Vai al contenuto

Jair Ohmsford

Utente
  • Numero contenuti

    635
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Jair Ohmsford

  1. Jair Ohmsford

    Fermenti Editrice

    Nome: Fermenti Editrice Generi trattati: narrativa, narrativa per ragazzi, saggistica, poesia, rivista culturale Invio manoscritti: non specificato Contatti: ferm99@iol.it Distribuzione: non specificata Sito web: http://www.fermenti-editrice.it/ Facebook: https://www.facebook.com/fermentieditrice
  2. Jair Ohmsford

    Diamond Editrice

    Nome: Diamond Editrice Catalogo: http://www.diamondeditrice.com/?page_id=1875 Invio Manoscritti: http://www.diamondeditrice.com/?page_id=1137 Distribuzione: http://www.diamondeditrice.com/?page_id=2186 Sito: http://www.diamondeditrice.com Facebook: https://www.facebook.com/Diamond-Editrice-257433537753539/
  3. Jair Ohmsford

    CUT UP Publishing

    Nome editore: CUT UP Publishing Generi pubblicati: letteratura di genere horror, narrativa illustrata, fumetto, graphic novel, saggistica radicale, narrativa popolare tra Ottocento e Novecento Invio manoscritti: http://www.cut-up.it/images/INVIO_MANOSCRITTI.pdf Distribuzione: Goodfellas (librerie); Manicomix, Alessandro Distribuzioni, Pan, Starshop (fumetto) Sito: http://www.cut-up.it/ Facebook: https://www.facebook.com/cutupedizioniufficiale/?ref=ts&fref=ts
  4. Jair Ohmsford

    Le follie di google

    Nella vecchia versione del forum, avevo aperto una discussione divertente in cui segnalare tutte le ricerche più folli effettuate dagli utenti. Ripropongo quindi anche qui lo stesso topic, riportando le query di ricerca più incredibili raccolte dai miei programmi di statistiche. Postate anche le vostre, se le avete, purchè siano folli! Iniziamo con alcune query classiche ma che ormai sono diventate leggenda :mrgreen: Chi deve firmare il contratto di edizione Case editrici che pubblicano tutto Libro intitolato "come scrivere un libro" Se scrivo un libro a chi lo mando Pubblicare senza stress con Mondadori come scrivere un romanzo senza errori Come farsi pubblicare subito dalla mondadori Come vendicarsi di un plagio letterario cosa posso scrivere? come scrivere un libro con capitoli frasi di augurio per la pubblicazione di un libro dove scrivere un libro come fare soldi con un libro Se pubblico un romanzo a chi lo dico ? come leggere un libro come comprendere un libro tecnica per scrivere un libro perfetto chi legge i romanzi nelle case editrici come pubblicare poesie gratis per guadagnare diventare poeta anch'io indirizzo segreto per i manoscritti mondadori Poesia poesia poesia Poesie belle senza fronzoli perchè tutti vogliono scrivere poesie? poesie famosissime scritte da poeti sconosciuti POESIE DA REGALARE A BAMBINI POESIE SUI MOTORINI dediche per giuseppina mi date la poesia una volta per sempre? 28 numero nella poesia vorrei leggere una poesia di un poeta anonimo slla morte di un figlio cerca poesie per favore! POESIA PER FAR PACE CON LA RAGAZZA la poesia delle poesie bellissime poesie, grazie! poesie fatte da bambini per un matrimonio poesie scritte da persone di strada voglio una bella poesia Poesie grazie a tutti Poesia per far capire a un'amica che sta diventando speciale Poesie da poter pubblicar poesie sulla poesia Poesie sui giorni della settimana L'ultima poesia di Ghandi Poesia questo è l'occhio bello Aspetto le vostre...arrivederci alla prossima puntata!
  5. Jair Ohmsford

    Terza edizione concorso di poesia "L'isola del cuore"

    Al via la terza edizione del concorso letterario “L’isola del cuore”, promosso dall'isola della poesia. Il concorso è aperto alle poesie d’amore ma anche a quelle a tema libero ed è possibile partecipare con una poesia di massimo 30 righe, inedita e spedita in allegato (non nel corpo dell’email) , specificando a quale delle due categorie si intende partecipare (non si può partecipare a entrambe). Possono partecipare tutti, poeti famosi e non, con una poesia in lingua italiana. Come nelle precedenti edizioni, non saranno pubblicati solo i vincitori: altre opere ritenute di alto spessore poetico saranno ugualmente pubblicate, ma non avranno diritto ai premi destinati ai vincitori, ovvero la pagina ottimizzata per i motori di ricerca e una illustrazione per la propria opera. L’isola della poesia gode di una grandissima visibilità sui motori di ricerca e pertanto la visibilità ai poeti è assicurata. Le pagine che conterranno le poesie vincitrici saranno ottimizzate per i motori di ricerca, per far comparire i nomi degli autori in buona posizione su google e altri motori. In questa edizione c’è anche una novità che rappresenta un’opportunità in più per i poeti che decideranno di partecipare: chiunque sarà pubblicato potrà chiedere una ulteriore pubblicazione in un e-book che creeremo e diffonderemo in rete. In questo modo, chi lo desidera (non è obbligatorio ma avverrà solo su richiesta scritta dei vincitori e segnalati) potrà diffondere in rete la propria opera ed essere conosciuto ancora di più. Prima di inviare l’opera, però, è necessario leggere il regolamento, anche per conoscere le modalità con cui inviare la propria opera. Trovate il regolamento qui: http://poeti-italiani.isoladellapoesia.com/pdf/bando.pdf Spendo due parole riguardo a eventuali informazioni aggiuntive che potrebbero essere necessarie per qualcuno. Prima di tutto vi invito a leggere la pagina con tutte le FAQ, ovvero le domande più comuni a cui trovate già risposta. Ecco la pagina di aiuto: http://poeti-italiani.isoladellapoesia.com/faq.php Ricordo inoltre che le poesie vanno spedite all’indirizzo e-mail indicato nel regolamento (inserito nel bando linkato sopra) e che tale indirizzo non deve essere usato per richiedere informazioni. Quell’indirizzo, infatti, è solo per l’invio delle opere. Se avete bisogno di assistenza, prima leggete il regolamento, poi la pagina con le FAQ di cui sopra e infine, se avete ancora dubbi, scriveteci all’indirizzo indicato nella sezione contatti del nostro sito. Il mancato rispetto anche di una delle regole specificate nel regolamento comporta la squalifica immediata. Chiediamo, al fine di accelerare le operazioni della giuria, di specificare nell’oggetto dell’email la categoria a cui si è scelto di partecipare (amore oppure tema libero). Aspettiamo le vostre poesie (c’è tempo fino al 15 Dicembre 2009 per partecipare). In bocca al lupo e buona scrittura a tutti! Sito organizzatore: http://www.isoladellapoesia.com
  6. Jair Ohmsford

    Pubblicare gratis: ma a che prezzo?

    Secondo me prima ancora di domandarsi se conviene o no pubblicare gratuitamente, bisogna chiedersi perchè si vuole pubblicare qualcosa...Una persona dovrebbe concentrarsi sulle proprie aspettative e confrontarle con le possibilità offerte da ciascuna soluzione. Anche pubblicare gratis può essere sbagliato, perchè in certi casi può essere più conveniente un pod e non per una questione di soldi.
  7. Jair Ohmsford

    Consigli per un blog

    In realtà non ti serve saper programmare per gestire un blog su una piattaforma già pronta, al massimo un pò di html e css (non sempre: su wordpress non è indispensabile), che però non hanno nulla a che vedere con la programmazione. E comunque, se conosci già dei linguaggi di programmazione, l'html e i css sono sicuramente alla tua portata, con un minimo di studio. Comunque fatti un giro sui siti di blogger, splinder e wordpress, così ti farai una prima idea sulle funzionalità, sulle differenze e sulla facilità di utilizzo. Potresti anche fare una ricerca su Youtube: ormai lì ci sono tutorial su qualsiasi cosa. Sicuramente ci puoi trovare qualche guida visuale a Wordpress e affini. Un conto è leggere le istruzioni, un conto è vedere con gli occhi come funzionano la gestione del blog e il relativo pannello di amministrazione. Poi facci sapere la tua scelta.
  8. Jair Ohmsford

    Consigli per un blog

    Wordpress ha un'ottima visibilità sui motori di ricerca (se sai usarlo bene) ma i template sono limitati e quindi hai poche personalizzazioni grafiche a disposizione, Splinder ti fa modificare tutto il template html/css da zero come ti pare (se sai farlo). Blogger non l'ho mai usato ma quelli che conosco che l'hanno utilizzato si sono trovati tutti bene. Fatti un giro e vedi quale corrisponde di più alle tue esigenze. Ovviamente, i pannelli di amministrazione variano e possono essere più o meno comodi a seconda dei gusti. Questo, in linea di massima, per le piattaforme gratuite. Se il blog lo crei su un tuo spazio web puoi installare tantissimi software per tutti i gusti ed esigenze (e in questo caso Wordpress non ha più la limitazione della grafica di cui sopra) praticamente senza limiti. In questo caso devi avere delle conoscenze tecniche di base,saper fare un pò di manutenzione quando serve e scegliere un hosting provider adeguato per evitare crolli o problemi dovuti alle (troppe) risorse consumate...
  9. Jair Ohmsford

    Come ci si fa un nome su internet?

    Quoto! Certe cose non si svelano...
  10. Jair Ohmsford

    Sulla costruzione di un mondo

    Per me è molto importante progettare e poi costruire un ordinamento sociale ben definito (o indefinito). Il mondo è civilizzato? E' moderno? Ha un ordinamento feudale? Vengono studiate scienze? Esistono classi sociali e un sistema politico oppure è tutto primitivo e lasciato al caos? Questi, insieme alla definizione dei personaggi, sono le questioni più urgenti da definire per me. Da come progetto questi aspetti, poi decido come strutturare i territori e la storia.
  11. Jair Ohmsford

    Critiche

    Aggiungo anch'io una possibile reazione: Questa cosa è assolutamente esagerata! Nessuno nota un dettaglio di così poco conto! Che esagerazione! No, no, lo lascio così, tanto nessuno penserà a questa contraddizione insignificante!
  12. Jair Ohmsford

    La scrittura è la migliore delle arti?

    La cosa è troppo personale... un pittore che dipinge con grande passione troverà sempre nella pittura il modo migliore in assoluto per esprimere la propria creatività... Stesso discorso per la musica e le altre arti. Ognuno è inconsciamente indirizzato verso la forma d'arte più consona al proprio carattere e alle proprie doti personali.
  13. Jair Ohmsford

    Il genere letterario che NON scrivereste mai

    Non riuscirei mai scrivere un giallo polizesco, troppo complicato per me. E poi il genere non mi piace, quindi lo escludo in partenza.
  14. Jair Ohmsford

    Gruppo Editoriale Armenia

    Bruttissima notizia. Peccato, veramente.
  15. Jair Ohmsford

    Demoni e serial killer

    Se ti piacciono le storie con i demoni, ti consiglio la saga " Il verbo e il vuoto", di Terry Brooks. Ecco l'ordine di lettura della saga urban fantasy: Il demone Il cavaliere del verbo Il fuoco degli angeli Tutti e tre pubblicati da mondadori.
  16. Jair Ohmsford

    I nostri blog

    villegas, il blog è carino e per iniziare va benissimo. Mi permetto però di scriverti un paio di consigli: - Aggiungi un pò di grafica in più (senza esagerare) : più avanti puoi inserire un banner che rimanda a una pagina di presentazione del tuo libro (quando sarà disponibile). Puoi anche aggiungere in alto un banner che richiami in qualche modo la scrittura e i libri. E puoi aggiungere qualche altro elemento grafico di abbellimento. - Oltre alle categorie, creati delle sezioni nel menù, magari in alto. Ad esempio (sto inventando) : libri, recensioni ricevute, editoria, i miei progetti, ecc...
  17. Jair Ohmsford

    Poesia - Quale editore scegliere?

    Quoto e rispondo di nuovo perchè avevo dimenticato di scrivere una cosa. I sognatori non pubblica poesie tramite concorso, ma attraverso invio e poi valutazione del manoscritto, come per le opere di narrativa.
  18. Jair Ohmsford

    Auguri Sefora

    Buon compleanno!
  19. Jair Ohmsford

    Poesia - Quale editore scegliere?

    Sì, è vero. I sognatori da poco pubblica anche raccolte di poesia di singoli autori, così come opere di saggistica.
  20. Jair Ohmsford

    Poesia - Quale editore scegliere?

  21. Jair Ohmsford

    Fantasy da consigliare

    La spada della verità è una saga bellissima! I primi libroni li ho letteralmente divorati! *____*
  22. Jair Ohmsford

    Manuela Arcuri testimonial libro

    Vai alla libreria della stazione Termini di Roma. Ne troverai uno scaffale pieno, li ho visti con i miei occhi, anche se purtroppo non ho fatto fotografie. Io li trovo in quasi tutte le edicole...
  23. Lo scopo di questo portale è far capire a chi ha bisogno di informazioni come operano gli editori, andando nello specifico. Le sfumature di pensiero possono essere diverse. Chi è nella lista "Doppio binario" a volte pubblica in modalità FREE...dunque può esserci chi evita le pubblicazioni a pagamento ma accetta un contratto di un "doppio binario" se è un contratto 'free' e se le condizioni sono soddisfacenti...e può esserci anche chi ideologicamente evita a prescindere chi pubblica (anche in parte) a pagamento...E poi ci sono quelli che dicono: "Pago solo se la cifra è bassissima"... Tutto questo però è un discorso a parte rispetto alla professionalità, onestà e legalità di ogni singolo editore...Teoricamente, anche un editore Free può infrangere la legge se applica certi comportamenti: l'autore non si vedrà sottrarre neppure un centesimo ma potrebbe esserci ugualmente un comportamento illegale (esempio: mancato rispetto dei termini di pubblicazione o mancato versamento dei diritti d'autore, se previsti). Comunque, come già detto, il forum serve a confrontarsi. Perciò è normale e utile leggere idee differenti sullo stesso argomento, perchè sono utili a formare una propria idea. Questa è in sintesi l'utilità maggiore di questo forum.
  24. Jair Ohmsford

    Sei perduta

    Mi sembra molto interessante come poesia e si presta a varie chiavi di lettura. L'unico appunto lo faccio al finale. E' scritto bene anche quello, ma è leggermente stonato a livello musicale rispetto al resto della poesia, perchè ha un ritmo differente (la parola "disperatamente", è formata da sillabe che messe insieme rallentano il ritmo che prima era molto più sciolto, creando una piccola dissonanza e un cambio di ritmo). Mi rendo conto però che una parola o soluzione diversa avrebbe potuto falsare il senso che volevi dare a quella strofa e alla poesia in generale. Mi piace...bravo.
  25. Jair Ohmsford

    Non avere niente da dire?

    La regola fondamentale è che non bisogna scrivere per scrivere, altrimenti si mette da parte il cuore e si attiva solo il cervello. Meglio scrivere per dare libero sfogo al cuore...poi per correggere, sistemare e incavolarsi per ciò che si è scritto, c'è sempre tempo.
×