Vai al contenuto

ITG

Lettore
  • Numero contenuti

    102
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

7 Neutrale

3 Seguaci

Su ITG

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    https://chemenefotte.wordpress.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

780 visite nel profilo
  1. ITG

    AndC commenta La lista della spesa

    Ciao @libero_s. Il racconto non è male, ma comprerei qualcos'altro da bere. A rileggerti.
  2. ITG

    [MI 112] Le estremità

    Ciao @AdStr, scusa se ti commento a MI chiuso. Complimenti per il testo, nella presentazione delle scene ci ho visto qualcosa di Faletti, forse il modo in cui riesci a gestire le riflessioni dei personaggi senza far perdere l'alone di mistero che inneschi. Mi ha notevolmente colpito la struttura del brano, nonostante la complessità del tema sei riuscito a portare avanti la storia soprattutto attraverso i dialoghi, cosa, a mio parere, difficilissima (talvolta, in casi analoghi, ci si lascia tentare dall'inserimento di qualche spiegone chiarificatore). A mio parere uno dei migliori brani del MI, ma purtroppo i voti sono solo 3. Bravo come sempre.
  3. ITG

    Mezzogiorno d'Inchiostro n. 112 Topic ufficiale

    Mi manca un ultimo commento, conto di farlo entro le 24. Innanzitutto complimenti a tutti, il livello mi è sembrato altissimo e grazie per la partecipazione. Non vorrei ripetere cose già scritte, ma è veramente difficile scegliere solo tre racconti, li ho letti tutti più di una volta. I miei voti: @Nerio @Vincenzo Iennaco @Plata Mi è dispiaciuto, davvero tanto, lasciare fuori dal podio un racconto notevole come quello di @Luca Trifilio. Grazie a tutti, è sempre un piacere leggervi.
  4. ITG

    [MI 112] Quindici anni dopo

    @Mundi Viator ciao. Il racconto è ben gestito, qualche piccola sbavatura dovuta alla fretta, ma nel complesso l'ho trovata una buona prova. Mi piace l'incipit, con la scena dell'ultimo boccone e il fatto che parti, per quanto possibile, da lontano, indugiando su un particolare che non è indispensabile alla comprensione della storia. A rileggerti. Non mi convince del tutto il finale capisco il tentativo di mettere in parallelo le due morti, ma trovo che chiudere con "la luce brillò" possa risultare più efficace.
  5. ITG

    [MI112] Due cuori, una sola anima

    @Emy ciao. Ti confesso che il tuo racconto mi ha messo un po' in crisi. E' stato uno dei primo che ho letto e non mi è sembrato chiaro quale fosse il "momento" di cui parlava la traccia. Ho riletto il brano e i commenti e, in tutta onestà, continua a non convincermi l'interpretazione. Tralasciando l'aderenza alla traccia, come ti hanno già fatto notare, c'è qualche frase fatta di troppo, ma nulla di irrisolvibile. L'idea era forse troppo complessa per essere sviluppata in poco tempo e in pochi caratteri, per cui ho immaginato che il ricorrere a qualche cliché fosse una sorta di scorciatoia (passami il termine) dettata dalla fretta, leggendo i commenti ho letto che è stata una scelta ponderata che, tuttavia, non mi ha convinto del tutto. E' sempre un piacere leggerti, alla prossima.
  6. ITG

    [MI 112] Io ho le spalle dritte

    @Rica ciao, parto con il dirti che ho un debole per il tuo modo di scrivere, i tuoi racconti sono sempre di buon livello e scritti benissimo. Questo non fa eccezione. Per quanto riguarda l'aderenza alla traccia, leggendo i racconti ho visto diverse interpretazioni, alcune di esse, seppur lontane dall'intenzione di partenza, mi hanno convinto, altre, invece, le ho trovate troppo distanti. Nel caso di questo racconto devo dire che l'idea di base era, a mio parere, perfetta: una donna sull'altare che si rende conto di essere stata abbandonata. Mi è piaciuto anche il modo in cui ci arrivi, la maschera di orgoglio che indossa lei e le spalle dritte che le consentono di reggere il peso dell'imbarazzo. Tuttavia, a mio parere, nel momento culminante quanto arriva l' "attimo", ho avuto l'impressione di una liquidazione come se avessi avuto fretta di evidenziare il passare del tempo. E' vero, ci sei arrivata mediante un processo narrativo ben strutturato che, come hai giustamente evidenziato, risponde alla frase: Ci può stare, non fa una piega. Il problema (passami il termine, non me ne vengono altri) è che la storia prosegue con un altro "attimo" che, almeno per me, è molto forte e altrettanto caratterizzante: il lancio del bouquet. Un'immagine molto bella e di un'originalità tale da togliere potenza all'attimo precedente. In ogni caso, come ti ho già detto, il racconto è di alto livello. Con qualche modifica avrebbe risposto meglio alla traccia, ma, chissà, forse sarebbe stato meno bello.
  7. ITG

    [MI 112] Fiamme

    Ciao @M.T.. Per quanto riguarda il valore formale del testo non posso che farti i complimenti, l'ho trovato scorrevole e abbastanza corretto ma sarò onesto, non sono un grande conoscitore del fantasy per cui a volte mi trovo in difficoltà nel configurarmi le scene, mi perdo in immagini e dialoghi a cui non sono abituato. Forse è questo il motivo per cui ho trovato un po' forzato il riferimento al Kairos della traccia, probabilmente il "momento" del brano non sono riuscito ad apprezzarlo in pieno. Mi preme dirti che mi rendo conto di quanto possa essere complesso scrivere fantasy, si tratta di inventare mondi oltre che raccontarli, per cui apprezzo chi riesce a farlo. Alla prossima.
  8. ITG

    [MI112] La presunta stupidità degli uccelli

    @Plata complimenti. Racconto bellissimo con scene cinematografiche e personaggi caratterizzati benissimo con poche pennellate.
  9. ITG

    [MI112] FNG

    @Edison ciao. Credo che sia la seconda volta che leggo un tuo racconto (l'altro fu "la fortuna del sicario") e devo dire che mi hai confermato l'ottima impressione. Oltre a una capacità di scrittura ottima trovo significativo l'approccio quasi professionale che hai nello strutturare i contorni del racconto. E' evidente che prima di gettarti in una cosa la studi e la prepari con la giusta attenzione. Su questo, a mio parere, sei una spanna sopra noi altri. Unica nota: forse non è evidentissima l'aderenza alla traccia. A rileggerti.
  10. ITG

    [MI 112] Pripjat’

    Ciao @Luca Trifilio, racconto veramente bello. L'attimo non lo descrivi, ma nel racconto si sente, fa da sottofondo alla scena. Interpretazione interessante della traccia. Prova molto riuscita.
  11. ITG

    [MI 112] E poi arrivi tu

    Ciao @Sarettyh e benvenuta nel MI. Hai una scrittura scorrevole e una buona capacità di strutturare una trama. C'è qualche sbavatura formale, ma vedrai che scrivendo in questo forum riuscirai a limarla in breve tempo. Ho qualche dubbio sull'aderenza alla traccia: il momento credo sia quello del bacio, e ci può stare, ma ha un peso narrativo ed emotivo inferiore rispetto alla descrizione della vecchia relazione.
  12. ITG

    [MI 112] Difesa Legittima

    @Adelaide J. Pellitteri, è la prima volta che ti leggo ed è stata una piacevole scoperta. Ho trovato qualcosa di musicale nel brano e questo lo apprezzo molto, soprattutto nei racconti brevi. Sei stata molto brava a raccontare la storia attraverso i contorni, seminando dettagli e indugiando in maniera sapiente sulle sensazioni della protagonista al punto che l'esplicitazione delle intenzioni può essere buttata lì, senza tanti fronzoli. Brava
  13. ITG

    [MI 112] Big Ban

    Tanti attimi che poi sono lo stesso, ma ad orari diversi seppur contemporanei. Cosa chiedere di più? Bravo
  14. ITG

    [MI 112] - Lui non c'era

    Ciao @Nightafter, trovo che il tuo sia un buon racconto. Come ti hanno suggerito rivedrei qualcosa nella punteggiatura, ma considerando i tempi del M.I. è abbastanza normale sbagliare qualche virgola. Il racconto non mi è dispiaciuto, anche se forse scivolano troppe immagini e in un racconto breve, in cui non si riesce sempre a mettere tutto a fuoco, può essere penalizzante. Forse l'aderenza alla traccia non è chiarissima, ma è stata comunque una prova apprezzabile. A rileggerti.
  15. ITG

    [MI 112] Jessica

    Ciao @Rewind racconto molto bello il tuo. Mi piace lo stile di scrittura che hai adottato, l'utilizzo massiccio delle anafore in un testo così breve poteva risultare fastidioso, ma sei riuscito a utilizzarlo sapientemente e ha contribuito a creare la giusta tensione. Il racconto mi ha convinto, un po' meno l'interpretazione della traccia, come dici: in verità credo che, eliminando questa scena (sebbene sia una scena molto toccante), il racconto funzioni lo stesso. Probabilmente non ci siamo spiegati benissimo nella stesura della traccia, ma è stata comunque un'occasione per leggere racconti di pregevole fattura. A rileggerti.
×