Vai al contenuto

Emanuele

Scrittore
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Emanuele

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Provenienza
    Lucca

Visite recenti

509 visite nel profilo
  1. Emanuele

    Valentina Cucinella

    Buon segno che ti abbia risposto. Io ho mandato il mio manoscritto prima dell'estate e non ho ricevuto la scheda di valutazione che mi era stata promessa tramite una prima mail. Evidentemente il mio scritto fa veramente schifo. Ti auguro un grande successo. La Ianieri è una piccola casa editrice, ma rampante. È presente in molte fiere ed è distribuita da Messaggerie. Ho letto diversi loro libri e devo ammettere che sono di una qualità ottima. In bocca al lupo!
  2. Emanuele

    Valentina Cucinella

    Anch'io ho mandato una mia opera (25 giugno) e mi ha risposto nel giro di poche settimane pressappoco come a te. Adesso l'ha in valutazione (gratuita come scrive nel suo sito). Da ciò che mi ha scritto deduco che sia una persona schietta, diretta e sincera. Mi pare si sappia muovere discretamente nel campo nell'editoria: mi ha dato diverse dritte a mio parere utili su come muovermi nel mondo delle case editrici. Aspetto la sua valtazione, anche per avere un confronto professionale sul mio romanzo.
  3. Emanuele

    Valentina Cucinella

    Buonasera, ti posso chiedere quando hai mandato il tuo scritto?
  4. Emanuele

    Cicorivolta edizioni

    Scusami Niko, mi ero dimenticato. Grazie della correzione!
  5. Emanuele

    Cicorivolta edizioni

    Vi racconto la mia esperienza. Ormai nel lontano 2011 mandai il mio manoscritto alla CE. Dopo qualche mese mi telefonò l’editore e mi disse di essere interessato al mio romanzo. Gli risposi se c’era stato qualcosa che l’aveva incuriosito, ed egli, molto gentilmente e onestamente a dire il vero, mi disse che l’aveva affidato a uno studente per la lettura il quale era rimasto positivamente colpito dalla trama e dallo stile scorrevole. Ero contento anche se con il senno di poi ho pensato che forse una grande opera di editing non sarebbe stata compiuta da uno studente, anche se universitario. L’euforia di veder pubblicato il mio manoscritto era tale che mi spinse ad accettare la proposta e l’editore mi disse che per coprire le spese avrei dovuto sborsare 600 euro e ricevere in cambio 60 copie del libro. Beh, mi dissi, in fondo non è tanto e poi 60 copie riesco a smerciarle benissimo. Firmai il contratto in cui si prevedeva anche il rimborso dei diritti d’autore ogni anno (mai avuti del resto). Ebbene non c’è stata nessuna promozione e le libreria della mia città che hanno fatto richiesta del libro non hanno mai avuto una risposta. Ultimamente, però, un mio amico che ha pubblicato con loro mi ha garantito che a lui non hanno chiesto nulla ed anzi *Editato dallo Staff* ha ottenuto il premio Editoria Indipendente di qualità. A questo punto credo onestamente che la Cicorivolta sia a pagamento per quelli scritti, come il mio, che forse fiutano non avranno un grande mercato, invece per quei romanzi più meritevoli (e quello del mio amico lo è a tutti gli effetti) c’è una strada più spianata. A voi l’ardua sentenza….
  6. «In ogni ferita Dio ha celato un dono. La via di guarigione sta proprio nascosta nella ferita stessa! All'interno di ciò che ti causa dolore, se avrai il coraggio di lottare per portarlo sulla riva della tua consapevolezza, troverai i doni che ti servono per uscire dal tuo nascondiglio!» Tobias, il protagonista di questo romanzo, affronta e supera nel viaggio diverse prove fino a quando scopre che i gravi problemi della sua famiglia (la cecità del padre e le sofferenze di Sara) non si trovano all’esterno, ma dentro di lui. Grazie all’incontro con l’angelo e all’unione con Sara, Tobias può ritornare nella sua patria, nel suo vero sé, per aiutare se stesso e la famiglia ad uscire definitivamente dal buio della propria “cecità”. Così ne parla la biblista Rosanna Virgili nella Prefazione: “Possiamo definire Tobias un romanzo biblico in chiave sapienziale poiché ogni quadro del racconto assume una valenza sapienziale ed è sempre la parola biblica a segnarne il contenuto… All’intelligenza e al discernimento tipici della cultura ebraica, l’A. coniuga, inoltre, la scienza psicologica contemporanea con le sue teorie più note e diffuse; le proposte moderne di percorsi spirituali; l’arte dell’introspezione. I temi sono quelli classici e intramontabili, quali: la pietà, l’ospitalità, la prova, i legami familiari, la condivisione, l’amicizia, la lealtà, l’amore, la fede, la Grazia. L’operazione che fa l’A. è onesta e leale, come chiaro è lo scopo del libro. Un testo iniziatico di gradevole lettura, preziosa guida per un processo pedagogico. In tempi di tenebra educativa come quelli in cui viviamo, un contributo luminoso”. Ispirato al racconto di Tobia, questo libro amplia e muta gli orizzonti del noto testo della tradizione ebraica fino a diventare un autentico manuale di sapienza umana e biblica per ebrei o cristiani di ogni luogo e tempo.
×