Vai al contenuto

Ngannafoddi

Scrittore
  • Numero contenuti

    797
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

Ngannafoddi ha vinto il 18 maggio

Ngannafoddi ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

370 Straordinario

5 Seguaci

Su Ngannafoddi

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Cefalù
  • Interessi
    Prelevare le anime delle capre per portarle nell'aldilà.

Visite recenti

2.802 visite nel profilo
  1. Ngannafoddi

    CartaCanta Editore

    Avete provato a entrare sul loro sito e a cliccare su "News"? Io l'ho fatto, e mi compare una pagina scritta in coreano . Ho tradotto. Si parla di un certo Chung, del Presidente Trump, della Corea del Nord, di Seoul... Spero di non passare guai per aver letto queste informazioni segretissime . Un attimo, ma cos'è quella cosa nel cielo che punta dritta verso la mia finestra? Sembra un missile... aiut
  2. Ngannafoddi

    Delos Digital

    Potresti rivelare le motivazioni della risoluzione?
  3. Ngannafoddi

    Eretica Edizioni

    Il mio libro pubblicato da Eretica, su Amazon, era presente soltanto in formato digitale. Quindi esistono gli ebook su vari store, anche su Amazon.
  4. Menomale che sei intervenuto caro @ElleryQ, perché io mi irrito quando vedo aspiranti scrittori che non rispettano gli argomenti delle discussioni. Molto spesso sono gli stessi che propongono un manoscritto di fantascienza a editori che pubblicano esclusivamente romanzi rosa e si giustificano dicendo: "speravo che con la mia storia-bomba si convertissero ad altri generi più migliorissimi". Ora mi fermo, altrimenti comincio a parlare di quanto mi irritano i colleghi scribacchini che vogliono diventare scrittori pur odiando la lettura, quelli che "amo scrivere ma a leggere devono pensarci gli altri perché io proprio non ci riesco perché mi viene da vomitare perché le lettere nere sulle pagine bianche mi fanno girare la testa".
  5. Quelli che firmano col primo editore che propone loro un contratto editoriale, e non avvisano di ciò le altre millenovecentonovantanove case editrici alle quali hanno spedito il manoscritto così da testare la bontà della propria opera. Tanto si sa che per le case editrici è un passatempo quello di leggere tutta la merda che intasa le loro caselle mail.
  6. Mi irritano gli scrittori che si irritano per i difetti di altri scrittori. Mi irrito quando guardo allo specchio la mia faccia verde.
  7. Ngannafoddi

    Fratelli Frilli

    Il distributore chi è? Il link che si riferisce alla distribuzione porta alla stessa pagina iniziale del sito...
  8. Un attacco improvviso di menopausa mi sta costringendo ad aggiungere altre due categorie di scrittori irritanti a questo elenco. Quelli che: a me hanno mandato la mail di avvenuta ricezione e a quell'altro fallito no, quindi io ho superato la prima fase perché sono il più migliorissimo scrittore del mondo. Quelli che: siccome non mi hanno inviato la mail di avvenuta ricezione, ho rispedito il manoscritto altre centordici volte. Secondo voi hanno qualche problema con le mail? P.S. la categoria che qui sul WD si diverte a far scappare i pochi editori presenti che si azzardano a interagire con gli utenti (categoria già nominata da me medesimo) ha colpito ancora questa settimana. Le emorroidi vi devono venire grandi come angurie!
  9. @ElleryQ, e questi invece chi sono? https://www.facebook.com/isognatoriedizioni/ A quanto pare, Sogni di Carta è un nuovo progetto de I Sognatori Casa Editrice. Il link della home page del sito è infatti http://www.casadeisognatori.com/ e non quello che c'è qui in alto. Dal loro sito: “Sogni di carta” è il nome del nostro servizio di stampa su richiesta e offre soluzioni adatte a tutte le esigenze. Sono presenti due cataloghi diversi, quello vecchio della casa editrice "tradizionale" I Sognatori e quello nuovo POD di Sogni di Carta. Dal 2018 pubblicano soltanto in print on demand e quindi i nuovi titoli finiscono nel catalogo di Sogni di Carta. Seguendo il link Amazon di uno dei nuovi titoli, vedo che il libro risulta pubblicato col nome I Sognatori, quindi mi sembra di capire che la casa editrice continui a chiamarsi sempre I Sognatori. Ora scusa, ma il cervello mi fonde. Spero sia tutto chiaro a chi leggerà questa spiegazione.
  10. Perché nel logo di questo "editore" c'è scritto I Sognatori Casa Editrice se poi si chiamano Sogni di Carta? Su Facebook si chiamano I Sognatori Edizioni, su Google li ho trovati come I Sognatori, ma qui sul WD per trovarli mi ci è voluto un secolo non sapendo che erano finiti tra i POD (Naturalmente cercando sempre da Google perché a me la ricerca del WD continua a non funzionare). Ma la domanda è: perché non aggiungere al titolo in alto anche I Sognatori Edizioni così il prossimo che li cerca non ci impiega un'eternità? Che poi sotto, nel nome POD, c'è scritto infatti I sognatori...
  11. Per quel che ne so, non dovrebbe accadere nulla. L'importante è che il libro non sia disponibile. Tanto, quando lo ripubblicherai, chi vorrà acquistarlo non avrà motivo di andare a cercarlo nei vecchi link, e comunque sia non potrebbe acquistarlo. Quelli di scrittori in causa mi hanno detto che, dopo la comunicazione di "fuori catalogo", ci vuole molto tempo perché i titoli vengano rimossi dagli store (il mio è stato un caso eccezionale), e in alcuni casi qualche autore non è riuscito nemmeno a ottenere la dicitura "non disponibile" dopo il loro intervento. Loro infatti puntano a quello, cioè a far ottenere la non disponibilità della vecchia versione. E ci sono autori (anche qui sul WD) che dopo dieci o più anni si ritrovano con libri presenti ancora sugli store di precedenti editori. In un caso (me lo ha riferito l'autore stesso), un libro è presente sul negozio online di un grosso distributore, edito da una casa editrice che non ha mai pubblicato quel libro. Io non credo che avrai problemi quando riproporrai l'opera per una nuova pubblicazione, perché gli editori queste cose le sanno. A loro interessa che nessun altro possa guadagnarci sopra indebitamente.
  12. In questo caso non hai di che preoccuparti: non c'è alcuna vendita indebita della tua opera né violazione del tuo diritto d'autore. Scrittori in causa mi ha detto che io sono stato molto fortunato perché non è mai così immediata la rimozione definitiva dei link. Loro infatti puntavano a rendere il mio libro "non disponibile", e invece con la mia insistenza e le mie email inviate direttamente a ogni servizio clienti dei distributori sono riuscito a ottenere la totale scomparsa del titolo. Forse solo in un caso appare ancora la sinossi senza però la copertina. Il fatto che ci siano ancora i link d'acquisto del tuo libro in quei pochi store, non ti impedisce a ripubblicare la stessa opera con un altro editore. Non corri infatti alcun rischio che qualcuno possa acquistare la versione precedente del vecchio editore. Poi, certo, puoi sempre chiedere un consiglio a scrittori in causa che sono gentilissimi, ma questo che ho appena scritto è ciò che mi hanno spiegato loro. Buona fortuna!
  13. @sefora, scusami, ma il tuo libro si può acquistare su qualche sito? Oppure compare solamente come "non disponibile" e "fuori catalogo"?
  14. Finalmente ho risolto del tutto il mio problema! Ed eccomi qui per spiegare il modo in cui ci sono riuscito e per aiutare tutti coloro che si trovano o si troveranno nella mia stessa situazione. Pochi giorni dopo il mio ultimo intervento in questa discussione, mi sono messo di impegno per porre fine all'ingiustizia che stavo subendo. Così, ho cercato il mio libro su internet e l'ho trovato su otto store online. Ho quindi contattato tutti e otto i distributori spiegando la mia situazione e chiedendo la rimozione del titolo ormai fuori catalogo. Mi hanno risposto in cinque, tre dei quali hanno immediatamente rimosso il mio libro. Ne restavano però ancora cinque e il nervoso mi spingeva a spaccare tutto in casa e a gettare oggetti fuori dalla finestra sui passanti. Allora, come suggeritomi da @L.K.Brass (lo ringrazio davvero tanto), mi sono rivolto a scrittori in causa. Questi ultimi mi hanno risposto in giornata e mi hanno invitato ad acquistare una copia del mio ebook per accertarmi se realmente il libro fosse acquistabile, e l'acquisto purtroppo è andato a buon fine (erano gli ultimi cinque euro che mi rimanevano in tasca, ma comunque quella sera ho potuto cenare con un nutriente epub condito con olio e sale). Allora ho ricontattato scrittori in causa e siamo passati al livello successivo (il mostro andava ancora sconfitto). Mi hanno aiutato a scrivere una bella lettera al mio ex editore (io non ci riesco da solo, mica sono uno scrittore!) con tanto di leggi e parole giudiziarie e l'indomani l'ho spedita con raccomandata A/R. Appena l'editore ha ricevuto la raccomandata con tutti quei paroloni si è fatto la cacca addosso subito messo all'opera per risolvere il problema ed evitare la galera che io ricorressi alle vie legali. E mi ha in breve tempo inviato una mail con le scuse (si erano dimenticati di inviare le comunicazioni agli store, dopo che per ben tre volte mi aveva assicurato di averle invece inviate, perché non se ne occupava lui direttamente e bla bla bla...), chiedendomi più tempo rispetto ai 15 giorni di tempo che gli avevo dato. In un paio di giorni tutti i miei ebook sono scomparsi. Non solamente resi "non disponibili" o "non acquistabili" ma proprio scomparsi. Tranne che su uno store famoso che inizia per I e finisce per S. Io però non sono uno che si arrende facilmente (a parte quando si tratta di ottenere l'utilizzo di un organo che si trova tra le gambe delle donne; riguardo quello, ormai mi sono arreso all'idea di morire vergine ), e quindi ho ricontattato personalmente quel distributore e ho minacciato di morte chiesto nuovamente la rimozione del libro. L'indomani, che è oggi, mi hanno risposto alla email. Sono andato a controllare e il mio libro non c'era più. Rimosso anche lì. Ormai il mio ebook non è più acquistabile da nessuna parte! Quindi non arrendetevi, siate cocciuti e fate rispettare il vostro diritto d'autore. Scusate se me la sono allungata troppo e se in alcuni casi sono andato Orni Torinco.
  15. Ngannafoddi

    Biancoenero Edizioni

    Per battute intendi caratteri o parole?
×