Vai al contenuto
  • Gran Circo de Olivambia


    dfense

    Mirko Fabiani è un aspirante “grande giornalista” in cerca di riscatto dopo che il suo reportage sulla guerra civile in Turkmenistan si è risolto in un colossale fallimento per via della poco professionale propensione a lasciarsi distrarre da “spie belle e fatali”. Donnaiolo impenitente dal bicchiere facile che vive nel mito di Hunter Thompson, in seguito all'ennesimo ritardo, riceve l'incarico punitivo di redigere un articolo sul circo appena arrivato in città, quello colorato e malmesso della piccola repubblica di Olivambia. Trovandosi di fronte ad artisti fiaccati da una lunga permanenza nel nostro Paese, causata dall'impossibilità di rientrare in patria per via dell'inasprirsi di una grave crisi politica, intravede l'opportunità di trasformare un pezzo di costume in uno di denuncia sociale. In breve, Fabiani riesce a ottenere il permesso di passare una settimana a stretto contatto coi circensi. Sarà, per lui, l'ultima occasione per mettersi in mostra e azzardare il grande salto verso “il giornalismo che conta”, un percorso tragicomico che lo porterà a confrontarsi con un'umanità a lui sconosciuta, disperata eppure viva, e, nel sempre frustrante tentativo di “mettere la testa a posto”, a inseguire un amore impossibile.


    Isbn: 8855352598
    Numero di Pagine: 206
    Storia Collegata:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Per favore accedi per lasciare un commento

    Potrai inserire un commento dopo aver effettuato l'accesso.



    Accedi Ora

×