Vai al contenuto

VanyDream

Utente
  • Numero contenuti

    28
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

8 Neutrale

Su VanyDream

  • Rank
    Sognatore
  1. IoScrittore

    Grazie mille per la risposta Certo mi sembra lecito che non accettino i manoscritti rifiutati. Penso che allora proverò a partecipare
  2. IoScrittore

    Ciao a tutti, io mi ponevo una domanda, forse, stupida. Dopo aver partecipato al concorso, l'inedito rimane inedito? Oppure per gli invii alle CE della stessa opera, si dovrà specificare di averlo pubblicato sul sito di IoScrittore e che non è più edito? La concorrenza sembra accanita, ma mi piacerebbe avere il parere di concorrenti "corretti"
  3. Il Prologo

    Secondo me può essere anche una parte che non c'entra nulla, anzi penso che questo spinga il lettore a leggere il libro con curiosità, cercando un nesso con il prologo. Mi sembra di averlo letto in un giallo anni fa (non ricordo più quale) che nel prologo narrava di un ricordo d'infanzia dell'assassino. Si svelava solo alla fine chi era il bambino del prologo ma ti giuro era una curiosità che mi aveva fatto finire il libro tutto d'un fiato!
  4. Storie Horror di due frasi

    Il mio ragazzo dopo averne lette alcune su wattpad, ne ha inventata una brevissima che non fa paura ma che si può leggere partendo dall'inizio o anche dalla fine. Resta sempre uguale Voglio condividerla con voi: "Dolce mostro divora mostro dolce!" Ps: non chiedetemi perché dolce mostro, anziché orrendo o crudele, sarebbe una storia lunga ahahah
  5. Cosa state leggendo?

    Oggi mi è venuta voglia di rieggere "Roverandom" di Tolkien, e sono già a metà!
  6. Gainsworth Publishing

    Ok, allora aspetto con il cuore in pace Ero preoccupata perché di solito per i concorsi ricevo sempre le risposte di conferma automatica e, ultimamente, la mia mail ha mancato qualche invio. Grazie mille della risposta e buon lavoro!
  7. Gainsworth Publishing

    Ciao a tutti, volevo sapere se di solito arriva la conferma di ricezione mail. Io ho inviato un dattiloscritto il 22 dicembre e, visto il periodo, aspettavo la fine delle feste, dopo ammetto che mi è un po' passato di mente!
  8. Romanzi troppo lunghi

    Io penso che per una CE è un grosso rischio pubblicare un librone di un esordiente perché in Italia, purtroppo, la massa preferisce i libriccini brevi e, a livello di mattoni, cerca solo i famosi. Però penso che ci siano anche tanti lettori che guarderebbero il mattone di un esordiente con altri occhi. Per quanto mi riguarda la prima cosa che richiama la mia attenzione in un libro sono titolo e copertina. Se sono accattivanti, già questo mi fa prendere il libro dallo scaffale per leggere la quarta di copertina. Se m'incuriosisce e il libro è lungo, guardo il prezzo e se ha pure un buon prezzo, corro alla cassa come se fosse natale
  9. [N2017-2] Una donna senza volto

    Ciao Emy, il tuo racconto ha attirato la mia attenzione già dal titolo. La trama è piacevole e la narrazione fluida, con quel pizzico di suspence che serve per non annoiare. Bellissimo davvero
  10. Fare la pelle ai personaggi

    Anche io sono nel club delle uccisioni! Già il solo leggerle, in opere non mie, mi dà i brividi ma scriverle è come un orgasmo! Sarò pazza ma quando ho quelle giornate in cui vorrei scoppiare, prendo uno dei quaderni di un mio romanzo epico (quello dove il protagonista passa le pene dell'inferno per poi morire) e inizio a leggere e piangere Non sarà un finale eroico ma io lo trovo bello: è originale e, di sicuro, resta impresso al lettore
  11. Cosa state leggendo?

    Dopo parecchio tempo perso a non poter leggere, sto iniziando il vecchio e il mare di Hemingway. Avevo proprio bisogno di perdermi fra le pagine di un libro.
  12. 19 considerazioni sparse

    @Mirtillasmile Sì, so che sono cose che vanno fatte. Parlavo di fiere e presentazioni perché ho conosciuto altri che come me non potevano parteciparvi. Io al momento lavoro ogni giorno, domenica compresa, senza possibilità di ferie... proprio per questo non sto inviando manoscritti a nessuna CE, almeno finché i miei datori di lavoro non trovano qualcuna che mi dia i turni. (Approfitto di questa pausa invio, per rileggere e rivedere il materiale che ho) Per il resto, non volevo dire che siano per forza questi i motivi per cui un autore emergente rifiuta un grande editore ma, che per me, sia una delle motivazioni più plausibili; più che altro perché pensare che una di quelle case editrici a cui, in fondo, quasi tutti miriamo possa avere contratti con clausole sospette sarebbe una delusione. Per la Mondadori si dà per scontato che la pubblicazione dovrebbe essere tutta rose e fiori (o perlomeno senza spine).
  13. 19 considerazioni sparse

    Rifiutare Mondadori? Ragazzi se posso dire la mia, il motivo più valido che mi viene in mente per rifiutare una big sono gli impegni. Fiere, eventi e presentazioni, a come ho capito io, che ancora non ho esperienza nel campo delle ce, più sono importanti le case editrici, più è probabile che organizzino eventi per pubblicizzare un autore, correggetemi se sbaglio. In effetti ci sono autori emergenti che si possono buttare ed altri, come me, che sentono parlare di presentazioni e si disperano. Non tanto per paura del pubblico ma perché nessuno oserebbe lasciare il lavoro perché ha avuto un contratto a un solo libro, indipendentemente dall'importanza della CE. @MatRai posso approfittare per farti una domanda? Dalla Mondadori, da contratto o verbalmente, ti hanno chiesto di partecipare a un certo numero di eventi? Ti è stato richiesto di essere presente a fiere o cose così? Lo chiedo perché ricordo di una casa editrice che da contratto richiedeva la presenza dell'autore in tre eventi (a scelta fra quelli che la ce avrebbe tenuto) nell'arco dell'anno della pubblicazione. Ne approfitto per sapere come si propongono invece le big
  14. 19 considerazioni sparse

    @MatRai Complimenti, grande post. Mi ha fatto pensare. Io scrivo innanzi tutto perché mi fa stare bene, magari dopo troppi rifiuti un giorno potrei smettere d'inviare alle Ce, ma smettere di scrivere... giammai! Penso proprio che appena posso ti leggerò!
  15. Come ti capisco! Io fino a sei mesi fa ero una nullafacente in cerca disperata di un lavoro serio che passava tutta la giornata a leggere e scrivere. Poi ho trovato lavoro e non ho più tempo, e a volte anche forza, per scrivere ma almeno pago più volentieri le bollette
×