Vai al contenuto

H3c70r

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.159
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

504 Magnifico

Su H3c70r

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Verona
  • Interessi
    la lettura (in generale) e tutto ciò che è: Fantasy, Sci-Fi, Anacronistico/Distopico/Utopico; Sport, Hi-Tec...

Visite recenti

4.888 visite nel profilo
  1. H3c70r

    Compleanni nel WD

    Accidenti, mi tocca dividere gli auguri tra @Emy e @simone volponi... ma se a loro sta bene...
  2. Complimenti a @AdStr e a @Komorebi per la vittoria! (Vi ho votato entrambi: almeno nel leggere e votare non sono così scarso come a scrivere... come dimostrano anche gli altri che ho votato, tutti nella parte alta della classifica ). Ma ora non so se partecipare al MI o meno...
  3. H3c70r

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    Io ho deciso di partecipare proprio perché mi era parso di capire che si facesse un romanzo unico, non una raccolta di racconti autoconclusivi.
  4. H3c70r

    [H2019] Bloody Mary

    @Alba360 grazie del passaggio, contento che le sia piaciuto il racconto! @Marco86 l'horror non mi piace e così mi sono arrangiato alla meno peggio: la scelta di raccontare la storia dal punto di vista del mostro è stato un azzardo voluto. E di sicuro, in fase di revisione, parecchie spiegazioni sono rimaste nella penna e messe poi nei commenti, come ha constatato. Grazie comunque delle dritte! @M.T. grazie; non conosco i brani che ha citato, non essendo un fan del genere (ma spero che il brano possa aver un po' retto il paragone). @mina99 Devilman, che ricordi... grazie per avermi regalato un pizzico di nostalgia! @Talia come ho già detto a Marco, l'uso della prima persona è stato un azzardo voluto, ben conscio che non potesse pagare. Sul motivo mancante, beh... 8.000 caratteri sono pochi per creare l'atmosfera, spiegare cosa accade (giusto per fornire ulteriori spiegazioni, rimaste nella mia testa: sono i poteri di Markus a creare una tempesta dal nulla, a bloccare l'intero impianto elettrico della nave - gruppi di continuità inclusi, che erano presenti nella prima stesura - a scatenare il demone Mary in Angel con il suo cocktail...) e perché: così mi sono limitato a descrivere uno "spezzone" di un ipotetico film. Però ha ragione sul fatto che potevo essere più chiaro sin da subito che si fosse su una nave, ma lì mi han fregato le 2-3 revisioni e i tagli a cui ho sottoposto il racconto.
  5. H3c70r

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    @Kotobi non mi dici nulla dei miei commenti?
  6. H3c70r

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    @Kotobi ho letto e ho provato a fare qualche commento... a certe cose non resisto! OK, ammazzatemi... Comunque concordo con gli altri: ottimo inizio!
  7. H3c70r

    Il gioco delle Consonanti

    Yes, @Poeta Zaza, brava!!! Da "L'Ascesa di Aeda" di Amina Black (ricorda nulla? )
  8. H3c70r

    Il gioco delle Consonanti

    Sempre più vicini, @Poeta Zaza La strega strinse i denti dal dolore e represse un grido, mentre si sentiva legare per le caviglie da quelle erbe spinose. Poi la trascinarono e lei si lacerò il petto ripetute volte contro il suolo, in una trtr cntn, potendo il suo corpo rigenerarsi in pochi attimi. Si trovò ancorata a una di quelle rocce scure, avviluppata tra le aguzze spire di rovo. E ciò che manca non è un luogo...
  9. H3c70r

    [H2019] Lunedì

    Buongiorno, @caipiroska. Che dire del suo racconto? Scritto davvero molto bene e con un'idea iniziale molto, ma molto originale! Lo svolgimento della trama si dipana bene e in maniera davvero avvincente fino a tre quarti del racconto; gli "zombimbi" sono resi in maniera spettacolare: toh, a livello di plausibilità son fin troppo veloci e intelligenti... ma se consideriamo che - alla fine - sono "visti" da una zombie adulta, ci sta! Purtroppo il finale, pur chiudendo perfettamente il cerchio, smonta tutto quel minimo di pathos accumulato nel lettore fino a quel momento; infatti ho pensato meravigliato "Wow! Gli zombie sognano!" ... e tutta la tensione è svanita di colpo. Insomma: proprio un bel racconto, scritto ottimamente, che sì rientra nell'ambito "horror", ma che non riesce - imho - a raggiungere la giusta tensione che mi aspetterei di leggere in questo contest. Questo non vuol dire che non la voterò, anzi...
  10. H3c70r

    [H2019] Virus

    Buongiorno @Jubal. Il suo racconto mi ha ricordato moltissimo un episodio di "Doctor Who", dove uno pseudo-virus si trasmetteva mediante la visione di un video. Inizio subito a fare le pulci: «Resto della mia bro, dovevamo andare al Galaxy come tutti gli altri cazzo di diciassettenni in cerca di una sana scopata». Manca una virgola prima di "bro". «Falla finita Chris. Se Paolo ha detto che ne vale la pena, sai bene che sarà qualcosa di speciale». Obbligatoria la virgola dopo il vocativo, ovvero dopo "finita". «Sereno bro, io sto benissimo sdraiato sul letto». Idem come sopra: virgola dopo "sereno". L'orologio scomparve lasciando il posto ad una piccola stanza interamente dipinta di rosso scarlatto. Al centro della stanza si apriva una voragine, un pozzo nero pece con i contorni perfettamente circolari. A mio gusto: gradirei una virgola dopo "scomparve" e "aprì" al posto di "apriva". «Ma che caz...». Il punto non serve. Gli occhi del tizio gli si erano infilati nelle ossa. Questa non l'ho capita o, meglio, per me non è resa a dovere. L'uomo prese a scavarsi la gola squarciandola con unghie che parevano vetri ingialliti. Manca la virgola dopo "gola", imho. Fu un attimo. I due non riuscirono a vedere chiaramente cosa avesse artigliato il cadavere, il movimento era stato troppo veloce. Artigliato? Se poi risulta essere un tentacolo... Cristian tentò di farsi coraggio rompendo la tensione con una risata stridula. Virgola dopo "coraggio", a mio gusto. La creatura poggiò le unghie frantumate sulla telecamera e l'immagine svanì lasciando solo una schermata nera con una piccola scritta al centro: download eseguito con successo. Virgola dopo "svanì". «Spegni quel cazzo di computer! SUBITO! Mi hai sentito Man? Spegnilo immediatamente!». Anche qui, obbligatoria la virgola dopo "sentito" (vocativo). Se ne stava seduto di spalle sulla sedia girevole senza muovere un muscolo. Qui c'è un inciso da far risaltare, quindi metterei tra virgole "sulla sedia girevole". «Riprenditi cazzo!». Riesce a indovinare cosa manca? Il sorriso sbilenco lasciava intravedere denti affilati come lame, dal monitor era un dettaglio che gli era sfuggito. Gli occhi no, erano gli stessi che aveva avuto addosso per tutta la durata del live. Ok, qui - dopo - ho capito che si tratta di Manuel, ma in questo momento non si capisce se si parla di lui o dell'immagine a schermo: imho, da sistemare, perché costringe il lettore a fermarsi e a rileggere. La bestia affondò le unghie nell'avambraccio del ragazzo facendolo urlare. Nonostante il dolore, Cristian riuscì a divincolarsi e a correre fuori dall'appartamento gridando aiuto con tutta la forza che aveva in corpo. Anche qui, mancano imho due virgole: una dopo "ragazzo" e una dopo "appartamento" «Che dici, ce lo spariamo? Me l'ha appena inviato Manuel via mail, non sento lo stronzo da un secolo!». Nico chiuse la cartina con un colpo di lingua. Davanti a lui il contatore segnava sedici minuti e quarantotto secondi, proprio sotto la scritta in grassetto: "Ready for the next hole?". «Ma si dai, tanto non abbiamo altro da fare». Lara si sfilò l'auricolare dall'orecchio. «Tanto scommetto che sarà una cazzata». Questa parte, per me, è del tutto superflua. Bene, finito di fare "l'odioso", devo dire che è davvero un bel racconto, che insinua nel lettore la giusta tensione. Lo stile è abbastanza piacevole da leggere, ma non del tutto scorrevole: vuoi per le virgole mancanti, vuoi per delle costruzioni delle frasi che, in alcune situazioni, mandano in apnea il lettore o lo costringono a rileggere. Ma stiamo parlando di come migliorare un racconto che, già di per sé, è molto buono: quindi complimenti e a rileggerla!
  11. H3c70r

    [H2019] Trentasei ore da topicida

    Buongiorno @Talia. Ho letto il suo racconto e l'ho trovato ben caratterizzato nel personaggio principale e denso d'azione, dalla trama semplice e lineare, con il "coup de teatre" finale che non mi ha colpito come avrebbe dovuto fare (non mi ha sorpreso più di tanto, insomma). A mio modesto parere, però, manca almeno un secchio pieno di virgole da sistemare qua e là per il brano e ho trovato gli altri personaggi poco più che accennati, che non hanno contribuito a completare quella sensazione d'inquietudine ben resa con le varie situazioni proposte. Lo stile è piacevole, come sempre, anche se alcune frasi presentano costruzioni, in assenza di virgole appunto, che non aiutano la scorrevolezza e insinuano nel lettore qualche dubbio ingiustificato. Insomma, un'ottima idea che ha sviluppato in un buon racconto e che penso sia stato penalizzato dall'avere solo 8.000 caratteri a disposizione: le consiglio, per il futuro, di... "focalizzare" meglio il "cosa vuole trasmettere e come". Alla prossima!
  12. H3c70r

    Il gioco delle Consonanti

    Eccomi qui, @Poeta Zaza. Devo dire che manca poco alla soluzione definitiva... La strega strinse i denti dal dolore e represse un grido, mentre si sentiva legare per le caviglie da quelle erbe spinose. Poi la trascinarono e lei si lacerò il petto ripetute volte contro il suolo, in una trtr cntn, potendo il suo corpo rigenerarsi in pochi attimi. Si trovò ncrt _ n d quelle rocce scure, avviluppata tra le aguzze spr di rovo. Dai, dai...
  13. H3c70r

    [H2019] La bufera

    Buon pomeriggio, @Alessandroperbellini. Allora, ho trovato una classica ambientazione da film horror d'azione più che psicologico, e il racconto non è stato da meno, proponendo i personaggi stereotipati di quel genere. Eppure - virgole a parte e qualche frase che andrebbe costruita meglio (secondo i miei gusti, eh! Per quello non faccio alcun riferimento diretto) - lo stile gradevole e la trama lineare invitano il lettore a leggere il brano fino all'ultima sillaba, senza mai fermarsi a tirare il fiato... e proponendo un finale che si discosta dal canonico cliché. Una prova più che discreta, insomma, che lascia spazio ad ampi margini di miglioramento. Tornerò quindi a rileggerti!
  14. H3c70r

    [H2019] Prison Blackout: Il labirinto della realtà

    Buon pomeriggio, @mina99. Un racconto che ci accompagna nel labirinto della follia e che si conclude con una... "sana e consapevole scena raccappricciante". Ben scritto, lo stile molto scorrevole (ok, manca qualche virgola qua e là, ma poca cosa) ti fa correre dall'inizio alla fine. Se ci si sofferma a cercare di capirne i contenuti si rischia, qui sta il colpo di genio, imho: una serie di situazioni che sono come singole pennellate di un quadro astratto, da non considerare a se stanti, ma da "assaporare come retrogusto" nella sensazione d'insieme che fornisce al lettore, a racconto finito. Decisamente originale e tutto sommato una buona prova, complimenti!
  15. H3c70r

    [H2019] Navigando nel Pacifico

    Buon pranzo, @Mariner P. Davvero un bel racconto, nient'affatto ansiogeno o pauroso, ma con la giusta dose di... "schifo" (citando @Cerusico). Nulla da eccepire sullo stile scorrevole, puntuale e ricco di dettagli... fin troppo "precisino"! Tant'è che faccio subito l'unico appunto: Jean, Mariette e Wiky notano subito la perla nera, ma... il protagonista - dopo un amplesso del genere - dovrebbe avere almeno un po' di bava melmosa dappertutto e... dicono nulla della puzza? Insomma: mi ha colpito la sua attenzione a diversi particolari (come la borraccia del caffè imbottita per non far rumore), possibile che le sia sfuggita la gestione/descrizione delle conseguenze che ha lasciato la situazione clou del racconto? Comunque sia, anche in questo caso parlo di inezie, che avrebbero solo impreziosito un racconto di per sé fin troppo buono. Complimenti, quindi, e alla prossima!
×