Vai al contenuto

Ghigo

Scrittore
  • Numero contenuti

    1.493
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

467 Straordinario

Su Ghigo

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

1.857 visite nel profilo
  1. Ghigo

    Notte Nero Inchiostro 2020 - Off Topic

    aggiungo. Cosa fai, Stregone bello tutto solo nel castello? guardi la tv o ti trastulli l’ucce...il pise... insomma quello ps. Se non ricordo male non è del tutto una novità il contest anonimo di Halloween, ma un ritorno alle origini. Il primo nero d’inchiostro a cui partecipai era proprio in forma anonima, organizzato dal putrescente grandissimo @Nerio con tanto di diretta su YouTube per le tracce e per la classifica finale. C’era anche un gioco nel gioco, ovvero indovina l’autore (vinsi io e conservo con amore il disegno al mio racconto che era il premio, ne indovinai bel 9 su 14 sempre in forma anonima). Il confundis non si chiamava così ma era valido. La ricordo ancora come l’edizione più divertente a cui abbia partecipato. Sono contento che sia stata rispolverata
  2. Ghigo

    Mezzogiorno d'inchiostro 141 — Off topic

    Se le tracce mi ispireranno, il tempo me lo permetterà (e parlo del tempo come orario, non come atmosferico), il Livorno vincerà #gab parteciperà, Volponi uscirà di casa, allora forse un pensierino ce lo potrei fare. E la cosa più difficile di queste è proprio il Livorno vincerà. Увидимся!
  3. Ghigo

    ... e tutto scorre

    corta corta. Per un toscano questa frase è sempre un colpo al cuore. Il racconto mi è piaciuto molto, mi ha anche commosso il rapporto zio-nipote, perché sono rapporti particolari pure questi. Un flusso joyciano di pensieri, come un album di memorie che si legge e ci perdiamo nelle tue parole, nei tuoi ricordi. Il muro di parole è certamente difficile da digerire (ma l'ho letto dal telefono e non si vede come sul computer, che è effettivamente pesantino) e la punteggiatura, sempre molto precisa nei tuoi altri lavori, qui è proprio come in un flusso di pensieri. Quindi ci sta che sia così, più libera dalle metriche tradizionali. Ti leggo sempre volentieri, brava
  4. Ghigo

    [MI 140] Una mongolfiera per te

    Piccolezza: il primo sì è privo di accento e negli altri due metterei della punteggiatura. Sì, ma cosa? (l'interrogativo lo metterei, visto che è una domanda). Sì, ti amo. Se non vuoi la virgola inventati qualcosa, ma così non mi piace molto. Anche qui metterei la virgola. Anch'io, amore (quando ci si rivolge direttamente alla persona la virgola è obbligatoria). Evita la ripetizione. Eviterei anche di nominare il Mulino Bianco, troppo inflazionata e in questo contesto mi distoglie da un inizio piuttosto serio (non ti dico che pensavo tu stessi scrivendo un dispotico, solo due righe più sotto ho capito che parlavi di adozioni). quell'estate suona meglio sabbie mobili Messo così penso a Coverciano, te lo dico subito. Meglio far capire di cosa parli. capisco il limite dei caratteri ma qui se lo riscrivi cambierei tot. Metterei chiamano un numero imprecisato di coppie... perché tot mi sembra troppo colloquiale e stride con lo stile poetico del tuo racconto. Se le mandi a Bobo Rondelli ti ci crea una canzone, davvero bello e poetico Se vuoi fare un rafforzamento su forse, metterei il punto. Altrimenti toglierei il forse dalla prima parte della frase. Avevamo dormito un paio d'ore a testa, forse. Adoro quel libro. righine azzurrine non mi piace. Righe azzurrine o righine azzurre. Ma due diminutivi mi stridono. gli abbracci In primis mi son detto cosa c'entra Cipro. HO controllato su internet e ho visto che è una stazione di Milano. Non tutti lo sanno, lo specificherei in qualche modo. errori di fretta: sì e no. Sì accentata, e non accentata e no una volta sola :) Anche la prima volta avrei scritto la giudice, perché me l'ero immaginato un uomo finche non sei passato al femminile a metà della conversazione (nell'altro pezzo intendo). Con la E accentata vera avresti risparmiato un carattere :P Bel racconto, da come lo hai scritto credo che sia autobiografico. Io ho conosciuto a Mosca una coppia livornese (guarda il caso ci ho attaccato bottone vicino alla Piazza Rossa perché ho sentito che parlavano, non italiano, ma livornese) che ha adottato un bambino russo e mi hanno raccontato i casini, cosa hanno dovuto oliare qui in Russia e come li hanno fatti patire. Però anche loro ora sono felici a Livorno col loro piccolo. Non ti sto a dire tanto su alcune piccolezze (oltre a quelle che ti ho segnalato solo per fartele notare in caso di revisione del testo) perché con la fretta e i caratteri c'è sempre da combattere. Però limiterei l'uso degli esclamativi, sembra che tu voglia dare enfasi a frasi che non ne hanno bisogno. Ne ho visti alcuni in questo testo. Rivedrei un po' di punteggiatura varia, ma sono sicuro che con più tempo a disposizione lo farai bene, il testo che avevo letto sugli scacchi da questo punto di vista era molto più curato, come se tu avessi avuto più tempo durante la giornata, qui noto una certa fretta, forse perché l'argomento è più difficile emotivamente. Per il resto mi è piaciuto molto, c'è molta poesia tra le parole. Bravo.
  5. Ghigo

    IoScrittore

    @BlackMamba io la scorsa partecipazione ho ricevuto 6 o 7 commenti per gli incipit, non ricordo e 9 o 10 per il romanzo intero (primo turno da incorniciare, secondo turno diviso a metà tra voti altissimi e bassissimi). Una ragazza ha ricevuto 20 commenti Per il libro. Non ho idea a chi lo diano in lettura e poi mi incuriosisce molto il fatto che chiedano voto numerico e giudizio (tipo 6-sufficiente o 5-mediocre). Non capisco il perché, si capisce che non do 10 e pessimo, al massimo posso cambiare una sfumatura perché ci sono voti da 1 a 10 Made non sbaglio solo 5 o 6 differenti giudizi. Io se avessi voluto mettere 6,5 avrei messo 6 e discreto. Penso che questa sorta di doppio voto crei ancora meno pari merito
  6. Ghigo

    IoScrittore

    @giozze anche il mio testo tre anni fa è stato segnalato da un lettore, però mi hanno tenuto in gara nei 300. Il lettore nel commento si era preso la briga di segnalare ogni parolaccia, ogni scena violenta (era un thriller) e concludeva dicendo che non era un testo adatto alla linea editoriale. Penso che tu abbia avuto più di una segnalazione se hanno deciso per la squalifica. Se può farti piacere io avrei voluto il tuo incipit, anche perché la tua lettera a gems è scritta di gran lunga meglio degli incipit avuti in sorte. Piattezza assoluta quest’anno, rispetto alla mia scorsa partecipazione dove avevo avuto in sorte generi più affini ai miei gusti. Secondo me il target dei lettori ama i narrativa generale ma non i thriller e la cosa si fa eclatante nella seconda fase
  7. Ghigo

    Niente è uguale

    Secondo te a sette anni non sanno che si chiama hashtag? Perché io a sette anni lo chiamavo cancelletto però per esempio Gaia ne ha cinque e mi ha già chiesto cos'è quello e io le ho detto che si chiama hashtag e lei lo diceva a sua cugina che quello è un hashtag. Però ci sta, è solo una mia riflessione lo faccio pure io fa l'asilo avrei detto. Almeno non è un'espressione che si usa a Livorno fa l'infanzia. Il linguaggio usato mi è piaciuto molto (c'ho tanti amici ecc...) ma in questo caso credo che un bambino direbbe perché o nulla, io ne ho cinque, mica li dici a tutti i segreti. ché con l'accento mi sembra troppo adulto per un bambino qui mi son commosso Che dire, un racconto dei nostri tempi visto dagli occhi dell'innocenza. Mi è piaciuto molto lo stile che hai adottato, ben si addice il linguaggio a una bambina (ma chi può farlo meglio di te...). Una bambina che vorrebbe e non capisce perché da un giorno all'altro tutto è cambiato. Come sempre i tuoi racconti sono molto realistici. Piaciutissimo (so che è orribile questo termine, ma piaciuto mi sembrava poco)
  8. Ghigo

    IoScrittore

    Confermo questa tendenza. Io avevo partecipato tre anni fa e gli incipit che mi erano toccati erano migliori. Alcuni erano originali, altri scritti benissimo. Per ora ne ho letti cinque ma quello che ho notato è piattezza di trama e personaggi. Almeno nei miei incipit.
  9. Ghigo

    IoScrittore

    Certo che anche il primo va a fortuna, se il mio finiva nelle mani di quelli che l'hanno giudicato in finale, non ci rientravo tra i 300. So di autori bravissimi che si sono fermati al primo turno per centesimi. Io tra i dieci libri avuti in sorte in finale non ho trovato buone cose, anzi, se al primo turno ho dato molti sette e otto, in finale ho dato diversi quattro e dall'incipit erano già pessimi come grammatica e sintassi, parlo di virgola tra soggetto e predicato, sei punti esclamativi consecutivi, consecutio errata e cose basilari della scrittura, oltre che trame trite e ritrite (e io difficilmente stronco, son di bocca abbastanza buona). Ma per me dare un 4 vuol dire che il libro era davvero brutto, non mi sarei mai sognato di dare 1 o 2. Al primo turno la mia fortuna è trovare chi lo ha apprezzato e ho ricevuto solamente 6 voti, se ne ricevevo 9 o 10 magari mi bocciavano. Sì, e qualcuno lo farà anche onestamente. Ma dai commenti che leggevo in giro lo scorso anno, in molti dicevano che si sarebbero vendicati dei libri rimasti in gara, oppure che avrebbero valutato con altri occhi, alla luce dei voti ricevuti. Questo non è giusto, a parer mio, però capisco anche che senza di loro (e mettici quelli che passano ma non hanno pronto il libro intero ma volevano solo pareri per l'incipit) toccherebbero 15 libri a testa ai partecipanti e non 10 come era tre anni fa. Oppure alla fine ricevi solo cinque o sei commenti e la media sarà con quelli.
  10. Ghigo

    IoScrittore

    Questa è la mia seconda esperienza. Tre anni fa partecipai con un altro libro e passai alla fase finale con la media di 8,5. Commenti e voti (tre anni fa si vedevano nella prima fase) davvero buoni. Nella seconda fase, invece, succede qualcosa. O entrano in gioco diversi fattori: lettori eliminati che si sfogano su chi è rimasto, gente che non apprezza il tuo stile, gente che magari cerca di affossare chi gli sembra possa avere chance. Non so. Resta il fatto che confermo ciò che ha detto @gimmy80. Ho avuto non 22 commenti come lui, ma circa una decina. 40% davvero positivi e 60% davvero negativi. Di quelli negativi almeno 2 hanno scritto per far male. Non hanno semplicemente evidenziato ciò che secondo loro non andava. Hanno deriso, hanno affondato il coltello girandolo. Uno di loro, si capiva dal commento, non era andato oltre la sinossi (che indicava il finale e secondo lui gli avevo sciupato la lettura), un altro ha citato fuori contesto ogni parolaccia e ogni scena violenta del libro senza dire una parola sul testo, concludendo che non rientra nel registro GeMS. Fuori contesto perché "sei figo" se detto in narrazione è normale che sia un linguaggio non da letteratura, ma se detto da una ragazza straniera di 16 anni è normale. Questo per dire che è vero, molto va a fortuna. Se i tuo racconto va in mani oneste o no, se va a chi ama i thriller (nel mio caso) o se proprio li odia. Bisogna prendere questi commenti e valutarli, pensare che chi ci legge non detiene la verità assoluta e soppesare i commenti. Perché c'è differenza tra (due commenti che mi erano arrivati): "La grammatica è buona ma la storia non rientra nelle mie corde, le scene violente mi hanno impressionata" e "Ma questo è un polpettone insipido, come hai fatto a finire nei 300 finali?". Per fortuna c'erano anche due dieci disinteressati
  11. Ghigo

    Mezzogiorno d'inchiostro 137 – Topic ufficiale

    complimenti a @AnnaL. e @Macleo per la vittoria. Ringrazio la persona che mi ha votato e l'abbraccio virtualmente I miei voti erano andati a @Profilo fake di ITG @Ton e @AnnaL. perché in un modo o nell'altro mi avevano colpito di più. La mia menzione d'onore era per @Miss Ribston rimasta fuori per un soffio. A rileggervi!
  12. Ghigo

    [MI 137] Uno splendido compleanno

    Sì, il suggerimento mi è piaciuto, tanto che nella mia versione l'ho aggiunto subito Grazie (converrai con me che non si capiva dal commento precedente se fosse piaciuto o meno
  13. Non mi intendo di scacchi, ma credo che si dica scacco matto, cioè quando non c'è più scampo. Scacco al re si può sempre correggere, ce ne sono diversi durante una partita, ma potrei sbagliarmi. Il racconto mi è piaciuto molto nella sua parte iniziale e le atmosfere, ho avuto un po' di difficoltà nella parte centrale. Il finale mi è sembrato un po' abusato, ma mi è piaciuto. Racconto letto molto volentieri.
  14. Ghigo

    [MI 137] Uno splendido compleanno

    Però il fatto che il messaggio passato sia quello deve farmi riflettere, quindi ben vengano i commenti come il tuo che mi aiutano a cercare di capire il perché sia passato un messaggio invece dell'altro. La famiglia ho cercato di renderla reale con dei difetti, senza fare la famiglia del mulino bianco questo però ha portato a pensare che a lui non piacesse la sua famiglia, esclusa Rosa.
  15. Ghigo

    [MI 137] Uno splendido compleanno

    i toscanismi ogni tanto mi sfuggono grazie del commento. Grazie della lettura. Il commento mi dice poco se sia piaciuto o meno (anche se la parola tormentone mi spinge a pensare a un no) toscanismo grazie del commento. Sinceramente nelle mie intenzioni era un horror. La vecchia era reale, un demone, e si impossessa di una persona normale per fargli fare una strage, per questo lui non aveva nessun problema, nessun sospetto prima, salvo poi fargli rendere conto di quello che ha fatto dopo la strage. Ciao, grazie del commento. In teoria è un controsenso, ma in due contesti diversi. Solo tu puoi salvarli uccidendoli, ma non puoi farci nulla è riferito al destino, non potrai cambiarlo se non uccidendoli, ma mi rendo conto che non sia riuscito il massimo. La notte buia e tempestosa non la sopporto nemmeno io, la pioggerella l'ho aggiunta solo per dare un motivo in più al ritardo. Nella mia idea questo avrebbe dovuto essere un horror. La vecchia è una creatura demoniaca uscita da qualche altro universo che si impossessa di persone normalissime (lui era un po' stressato, ma tutto era ok nella sua testa) e gli insinua immagini terribili false costringendolo a gesti estremi salvo poi rivelare alla persona con estremo sadismo quello che ha fatto, mostrandogli un futuro roseo (forse anche quello non reale) per fargli compiere il gesto estremo. Ma dai commenti di tutti penso di non esserci riuscito. Grazie del passaggio e del commento. Il mio racconto è passato in modo totalmente inverso a quello che volevo. L'uomo è normalissimo, non ce l'aveva con la famiglia. Ma la vecchia è un demone reale uscita da qualche universo parallelo e gode nel distruggere le famiglie, nel far compiere stragi alle persone. Potrebbe apparire ovunque, anche nella casa più amorevole. L'uomo non era uno squilibrato e le immagini che vede gli vengono mostrate con estrema chiarezza e non sono reali né le prime, né le seconde, non è detto che sarebbero successe. Ma dai commenti di tutti vedo che è passato il messaggio che la voce lui l'abbia immaginata, invece è reale di quel demone Nella mia idea doveva essere un horror puro. Shining il libro è di gran lunga superiore, anche se non disdegno il film come King o molti altri. E' un buon film. Ma il libro è stupendo. Grazie del passaggio e dei consigli. Mi manca questo film. Ma davvero Sordi ha fatto un tipo horror? Non lo sapevo, me lo cerco. Grazie del passaggio e del commento positivo Grazie del commento e del passaggio. Il racconto aveva la pretesa di essere solo un horror, nessuna sociologia di un uomo stressato portato alla strage. No, un demone prende un uomo e gli fa uccidere tutti e poi suicidarsi, come in molti casi che ho sentito in cui i vicini erano increduli. Il racconto è partito nella mia testa proprio dalla scena della vecchia. Ciao, grazie del commento e del passaggio. Sinceramente nella mia idea non era un raptus, ma proprio un horror dove un demone spuntato da universi paralleli prende possesso di un corpo facendogli vedere cose non vere (il figlio che si droga, la ragazza distratta ecc...) per fargli fare la strage e poi cambiare sadicamente e fargli vedere un futuro roseo per spingerlo al suicidio (queste cose anche non vere). La scena da cui è nato il racconto era la vecchia sadica, un demone. L'uomo non avrebbe mai fatto quella strage Ho scritto solo Gab, come hai fatto a collegarlo sei del KGB? Comunque se credi alla vecchia, altrimenti la ragazza diventa un avvocato nella seconda visione (mi pare avvocato, l'ho scritto tardi) Grazie a tutti.
×