Vai al contenuto

iside

Utente
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su iside

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna

Visite recenti

694 visite nel profilo
  1. iside

    E se...

    Elena è un architetto mancato che organizza matrimoni. L'architettura non paga al giorno d'oggi, e lei si è riciclata nel mestiere della wedding planner, che va per la maggiore. In realtà, non crede nel matrimonio. Ma sta con la stessa persona da dieci anni. La storia si apre con lei che assiste ad un musical di grande successo. Elena è rimasta stregata. Dallo spettacolo, e da due occhi visti su quel palco, occhi intensi e colmi di follia. Gli occhi di Leonardo, uno degli interpreti. Lui non è nel migliore periodo della sua vita. La carriera è alle stelle, ma ha perso anche tanto. Elena, sognatrice disillusa, su un treno per Firenze incontra per caso il suo idolo del momento. Lei ha tanto da dire, perché è in un periodo di trascuratezza, il fidanzato sempre meno presente, la vita che non è andata come doveva andare, e lui ha bisogno di ascoltare, per rimanere nel mondo reale e non cadere tra i ricordi di chi ha perduto. Un mix di circostanze e intenzioni farà passare loro del tempo insieme, tra palcoscenici e matrimoni, tra città e monumenti, e i due scopriranno molte affinità. E questo potrebbe far pensare al lieto fine. Non fosse per un particolare di una certa rilevanza. E se... con discorsi più e meno seri, ma anche risate e scene divertenti, è un romance adatto a tutte le donne che fanno ancora sogni ad occhi aperti.
  2. iside

    Mi presento

    Salve a tutti, Mi chiamo Eliana e sono un architetto mancato, vuoi la crisi vuoi mancanza di vera passione per l'architettura. Sono qui a presentarmi perché, pensate un po', ho scritto un libro. E voi direte: "Benvenuta nel club. Noi siamo quasi tutti scrittori". Per me invece è molto strano, sapete? Ho sempre amato scrivere, ma l'idea del libro mi sembrava lontanissima. Non è che mi sia messa davanti al pc e abbia detto: " Bene, ora scriviamo". Semplicemente, un giorno è arrivata la storia nella mia testa. Prima un incipit poi il resto, come di piccoli flash. E non ho potuto fare a meno di scriverla. Così l'ho fatto. Mi sono lasciata trascinare dalla corrente della storia. Ed ecco che avevo scritto un libro. In pratica, ho scoperto un mondo nuovo. Ora è tutto diverso, quello che vedo, quello che sento, quello che leggo. E non riesco più a farne a meno. Certo, dopo l'incanto è arrivata la parte più difficile. Quella della prima correzione, della seconda, e via di seguito. Ho perso il conto del numero di volte in cui ci ho messo mano, anche grazie a vari suggerimenti. Ma mi piace rendermi conto che ogni volta le emozioni che provo sono le stesse. Conosco il forum già da qualche mese, da quando cioè mi arrabatto alla ricerca di qualche casa editrice - free s'intende - disposta a pubblicare il mio romanzo. E per la ricerca devo ringraziare caldamente questo forum, per le preziose info. Ho inviato il romanzo da poco ad alcune case editrici e ora incrocio le dita, sperando che i miei castelli in aria non esplodano come bolle di sapone. Bene, direi che mi sono presentata a sufficienza! Scusate, ma la sintesi non è il mio forte. Lieta di essere entrata nella community!
×