Vai al contenuto

Ghigo

Scrittore
  • Numero contenuti

    1.541
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

468

Su Ghigo

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

1.970 visite nel profilo
  1. Ghigo

    Spirali di follia - Diego Zucca

    Titolo: Spirali di follia Autore: Diego Zucca Collana: Hekateion Casa editrice: Arpeggio Libero ISBN-10 : 8833520765 ISBN-13 : 978-8833520766 Data di pubblicazione (o di uscita): 18 dicembre 2020 Prezzo: 12 euro (cartaceo), 2,90 epub sul sito dell'editore, 2,95 kindle su Amazon. Genere: Thriller Pagine: 198 "Chi ha rapito Manu? E che strano gioco dovrà fare Samuele per riaverla? Una storia di follia, vendetta e redenzione, una sfida giocata sul filo del telefono tra omicidi e ricordi che si alternano come scatole cinesi. Tra incubo e realtà, un thriller incalzante, fatto di giochi di specchi, piccoli tasselli di un puzzle che si ricompone." Link all'acquisto: Sito dell'editore: (cartaceo) https://www.arpeggiolibero.com/spirali-di-follia.html (ePub) https://www.arpeggiolibero.com/spirali-di-follia-e-pub.html Amazon: (cartaceo e kindle) https://www.amazon.it/Spirali-follia-Diego-Zucca/dp/8833520765/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=spirali+di+follia&qid=1610026829&sr=8-1 (da Amazon a volte risulta non disponibile, ma se viene fatto il preordine, arriva entro qualche giorno) I seguenti solo cartaceo: IBS: https://www.ibs.it/spirali-di-follia-libro-diego-zucca/e/9788833520766 Mondadori: https://www.mondadoristore.it/Spirali-di-follia-Diego-Zucca/eai978883352076/ Feltrinelli: https://www.lafeltrinelli.it/libri/diego-zucca/spirali-follia/9788833520766 Il libraccio: https://www.libraccio.it/libro/9788833520766/diego-zucca/spirali-di-follia.html Libro co.: https://www.libroco.it/dl/Diego-Zucca/Arpeggio-Libero/9788833520766/Spirali-di-follia/cw653563721481778.html
  2. Ghigo

    Grazie a Writer's Dream perché...

    C'era un'utente @violaliena che più di una volta mi aveva invitato a iscrivermi qui anche solo per vedere. Io ero su meetale all'epoca e non mi interessava, stupidamente, partecipare a contest su due piattaforme differenti. Poi con le Olimpiadi sono stato costretto a iscrivermi se volevo partecipare. Partecipai ma non feci in tempo a pubblicare perché non avevo capito come si copiava il commento (quel tastino arancione) però il racconto, fuori concorso, piacque. Il primo vero contest che ho fatto è stato il Notte d'inchiostro organizzato dal grande @Nerio. Fu amore a prima vista. Da lì ho partecipato a diversi contest, mi sono divertito, ho avuto commenti utili (soprattutto i primi tempi, c'è da dire che ultimamente l'utilità dei commenti era pari a zero, se non ad alimentare l'ego, è sparita molta "cattiveria" che però è la cosa davvero utile se vogliamo migliorarci come scrittori). La cosa migliore che il sito mi abbia dato, oltre alle dritte, è stata l'amicizia, quella vera, con alcuni utenti che non sto a citare perché lo sanno già. Persone meravigliose. E oltre all'amicizia ho avuto buoni rapporti credo con tutti. Con alcuni staffer non ho legato più di tanto ma riconosco che hanno fatto un buon lavoro in tutti questi anni. Con altri invece mi sono trovato più a mio agio (come dimenticare da giudice al MI insieme a Cicciuzza ). Mi dispiace che il sito chiuda, perché era come una piccola casa dove ognuno sapeva di poter trovare una buona parola o conforto in caso di bisogno. Che dire, forza Russian Oniric Rustelle, abbiamo fatto la storia
  3. Ghigo

    [N20-2] C'era vita

    Ve la siete cavata egregiamente. Piaciuta. Traccia e boa prese in pieno. Alla terza tappa dovete far piangere
  4. Ghigo

    [N20-1] Quel che resta di un'estate

    Pulsar e Lizz insieme ero sicuro del genere che avreste scelto. Non è il mio genere e trovo difficoltà a leggerlo. NOn è questo il caso, il racconto diverte e intrattiene. Buona prova!
  5. Ghigo

    [N20-1] Spazi vuoti

    Avrei tanto voluto una traccia simile adoro questa canzone. Il racconto mi piace, descrive bene la scena di una gita organizzata. Manca forse di quel guizzo che lo avrebbe reso ancora migliore.
  6. Ghigo

    [N-20-1] Preliminari

    Questo è davvero il primo bacio divertente, non so perche ma a un certo punto ho iniziato a leggerlo sentendo la voce di Benigni nelle orecchie
  7. Ghigo

    [N20-1] La stirpe degli uomini dei

    Il racconto si fa leggere bene. Ben costruiti i personaggi. con più tempo lo puoi migliorare ancora di più, magari allungandolo con qualche colpo di scena in più
  8. Ghigo

    [N20-1] Di traslochi, nuvole e tradimenti

    Il titolo mi è piaciuto molto, il racconto davvero ben costruito, perfino commovente. Citazioni super
  9. Ghigo

    [N20-1] Il Narratore Millennial

    Sembro io quando guardo un film col cellulare in mano prova divertente
  10. Ghigo

    [N20-1] Presto scoppierà un temporale

    Io mi impiccherei Il racconto mi è piaciuto molto, mi ha ricordato un altro letto qui ma non ricordo se fosse tu o no (a memoria direi Bango) dove si alternavano 4 punti di vista e uno era il cane (che era infatti l'unico a vedere il morto). La cosa che mi è piaciuta di più è stato il nervosismo che hai impresso alla scrittura, non solo ai personaggi. Il finale si intuisce ma non sciupa la lettura assolutamente. Bella prova.
  11. Ghigo

    [N 20-1] E invece qualcuno si fermò...

    All'inizio ho pensato alla Christie. Poi quando ho capito che era la favola della piccola fiammiferaia ma da un altro punto di vista l'ho apprezzato ancora di più. Lieto fine? Non lo so, conoscendo le due autrici (le ho lette in thriller e horror mi pare) secondo me prima di arrivare in ospedale la fanno morire ma nel peggiore dei modi scherzo ovviamente, brave
  12. Ghigo

    [N20-1] Stelle mute

    Il racconto che non vorresti leggere sotto Natale. Mi sono piaciute le descrizioni interiori. Quelle esteriori meno. Mi spiego: quando parli di bacon e pancetta sembra quasi un deriderla, un fare la battuta cattiva (non che tu l'abbia fatta, ma come mi è suonata). Non credo che una in quella situazione arriverebbe a paragonarsi a bacon e pancetta e questo mi stonava all'orecchio mentre lo leggevo. Straziante.
  13. Ghigo

    [N20-1] La pietra di Papanice

    metterei andava Immagino tu sia calabrese? Piaciuto molto. Create aspettativa e poi il finale fa sorridere. Unico appunto fuorviante. Il Babbo Natale che visita la Russia non ha le renne che trainano la slitta, ma cavalli. Perché qui (sì, sto a Mosca) non viene Babbo Natale con Rudolph ma Ded Moroz (Nonno Gelo) con una slitta trainata da cavalli (e un vestito non della Coca Cola ma a volte blu, a volte rosso e a volte bianco, guarda caso i colori della bandiera russa).
  14. Ghigo

    [N20-1] Requiescant in pace (raccontino di Natale)

    Iniziamo bene Piaciuto. Mi hai fatto sorridere. A volte è vero. tutto sta in piedi, poi una piccola cosa viene spostata e tutto cade.
  15. Ghigo

    [N20-1] Kiss V

    Qui si vedono distinte due mani che scrivono, ma non è una pecca, anzi. Come le due voci. C'è molta poesia in questo racconto.
×