Vai al contenuto

balzacche

Utente
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2 Neutrale

5 Seguaci

Su balzacche

  • Rank
    balzache
  • Compleanno 16/10/1997

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Mantova

Visite recenti

969 visite nel profilo
  1. balzacche

    L'entrata del Café Carioca

    Commento: http://www.writersdream.org/forum/topic/28793-se/ Vi presento una poesia che risale a Luglio. Ero in una località romagnola, e nell'afa di una notte, troppo affaticata da promettere realtà, ho trovato la magia, qui. L’entrata del Café Carioca Di sera, si affollano in questo piccolo antro Le luci stanche di una giornata calorosa. Illuminano e colorano, Arricchiscono di lieve foschia le Lanterne all’entrata di questo paese di passioni. Esotico ed erotico sublimano, Si confondono, e dove questo caos termina, Termina anche la notte. Gli umori di questa grotta si mescolano, In un rossore carico di spasmi, E le curve di mille corpi femminili si arricciano fino alla nuca, Nei loro movimenti convulsi. Ansimare, gemere, ogni azione è dettata dallo smarrimento Del Café Carioca.
  2. balzacche

    Se

    Ciao Gigi, questo è il primo tuo componimento che leggo. Parto subito in medias res, dicendo quanto la tua poesia mi abbia colpita, da un punto di vista personale: spesso mi sono sentita anche io così, pervasa dai 'se', paralizzata dall'insicurezza e dall'autodistruzione, di una persona che 'non ritiene giusto darsi una possibilità'. Appunto per questo, ho letto i tuoi versi tutto d'un fiato, anelando le parole che avresti scritto nel passo successivo. Già solo questo mi proietta ad un giudizio positivo, per quanto riguarda i contenuti trasmessi, e per quanto riguarda anche le emozioni che trapelano da questa sorda rabbia - che ormai non ha nemmeno la forza di uscire - di un uomo paralizzato dal dubbio. Dall'angoscia, dal sospiro, rassegnato, di avere ancora una volta sbagliato. Confessata la profonda empatia che la tua poesia mi ha trasmesso, posso dire che dal punto di vista formale e stilistico la trovo estremamente adatta all'emozione di rassegnazione che vuole trasmettere: versi equilibrati, brevi, impregnati di una nota poetica ricordata da alcune figure retoriche, ma in generale, un andamento stanco, trascinato, completamente pervaso dallo stato d'animo dell'autore, proiettato verso un passato di ricordi di sconfitte, e verso un futuro risveglio, che sa già in partenza essere 'malinconico'. Questo componimento è estremamente personale, e, proprio per l'intimità con cui l'hai condiviso, credo possa essere pienamente apprezzato solo da chi ha vissuto o vive questa sensazione di 'stanchezza cosmica' verso se stessi. E questo suo essere così irraggiungibile, la rende rara. La rende unica. La rende inarrivabile, e questo potrà essere un grande punto a favore. Amo il fatto che i versi siano così ben formulati: non c'è bisogno di eccedere con ridondanze, perché già il titolo esprime gli infiniti viaggi che la tua anima compie: i 'se'. Insomma, una sorpresa inaspettata, uno stile che può sembrare anonimo, a tratti, ma che si conclude sempre con un profondo viaggio dentro le proprie 'zone di ombra'. Bel lavoro! Alessia
  3. balzacche

    Presentazione

    Ciao Hazel! Non preoccuparti, ci vuole un pochino per ambientarsi, ma una volta fatta l'abitudine, si sguazza nel forum che è una meraviglia Innanzitutto, benvenuta: io sono una ragazza di 18 anni, e come te ho una passione per i film 'non più giovani', oltre che essere chiaramente innamorata di lettura e scrittura: anche io all'inizio mi frenavo, per colpa della volubilità che con te condivido, e per la fragilità di cui mi credevo vittima. In realtà poi è 'solo bastato' prendere coraggio, far leggere ai miei mentori, e talvolta ai miei idoli, quello che scrivevo, per ritrovare fiducia, e riuscire a rendere questo mio carattere astratto un punto di forza: imparando ad assecondarlo, produco solo quando veramente voglio produrre, ascolto i ritmi del cuore, e fidati, riuscirai anche tu con un po' di fiducia! Spero di poter leggere qualcosa di tuo, a prestissimo cara! Alessia
  4. balzacche

    Autobiografia improvvisata

    @sioux Grazie grande capo, sì, è un libro straordinario: parte da una storia così lineare, per svilupparsi di continuo. Di romanzi del genere, a parer mio, se ne trovano proprio pochi! @simone volponi Beh ma come? Ahahah scherzi a parte, è comunque un grande personaggio, è diciamo una delle due metà che completa Esmeralda, assieme a Frollo! @TheBigOld1 Ahahahah questo è umorismo poetico Ti ringrazio moltissimo! @Joyopi Sono estremamente lusingata, non ti deluderò @Marcello Grazie mille Marcello! Insomma, grazie estremamente a tutti voi che mi avete accolta, provvederò a leggere i vostri scritti, per cercare di conoscervi meglio!
  5. balzacche

    Triste, Solitario y Final

    Mi sono imbattuta nella tua poesia, prevalentemente attratta dal titolo, che è lo stesso di un romanzo molto caro a me. Il tuo breve componimento è molto misurato, nella forma e nello stile. Si apre, a parer mio, con grandi promesse, e la prima immagine - del fiore sul petto che deve essere ceduto immediatamente - aggancia il lettore, attirandolo. Lo stesso effetto lo crea questo continuo interromperti, quasi per ingannare il tempo: nonostante infatti le parole abbiano una loro durata, la poesia trasmette impazienza e fervore. Questo contrasto mi ha molto colpita, e anche una prima lettura veloce lo riesce a cogliere. Solo, hai secondo me ecceduto nella separazione dei versi, arrivando forse ad interromperti fin troppo! E questo, purtroppo, nonostante rientri tra le intenzioni dell'autore, crea troppi stacchi, troppe deviazioni, soprattutto nella chiusura. Continua a provare comunque - questa separazione dei versi, così fondamentale nella poesia, è da sempre croce e delizia, per tutti. Complimenti, Alessia
  6. balzacche

    Amore

    Ciao! Ho visualizzato ora la tua poesia, suggestionata dall'orario in cui l'hai postata. Reputo che le parole abbiano sempre un valore unico, e solo alcuni siano in grado di trasmetterlo: detto questo, la tua poesia mi ha fatto rivivere, strofa dopo strofa, le scene di cui rendi protagonista la tua amata. Respiravo profumi, sentivo sapori e tocchi, e vedevo il tutto nitidamente, con semplicità, senza pretese e soprattutto senza finzione. Hai saputo dare al tutto una grande nota emotiva, ma senza sfarzo: insomma, una cieca e quieta gelosia, che in realtà distrugge l'animo. Un controllo che non sfocia nel razionalismo, un sentimento che non sfocia nel fanatismo. Un equilibrio maestoso. Altro punto di vantaggio: un linguaggio semplice, con periodi ben scremati, e una padronanza della suddivisione in versi, un andamento tipico del pensiero: scatti improvvisi, che però perdurano. Mi ha conquistata questa composizione, e non trovo grosse imperfezioni, essendo la poesia molto pulita, sapiente. Solo, come ha già detto @Johnny P , il titolo è un po' troppo... Ecco pulito, per questi versi: semplice, ma non di grande attrattiva, cosa che invece un titolo deve trasmettere - e te lo dico io che proprio non amo i titoli! Per il resto, una piacevolissima lettura, bella, e intrinsecamente passionale. Complimenti! Alessia
  7. balzacche

    Presentation

    Benvenuto anche a te nel Forum Paolo!
  8. balzacche

    ingresso

    Benvenuta anche a te nel forum! Interessantissima l'origine dello pseudonimo con il quale ti presenti, un biglietto da visita fantastico! Anche io sono abbastanza imbranata in questo contesto, ma, ci sto riuscendo, quindi, c'è una speranza per tutti Alessia
  9. balzacche

    Autobiografia improvvisata

    @queffe @Niko @FadingAway @Il Soldato @wyjkz31 Vi ringrazio moltissimo per il benvenuto in questa nuova avventura @Healing Ahah ti ringrazio - io ero rimasta colpitissima dalla tua! @Unius Hai proprio ragione: un'attenzione così grande e così completa ora la si riscontra solo in quei registi controcorrente, che hanno il coraggio di continuare un genere impegnato, che purtroppo viene sempre additato come 'di serie B'. Ormai a parer mio si è persa anche la concezione di cinema come luogo di unione e di commozione, e questo è uno dei grandi problemi di un popolo che diventa sempre più arido!
  10. balzacche

    Ciao scrittori!

    Ciao Antonio! Anche io sono nuova, quindi, benvenuto fresco anche a te! PS: un ingegnere scrittore è molto alla Galileo ahahah Alessia
  11. balzacche

    Autobiografia improvvisata

    Saluti a tutti! Sotto al temerario nickname 'balzacche' si cela in realtà Alessia. Sono nuovissima in questo blog, e soprattutto, è una novità per me poter scrivere ad un pubblico, all'interno di un forum. Sono una studentessa di 18 anni, estaticamente immersa nel mondo della lettura e della scrittura, che coltivo da circa due anni, dopo l'illuminante lettura di 'Notre Dame de Paris'. Prediligo la poesia, e con essa, cerco di dar voce e di domare quell'impeto inafferrabile che ho sempre avuto dentro di me. Sono una ragazza appassionata, assetata di vita, e fortemente motivata, che ha sempre dovuto fare i conti con il disagio di sentirsi diversa rispetto al contesto che la circonda, spesso deludente, sterile, vuoto. Proprio per questo, con il mio carnet, cerco di dar voce a tutto quanto mi circonda, per combattere l'immobilità e la sedentarietà alla quale sempre più ci si abbandona: tutto questo ha sviluppato in me una fervente coscienza civile, che ricerco in tutti i romanzi e in tutte le iniziative in cui mi getto. Amo molto il cinema d'impegno, e i film mattonazzi di 3 ore, vecchi, incomprensibili che però alla fine ti lasciano sempre qualcosa, magari anche solo la voglia di suicidarti. Vi ringrazio per la grandiosa opportunità di condividere con voi ciò che scrivo, e per il grande aiuto che date per il mondo delle Case Editrici: purtroppo ci sono in giro molte truffe, e provvederò anche io a segnalare i concorsi farlocchi. Nel frattempo... Questa sono io! Alessia
×