Vai al contenuto

Plata

Sostenitore
  • Numero contenuti

    2.657
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    4

Plata ha vinto il 15 luglio 2018

Plata ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.385 Più unico che raro

Su Plata

  • Rank
    Lupo/ wolf/ オオカミ/ lobo/ λύκος/ lupus
  • Compleanno 04/02/1977

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Sicilia

Visite recenti

9.847 visite nel profilo
  1. Plata

    Cuore di drago

    Grazie
  2. Plata

    Cuore di drago

    «Cosa vuoi che faccia?» Cuore Nero si ritrovò in ginocchio per la prima e ultima volta nella sua vita. Malpasso passava le dita nella folta e lunga barba mentre rispondeva: «Rapiscila, così il Regno sprofonderà nel caos... Tanto mi basta.» Cuore Nero alzò lo sguardo incrociando quello del grande mago d'Oriente. Nonostante il formidabile coraggio del bandito solo l'amore puro che gli aveva spaccato il cuore gli permise di non abbassare gli occhi. L'amore atavico del mondo che ha fatto sì che noi oggi viviamo, quello intriso in ogni cosa e che sparge la propria aura nonostante la notte o il giorno: quello del bimbo verso la madre che non conosce peccato, quello dei giovani amanti storditi dalla passione o quello dei vecchi che tutto ha superato e che nulla ha scalfito; l'amore dei saggi per le giuste cause o quello narciso per sé stessi, quello per l'amico sincero o della bestia sazia per il proprio padrone che l'accudisce. Il petto del ribelle Cuore Nero era divenuto colmo d'amore fino a cambiarne l'essenza. «Come?» aveva infine chiesto. Il Mago rise senza dire più nulla. La giovane principessa pettinava i lunghi capelli biondi seduta sul proprio letto quando sentì il ruggito bestiale che fece esplodere il tenero legno delle finestre. Fuori il cielo era rosso sangue. Poi apparve il drago: la zampa ferina ed enorme si era insinuata tra le rocce squadrate nella stanza regale della torre più alta. Lei non seppe mai che i versi bestiali che la rapivano stillavano amore. Come non seppe mai dare un significato alle lacrime sul viso del mostro. Il grande mago Malpasso fissava l'orizzonte: tutto, eccetto il cielo e le montagne, era ricoperto di soldati. Petto in fuori la sua mano serrava il proprio bastone, girò sui suoi passi e si diresse verso il vecchio sire. La lunga barba bianca sfiorò le orecchie regali del suo Signore e sussurrò: «I tuoi uomini attendono un comando.» L'attempato re si scosse, gli occhi rossi di lacrime. Anni erano serviti perchè che il sangue che bagnava il trono su cui sedeva si asciugasse: sogni di velieri e terre straniere, porti vergini e altri da costruire dove le genti si mischiavano in pace erano ormai estinti. «E sia. Voglio il cuore del drago» sentenziò. «Bene, mio Signore. È ciò che avrai.» Gli occhi del mago mandarono lampi e gli eserciti si mossero. Solo quando fu certo che il volere del suo Dio iracondo era prossimo per essere accontentato un ghigno gli riempì il volto. Dentro l'enorme grotta di roccia il drago adagiò la principessa, gli artigli che l'avevano ghermita erano stati fino a quel momento morbidi come zampe di coniglio. «Aiuto!» urlò la donna senza badare a nulla se non al proprio terrore. Il drago versò un'ultima lacrima e indietreggiò, urlò il suo amore e le fiamme avvamparono le viscere della montagna. Quando disperato volò nel cielo rosso e pulsante, di lei erano rimaste solo bianche ceneri. Commento
  3. Plata

    Mia cara Annalisa

    Buonasera, @DragonAether Mi permetto di offrirti pareri e consigli per poi postare un mio lavoro. Prendili per quello che valgono. punto dopo sconfitte, da cui inizierebbe un nuovo periodo per una forma per me più adatta. Ti... a te Come scudo generato? Non comprendo questo passaggio rindondante. In prosa sono pesanti da leggere (smetto di segnalarne altri) provviste credo di aver capito come nasce il racconto (una vecchia poesia trasformata in prosa, giusto?). Però formalmente c'è molto da cambiare dal punto di vista della forma, secondo me, come in questo passaggio. Togli qualche virgola e lavora più di ipotassi, oppure restringi i periodi. mi me senza la preoccupazione di dover fare la guardia a me stesso sempre la virgola prima del vocativo oltre che dopo la gestione dei periodi, per quanto mi riguarda, è da rivedere. Soprattutto in visione del finale in cui è d'obbligo cesellare il ritmo Rivoglio assopire quel cuor di poeta, che ti scrive queste parole. Ascolta le mie preghiere e poni fine al mio dolore Trovo la poesia un miraggio inarrivabile, per quanto mi riguarda. Non ho mai provato ad offenderla con un mio scritto e non ci proverò mai. Ho letto pochi poeti e quei pochi che ho letto li ho amati. Detto questo, non mi convince troppo il percorrere il confine tra prosa e poesia. Meglio scegliere, in questi casi. Alleggerendo e asciugando otteresti un effetto migliore (soprattutto eliminando quelle, per me, fastidiose elisioni). La poesia può essere dettata tanto dalla sostanza e non solo dalla forma. A rileggerti.
  4. Plata

    Jukebox

  5. Plata

    Jukebox

  6. Plata

    Nuove e vecchie Emoticon

  7. Plata

    Jukebox

  8. Plata

    Staffetta di Natale 2018 - Terza Tappa

    Chiedi a @Niko se è previsto dal Regolamento.
  9. Plata

    Staffetta di Natale 2018 - Terza Tappa

    We, eccoci Grazie a tutti i partecipanti per l'impegno che hanno messo nello scrivere, io l'ho percepito in tutte le fasi del contest; grazie per i commenti, i complimenti e le critiche ai nostri lavori, voi utenti e compagni ( ) del WD mi siete fondamentali da tanti anni, ormai. Un grosso abbraccio a tutti quelli dello staff che si fanno in 4 per farci divertire: vi limonerei uno per uno. Infine grazie a Joy, un autore con un gran potenziale e soprattutto un amico.
  10. Plata

    Jukebox

  11. Plata

    Il gioco del "se fosse"

    Sposami.
  12. Plata

    Il gioco del "se fosse"

    Sarei un peto rumoroso e fragrante sotto le coperte. Se tu fossi un film di Roman Polanski quale saresti?
  13. Plata

    Europa edizioni

    Ciao @Robb purtroppo se li avessi conosciuti sapresti che contattano chiunque invii visto che sono tanto interessati al portafogli dell'autore e poco, praticamente niente, al suo lavoro. A quanto ne so questa CE propone contratti senza neanche leggere i lavori inviati (contattarono anche me anni fa dopo 4/5 giorni per un romanzo lungo più di 400 pagine) e non pubblica gratis. Detto questo anche se vincessi al superenalotto ti sconsiglierei di affidarti a loro. Pagare, e tanto, per essere pubblicati mortifica la tua fatica e i tuoi sogni. In bocca al lupo.
  14. Plata

    Jukebox

  15. Plata

    [Natale 2018-3] Storia di un concerto estivo

    l sembra una croce capovolta ma in realtà è solo una elle di troppo , Bella immagine ma forse sarebbe più corretto sotto un Mai sentito. Bello! pensa Nerio mi pare un inciso e lo chiuderei tra due virgole Mio caro ingegnere, non mi starà filosofeggiando? A parte le cagate, bellissimo passaggio "I peli del pube crescono più lunghi di quelli delle sopracciglia, nonostante spuntino dopo." Cazzo... Figo... E mi è venuta voglia di andare a un concerto con voi due.
×