Vai al contenuto

NayaN

Scrittore
  • Numero contenuti

    3.106
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    3

NayaN ha vinto il 23 ottobre

NayaN ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

142 Popolare

Su NayaN

  • Rank
    old but not wise

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Roma

Visite recenti

5.339 visite nel profilo
  1. NayaN

    Mala Testa Literary Agency

    Ciao @Valentina Iusi, sì, il mio romanzo è in uscita con un editore del gruppo GeMS, confermo che Malatesta nonostante la scheda positiva, non mi ha offerto la rappresentanza. A mia esplicita richiesta, mi hanno risposto che non li aveva convinti abbastanza da impegnarsi con una rappresentanza.
  2. NayaN

    Mala Testa Literary Agency

    Se può essere utile, ho usufruito del servizio Lettura Tascabile a marzo e il costo era di 183,00 euro iva inclusa. Li contattai via email all'indirizzo info@agenziamalatesta.com chiedendo informazioni sui servizi e sui costi, e mi risposero dopo pochi minuti.
  3. NayaN

    Corbaccio Editore

    Non è un romanzo di genere
  4. NayaN

    Corbaccio Editore

    Ciao a tutti, ho già riportato la mia esperienza nel topic di IoScrittore, omettendo di dire quale fosse l'editore che avrebbe pubblicato il mio romanzo per questioni scaramantiche, visto che non avevo ancora firmato il contratto. Ora che finalmente l'ho fatto, posso dire che l'editore sarà Corbaccio. Questo per dire che quando rispondono di passare tramite IoScrittore lo fanno perché davvero leggono i manoscritti che vi partecipano. Anche io pensavo erroneamente che il gruppo GeMS pubblicasse solo il vincitore e gli altri fossero destinati al digitale, invece non è così: io sono stata selezionata proprio tramite IoScrittore (ero passata tra i 300 semifinalisti), e non sono arrivata nemmeno a sapere se sarei passata nei 10 perché mi sono ritirata prima, eppure, nonostante questo, il mio romanzo a inizio ottobre (data in cui ho comunicato il ritiro) era stato già letto e apprezzato dalla direttrice editoriale di Corbaccio in carne e ossa... Onestamente non so se si appoggino a dei lettori esterni che si "smazzano" i 300 e portano all'attenzione delle CE solo quelli ritenuti migliori, resta il fatto che nonostante il mio enorme scetticismo nei confronti di questo torneo, per me è stato davvero un punto di svolta.
  5. NayaN

    Berla & Griffini Rights Agency

    La mia esperienza con quest'agenzia è molto positiva. Negli ultimi due anni mi sono rivolta a molte agenzie, alcune più blasonate di B&G (Nicolazzini, Ceccacci, Grandi & Associati, Malatesta) e di sicuro la valutazione che ho ricevuto da B&G è stata la più esauriente, oltre che la più commovente (ebbene sì, mentre la leggevo mi sono commossa!) Confermo che la prima lettura (a pagamento) è affidata a un lettore esterno, ma la scheda che ho ricevuto, oltre a essere tecnicamente impeccabile, è anche completa a livello di analisi dei contenuti. Chi ha letto il mio manoscritto è riuscito a coglierne tutti gli aspetti peculiari, arrivando a farmi chiedere se mi conoscesse di persona... la scheda era molto positiva, e sono stata contattata da una delle responsabili dell'agenzia che mi ha chiesto la possibilità di passare il testo alla loro lettura interna per confermare la rappresentanza. Ho declinato, perché nel periodo intercorso tra l'invio del manoscritto e il loro responso, ho ricevuto una proposta da una grande CE che ovviamente ho accettato. Ma nel complesso non posso che consigliare di rivolgersi a loro: mi hanno fatto un'ottima impressione.
  6. Complimenti per la futura pubblicazione con GEMS!!!

    Sono tra i trecento finalisti: la tua opera ritirata (e premiata) aveva mica come indizio una Sacher di Periferia?

  7. NayaN

    IoScrittore

    @Kateuan no, non sono tra i 10 finalisti perché mi sono ritirata prima della scadenza, tra l'altro se non ricordo male il torneo si chiude tra un paio di giorni, quindi i 10 finalisti non si conoscono ancora. Ho ricevuto la proposta di pubblicazione subito dopo aver comunicato il ritiro. @Mirtillasmile non è un romanzo di genere, in realtà. Narrativa generale. @paolati grazie a te per aver compreso il senso del concetto "umiltà"
  8. NayaN

    IoScrittore

    Mi auto-cito per raccontarvi qualcosa che spero dia un po' di speranza a tutti quelli che, come me, la speranza (editorialmente parlando) l'avevano persa. Premetto che non ho mai amato la formula di IoScrittore. Ho sempre pensato che fosse una guerra tra poveri, considerando che molti dei partecipanti affibbiano voti bassi sperando di affossare i possibili concorrenti. Tra i giudizi ho sempre letto molta acredine, a volte li ho trovati completamente fuori luogo, spesso anche offensivi. Ho comunque partecipato due volte (lo scorso anno e quest'anno) ed entrambe le volte, nonostante alcuni di questi giudizi negativi, sono passata tra i 300 semifinalisti. Lo scorso anno non ero arrivata tra i 10, e quest'anno pensavo fosse andata anche peggio, perché all'inizio di ottobre ho dovuto ritirarmi. Ero riuscita a leggere solo uno degli 11 romanzi che mi erano stati assegnati, e di certo non sarei riuscita a leggerne 10 nel mese scarso che rimaneva prima della fine del torneo. E poiché la mia filosofia di vita è "non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te", non avevo intenzione di dare giudizi sommari, o peggio ancora, infondati, solo per avere la possibilità di andare avanti sperando di arrivare in finale. Non potete immaginare la mia sorpresa quando, il giorno dopo l'invio della mail in cui comunicavo la volontà di ritirarmi, ricevo la telefonata della responsabile di IoScrittore (perdonatemi ma non ricordo il nome) che prima mi chiede le motivazioni del ritiro, e poi mi dice che una delle case editrici di GeMS era interessata a pubblicare il mio romanzo, chiedendomi se potesse passare i miei contatti a questa CE. Incredula e spiazzata, naturalmente dico sì, e il giorno dopo vengo contattata dalla direttrice editoriale di questa CE (non ho ancora firmato il contratto, quindi per scaramanzia non dico quale...) che mi conferma la loro intenzione di pubblicarmi. Al rientro dalla fiera di Francoforte mi mandano la bozza di contratto, che accetto, e che ora sto aspettando mi arrivi in originale per apporre quella agognata firma. Questa esperienza mi ha portata a ricredermi su diverse cose. La prima è che quando le CE del gruppo GeMS agli invii spontanei rispondono "partecipate a Ioscrittore", non lo fanno solo per togliersi la rogna di leggere gli esordienti (forse anche per questo), ma perché davvero è uno degli strumenti che usano per capire chi e cosa pubblicare, e di certo non leggono solo i primi 10 come erroneamente pensavo. Più verosimilmente, leggono, o fanno leggere, i 300 che passano alla seconda fase. La seconda è relativa al fatto che ho sempre pensato che per pubblicare con una big servisse un agente ben introdotto, una raccomandazione o una conoscenza diretta. Io non sono nessuno, non conosco nessuno e non ho un agente, eppure sta succedendo anche a me. E in ultimo, la cosa più importante: ho sempre pensato che essere onesti e corretti, in fondo, non pagasse. Perché nel mondo vanno avanti solo i furbetti e i prepotenti. Non è vero nemmeno questo: a volte l'onestà e la correttezza, se supportate dalla tenacia, dalla volontà di mettesi in gioco e dall'umiltà di imparare anche da chi ne sa meno di noi, vengono premiate. Spero che questa mia esperienza possa infondervi un pizzico di fiducia. In bocca al lupo a tutti, N.
  9. NayaN

    Walkabout

    Torno a distanza di un anno per aggiornarvi circa la mia esperienza con quest'agenzia. La revisione del mio romanzo si è allungata parecchio, terminando a fine novembre. Da quel momento ho atteso notizie sull'invio alle CE, e visto che non arrivavano, ho chiesto io a inizio febbraio a quali editori fosse stato inviato, ma ho saputo qualcosa solo a fine marzo, quando mi è stata mandata una lista di CE a cui il testo era stato proposto. Dopo un altro paio di mesi, ho chiesto aggiornamenti e mi è stato riferito che nessun editore aveva ancora comunicato nulla, tranne un paio che avevano espressamente rifiutato. Dal canto mio, dopo lunga e ponderata riflessione, ho deciso di recedere dal contratto un anno prima della scadenza. In pratica sono stata sotto contratto per un anno anziché i due previsti. Questa decisione nasce soprattutto dal fatto che non mi riconoscevo più in quel romanzo (in questo senso, l'editing di WLA non c'entra nulla, è stato un editing molto formale e poco sostanziale). Ritenevo controproducente tenere in giro (e soprattutto tenere bloccato) un testo che non convinceva in primis me, perché ero certa che, in quella forma, non avrebbe convinto nessuno, come poi effettivamente è stato, e non volevo bruciarmi ulteriori opportunità. Una piccola riflessione: quando ho firmato il contratto di rappresentanza, pensavo erroneamente che un'agenzia editoriale avese una specie di bacchetta magica in grado di trasformare la mia zucca in carrozza; quando ho capito che non era così, e che nel momento in cui ti affidi a un'agenzia devi per forza di cose farti da parte, fidandoti ciecamente delle loro strategie commerciali e promozionali, ho deciso che per me (lo sottolineo perché la mia è stata davvero una decisione del tutto personale) la cosa migliore fosse tornare a disporre liberamente dei miei romanzi e muovermi in autonomia, a costo di sbatterci la testa (tanto ci sono abituata). Così dal 1 settembre sono tornata ufficialmente a essere un'autrice in cerca di qualcosa, e per fortuna a ottobre quel qualcosa ha trovato me prima che io trovassi lui... ma di questo parlerò altrove Ciao!
  10. NayaN

    Mondoscrittura

    Assolutamente no. Rappresentavamo autrici e autori esclusivamente per la collana Chick & Chic, ma ora che la collana è completa non abbiamo più rapporti di rappresentanza verso Delos.
  11. NayaN

    Mondoscrittura

    ciao @fidi, le informazioni del post risalgono a due anni e mezzo fa, quando curavamo la collana Chick&Chic per Delos, ecco perché ci ponevamo come intermediari con loro. La nostra è un'agenzia di servizi editoriali, non offriamo rappresentanza, nel sito (aggiornato) è descritto molto chiaramente, con i prezzi aggiornati e l'elenco di tutte le nostre attività.
  12. NayaN

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Se può essere utile, riporto anche io la mia esperienza. Per me la lettura è stata gratuita, tempi di attesa circa 30 giorni, dopodiché mi scrive il sig. Trentin chiedendomi un appuntamento telefonico che viene rimandato per tre volte a causa degli impegni di quest'ultimo. Al che, visto che i tempi si stavano allungando parecchio gli suggerisco di accennarmi, anche a grandi linee, l'oggetto della conversazione per e-mail, specificando che non ero interessata a valutare proposte che prevedessero editing a pagamento o spese di valutazione di alcun tipo, poiché stavo solo cercando una rappresentanza (nda, non per presunzione ma perché il romanzo in questione era già stato in carico a un'agenzia e da loro editato e rieditato, oltre che valutato e modificato da altre agenzie). Il signor Trentin mi risponde immediatamente che non intendeva propormi alcun tipo di valutazione. La valutazione c’era già stata, io avevo inviato il manoscritto gratuitamente e gratuitamente era stato letto e valutato, direttamente da lui e in tempi molto brevi, sottolineando come fossero tra le poche agenzie a farlo. Specificò che intendeva propormi una rappresentanza perché il romanzo nel complesso gli era piaciuto e aveva delle potenzialità; a suo parere però non era ancora pronto per essere inviato agli editori con cui normalmente lavorano, quindi c’era bisogno di un editing, sottolineando come questa possibilità venisse specificata sul sito. Si è reso disponibile ad anticiparmi la proposta per email, ma visto che non ero interessata a valutare un editing, temeva non ci fossero le basi per una collaborazione. Ho infine specificato che non ero interessata a un editing a pagamento e non a un editing in senso generale, anzi, magari lo avessero fatto gratuitamente... e ho ringraziato. Dopo questa mia precisazione, il sig. Trentin è sparito e la proposta non mi è mai stata recapitata.
  13. NayaN

    Alessandra Bazardi

    @lapidus io vedo che in scuderia ha 20 tra autori e autrici (alcuni li conosco personalmente e non hanno mai pubblicato né con N&C, né con Sperling né con Fanucci), e mi pare che a vantare pubblicazioni con grandi editori siano una netta minoranza, ma magari mi sbaglio io, non ho approfondito tutti i titoli citati nelle varie biografie. Parto un po' prevenuta perché la mia idea di agente letterario ormai è prettamente rivolta alla rappresentanza; per quella che è la mia visione, la scheda di valutazione - fermo restando che da un professionista c'è sempre da imparare - è un mezzo per essere letti da chi può darti una mano ad arrivare dove da solo, per una serie di ragioni, non puoi arrivare. Non voglio assolutamente mettere in dubbio la professionalità dell'agente in questione, ci mancherebbe.
  14. NayaN

    Alessandra Bazardi

    Perdonate la brutalità, ma solo a me sembra strano che il suo portafoglio sia formato al 99% da autrici che hanno pubblicato nella collana e-book Youfeel (collana, tra l'altro, per cui ero stata selezionata anche io - invio spontaneo, senza agente - e che ho rifiutato perché mi veniva chiesto un editing troppo invasivo)? Non mi pare di vedere, tranne pochissime eccezioni, curriculum in cui si citino riscontri da major editoriali. Leggo Delos, Tabula Fati, Damster, addirittura self publishing... con tutto il rispetto, non credo sia necessario rivolgersi a un'agenzia e magari pagare anche una valutazione per approdare a certe realtà.
  15. NayaN

    IoScrittore

    Per quella che è la mia esperienza è il primo anno che i voti non sono visibili. Negli scorsi anni, a prescindere dal passaggio della prima fase, erano sempre visibili.
×