Vai al contenuto

Toy

Scrittore
  • Numero contenuti

    149
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

58 Popolare

1 Seguace

Su Toy

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

1.376 visite nel profilo
  1. Toy

    Deposito legale con ISBN americano: Obbligatorio o no?

    No, la tiratura è il numero di copie che l'editore manda in stampa. Esaurite quelle, si parla di "prima ristampa", "seconda ristampa" e così via. Di solito le piccole case editrici fanno tirature di 150-200, massimo 500 copie. Nel caso di Amazon, la questione (come per la partita IVA) è molto complessa e poco chiara. Dipende se si considera quella di Amazon un Print on Sales (POS) o un Print on Demand (POD): secondo alcune fonti nel caso del POS non sussiste l'obbligo del deposito legale, ma la questione è tutta da chiarire
  2. Toy

    730 precompilato Royalty Amazon

    I proventi percepiti da Amazon non sono royalties, non essendoci un contratto di cessione dei diritti d'autore ma un semplice contratto di distribuzione. Ti consiglio di rivolgerti a un commercialista che conosca bene l'argomento.
  3. Toy

    Conviene autopubblicare un racconto breve?

    Fai bene a provare, tanto non costa nulla ed è tutta esperienza, ma i racconti (anche in digitale) di solito non registrano buone performance di vendita. Ti auguro vivamente di andare contro tendenza e smentirmi. Buona fortuna. Facci sapere.
  4. Toy

    Amazon Advertising

    @RT6 grazie per il suggerimento. Proverò a impostare la campagna per prodotto e non per parola chiave, perché in effetti 15 o 30 centesimi per click sono uno sproposito. La promozione a cui mi riferivo non era il Prime ma una promo a tempo che ha fatto Amazon: il libro è scontato del 50% dal 25/12 al 6/1 e quindi sta andando molto già da solo. Quando finirà la promo riproverò con la pubblicità.
  5. Toy

    Amazon Advertising

    Sicuramente pubblicare in self rende molto di più. Ho guadagnato più in due mesi in self su Amazon che in 3 anni con la CE. Tra l'altro le royalties che paga la CE sono gravate dalla ritenuta d'acconto e si percepiscono dopo un anno (se va bene), mentre Amazon paga regolare dopo 2 mesi senza bisogno di solleciti.
  6. Toy

    Amazon Advertising

    @RT6 4,20 euro per 225 clic, significa che hai impostato meno di 2 centesimi a clic. A me consigliava, per le keywords più popolari come "thriller", di offrire intorno ai 30 centesimi, altrimenti non avrei vinto l'asta. Ho provato a sponsorizzare il mio thriller, ma solo per 4 giorni, dal 21 al 25 dicembre perché poi è partita la promo di Amazon. Ho avuto 30 clic su 12000 impressioni, ottenendo 1 vendita.
  7. Toy

    Conviene autopubblicare un racconto breve?

    Di nulla. Pubblicai un racconto su Createspace (prima che venisse inglobato da Amazon) e loro lo stamparono con 28 pagine. Ne conservo ancora una copia e ha tenuto bene. Poi mi rivolsi al suddetto tipografo perché all'epoca Createspace stampava negli Stati Uniti ed erano onerosi i dazi, al punto da rendere antieconomico far arrivare delle copie. Il tipografo mi consigliò minimo 38-40 pagine così aggiunsi delle foto in appendice. Ora, con Amazon Kdp è tutto più facile ed economico ma l'esigenza strutturale rimane.
  8. Toy

    Amazon Advertising

    Anche senza avere un profilo venditore? Fino all'ultima volta che ho guardato si poteva fare solo su Amazon.com oppure su .it solo con un profilo venditore.
  9. Toy

    Conviene autopubblicare un racconto breve?

    errata corrige * non hanno molto appeal.
  10. Toy

    Conviene autopubblicare un racconto breve?

    Un tipografo mi ha spiegato che sotto un certo numero di pagine (lui dice almeno 30 con carta usomano 90 gr. per essere tranquilli) non si riesce a tenere insieme la rilegatura, anche usando la brossura fresata. Per lo stesso motivo credo che anche Amazon voglia un minimo di pagine. Potresti unire i vari racconti in un'antologia. Tuttavia, dalla mia esperienza personale e da quella di alcuni colleghi, i racconti non molto appeal.
  11. Toy

    L' ombra del lupo

    Venerdì 8 novembre, presso la libreria Mondadori di via Piave 18 a Roma, incontro con i lettori e presentazione del thriller "L'ombra del lupo".
  12. Toy

    Grandi & Associati

    Intervengo nel thread sperando di dare un contributo utile ai nuovi autori che si affacciano nel controverso mondo dell'editoria. Dopo tre anni dalla mia prima pubblicazione con una casa editrice free, 4 romanzi pubblicati, molte presentazioni e innumerevoli giornate trascorse a firmare copie in libreria, un'idea di come vanno le cose in editoria me la sono fatta. Questa storia di valutare "le possibilità di accoglimento all'interno del mercato editoriale" è aria fritta e serve solo a farsi pagare per redigere schede di valutazione. Se un thriller o un romanzo rosa viene pubblicizzato vende, altrimenti no. Punto. Le vendite sono direttamente proporzionali agli investimenti promozionali, nulla di più, nulla di meno. Se il genere è più di nicchia allora sarà più difficile venderlo e potrebbe non essere remunerativo per l'agenzia rappresentarlo, ma questo si sa senza redigere una scheda di valutazione e senza estorcere denari allo scrittore. Naturalmente è necessario che il libro sia ben scritto ma, anche questo, un addetto ai lavori lo capisce leggendo poche pagine.
  13. Toy

    Alferj e Prestia

    A mio parere il costo per la lettura e la valutazione è eccessivo
  14. Sabato 23 marzo, presso la libreria Mondadori Store di Alessandria, Francesca Rangone incontrerà i lettori e presenterà il suo saggio intitolato " La fragola - Una falso frutto che porta gioia all'umanità"
  15. Presso il Mondadori Store di Casale Monferrato si terrà la presentazione del thriller Il potere delle ombre. Incontro con i lettori e firmacopie fino alle 18:45.
×