Vai al contenuto

jacopa Del Gado

Sostenitore
  • Numero contenuti

    575
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

248 Strepitoso

6 Seguaci

Su jacopa Del Gado

  • Rank
    Onnivora scrivente
  • Compleanno 7 giugno

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Milano

Visite recenti

3.121 visite nel profilo
  1. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    Certo, una delle utenti magari sono io con Riccarda Gavazzi, ma non è un'agenzia bensì una consulente editoriale. Anch'io parlando con un editor mi ero scoraggiata, devo dire grazie grazie a Bambola, un'altra utente WD, che mi ha incoraggiata a provare. Certo, in un periodo così inedito, ognuno ha la sua versione.
  2. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    Penso anche io che la ragione possa essere questa, un modo soft per arginare invii e richieste.
  3. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    non penso che andrei, scusa, refuso.
  4. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    Tranquilla, Beatrice, vedrai che almeno fino a metà luglio tanti sono ancora disponibili a leggere. Poi tieni conto che questo è un periodo particolare, non è escluso che molti avranno voglia di riguadagnare il tempo perduto. Per quanto mi riguarda io sono ferma e lascio fare alla consulente che ho contattato, ma dovessi fare invvi in prima persona non penso che andrai oltre metà luglio.
  5. jacopa Del Gado

    Ticonzero

    Forse legge un romanzo per volta magari in questo periodo si sta dedicando alle sinossi arretrate.
  6. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    Ieri Riccarda Gavazzi mi ha risposto positivamente, segnalandomi tre case editrici di varie dimensioni e tipologie, (non le cito per correttezza) di cui una, con mia grande sorpresa, davvero big. Ha scritto brevi ma illuminanti annotazioni sul romanzo e sulla sua eventuale collocazione. Sono molto felice perché ha apprezzato numerosi aspetti del romanzo e l'unica perplessità segnalata è quella di non essere di univoca collocazione in un determinato genere, cosa che per il mercato attuale può rappresentare un problema. Certo ormai siamo a ridosso delle ferie, ma lei afferma che almeno fino alla prima settimana di luglio si può ancora trovare attenzione, almeno il redattore potrà passarli in lettura esterna durante l'estate ai suoi collaboratori.In ogni caso mi terrà informata degli sviluppi. Non mi faccio illusioni sull'arrivare alla pubblicazione, ma so di aver raggiunto due step: il primo che la Gavazzi considerasse valido il romanzo e il secondo- non così scontato- che non solo le ha riconosciuto dei meriti ma anche la potenzialità di interessare alcuni dei suoi interlocutori.
  7. jacopa Del Gado

    Ticonzero

    Io ho inviato il manoscritto il 13 giugno- come da sua indicazione- e ieri Riccarda Gavazzi mi ha risposto positivamente, segnalandomi tre case editrici di varie dimensioni e tipologie, (non le cito per correttezza) di cui una, con mia grande sorpresa, davvero big. Ha scritto brevi ma illuminanti annotazioni sul romanzo e sulla sua eventuale collocazione. Sono molto felice perché ha apprezzato numerosi aspetti del romanzo e l'unica perplessità segnalata è quella di non essere di univoca collocazione in un determinato genere, cosa che per il mercato attuale può rappresentare un problema. Certo ormai siamo a ridosso delle ferie, ma lei afferma che almeno fino alla prima settimana di luglio si può ancora trovare attenzione, almeno il redattore potrà passarli in lettura esterna durante l'estate ai suoi collaboratori.In ogni caso mi terrà informata degli sviluppi. Non mi faccio illusioni sull'arrivare alla pubblicazione, ma so di aver raggiunto due step: il primo che la Gavazzi considerasse valido il romanzo e il secondo- non così scontato- che non solo le ha riconosciuto dei meriti ma anche la potenzialità di interessare alcuni dei suoi interlocutori.
  8. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Io ho letto il malloppazzo di dieci romanzi nella scorsa edizione, ma solo perché sono arrivata in finale e mi toccava. Devo dire che ho fatto anch'io parecchia fatica, tutto quello che mi serviva per confrontarmi con la scrittura degli altri autori l'ho trovato nella prima parte, approfondire ancora non essendo più in gara non l'ho mai preso in considerazione.
  9. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Caspita Emily mi spiace proprio! Sì, questa è la cosa seccante del torneo, comprendere con certezza che altri"colleghi" non si sono presi neanche la briga di leggere il tuo testo, fa imbufalire mica male. A quel punto, meglio uno che lascia un commento negativo ma motivato che certi commenti anodini oppure liquidatori basati su poche pagine lette. Purtroppo l'onestà intellettuale non è patrimonio di tutti. Il tuo è un NG? pare che questo, almeno da quello che leggo, accada più di frequente con i generi. Finisco citando Stevenson: "Quindi, non prendetevela, e come diceva Battiato sforzatevi di trovare l'alba dentro all'imbrunire"
  10. jacopa Del Gado

    Vale la pena di inviare qualcosa in periodo di coronavirus?

    sabato 13 ho inviato, come da sua richiesta dopo aver letto sinossi e idea forte, l'intero romanzo a Riccarda Gavazzi di Ticonzero. Che dire? sono felice della cosa, comunque vada una consulente editoriale ben introdotta sta valutando il mio manoscritto, mal che vada avrò una valutazione tecnica da una del settore. Poi, certo sarebbe il massimo che a lei non solo piacesse il testo ma lo ritenesse nelle corde di alcuni dei suoi contatti. Che questi poi fossero anche loro interessati...eh, insomma sognare non costa niente. Almeno il primo step è andato
  11. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Ho visto che alcuni già hanno indicato il titolo del loro romanzo, e visto che ormai per parecchi il torneo è finito penso proprio si possa fare. Il nome del mio è"Mater". Riporto alcuni altri stralci che accreditano la dimensione cinematografica del mio testo. "c'è una parte che funziona, funziona a meraviglia sotto il profilo tecnico. Dialoghi realistici e storia vista con gli occhi del protagonista" " Il titolo è attraente, così come la sinossi. Il testo non delude. Anche la sua struttura è singolare, quasi cinematografica. La trama non è originale, ma è trattata dall'autrice in un modo gradevole, tanto da renderla diversa dal solito. Sicuramente è un libro introspettivo che trae spunto dalla cronaca," "L’autore/autrice, insomma, parte dal particolare per arrivare al generale, che è quanto si chiede alla letteratura. Se vogliamo fare un riferimento alla narrativa italiana contemporanea, potremmo paragonarlo ai romanzi di Silvia Avallone – però questo è scritto meglio:" Vi amo! se ci siete palesatevi.
  12. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Giudizi letti or ora ( prima ero al parco a godere di un insperato sole) Come sempre ho ritrovato un'affermazione e nel commento successivo il suo esatto contrario, ma ci sta, è una costante tipica del Torneo. Mai come quest'anno- cui sono rimasta esclusa- sono stata felicissima delle valutazioni. Non solo perché di giudizi davvero negativi ne ho trovato solo uno, gli altri salvavano alcune cose e criticavano, neanche ferocemente altre, ma perché tra quelli positivi ne ho trovato tre che hanno colto benissimo l'aspetto specifico del romanzo: il suo essere essenzialmente cinematografico. Io, infatti, l'ho ideato e scritto per singole scene, proprio come il montaggio di un film. Vorrei ringraziare tantissimo- e sperare che si trovi da noi e ci legga- l'autore di questa recensione, di cui riporto i brani salienti: "Bene! Questo incipit per me è convincente! Passerei subito all'editing! !Energici i personaggi, avvincente l'atmosfera, intriganti i retroscena...Per me è tutto 'molto buono'! Inoltre - a titolo di cronaca - alle prime pagine ho avuto uno stranissimo déjà vu non tanto di aver già letto questa storia, ma di averla VISTA. Che sia una premonizione sul film che ne ricaveranno???!In bocca al lupo! Dove sei ignoto estensore? Mi piacerebbe tanto ritrovarti.Hai beccato in pieno il mio intento.
  13. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Cara Emily, è proprio così. Sempre successo anche a me nelle tre edizioni a cui ho partecipato. Io la definisco "La sindrome del lettore medio che affligge IOS"
  14. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Splendido! non avrei saputo esprimerlo meglio di così
  15. jacopa Del Gado

    IoScrittore

    Innanzitutto, auguri sinceri a tutti i sognatori finiti tra i 300. Questo giro io non ci sono, eventualità che ho sempre tenuto a mente e quindi mi trova preparata. Farò girare con maggiore incisività il mio testo tra agenti e poi CE, in attesa di leggere i giudizi, confidando che mi siano- almeno una parte- utili come quelli della scorsa edizione. Ragazzi, mi raccomando, fate tesoro delle schede che analizzano in maniera seria il vostro lavoro, non prendetevela per eventuali demolitori o troll e vivete tutto questo come una bella avventura. Un grande in bocca al lupo a tutti
×