Vai al contenuto

Isadora

Scrittore
  • Numero contenuti

    324
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Isadora

  1. Isadora

    Parallelo45 Edizioni

    Idem. Mi sono trovata male sin dall'inizio, pensavo si trattasse di incompatibilità di vedute/carattere fra me e l'editore, visto che molti pare si siano trovati bene, e invece a quanto pare non sono stata l'unica. Hanno avuto poca cura nella realizzazione della copertina (l'immagine gliel'ho dovuta procurare io), poca assistenza durante la fase di pubblicazione e, dopo, a pubblicazione avvenuta, indifferenza più totale. A livello umano forse una delle peggiori esperienze che abbia mai avuto.
  2. Isadora

    Arduino Sacco

    Ho appena ricevuto una mail da questa casa editrice che mi chiede di contribuire alla pubblicazione. Si parla di contributo "minimo", ma direi che questa casa editrice non è proprio free, la inserirei piuttosto in quelle a doppio binario.
  3. Isadora

    IoScrittore

    OT Buonasera a tutti/e e complimenti a chi è passato. Per chi non è tra i 300 non arrendetevi e non scoraggiatevi, se è destino l'occasione giusta arriverà. Per il signor Marcello, moderatore. Se invece di bannarmi pubblicando su questo sito spiegazioni che non potevo leggere (ero stata bannata) mi avesse chiesto di far cadere la discussione lo avrei fatto senza polemiche. Ma è acqua passata. detto questo, le riporto un commento di una persona che, incuriosita dalla bagarre, è venuta a curiosare nel sito imbattendosi nel link sottostante al mio nickname. La faccio breve, ha acquistato e recensito i miei e-book dicendo, testualmente: "meno male che è successo quello che è successo su Writer's Dream, altrimenti non mi sarei mai imbattuto nei tuoi romanzi". Che dire? Siccome il "merito" non è solo mio, giro i ringraziamenti anche al moderatore. Penso che questo sarà il mio ultimo intervento su questa discussione quindi vi saluto, buona continuazione.
  4. Isadora

    IoScrittore

    L'hai scritto anche tu: 1) il partecipante si impegna a non divulgare pubblicamente il proprio romanzo e le opere degli altri partecipanti 2) Con divulgazione si intende la pubblicazione dell’opera – anche solo in brani o stralci – su blog, siti, magazine, canali social o qualunque altro mezzo di comunicazione. 3) Il partecipante si impegna a non rendere nota la propria identità. Dove starebbe la violazione del regolamento? Perché dichiari di avere un thriller tra cinquemila thriller? Perché nell'indizio scrivi "persona morta ammazzata"? Dai, su, siamo seri. La verità è che si è voluto proibire il "gioco" per non ricalcare quello della più famosa pagina.
  5. Isadora

    IoScrittore

    Nessuno ha mai violato niente e dare della persona che non rispetta il regolamento a me ed altri che partecipano più o meno dalle prime edizioni mi sembra piuttosto offensivo. Si vuole attuare la politica del silenzio? Bene, lo si faccia. Ma non si rinneghi quanto si è fatto fino al 2019, altrimenti per lo stesso principio se chi partecipa al gioco degli indizi viola il regolamento ora, allora la stessa violazione è stata compiuta anche su Writer's Dream fino al 2019, passando per di più sotto silenzio. Non capisco questa acredine e questo clima di caccia alle streghe, questo volevo dire. E mettetevelo in testa: non c'è nessuna violazione del regolamento!
  6. Isadora

    IoScrittore

    Aggirare le norme mi sembra un parolone, sinceramente. Nessuno, credo, ha voglia di farsi squalificare per un indizio. Ovvio che NON SI PUO': 1) indicare lo pseudonimo di chi stiamo valutando (né il nostro) 2) Indicare il titolo delle assegnazioni (né del nostro romanzo) Ma a mio avviso si può benissimo indicare il genere dell'assegnazione (saremo tremila circa, quindi non credo che sia facile riconoscersi in base al genere scritto), e un indizio vago. Faccio un esempio, se per I Promessi Sposi dicessi "Storico - Indizio: matrimonio", potrebbe riconoscersi solo il buon Manzoni? Non credo.
  7. Isadora

    IoScrittore

    Capisco ma faccio fatica a condividere il concetto. Ricordo che il gioco degli indizi, se così vogliamo chiamarlo, è stato fatto fino allo scorso anno e nssun amministratore ha mai avuto da ridire, quindi cosa sarà mai successo di così grave da arrivare a proibirlo? Uno o più utenti hanno passato il limite? Bene, dopo un paio di richiami all'ordine li si può mandare fuori, ci sta. Ma questo clima da censura non fa onore a questo sito, parere mio. Da sempre chi scrive lo fa in totale libertà, sempre nel rispetto dei limiti, ma senza censure o pudicismi vari. Infine, se nel forum si parla di scrittura e IoScrittore è un concorso, che senso ha parlare di scrittura in generale se non riferito al concorso stesso? Dubbi miei, per carità, ma forse non è un caso che quest'anno molti si siano iscritti nel gruppo sulla pagina gemella del concorso, ma con toni decisamente più leggeri. Forse molti provengono proprio da qui. Da frequentatrice di entrambi i siti mi spiace che quest'anno ci sia questo clima. Peccato.
  8. Isadora

    IoScrittore

    E' da un po' che manco e noto con dispiacere che l'atmosfera si è incupita. Perché non si possono dare degli indizi generici quando gli scorsi anni lo si è sempre fatto? Mi sfugge qualcosa? Io non credo ci sia nulla di male nell'indicare il genere al quale l'incipit si riferisce, il voto e un indizio vago. Qualche anno fa una persona del forum aveva il mio romanzo e io non capii l'indizio fin quando me lo disse lui (a torneo finito e perché sono stata una finalista, altrimenti non l'avrei mai saputo). Quindi questa severità perché?
  9. Isadora

    Gruppo editoriale YNDI Books (Lupi Editore)

    Novità?
  10. Isadora

    Lorem Ipsum

    Infatti non voglio cacciare un euro.
  11. Isadora

    Lorem Ipsum

    Anch'io l'ho sempre pensata così e ho sempre diffidato dalle agenzie, ma a quanto pare a qualcuno è andata come dici. Sarà verò? Sara Ferguson?
  12. Isadora

    R. Vivian Literary Agency

    Sembra un miracolo! Complimenti.
  13. Isadora

    Quale agenzia scegliere?

    Dici cose interessantissime ma la foto non si può guardare!!!
  14. Isadora

    Quale agenzia letteraria scegliere

    Ciao, dove posso trovare la lista?
  15. Isadora

    Lorem Ipsum

    Che un'agenzia si faccia pagare per il suo lavoro è più che giusto, ma se un autore, per ragioni familiari, in un determinato periodo non può permettersi di affrontare spese extra, mi chiedevo se l'agenzia si facesse pagare o meno. Era solo una curiosità. Leggendo sul loro sito sembrerebbe che abbiano un'opzione di valutazione manoscritti gratis, poi, se il testo risulta interessante inviano un contatto che prevede una percentuale una volta trovata la casa editrice interessata. E va bene. Ma il loro lavoro (editing, ricerca casa editrice ecc.) si paga durante o dopo la firma con la casa editrice? Questo non l'ho capito.
  16. Isadora

    Lorem Ipsum

    Una cosa non ho capito, ma l'agenzia farebbe tutto questo gratis? Non beccherebbe un centesimo fino alla eventuale firma del contratto con un editore? E se la percentuale spettante all'autore fosse già di per sé scarsa? E se l'autore vendesse poche copie?
  17. Isadora

    Las Vegas edizioni

    Non mi sembrava di aver detto chissà cosa. Vabbè.
  18. Isadora

    Las Vegas edizioni

    Ma quando mai lo avrebbero dichiarato, scusa? A me sembra una dichiarazione delirante, non penso possano aver mai detto una cosa del genere, è da pazzi completi.
  19. Isadora

    indagine di polizia

    La città non è piccolissima ma non è né Roma né Milano, però c'è sia la Questura che la Procura della Repubblica con un procuratore, un procuratore aggiunto e 10 sostituti procuratori (quella reale). Poi vorrei sapere perché a noi tocca scervellarci e il commissario "Montalbano sono" fa un po' come gli pare a lui. Anche Imma Tataranni fa quello che vuole, oltre a vestirsi da pazza, e tutto ciò viene tollerato in quanto opera di finzione: Ma un conto è scrivere un legal thriller alla Carrisi (io non sarei capace), un altro è inserire qualche elemento che dia veridicità al romanzo che parla di tutt'altro.
  20. Isadora

    indagine di polizia

    Grazieee! Santo subito! Diciamo che a me interessa il famoso commissario perché è uno dei protagonisti, anche se in maniera indiretta (non posso dire di più perché lì sta il bello del romanzo), sul procuratore o sostituto procuratore diciamo che è uno che vuole mettere il naso su tutto ma compare due volte nel romanzo, quindi l'importante è il ruolo che ricopre nel romanzo sia plasibile nella realtà e viceversa, e quanto dici tu parrebbe di sì.
  21. Isadora

    indagine di polizia

    Due anni e mezzo? Comunque grazie, questi giorni provo a leggermi tutti i post sperando di non confondermi di più.
  22. Isadora

    indagine di polizia

  23. Isadora

    indagine di polizia

    Ho letto con attenzione le vostre informazioni e siete riusciti a confondermi le poche idee sull'argomento. :-) Scherzi a parte, forse la discussione è troppo vecchia e non risponderà nessuno ma vorrei confrontare alcune cose con voi per capire se siano credibili o meno. Anch'io sto trattando il tema di un omicidio ma non ho bisogno di conoscere a fondo le procedure investigative, ma solo le basi per rendere la storia credibile. Mi spiego, il testo parla di altro, non è un thriller poliziesco, tuttavia il morto c'è e qualcuno che si occupa dell'indagine, ovviamente, pure! In sostanza se affermo che a occuparsi dell'indagine è un commissario di Polizia, ovviamente coadiuvato da un procuratore (pensavo a un sostituto procuratore in verità), dico una stupidaggine? Riassumendo: In una città di provincia c'è la Questura con relativa Polizia Anticrimine di cui fa parte la Squadra Mobile che, tra le varie sezioni, ha quella di Omicidi e reati contro la persona (quella interessata dal romanzo, per intenderci). Se il commissario X fa parte della Squadra Mobile, può occuparsi materialmente delle indagini? Va sul luogo del delitto? Sempre sotto la supervisione del Procuratore o del Sostituto Procuratore. E' giusto? Fila? Ho capito bene? (Vi prego ditemi di sì)
  24. Isadora

    IoScrittore

    Nel mio forse non c'erano abbastanza morti.
  25. Isadora

    IoScrittore

    Coraggio, non te la prendere, qualsiasi cosa leggerai.
×