Vai al contenuto

camparino

Sostenitore
  • Numero contenuti

    2.644
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

camparino ha vinto il 28 marzo 2017

camparino ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.010 Più unico che raro

Su camparino

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

4.408 visite nel profilo
  1. camparino

    [FdI 2018-3] Il lupo e la bambina

    @Amara Ciao Amara E' un bellissimo commento. Molto centrato. L'essenzialità è un limite. Sai, per lavoro scrivevo anche report per personaggi la cui attenzione si misurava in termini di secondi. Mi è rimasta questa forma, come una esigenza, anche nel raccontare. Non riesco a uscirne, anche se qualche volta ci provo. Ti ringrazio tanto e ti aspetto ancora
  2. camparino

    Buonasera

    @Rica Tu sei brava brava brava. Hai tecnica, fantasia e mondo interiore da raccontare. Quello che racconti diventa sempre il più letto. Un dono e un talento che non si imparano. Continuo a leggerti lo sai. Un po' imparo anche io.
  3. camparino

    Domanda cosa possiamo definire letteratura

    @Renato Bruno Partì dal pregiudizio che esiste qualcosa di "universale". In un mondo in cui tutto e' relativo. Vabbe'. E' un punto o di vista interessante. Ciao
  4. camparino

    Domanda cosa possiamo definire letteratura

    @Adelaide J. Pellitteri Ciao Adelaide. Mah. Comunemente si definisce letteratura uno scritto che abbia una valenza estetica o emozionale. Secondo una valutazione il più possibile condivisa. Il giudizio resta ovviamente soggettivo. Lieto di averti spiegato tutto
  5. camparino

    Mezzogiorno d'Inchiostro n.118 - Off Topic

    Chi cazz m'o' fa fà
  6. camparino

    Presentazione

    Ciao. Benvenutissimo @ScassaNiko Mi viene troppo di ridere @Niko e io ci contiamo
  7. camparino

    Madreperla

    @paolati Ciao Paoletta Tripla r... rrromantica. A dire la verità preferivo i non sens di "colori". Qui lei è troppo donna donna e lui troppo scrittore scrittore. Una chicca Piaciuto. Potevi spingere l'acceleratore sull'assurdo "Mi fece vedere la 44 magnum". Quale? Mah. Comunque ti fai leggere sempre volentieri
  8. Io mi premuro di avvisarli sempre. Per esempio. Ho avvisato prontamente Mondadori: "Cara Mondadori, ti ricordi il manoscritto che ti ho inviato dieci anni fa? Si intitolava "Il bambino e il pidocchio". Sono spiacente comunicarti che ho firmato un contratto con la "Parassiti & C. Edizioni Società di fatto". Ti terrò comunque presente per le prossime opere. Cordiali saluti".
  9. camparino

    Off topic. Ti taggo.

    @luca c. Veramente la versione originale era: Lei. Lo guardo'. Fine
  10. camparino

    Ahinoi, pessime notizie su La Stampa!

    Beh. L'articolo scopre l'acqua calda. Ma lo fa in modo garbato e ironico. Che il prodotto libro soffra di eccesso di offerta è risaputo. Non è il solo. Basti pensare al latte (con le sue quote) o a prodotti agricoli per cui scatta un contributo per la non coltivazione. O all'acciaio negli anni '70 (contributi Ue per lo smantellamento degli impianti). Però nel caso libro non credo si possa dare un contributo per la non pubblicazione (anche se gli editori lo gradirebbero).
  11. camparino

    La vendita facile giustifica il rifiuto dell'esordiente?

    Bravo. D'accordissimo
  12. camparino

    [MI 117] Moncada liberante

    Preferirei "non provò alcuna emozione". Meglio andare sul piatto. Questa è una frase lunga, che tendenzialmente io evito. Ma è fatta talmente bene che scorre benissimo. Brava veramente. Aveva appena compiuto diciotto anni. Meglio andare sul semplice. L'anagrafe faceva di lui un uomo. Meglio "fare effetto" qui. Che quella specie di cannone... con un'arma vera gli chiese senza manco accennare a un sorriso rispose (via "gli") La lunga risposta scorre benissimo e è molto naturale. Ancora brava. Racconto di qualità. Piaciuto. Anche se io per il mio innato provincialismo non amo i dialetti (tranne il lumbard, si intende). 5 stelline di Ammazzon anche a te
  13. camparino

    La luce di Torino

    @Maria Santiago Ciao Maria Anche io sono stato attirato dal titolo. A Torino ci andavo una volta alla settimana per lavoro. La sera mangiavo una pizza alle sette e poi mi chiudevo in camera di albergo con un sonnifero. Così mi sono ritrovato nella tua atmosfera di triste città post industriale. Mi è piaciuta la tua storia molto semplice, di persone che cercano solo un po' di calore. In tutti i sensi, anche atmosferico. Minimale, senza drammi (a parte il bambino morto, ma è lontano) e senza eccessi. La forma mi pare giusta per quello che racconti p.s. Complimenti per l'avatar caraibico
  14. camparino

    La vendita facile giustifica il rifiuto dell'esordiente?

    Bravo. Mi hai fatto sorridere. E' come in politica. Qualcuno dirà "Ma perché si permette a un ragazzino disoccupato di andare al governo?". Perché il popolo lo vota. E, si sa, è proibito prendersela con l'elettorato.
  15. camparino

    [MI 117] UN'ALTRA PRIGIONE

    @Pelagia2441 Ciao La "paura del fuori di prigione" e' un deja vue che funziona sempre. E tu l'hai resa bene nel racconto. Particolari, ricordi, gesti... Piaciuto
×