Vai al contenuto

Emy

Sostenitore
  • Numero contenuti

    4.378
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    2

Emy ha vinto il 10 marzo

Emy ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.797 Più unico che raro

Su Emy

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Trento
  • Interessi
    Lettura & scrittura

Visite recenti

14.455 visite nel profilo
  1. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    @bwv582 quando è il tuo compleanno? Bisogna fare una colletta per regalarti un paio di occhiali da vista. "Orgoglio e pregiudizio" non è un'opzione. A meno che tu non abbia una sfera di cristallo e conosca in anteprima i libri della seconda tappa.
  2. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    Bef, ricordi la roba che ho scritto per la staffetta delle OL? Credo che rispolverò il personaggio e la mia metà del racconto per ricamarci appunto la storia per il contest
  3. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    Mi sa che abbiamo lo stesso spacciatore Premetto che la qualità del file non è ottima, però è leggibile. Ho caricato il libro qui @luca c. Minumum Fax ha sempre ottime pubblicazioni. Segno magari per il prossimo acquisto in libreria. Grazie!
  4. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    Ho letto Delitto e castigo a liceo, Il buio oltre la siepe di recente, di Siddharta ricordo di aver letto alcune parti però ora potrei approfittare per completare l’opera. Jim Carroll, a essere sincera, non conoscevo nemmeno. Ancora niente idee. Vorrà dire che pure in un contest così lungo avrete le mie notizie alle 23:59 del giorno di scadenza (che manco ricordo con esattezza) p.s. Per chi legge in inglese e vorrebbe dare un'occhiata al libro di Carroll, con il permesso dello staff, potrei allegare il pdf in suddetta lingua.
  5. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    Che bel meshup che ne verrà fuori!
  6. Emy

    Il pozzo

    A proposito di micro. Sai quel tuo micro-sciupafemmine dall'inizio racconto? A un certo punto, però ti supplico non ridere, avevo pensato che i protagonisti fossero microbi. Sai la parte iniziale in cui parli anche dei ranghi, della scuola panza. Ecco, per qualche attimo ho pensato fosse una storia in cui i microbi avevano le sembianze umane.
  7. Emy

    Il pozzo

    Non sono stata brava come Rica, a capirlo subito. Ammetto. Ora devo dirti una cosa, di cui forse non mi sono resa conto nel momento in cui scrivevo il mio primo commento, ma credo di essere stata molto prevenuta nei tuoi confronti. Ti conoscevo solo come commentatore e ammetto, anche, di aver provato un certo fastidio mentre leggevo il racconto. Era tutto così troppo che mi cozzava con l'immagine che avevo di te, che mi sono fatta appunto leggendo le tue critiche sempre ottime. Mi sono chiesta pure cosa avresti detto tu se questo racconto avesse scritto qualcun altro. Penso di averti anche un po' aggredito nel commento proprio perché una parte di me sentiva accrescere una forte delusione. Ammetto pure questo. E ti chiedo scusa se ti è arrivata l'ostilità La scena della danza mi è piaciuta, ha confermato i miei sospetti partiti dalla scena con la matita. E proprio per la tematica in sé che tutto il resto ha, come dire, disturbato il lato umano. Ecco.
  8. Emy

    Il pozzo

    Appunto. Media. Ok, forse non mi sono spiegata bene io prima. Il termine usato così, in una storia del genere, mi sembra poco adatto e messo lì più per colpire chi legge che per una reale necessità dal punto di vista narrativo. Potrei, certo, Quindi, se ho capito bene, il tuo intento era scrivere un racconto che fosse interpretato come una critica verso la letteratura alta diciamo, classica più che altro, applicando lo stile pomposo, antico su una storia apparentemente moderna?
  9. Emy

    Il pozzo

    Non mi piace (e non lo dico perché sia fissata con le ripetizioni ravvicinate). Direi: o forse sì Perché? Cioè capisco se si trattasse di un testo antico, o di una poesia. Però in un racconto mi suona un po' raro. Probabilmente è stata una scelta stilistica, ecco. Superfluo a mio avviso, potresti farne a meno. Perché dici un'altra infrazione, quindi è sott'inteso che sia già avvenuta. So cos'è una fatwa, ma nel contesto del racconto mi sembra messa lì per far capire al lettore che l'autore sia una persona colta. So ora cosa mi dirai, certo non c'entra con la religione islamica, l'hai messo in corsivo a posta, però poi in seguito spieghi persino. Non lo so, lo stile è volutamente "alto", però lo trovo molto pesante, ecco. Forse perché preferisco semplicità, l'immediatezza. Vedi qui. Mi sta venendo il nervoso per la pomposità (sarà il famoso registro di cui abbiamo parlato). E non lo dico da non madrelingua, il senso della frase si capisce però per me non è immediato. Ho dovuto rileggerla più volte. Prima parli di presentazioni, ma poi dici: "ma Olmo, a doverla, la mano, ecc" e sono rimasta lì a domandarmi cosa vuol dire dover la mano. Non è una critica, non mi fraintendere. Capisco davvero la scelta stilistica in sé, ma non sono laureata in lingue, i miei studi universitari e post-universitari comprendevano altro tipo di letture, e anche se sono una lettrice forte faccio un'enorme fatica con un testo del genere. Manca il punto finale, ho notato che lo fai spesso. Cioè? e, refuso Oh, mamma. Un muro di parole spaventoso. Non so se è la formattazione, ma qualche a capo avrebbe dato sollievo. Poi torno di nuovo sul discorso stilistico, un po' per capire meglio. Non me ne volere. L'ambientazione, chiaramente, e nei giorni nostri. Lo si capisce parlando di luci che si accendo una volta dentro al teatro. Ma perché, allora, la voce narrante sembra provenire dal passato? Le espressioni sono un po' troppo arzigogolate. Andiamo, @gecosulmuro, parli di due ragazzini in età scolare. Il tono, a mio modesto avviso (sarà anche una questione di gusti personali, concordo), è esagerato. A parte alcune domande retoriche, si fatica a entrare dentro. Tu, autore, sai di cosa parli in ogni momento. Io, lettrice, no. Sei partito in una direzione, per poi andare da tutt'altra parte. Ma questo pozzo, del titolo, alla fine si è visto solo all'inizio, da fare da incipit e poi, puf, sparito. Vedi ad esempio qui. È un giro di parole assurdo. Leggo, rodate regie familiaristiche, e mi chiedo ma che diavolo vuole dire. Che ne sa il lettore del passato di Olmo e delle sue esperienze precedenti? Nulla. Ecco un altro esempio di stile, ricercato, ma è davvero necessaria tutta questa pesantezza? È un periodo chilometrico! Sai cosa immagino io ora? Il lettore che sgrida l'autore, spazientito. Non sa se rinunciare, alzando noncurante le spalle o proseguire con la lettura rischiando di ammazzare il medesimo. Quindi, quel "et" di prima non era un refuso. Ma allora perché? Allora, arrivata alla fine, ho capito il titolo e il resto. La storia, nonostante la sua pesantezza, e non per il contenuto, sia chiaro, ma per lo stile che mi ha, perdonami la sincerità, urtato parecchio. L'idea di fondo è interessante, ma non c'è il pathos, l'hai ammazzato in primis con le scelte di cui ho parlato prima, poi con le divagazioni sui ranghi, microbi e sorelle. Sin dall'inizio hai tramato contro il lettore fuorviandolo di proposito (e ci sta), però francamente hai esagerato. L'episodio di matita mi ha ricordato Pribislav de La montagna incantata, svelandomi persino il finale. Ma non è necessariamente un male. Un racconto buono, non ho dubbio. Ma fosse scritto in una maniera diversa, mi avrebbe coinvolto di più. Per ora ho deciso di non decapitare l'autore, ma per la prossima volta non garantisco l'incolumità. A rileggerci!
  10. Emy

    Scrivener

    Grazie È stato l'acquisto più bello di quest'anno, ormai preparo persino le mail con Scrivener. Il numero della serie è recuperabile, come dice Black. Io ho acquistato il mio attraverso App store, non c'è un numero seriale.
  11. Emy

    Scrivener

    @zazeli80 Ho aperto un progetto di prova Per aggiungere un documento word vai su file nell'angolo sinistro accanto alla dicitura Scrivener 3 (è la versione che ho io, l'ultima per Mac) e tra le opzioni scegli prima importa poi file e poi ti darà l'accesso alle cartelle del tuo pc e poi da lì prendi il tuo file docx, che poi l'applicazione converte nel proprio formato. Allego sotto l'immagine: Fammi sapere se hai ancora problemi. Buona serata!
  12. Emy

    Scrivener

    Certo che è supportato. Ora non sono al pc, poi faccio lo screenshot e ti spiego meglio.
  13. Emy

    Ferragosto d'Inchiostro 2018 - Off Topic

    Mi fai paura! Già immagino un diavoletto in rosso con le corna dietro a una tastiera su cui batte con la ferocia mentre del fumo gli esce dalle orecchie
  14. Emy

    Scrivener

    Prego. Scarica la versione di prova. Non so se che sistema operativo usi. Per il mac c'è scrivener 3, non ricordo se la versione windows è rimasta al 2 oppure non ancora. Ti lascio il link (se non ce l'hai già): https://www.literatureandlatte.com/scrivener/overview Puoi usare il programma per 30 giorni gratuitamente e così vedi se ti trovi bene.
  15. Emy

    Scrivener

    @zazeli80 ho fatto una prova. Ho compilato il doc in formato libro e sì, si vedono note a piè di pagina però alla fine del romanzo. Probabilmente c'è anche un modo di farle vedere in fondo alla stessa pagina. Devo ancora trovarlo.
×