Vai al contenuto

  • Jhonjey
    • Editore non Presente sul WD: LFA Publisher Formato/i: Cartaceo

    Fino a che punto si può spingere una madre alla quale sono stati sottratti i figli?

     

    In questo thriller dalle tinte forti, ambientato a cavallo degli anni 2000 nel Nord della Florida, le vite di tre donne, appartenenti a tre generazioni diverse , si intrecciano tra loro in un susseguirsi serrato di eventi: una dolce signora di mezz'età, con la sua bella villa in stile coloniale, che spinge il marito, affettuosissimo, sul baratro di un segreto indicibile; una ragazza brillante, con alle spalle una infanzia difficile, ma che con impegno riesce a diventare un medico dell'animo e della mente; e una donna che cresce in ambienti malfamati, dove la droga e la violenza si mescolano alla dolcezza degli occhi di due bambine appena nate.

    --------------

    Alcuni brani tratti dal libro:

     

    [...]Non potendo spingere sul numero degli invitati si sfogò allora sull’allestimento del banchetto nuziale: la ricchezza delle decorazioni, dei piatti, dei bicchieri, delle posate, la preziosità dei merletti in stile antico che adornavano tovaglie e tovaglioli, riuscirono comunque a regalarle un quadro indelebile, fatto di mille sfumature di un rosa antico simile al colore del tramonto dopo una giornata di pioggia di mezza estate. Non avrebbe mai scordato una raffinatezza simile.[...]

     

    [...]Camminava senza meta, seguendo il fascio di luce giallo smorto della sua torcia malandata; ogni tanto si spegneva, lei si fermava, dava una piccola botta, la luce tornava: come diapositive proiettate da un invisibile caricatore il vecchio biliardo, il vecchio jukebox, il vecchio bancone...[...]

     

    [...]Era l’estate del 1980. In pieno boom economico l’America era diventata un’immensa miniera d’oro a cielo aperto: chi seminava un po’ di volontà, un briciolo di innovazione e la giusta dose di onestà, raccoglieva frutti che normalmente sarebbero bastati per una vita intera. E fu quello che fece Burt... [...]

     


    Isbn: 9788833430447
    Numero di Pagine: 226
    Storia Collegata:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Mi sono avvicinato a questo libro spinto da un misto di curiosità e interesse verso un genere che normalmente tralascio: il thriller.

    L'autore, un esordiente, mi aveva interessato e così attratto dalla copertina l'ho acquistato.

    Il libro mi ha subito preso fin dalle prime pagine e ho notato subito un grande punto di forza: la descrizione dei luoghi, delle strade, delle abitazioni. Essendo ambientato nella Florida posso dire di aver "visto" con i miei occhi le strade di Ocala,(la città dove si svolge il racconto) i corridoi degli ospedali, gli alberghi di Miami, il Museum Park e tanti altri luoghi deliziosamente descritti.

    Un'altra cosa che mi ha sorpreso è l'estrema accuratezza usata. Ogni parola è attentamente dosata e calibrata. Nulla è lasciato al caso e questo fa del libro, un bel libro.

    La trama è appassionante e coinvolge il lettore che pagina dopo pagina brama di sapere come prosegue il racconto.

    Non ho potuto fare a meno di notare che descrivere dei personaggi femminili, in modo così sensibile e sfumato, deve essere stata un'impresa di non poco conto per un uomo.

    I colpi di scena si susseguono in modo ritmato, catturando sempre l'interesse del lettore. Anche i momenti più riflessivi, in cui i personaggi pensano, ricordano, danno la giusta tregua per far rifiatare il lettore.

    La trama è ben articolata, ricca di colpi di scena e quando credi di aver compreso, ti rendi conto che tutto viene rimesso in discussione.

    La tecnica narrante utilizzata è molto accattivante e mette il lettore alla pari del narratore in svariate occasioni.

    Con un finale davvero brillante e ironico, giudico questo libro come davvero un bel libro.

    Che è anche la testimonianza di come un autore emergente italiano, possa scrivere benissimo romanzi thriller e noir ambientati in America.

    Un libro consigliatissimo.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Grazie nemesis74  

    Un commento finalmente un pò più corposo di tutti i "Fantastico! Si legge in 4 giorni! A quando il prossimo...?" che ho ricevuto finora e che mi permette di sottolineare: 

    20 ore fa, nemesis74 ha detto:

    come un autore emergente italiano, possa scrivere benissimo romanzi thriller e noir ambientati in America.

     

    In effetti sono rimasto piuttosto scioccato, quando ho presentato il romanzo alle varie case editrici e sono stato bocciato, da alcune di queste,  senza possibilità di appello, solo perchè la mia storia era ambientata fuori dall'italia. Mah... questo strano mondo dell'editoria moderna... :S

     

    E sono altresì contento che sono riuscito a trasformare la mia maniacalità per la precisione in qualcosa che abbia reso la lettura comunque scorrevole e assolutamente non pedissequa. In effetti, insieme al mio editor, su questo aspetto (ma anche su molti altri) abbiamo veramente lavorato sodo.

     

    Per quanto riguarda invece questo aspetto:

    20 ore fa, nemesis74 ha detto:

    descrivere dei personaggi femminili, in modo così sensibile e sfumato, deve essere stata un'impresa di non poco conto per un uomo

     

    non è stato poi così difficile: basta guardarti intorno e vedere che il detto "Il mondo è donna..." è assolutamente vero. :rosa:

     

    Grazie ancora per il commento, che mi servirà da sicuro stimolo per le mie future fatiche.

     

    Gianni

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    Devi essere un utente per inserire un commento.

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×