Vai al contenuto

Harriet_Edlynn

Scrittore
  • Numero contenuti

    5
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su Harriet_Edlynn

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Interessi
    storie, musica, teatro, libri, fumetti, storia, letteratura, cinema, colonne sonore, metal, musica lirica, musical, fantasy, musica celtica, steampunk

Visite recenti

701 visite nel profilo
  1. Harriet_Edlynn

    Quanto amo l'universo!

    Notevole. Un twist sul tema dell'evento destinato a ripetersi, ben raccontato, con uno stile vivido che ben mescola descrizioni concrete e riflessioni della protagonista, entrambe interessanti.
  2. Harriet_Edlynn

    E tu cosa mi racconti?

    Una situazione molto triste e molto realistica, che rispecchia purtroppo la verità di molti nostri rapporti, e la mancanza di coraggio che talvolta ci impedisce di andare in profondità, di dire la verità o di trovare il tempo di renderli più veri. La lettura mi ha fatto ripensare a dei momenti simili che mi sono trovata a vivere, quando avverti che la conversazione che stai facendo si mantiene in territori molto superficiali, e che è un peccato che nessuno degli interlocutori voglia osare e dire qualcosa di più significativo. Mi piace la brevità del testo, credo che più lungo non avrebbe funzionato ugualmente bene. Ho apprezzato moltissimo la chiusa: è perfetta per rendere l'idea della banalità in cui la conversazione permane. Tre piccole segnalazioni: - "Anna mi stava guardando in attesa": mi suona un po' strano, forse ci vorrebbe una virgola dopo "guardando". - "Le mie sorelline mi mancavano, sopratutto la più piccola nata da poco. In verità no.": Quell'"in verità no" confonde un pochino, all'inizio pensavo che fosse riferito alla mancanza delle sorelle (cioè, che in verità non le mancassero.) - "Aveva già un anno. Dio, come volava il tempo. L'avrò vista dieci volte in totale.": Non mi convince la scelta del tempo verbale nella frase "L'avrò vista dieci volte in totale": se il testo fosse al presente, funzionerebbe, ma essendo al passato, forse sarebbe stato più corretto utilizzare "L'avevo vista" ("l'avrò vista" dà una sfumatura di incertezza in più, lo capisco, ma questa la si poteva ottenere inserendo una precisazione del tipo "L'avevo vista sì e no dieci volte", o qualcosa di simile.)
  3. Harriet_Edlynn

    Il cecchino

    La cosa che funziona più di tutto, secondo me, è l'idea al centro del racconto. E' originale, ed è buona anche la costruzione, che ti fa arrivare con la giusta velocità alla rivelazione. Buoni anche il ritmo e le descrizioni, soprattutto nella scena d'azione finale. Ho apprezzato anche il fatto che la storia sia rimasta senza una vera e propria conclusione: una storia del genere, così tanto basata sull'idea al centro del testo, secondo me non necessita di spiegazioni aggiuntive (a meno che non si voglia costruire un racconto più lungo e struttuato. Per un testo così breve, il finale aperto va benissimo, a mio avviso.)
  4. Harriet_Edlynn

    L’aereoporto dei ricordi

    Un buon racconto, che sa coinvolgerti nel suo clima malinconico di attesa non soddisfatta. Ho apprezzato alcune descrizioni, come quella iniziale della vita dell'aeroporto, con dettagli realistici che rendono piuttosto viva la scena. Il finale mi è piaciuto, credo fosse quello giusto per una storia del genere. (e riesce anche a far superare la lieve incredulità riguardo il fatto che due persone della nostra epoca non si tengano in contatto tramite telefono o web.) Ti segnalo però un po' di confusione nei tempi verbali. In particolar modo mi riferisco alla parte della passeggiata solitaria dei protagonisti, dove si alternano passato e presente.
  5. Harriet_Edlynn

    Salve!

    Ciao a tutti! Mi chiamo Francesca (ma sono affezionata anche al mio nickname Harriet, quindi chiamatemi come preferite.) Scrivo da tempo, e anni fa ho avuto esperienze molto utili e divertenti in varie community di scrittura. Ora questo aspetto mi manca un po', quindi spero davvero (anzi, sono sicura) che mi troverò bene qui, condividendo con voi quella che per me non è solo una passione, ma una necessità. Vi saluto! Ci "vediamo" presto in qualche discussione! Harriet - Francesca
×