Vai al contenuto
  • Arianna Zeta - The Angels of Assassination


    Nightjar
    • Editore Presente sul WD: Nightjar Formato/i: Cartaceo, Ebook

    12 racconti di ordinaria e straordinaria amministrazione per Anna Vailati, alias Arianna Zeta, assistente di volo di una piccola compagnia aerea e allo stesso tempo spregiudicata killer facente parte di un’associazione di “angeli assassini” costituita per difendere gli oppressi eliminando i loro aguzzini. Dal quartiere romano dell’EUR a Sanremo, dalla Sardegna alla provincia veneta per finire ad Orvieto, Anna-Arianna e gli altri “angeli” della sua associazione affrontano canaglie di vario genere, vendicano torti, eliminano ingiustizie. A modo loro.
    E alla fine, una tredicesima storia. Un racconto di presagi e di mistero. Che sembra vero. E forse lo è, chissà…

     

    splash-2.jpg


    Isbn: 9788888805177
    Numero di Pagine: 136
    Storia Collegata:


    Feedback utente

    Commenti raccomandati

    Molti gli aspetti originali di questo libro, innanzitutto l’idea di un’associazione di “Angeli assassini” nata per difendere gli oppressi eliminando i loro aguzzini, quindi tutta al femminile o quasi. Quindi le storie sono raccontate dal punto di vista di una donna, basti leggere “Soccorso Pronto” ad esempio.

    Secondo, l’ambientazione aeronautica di alcuni racconti, del primo “Volo EAL 1606” ma non solo, un ambiente a prima vista sfavillante e asettico, ma che possiede i suoi lati oscuri.

    Terzo, storie che avvengono all’estero, in Italia, in una grande città come Roma (”Notte Brava”) oppure in provincia, del Veneto (“Come Romeo e Giulietta”) o dell’Umbria (“Rimpatriata”).

    Diverse fra loro le situazioni: complotti (“Festa di Addio”), un duello (La Grande caccia), appostamenti (”Chi si rivede”) e gli obbiettivi da “raggiungere”: sociali, economici e politici.

    Mi hanno particolarmente colpito, per la storia e la complessità della narrazione e i risvolti psicologici: Volo EAL 1606, Notte Brava, La Grande caccia, Campagna Elettorale, Rimpatriata.

    Dodici racconti non primi di un sense of humor, noir ovviamente, più un tredicesimo, “Presagi”, ispirato ad alcuni fatti avvenuti veramente.

    Mi sento di consigliarlo a chi piace il noir e a chi piacciono le letture leganti, prive di termini volgari e situazioni troppo scabrose.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti


    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    Devi essere un utente per inserire un commento.

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.

    Accedi Ora

×