Vai al contenuto

-Big Babol-

Utente
  • Numero contenuti

    18
  • Iscritto

  • Ultima visita

4 Seguaci

Su -Big Babol-

  • Rank
    Sognatore
  1. -Big Babol-

    Genitori Peter Pan e figli adulti

    In effetti a certi individui non dovrebbero permettere di far figli. Vedere bambine che imitano le veline e parlano del grande fratello, quando mia sorella di 10 anni gioca con le Barbie e pensa ai cartoni animati mi fa una tristezza assurda... L'idea dei corsi per diventare genitori non mi sembra una cattiva idea, quanto meno prima di farli una capisce a cosa va incontro. Ci sono tanti bambini nati nella mani sbagliate. E' anche vero, però, che non credo si possa stabilire chi è il genitore modello, Siamo tutti esseri umani, e siamo diversi. Nel limite del buon senso ciò che è giusto per me può non esserlo per te.
  2. -Big Babol-

    ...E gli amici?

    Credo che tra i miei amici siano solo un paio quelli che hanno aperto un libro nella loro vita, fuori da scuola. In effetti mi dispiace, perchè non sarebbe male poter scambiare con gli altri pareri, consigli e opinioni, ma quando provo a nominare la parola "libro" ridono e mi sfottono perchè leggo. Il che mi fa abbastanza tristezza, in realtà.
  3. -Big Babol-

    Adozioni: meanwhile, in England...

    Una decisione saggia. Finalmente qualcuno comincia a ragionare.
  4. -Big Babol-

    Aborto/Eutanasia

    Io sono a favore, però secondo me il punto è un altro. Una persona dovrebbe essere libera di scegliere. Se una donna rimane incinta dovrebbe poter abortire, se vuole, però considerando anche le sue responsibilità. Non è colpa del figlio che sta per nascere. Tuttavia non considero l'aborto un omicidio. Per quanto riguarda l'eutanasia non capisco perchè se una persona vuole morire non sia libera di farlo. Tenere una persona attaccata ai macchinari, farle passare 20 anni in coma magari sapendo che non ci sono speranze per lei mi sembra assurdo. Soprattutto se una persona nel suo testamento biologico dichiara il contrario.
  5. -Big Babol-

    La bellezza è potere - donne usatela.

    D'altronde, cosa ci si può aspettare da una donna del genere, con la faccia talmente tirata da non riuscire nemmeno a muovere la bocca? Le esponenti femminili del Pdl hanno tutte lo stesso naso, gli stessi occhi, gli stessi zigomi e le stesse tette. E sono andate tutte con lo stesso uomo. Questo è il loro concetto di meritocrazia. "Sono bella e voi no. Siete gelose perchè non potete andare a letto con i potenti e diventare ministre." Infatti ciò che gli elettori di destra dicono più spesso è che le donne di sinistra sono brutte. Un'uscita del genere era più che prevedibile. Ed è veramente demoralizzante sapere com'è ridotto questo paese.
  6. -Big Babol-

    Le sottolineature nei libri

    Non sono mica oggetti sacri! La componente importante è la parola, non la carta su cui viene stampata ^^ Punti di vista. per me tutti i libri che acquisto o che mi vengono regalati col cuore diventano automaticamente oggetti sacri. Oddio, un regalo fatto con il cuore ha sempre un grande valore, indipendentemente dalla sua natura. lol Ero ironica, però da una parte è vero. Mi sembra brutto scriverci sopra, anche se non si rovinano, naturalmente, la parole. Poi magari dipende anche dal fatto che quando leggo sono troppo presa dalla storia per segnare ogni frase che mi colpisce.
  7. -Big Babol-

    I ragazzi non sanno più pensare?

    Diciamo che io frequento un paesino nel golfo, e tutta la città è così. I miei nonni sono ignoranti perchè per mancanza di possibilità hanno dovuto lasciare la scuola a 8 anni, uno per lavorare nel mercato nero durante il dopoguerra, l'altra per fare la lavapiatti in un ristorante. I miei genitori non li includo per il semplice fatto che hanno lasciato la Calabria da bambini e sono venuti al Nord. Ma quando vado lì gli amici di famiglia sono pescatori, commercianti e sempre per lo stesso motivo dei miei nonni il livello culturale è quello. Comunque io non dico che sono stupidi, ma ignoranti, che è tutt'altra cosa. Di ignoranti è piena tutta l'Italia, e il mondo. La differenza con il Sud in questo caso sta nelle ossibilità offerte per migliorare la situazione. Al Nord ci sono e i ragazzi se ne fregano altamente, al Sud mancano e ci sono persone intelligenti sprecate.
  8. -Big Babol-

    I ragazzi non sanno più pensare?

    Infatti non considero chi parla il proprio dialetto un ignorante, anzi. Anch'io conosco il mio dialetto, ma mi riferivo a chi conosce solo esclusivamente quello come mezzo per esprimersi, e non conosce la lingua italiana.
  9. -Big Babol-

    I ragazzi non sanno più pensare?

    Scusami, non so cosa tu conosca del Veneto e delle regioni limitrofe (Emilia Romagna e Lombardia sarebbero regioni "ignoranti"? ) ma io ci vivo e non riconosco proprio per nulla l'immagine da te descritta. E vivo in una zona rurale, fa un po' tu. Posso dire lo stesso per quanto riguarda il sud Italia. Chiedo scusa se mi sono espressa male. Non intendevo indicare il Veneto piuttosto che l'Emilia Romagna come regioni "ignoranti". Ho detto Veneto perchè viene chiamata anche Calabria del Nord e perchè, diciamo, viene vista come una regione piuttosto chiusa, ma così dicendo ho fatto erroneamente di tutta l'erba un fascio. Per quanto riguarda il Sud non parlo per luoghi comuni o sentito dire. Io sono figlia di calabresi, figli di calabresi e conosco moltissime persone (anche parte della mia famiglia, a partire da nonni e zii, ma anche giovani) che si rispecchiano perfettamente nel quadro esposto in questo articolo. Naturalmente anche questa è un pò generica come considerazione. Le eccezioni ci sono dappertutto, infatti ho detto che molti giovani al Sud stanno riscattando la propria fama negativa. Detto questo non so in che zona del Sud vivi, ma nella parte che io conosco, frequento e dalla quale provengo è così.
  10. -Big Babol-

    Scienza e religione

    Scusate, ma tornando al discorso iniziale volevo dire una cosa. Io sono atea di famiglia cattolica. E so per certo che, tranne alcune eccezioni, nessun fedele crede veramente in un uomo con la barba bianca seduto sopra una nuvola che crea il mondo in sette giorni. Il Big Bang è stato accettato persino dalla Chiesa come teoria sulla nascita dell'universo (anche se solo di recente) ma questo dimostra che scienza e religione (dando per scontato che stiamo parlando di cattolicesimo, che è, tra le altre cose, una delle religioni più rigide e severe) non sono inconciliabili. La fede non si basa sul credere o meno alle scienze, ma sull'affidarsi spiritualmente ad un qualcosa di più elevato dell'uomo, qualcosa di ultraterreno.
  11. -Big Babol-

    Le sottolineature nei libri

    Perchè rovinare così i libri? .-. Ok scriversi su un foglio qualche frase che colpisce, ma rovinarli facendoci linee sopra mi sembra un atto di vandalismo u.u
  12. -Big Babol-

    I ragazzi non sanno più pensare?

    Avendo sedici anni vengo automaticamente inclusa nella categoria "ragazzi che non leggono/ non studiano/ non sanno parlare e/o scrivere la propria lingua" e devo dire che questo pensiero mi offende, anche se devo ammettere che per gran parte dei miei coetanei è vero. Passo cinque ore al giorno in una classe di ignoranti (nonostante frequenti un liceo linguistico, che suppone una certa apertura mentale quantomeno) e mi viene da piangere sentendo alcune sparate. La colpa principalmente è loro, non dei genitori o degli insegnanti. Non si tratta solo di prendere in mano un libro, ma del fatto che ci sia la mancanza più totale di una cultura generale minima o di una coscienza della società in cui vivono. E questo non perchè gli insegnanti non li stimolino, ma perchè loro non hanno voglia. Personalmente nessuno mi obbliga a seguire un telegiornale, o a interessarmi di politica o a leggere un libro, L'ho sempre fatto di mia spontanea volontà perchè mi piace, e devo dire a difesa dei miei coetanei che fortunatamente ce ne sono molti altri come me. Ma ce ne sono dieci volte tanti che sguazzano beatamente nel loro mondo immaginario a base di Grande Fratello o simili, e il giornale più impegnativo che abbiano mai letto è Cioè. Mi fa anche tristezza, però, sentire gli adulti parlare di noi con una così grande mancanza di fiducia. Onestamente anche a me, sentendo certi discorsi, viene voglia di mollare tutto e andare a fare la shampista. Quando penso al mio futuro vorrei suicidarmi. Mi aspettano altri 10 anni di studi (minimo) in un paese dove i laureati lavorano da McDonald's e per costruirti una carriera devi rifarti le tette e andare a letto con il tuo capo. Poi si lamentano della fuga di cervelli. Ammetto comunque che l'estrazione sociale fa la sua parte. Prendendo per esempio il sud Italia bisogna riconoscere che l'ignoranza regna sovrana sia tra i quattordicenni che tra i quarantenni, anzi, forse i figli ancora ancora si stanno salvando. E la stessa cosa nel profondo Nord (Veneto e regioni limitrofe, o anche nella bergamasca) dove non parlano l'italiano, ma solo il dialetto e vivono con le stesse convinzioni dell'ottocento. Ciò non toglie che ci sia diversi insegnanti non qualificati che pretendono di insegnare quello che non sanno. u.u
×