Vai al contenuto

skyboy

Utente
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di skyboy

  1. skyboy

    Come conoscere la tiratura del proprio libro?

    Ciao a tutti, da una settimana è uscito il mio primo romanzo. è una favola moderna, e s'intitola **********RIMOSSO DALLO STAFF************ : altro non è che la storia di un Labrador Nano che - inaspettatamente - riuscirà, se pur a modo suo, a conquistare il mondo. vengo al dunque. come per molti di voi, pure io sto cercando di fare promozione in prima persona: questo vuol dire, basandosi unicamente sulle mie forze, contatti, risorse (esigue, per lo più). sto cercando di fare del mio meglio, e sono certo che tutti voi sapete di cosa sto parlando. ma veniamo al dunque: l'editore mi ha detto che la tiratura del libro non si può conoscere prima di un anno, sebbene - nel caso fossero costretti ad una ristampa - sarei il primo a venirlo a sapere (è oggi carnevale?). "ma tant'è - mi dico - armiamoci di pazienza e vediamo che succede fra un anno." fatto sta che ieri, mio padre, è andato in libreria e il librario (a suo dire) sostiene che con il programma del suo computer è possibile verificare quali sono le copie vendute e quelle prenotate. il numero, neppure ve lo dico perché se fosse vero, dovrei offrire una cena (oh, zio mc, sia chiaro) a ognuno di voi. e allora mi chiedo: com'è possibile conoscere la tiratura del proprio libro? lo chiedo più che altro perché sono curioso quanto una scimmia. grazie mille!
  2. skyboy

    Come conoscere la tiratura del proprio libro?

    ma i librai non possono venirne a conoscenza dal distributore? guarda, vado veramente a tentoni...
  3. skyboy

    Come conoscere la tiratura del proprio libro?

    chiedo venia. scusate.
  4. skyboy

    Vicki Satlow Literary Agency

    Io ho mandato il manoscritto all'indirizzo di Milano, che puoi trovare su Internet. Vorrei scrivertelo io, ma adesso non riesco a recuperarlo. Di norma, so che non fanno una valutazione di questo tipo del romanzo. A me hanno specificato che lo hanno fatto per via della cura che ho posto nel libro. Di più non saprei che dire. Io li ho trovati molto bravi, sebbene mi abbiano bocciato il romanzo. Del resto, così va. Ad ogni modo inviagli il tuo materiale. Sulla serietà, non c'è nulla da dire. Mi aspettavo un'agenzia seria, così è stato. Ola!
  5. skyboy

    Vicki Satlow Literary Agency

    La mia esperienza. Gli ho spedito il manoscritto una settimana fa. E oggi mi hanno risposto. Un record. Nella sostanza, m hanno smontato il romanzo, se pur con grande costruttività. Mi hanno mandato un papiro dicendo che cosa per loro non andava bene. Infine mi hanno proposto di riscrivere il romanzo e di rifarmi vivo. Tempistica 10 Critica 10 Il mio romanzo é piaciuto, ma non era nelle loro corde. Non é un peccato, perché a conti fatti non posso dir niente nei loro confronti. Li ho trovati molto seri. Il manoscritto l'ho spedito attraverso posta raccomandata.
  6. skyboy

    Corbaccio Editore

    Ho chiamato questo editore lo scorso venerdì. Mi hanno risposto (al telefono ovviamente) che non ricevono manoscritti. Almeno per i prossimi mesi, visto che non riescono a star dietro ai numerosi manoscritti che hanno ricevuto. Poi mi hanno chiesto che cos'avevo scritto. In tre secondi, dovevo riassumere il mio manoscritto. Voleva - l'omino che mi ha risposto al telefono - una sinossi, della sinossi, della sinossi. Capisco che ogni editore cerchi "il libro definitivo". Ma in questo modo, riuscire a trovare quest'opera, mi sembra piuttosto difficile. "Ritenta, sarai più fortunato!" mi son detto.
  7. skyboy

    Pendragon

    La mia esperienza. Mi hanno risposto dopo venti giorni dalla spedizione del mio manoscritto. Sono stati educatissimi, non c'è che dire. Mi avevano spiegato che c'erano due modi di pubblicare con loro: 1. Fortepiano (a pagamento) 2. Pendragon (non a pagamento) Dopo qualche telefonata e mail, mi hanno formulato la loro proposta: Pendragon, ma a pagamento. Trattasi di duecento copie alla modica cifra di 2.800 euro. Gli ho risposto con una frase di Clark Gable tratta da "10 in amore": "Grazie dunque, ma grazie, no". Più sentiti. L'impressione è che il romanzo era piaciuto alla redazione, ma non al Mr. Pendragon. Va da sé, che ripeto: nel contattare l'autore/gli autori, lì ho trovati bravissimi. Peccato poi per l'esborso. In fondo, sebbene abbiano un grande distributore, sono forti su Bologna. E io, non vivo i quella bellissima città
×