Vai al contenuto

Marco Scaldini

Scrittore
  • Numero contenuti

    316
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

366 Straordinario

4 Seguaci

Su Marco Scaldini

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Montecatini Terme

Visite recenti

2.577 visite nel profilo
  1. Marco Scaldini

    Echos Edizioni

    @Daniela F.P.Ciao, scusa la curiosità: a te i diritti di autore li hanno pagati?
  2. Marco Scaldini

    La nave di Teseo

    E' più facile che un cammello passi attraverso la cruna di un ago che non che La Nave di Teseo pubblichi un esordiente da invio spontaneo. Fa semplicemente parte di quelle casi editrici da dimenticare, per quanto riguarda le speranze di pubblicazione.
  3. Marco Scaldini

    Bollati Boringhieri

    Si tratta di una casa editrice storica. Tenerla nel gruppo "Da testare" equivale a mettere in questa lista Einaudi o Sellerio.
  4. Marco Scaldini

    Dreambook Edizioni (Sidebook)

    @mutantboyHai poi ricevuto il contratto? Perché dalla discussione precedente risultava a pagamento ma adesso (almeno a giudicare dal sito) non sembrerebbe.
  5. Marco Scaldini

    Brè Edizioni

    Ricevuta risposta personale dal direttore editoriale Aiolfi poco dopo l'invio della mia proposta (e quando mi ha risposto erano le 20.30 di un venerdì sera!) Ovviamente non è entrato nel merito dell'opera che devono ancora leggere e valutare (e per conoscerne l'esito dovrò attendere il periodo canonico), però Aiolfi è davvero un unicum nell'editoria!
  6. Marco Scaldini

    Pacini Editore

    Quando facevo l'università a Pisa era una casa editrice specializzata in dispense universitarie.
  7. Marco Scaldini

    Adelphi

    @MASSICISiamo di fronte a un equivoco. Il lavoro di un editore come Adelphi non è quello di leggere manoscritti, bensì di pubblicare libri. Come per tutte le grandi casi editrici, questi libri provengono in misura trascurabile dagli invii spontanei e, considerato che per Adelphi questa percentuale si attesta intorno allo zero virgola zero, se davvero il loro lavoro consistesse nel valutare gli invii spontanei sarebbero falliti da tempo. Invece...
  8. Marco Scaldini

    Monetti Editore

    @Renoir 50 copie in un anno sono tutt'altro che pochine per una piccola casa editrice. Il novantacinque per cento dei libri pubblicati vende meno. Molto meno. Pubblicando con le piccole, io non le ho quasi mai raggiunte.
  9. Marco Scaldini

    Adelphi

    @Steve Warren Ciao Steve, leggo dal tuo profilo che sei anche redattore ma dagli apprezzamenti che esprimi sull'operato delle case editrici credo tu non lavori in una grande realtà. Riassumo qui quello che ho già espresso altrove e che mi proviene dalla diretta conoscenza della redazione di case editrici di grandi dimensioni, che ho bazzicato come traduttore e autore. Gli invii spontanei sono in genere trascurati, per più motivi: carenza di personale per i tagli dovuti alla crisi, scarsa o nulla propensione a rischiare con gli esordienti, sempre per la crisi di cui sopra, scarsissima fiducia nella possibilità di poter pescare qualcosa di buono nel mare magnum degli invii spontanei. Perché allora, ti chiedi giustamente, mantenere aperto quel canale? Non è che dobbiamo cercare una risposta logica a tutti i costi, le case editrici anche grandi presentano incongruenze e disfunzioni come tutte le aziende: magari il web designer ce lo ha messo perché ha chiesto alla persona sbagliata, magari prima volevano occuparsene e poi no ma ormai è rimasto lì, magari chissà che altro. Quello che è assurdo sperare è che ti forniscano una risposta dettagliata e personale, magari adducendo le motivazioni del rifiuto. Si ricade nel discorso di prima: credo che sia dagli anni sessanta (cioè da dopo la crisi petrolifera del '73) che le case editrici abbiano tagliato la figura del lettore di manoscritti, prima tradizionale compito dell'ultimo arrivato in redazione. In genere c'è il silenzio, oppure una risposta precompilata. Per più motivi, non ultimo quello di un aneddoto che ho già riferito altrove e che ripeto qui: per un mio romanzo dovevo narrare per l'appunto un episodio di una serie di lettere di rifiuto spedite da una casa editrice; nella finzione romanzesca erano personalizzate ma, come mi disse la editor che mi seguiva, nella realtà non ci pensavano neppure. Nessuno è più suscettibile di uno scrittore nei riguardi della sua opera e dirgli chiaramente che è l'autore di una ciofeca li avrebbe esposti a spiacevoli e inutili contenziosi. La dimostrazione la trovi nel fatto che qualcuno si è adombrato solo per il fatto che gli hanno detto che non possedeva i requisiti...
  10. Marco Scaldini

    Adelphi

    Se io, sconosciutissimo sconosciuto, faccio un impudente tentativo per essere pubblicato nella stessa collana che ospita Milan Kundera, non posso prendermela se mi dicono che non ho i requisiti. Me la sono cercata. (E con io, intendo proprio io Marco Scaldini, non altri).
  11. @TuSìCheValeAnche io credevo che dopo aver pubblicato con un grande editore fosse relativamente facile trovare un agente. No. Solo una piccola agenzia si è offerta di rappresentarmi e ha opzionato un mio romanzo per un anno, senza poi riuscire a piazzarlo. Allo scadere dei 365 giorni mi sono ripreso il libro, per pubblicarlo da solo con una piccola casa editrice.
  12. Confermo la gestione fatta con i piedi di cui hanno parlato anche gli interventi precedenti. Per il mio terzo libro con la grande casa editrice mi fu pagato un anticipo a cinque cifre, l'editor ci lavorò sopra per un anno e mezzo e poi, per ragioni a me incomprensibili, ne fu stampato un numero di copie esiguo che non permise una distribuzione capillare. Ovviamente le vendite furono risibili, anche e soprattutto perché in libreria non si trovava. Perché vanificare così un investimento sostanzioso di tempo e denaro? Mistero.
  13. Marco Scaldini

    Marco Scaldini

    Come recita il sottotitolo il blog non tratta niente in particolare: si occupa di letteratura, fumetti, cinema, politica, istruzione e nostalgia dei tempi andati ma sempre e comunque in maniera leggera, disimpegnata, politicamente scorretta e al limite della superficialità. https://marcoscaldini.blogspot.com/
  14. Marco Scaldini

    Segreti in Giallo Edizioni

    Periodico reminder per il trasferimento di questa casa editrice fra quelle non a pagamento (e che pagano puntualmente i diritti d'autore).
  15. Marco Scaldini

    Meucci Agency

    Potrebbero almeno dare una bambolina di consolazione a chi perde la gara di velocità...
×