Vai al contenuto
  • Libri

    Pubblicizza qui il tuo libro! Clicca su "Aggiungi libro" e segui le istruzioni del sistema.

    • Marco Ciconte
      Editore non Presente sul WD: StreetLib Formato/i: Ebook
      Un professionista esplora i misteri della scrittura per evadere dalla realtà quotidiana. Scrive l’incipit di cinque storie, l’una diversa dall’altra per temi, personaggi e ambienti. Alla fine stende un romanzo che nulla avrebbe a che vedere con quanto scritto in precedenza, ma un gioco di intrecci porta il protagonista a incrociare i personaggi delle cinque storie già abbozzate: Francesco Rizzo, maturo funzionario del Ministero degli Interni, è chiamato a ricoprire un incarico di prestigio nella città vicina al suo paese d’origine, dal quale ha deciso di andare via trent'anni prima senza più tornare.  Tra ricordi e crisi di coscienza, il ritorno dopo tanto tempo è doloroso, ma diventa anche l'occasione per ritrovare le proprie radici e il tentativo per riscattarsi nei confronti di una terra che solo ora riconosce in tutta la sua amara bellezza.

    • Editore non Presente sul WD: aletheia Formato/i: Cartaceo
      Vincitore del Premio internazionale di Letteratura "Antico Borgo 2016" e presentato il 18 maggio 2017 con relatori di UNICEF, WWF, LILT e associazione RADICANDO CONTRO TUTTE LE MAFIE, di cui potete prendere atto visitando la pagina del sito “Catanzaro informa” http://www.catanzaroinforma.it/notizia99788/La-storia-degli-Xsmalls-raccontata-nel-libro-del-maresciallo-Milisenda.html; visitando la pagina facebook dell’associazione RADICANDO CONTRO TUTTE LE MAFIE; acquistando il quotidiano LA GAZZETTA DEL SUD del 19 maggio 2017 (pag. 28) !...
      ... il romanzo nasce dell'esperienza maturata nel corso degli incontri con gli alunni delle scuole sulla legalità e affronta con leggerezza le problematiche ambientali e sociali che affliggono questo pianeta. Un romanzo di formazione educativo che sviluppa una trama appassionante e coivolgente tra creature mitologiche, eventi climiatici estremi e la ricerca di nuove forme di vita.
      Un giorno, perso nel tempo, attraverso testimonianze e racconti nacque la storia dell’uomo. Vi fu chi iniziò a raccogliere le narrazioni dei saggi e pose le basi della nostra conoscenza... Ma se ciò che avete sempre creduto, ciò che avete sentito, ciò che vi hanno raccontato, fosse il frutto di errori che si tramandano di generazione in generazione dall’alba dei tempi? Se ciò che vedete fosse solo il risultato di quello che vi hanno insegnato a vedere, che vi hanno detto che avreste visto? Se la realtà che vi circonda fosse diversa da ciò che leggete sui libri o sentite in televisione? Se le fondamenta della conoscenza fossero state realizzate da persone impreparate? Se le fondamenta della conoscenza fossero inclinate?
       
      per maggiori informazioni visitate il sito www.xsmalls.jimdo.com

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicato Formato/i: Ebook
      Jonathan Livingston e Gesù.
      Che cosa hanno in comune questi due?
      Qualcuno potrebbe dire nulla. Io dico tutto.
      Molte potrebbero essere le obiezioni per quest’affermazione. Uno è un personaggio inventato, l’altro un personaggio storico. Uno fa parte di un romanzo di fantasia, l’altro di un testo sacro. Uno è un volatile, l’altro un essere umano e così via discorrendo.
      Apparenze differenti, ma la stessa sostanza.
      Entrambi volano alto, lontano dal solito modo di vivere e di pensare. Per entrambi la vita è una ricerca per trovare qualcosa di più, perché l’esistenza è più di lavorare, mangiare, dormire e accoppiarsi; è molto di più che far parte di una popolazione, di uno stormo. Entrambi hanno scoperto, e rivelato poi ad altri, che il tesoro più grande al mondo già si possiede: è l’interiorità, percepire la vita in ogni cosa, a partire da se stessi. Occorre solo accorgersi di come viverla.
      Il confronto tra questi due personaggi vuole mostrare come in modi differenti si può parlare dello stesso argomento. E non importa se uno è protagonista di un libro etichettato di fantasia e l’altro invece di uno strumento degli studi dei teologi: entrambi sono i personaggi principali di libri sacri, capaci d’insegnare e arricchire chi legge le pagine di cui sono protagonisti, facendo ritrovare se stessi e così essere liberi.

    • Editore non Presente sul WD: LFA Publisher Formato/i: Cartaceo
      Fino a che punto si può spingere una madre alla quale sono stati sottratti i figli?
       
      In questo thriller dalle tinte forti, ambientato a cavallo degli anni 2000 nel Nord della Florida, le vite di tre donne, appartenenti a tre generazioni diverse , si intrecciano tra loro in un susseguirsi serrato di eventi: una dolce signora di mezz'età, con la sua bella villa in stile coloniale, che spinge il marito, affettuosissimo, sul baratro di un segreto indicibile; una ragazza brillante, con alle spalle una infanzia difficile, ma che con impegno riesce a diventare un medico dell'animo e della mente; e una donna che cresce in ambienti malfamati, dove la droga e la violenza si mescolano alla dolcezza degli occhi di due bambine appena nate.
      --------------
      Alcuni brani tratti dal libro:
       
      [...]Non potendo spingere sul numero degli invitati si sfogò allora sull’allestimento del banchetto nuziale: la ricchezza delle decorazioni, dei piatti, dei bicchieri, delle posate, la preziosità dei merletti in stile antico che adornavano tovaglie e tovaglioli, riuscirono comunque a regalarle un quadro indelebile, fatto di mille sfumature di un rosa antico simile al colore del tramonto dopo una giornata di pioggia di mezza estate. Non avrebbe mai scordato una raffinatezza simile.[...]
       
      [...]Camminava senza meta, seguendo il fascio di luce giallo smorto della sua torcia malandata; ogni tanto si spegneva, lei si fermava, dava una piccola botta, la luce tornava: come diapositive proiettate da un invisibile caricatore il vecchio biliardo, il vecchio jukebox, il vecchio bancone...[...]
       
      [...]Era l’estate del 1980. In pieno boom economico l’America era diventata un’immensa miniera d’oro a cielo aperto: chi seminava un po’ di volontà, un briciolo di innovazione e la giusta dose di onestà, raccoglieva frutti che normalmente sarebbero bastati per una vita intera. E fu quello che fece Burt... [...]
       

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicato Formato/i: Ebook
      Tanti nella propria vita, specialmente da piccoli, hanno avuto un supereroe in cui credere. Sperando, desiderando, soprattutto nei momenti di difficoltà, che comparisse e si mettesse al loro fianco, proteggendoli, confortandoli, guidandoli.
      Tutti sanno che questo è e rimarrà soltanto un sogno. Un sogno da bambini.
      Ma se fosse possibile? Se non fosse solo una fantasticheria, ma un desiderio realizzabile, cosa cambierebbe nella propria esistenza? E come si trasformerebbe la realtà circostante?
      In una Terra post-apocalittica dominata dalla violenza e dall’orrore, dove è impensabile che ci sia posto per le favole, dove sembra impossibile che possa esserci luce nelle tenebre dilaganti create dai Vizi, una fiammella brilla ancora e cresce d’intensità, attirando a sé chi non vuole più essere intrappolato in un modo di vivere bestiale, dove il massimo cui si può aspirare è la sopravvivenza.
      In una storia sempre più oscura e sempre più luminosa, un piccolo gruppo di uomini, donne e bambini prende il testimone lasciato da Maestro e Guerriero, continuando la lotta per liberare il mondo e l’umanità dal dominio dei Demoni, nella speranza di arrivare a dare il via a un’epoca migliore. Un’epoca dove il mondo sarà forgiato dai sognatori e non più da burocrati, politici e persone volte a interessi economici e di potere per il solo vantaggio personale. Un’Era di Utopie, di Creatori, dove nuovi mondi, nuovi universi nasceranno e la vita acquisirà il suo reale senso d’esistenza.

    • Editore Presente sul WD: Apollo Edizioni Formato/i: Cartaceo
      "Sbocciare dalla banalità" è una raccolta di 43 poesie che hanno come filo conduttore un amore non corrisposto.
      L' argomento centrale offre il pretesto per riflessioni di carattere spirituale e filosofico, da cui emerge un sentimento di sofferta delusione a causa dell'indifferenza che sembra governare il mondo. Viene inoltre contemplato il mistero per cui solidi e pieni sentimenti traggono origine da meccanismi casuali.
      Alcune poesie sono in rima, altre in versi liberi, offrendo un variegato e innovativo alternarsi di stili.

    • Formato/i: Cartaceo
      Silvano Brancusi è un giovane attore, scrittore e poeta, o almeno così è come si definisce lui nei sui momenti migliori. Scanzonato e irriverente, si ritrova catapultato ad Anversa, per seguire la compagnia del Grande Peter Frame, uno degli artisti contemporanei più talentuosi e controversi, che lo chiama a creare uno spettacolo colossale della durata di 24 ore. Ed è proprio durante le prove di quella folle creazione che Silvano incontrerà “la donna più bella del mondo”.
      Parigi, Salonicco, Roma, Havana, Bruxelles, Milano, Berlino: dopo anni di fatiche, avventure e fallimenti, il 23 novembre del 2018 Silvano Brancusi si trova di fronte alla più importante decisione della sua vita: fermarsi e ritirare il premio che si è finalmente conquistato, o lasciare tutto e ricominciare daccapo.

    • Editore Presente sul WD: Gianni La Corte Formato/i: Cartaceo, Ebook
      TORINO, 1704.
      La città magica è crocevia di banditi, streghe e serial killer.
      Ma esiste davvero "L'uomo del Crocicchio"? È un uomo? Un demonio? O solo una leggenda?"
       
      SINOSSI: Agli inizi del 1700 la politica spre- giudicata di Vittorio Amedeo II porta il Ducato di Savoia in guerra contro la Francia. Laura Chevalier, cresciuta vicino a Nizza, crede di essere al sicuro fuggendo a Torino, ma scopre che la capitale del Ducato non è una città come tutte le altre. Ci sono cose di cui non si può parlare se non sotto la protezione dei Santi, perché l’Uomo del Crocicchio è sempre a caccia di anime e potrebbe essere in ascolto. Misteriose presenze si aggirano per le vie quando scende la notte, e cadaveri mutilati vengono ritrovati la mattina seguente. Lo sa bene Gustìn, un tempo monello di strada che si è fatto le ossa fra imbrogli, furti e truffe fino a diventare una delle spie del Duca. Disilluso e intraprendente, è l’uomo giusto per fare i lavori sporchi, ma anche per mettersi a caccia di banditi, streghe e serial killer.
      Le loro vite si sfiorano mentre la città si prepara a sostenere l’assedio che deciderà i destini della guerra e del Ducato, tremando per i segni diabolici, affidandosi ai presagi celesti.
       
      Il romanzo è stato valutato dal Comitato di Lettura di Writers Dream. Ecco la recensione
      https://www.writersdream.org/forum/forums/forum/45-il-comitato-di-lettura/
       
       

    • Editore non Presente sul WD: Pendragon Formato/i: Cartaceo
      Siamo a Budrio, nella pianura bolognese, durante l'ultima settimana del secondo conflitto mondiale. Mentre gli alleati bombardano incessantemente il paese, gli abitanti, indifesi e stremati, sono nascosti nei rifugi e le truppe naziste sembrano non avere alcuna intenzione di retrocedere. Spunto del racconto è un episodio storico reale: la caduta del campanile della chiesa di San Lorenzo, la principale del paese, determinata dalle mine dei tedeschi. Al centro delle vicende, vi sono due figure nettamente contrapposte: il parroco del paese, colpevole secondo il nemico di favorire gli alleati e i partigiani, e il feroce capitano tedesco al comando delle truppe stanziali a Budrio. Il loro braccio di ferro, all'interno della piccola comunità provata dalle atrocità e dalle assurdità della guerra, riserverà non poche sorprese.

    • Formato/i: Ebook
      Il titolo del nuovo romanzo di Federico T. De Nardi, “Il soldato di Bangkok”,pubbicato da Libromania  allude alla protagonista, una donna soldato che assomiglia al soldato Jane, anche se la vedremo in mimetica solo all'inizio,  e poi in tacchi a spillo e borse firmate. Questa donna soldato si chiama Anastasija Kalashnikova e fa parte di un progetto più ampio dell'autore, che sta vedendo la luce un po' alla volta (il primo romanzo è uscito con Crimeline e si intitola Betty Suicide): metà russa e metà cecena, Anastasija ha avuto un severo addestramento militare con le Spetsnatz russe nel Mar Baltico e ha ottenuto brevetti di specializzazione utili al suo lavoro. E' una spia con licenza di uccidere fa i lavori sporchi sui quali nessuno vuole lasciare la firma. Non ha coperture ufficiali con i servizi segreti russi, anche se è seguita da un responsabile del GRU.
      L’avventura inizia a Bangkok, come indica anche il titolo, Bangkok però, come nelle migliori storie di spionaggio internazionali, è solo l’antipasto perché, dopo la premessa orientale (Anastasija deve far fuggire Txaro la basca da una prigione) va a Barcellona, alle prese con una missione adrenalinica che consiste nell’eliminazione di un certo numero di terroristi fondamentalisti dormienti che si controllano a vicenda per prevenire che qualcuno di loro venga ucciso o arrestato o decida di fuggire perché sono custodi di una enorme somma di denaro che presto impiegheranno per portare la Jihad a livelli mai visti in Occidente.
      Anastasija a Barcellona si fa aiutare dalla basca che ha fatto fuggire dal carcere thailandese e dai suoi compagni: sono loro infatti a sapere dove si trovano i terroristi colpevoli di quell’assassinio;
      Nella città catalana la storia si complica, perché si mette in mezzo Josè Delgado, agente segreto spagnolo, che compromette gravemente Anastasija sul piano personale e con la CIA. La storia prosegue con l'azione di Anastasija che coinvolgerà l'intera città con un diversivo per riuscire a eliminare i terroristi senza che si accorgano che sono loro l'obiettivo. Alla fine riuscirà a recuperare nella sua missione, anche se con risvolti che riguardano il suo passato più profondo di orfana di guerra in Cecenia

    • Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Un viaggio nella storia e nei ricordi di persone che hanno percepito o immaginato una realtà diversa da quella mostrata dai nostri sensi.
      L'idea che si sta facendo strada, ovvero di vivere in un gigantesco esperimento simulato, non cambierà gli aspetti superficiali della nostra esistenza ma potrebbe capovolgere molti punti di vista, a cominciare dallo scopo della nostra vita. Dedicato a tutti quelli che non temono di rovesciare le proprie certezze e darsi delle risposte non scontate su quello che ci circonda.
       

    • Editore non Presente sul WD: Elmi's World Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Gradara, nel XIII secolo, è un ameno borgo medievale situato nelle Marche al confine con la Romagna che fa da sfondo a una storia d’amore che diventerà storia. Il libro definito “galeotto” da Dante Alighieri nel Canto V dell’Inferno è causa ed effetto della passionale e, al tempo stesso, tragica relazione tra la bella Francesca e il cognato Paolo.

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicato Formato/i: Ebook
      Gli uomini hanno dei limiti: è questa la benedizione e la maledizione della loro natura. Sono le parole del Messo su cui riflette Ariarn durante la ricerca affidatagli. Una ricerca dove è coinvolto l'Ordine della Rivelazione, a cui i governi si sono rivolti per trovare una cura alla malattia che ha colpito le regioni di Asklivion; un male che si scoprirà essere peggiore di qualsiasi epidemia conosciuta e a cui forse non ci sarà rimedio finché esisterà l'uomo. Con Periin, Ghendor, Reinor e Lerida si ritroverà ad affrontare una lotta contro un nemico di cui soltanto in pochi sono a conoscenza, che è rimasto a lungo nell’ombra dimenticato, ma che ora è pronto per mettere in atto il suo piano dopo aver a lungo aspettato che giungesse il suo momento. Macchinazioni architettate per una conquista che da tempo sta aspettando di trovare realizzazione, che porterà a molte battaglie e a un conflitto finale che lascerà molti dubbi e l'unica certezza che il vero nemico non sia stato quello affrontato ma qualcosa che è sempre stato al fianco e di cui non si sospettava. Un nemico che in qualche modo l’uomo ha sempre protetto, che è la causa generatrice dei mostri con i quali si combatte. Un nemico in grado in qualsiasi momento di creare mostri di grande portata, come si ha avuto modo di vedere.

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicato Formato/i: Ebook
      Si prenda l’ambientazione postapocalittica (e la pazzia che la imperversa) di Interceptor, Il guerriero della strada di George Miller, la ferocia e la brutalità di Devilman di Go Nagai nel mostrare la realtà umana, la lucida e profonda consapevolezza che nasce dal viaggio all’Inferno nella Divina Commedia di Dante Alighieri nel mostrare la natura dei vizi e del lato oscuro dell’animo umano, si aggiungano le teorie di Cesare Lombroso, il romanzo Orizzonte Perduto di James Hilton e l’idea che dietro ai culti e alle religioni ci siano entità che non hanno nulla di salvifico per l’umanità, e ci si ritroverà dinanzi a L’Ultimo Potere, primo romanzo del ciclo I Tempi della Caduta.
       
      L’umanità è caduta. La civiltà è andata in frantumi. O meglio, quella che si credeva civiltà: quanto realizzato dall’uomo è stato invece il mezzo che ha fatto precipitare il mondo in un abisso di desolazione. Tra i suoi ruderi, creature figlie di esperimenti scorrazzano impazzite seguendo la legge del più forte. Demoni e Posseduti la fanno da padroni, imponendo il loro giogo spietato su quanti sono caduti sotto il loro dominio.
      In uno scenario apocalittico dove ogni equilibrio è perduto, un uomo, un guerriero della strada, viaggia da una città all’altra, covando la speranza di trovare un modo per fuggire all’inferno che è divenuto la Terra. In lui è forte la convinzione che Luna Azzurra sia da qualche parte, in attesa di essere trovata per dare rifugio a chi ha ancora un’anima non corrotta dai vizi. Come è forte la consapevolezza che non è facile sopravvivere a schiere di mutantropi e chimere, tanto meno pianificando d’abbattere l’egemonia demoniaca.

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicato Formato/i: Ebook
      Reinor è un Usufruitore. Ghendor un Messaggero della Rivelazione. Lerida una portaordini. Periin un individuo solitario. Ariarn un uomo misterioso che soccorre chi è colpito dal male. Ognuno ha una propria strada da seguire. Ognuno ha uno scopo preciso nella vita. Convinzioni e modi di vivere differenti.
      Eppure i cinque si ritroveranno sullo stesso cammino, come se il destino avesse deciso di riunirli con una misteriosa coincidenza. Ben si sa però che non esistono le coincidenze, ma solo le illusioni delle coincidenze: così, dopo aver affrontato nelle loro avventure in solitaria bestie feroci, forze occulte e creature soprannaturali, i cinque si ritroveranno all’inizio di una delle cerche più grandiose finora conosciute del mondo di Asklivion.

    • Editore Presente sul WD: Youcanprint.it Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Questa raccolta di ventiquattro brevi racconti deve il titolo a una citazione dell'antico filosofo orientale NAGARJUNA:"Tutti i vari oggetti della nostra percezione/sono simili al riflesso della Luna nell'acqua/né totalmente reali né totalmente falsi". Tali racconti dal contenuto fantastico traggono l'ispirazione dal concetto giapponese di Tsukumogami (Lo spirito degli oggetti), dalla cultura dei nativi americani e delle Civiltà del Centro America. Sono storie divertenti, inusuali, dettate da una galoppante fantasia, che contengono però messaggi profondi su cui meditare offrendo spunti di riflessione su vari aspetti della vita fra cui: i rapporti e la comunicazione con gli altri, l'apprezzamento di ciò che siamo, la comprensione e accettazione del "diverso", il valore dell'amicizia e dell'amore, l'ingratitudine, il concetto che anche le cose hanno un'anima e meritano cura rispettosa, il pacifismo, l'aggressività, il rapporto con Madre Terra, l'ambiente, l'inquinamento e molto più. 

    • Editore non Presente sul WD: pubme Formato/i: Cartaceo, Ebook
      E ora, dappertutto, profumo di verbena è una storia che parla di resilienza, di come sia possibile “risalire sulla barca rovesciata” dopo avvenimenti a volte drammatici e a volte ordinari, ma che comunque fanno sì che la vita prenda una determinata direzione anziché un’altra.
      La protagonista Virginia Vervain trova, per sé e per gli altri, la soluzione della scrittura autobiografica e della narrazione finalizzate a recuperare i ricordi e a risvegliare passioni e talenti.
      Si tratta di una storia surreale e reale al tempo stesso: accadono cose inspiegabili e magiche, ma le vicende raccontate e i luoghi descritti hanno a che vedere con la realtà.
      Alla fine non è dato sapere cosa sia vero e cosa no, ma quello che conta non è voler dare una spiegazione razionale agli eventi, bensì accorgersi di “essere ancora vivi”, nonostante tutto.

    • Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Sul ponte di Realdino c’è un manoscritto. L’ha posato lì il tizio che si è buttato di sotto. Mentre il corpo del poveretto laggiù se lo trascina il fiume, il manoscritto lassù se lo sfoglia il vento. Giusto il tempo di turbinare qualche pagina che un vecchio lo raccoglie e se lo porta a casa. Anche se ahimè, non sa né leggere né scrivere. Il figlio è troppo occupato e il nipote è appena in grado di sillabare. Per leggergli una pagina ci mette un secolo. Il nonno infatti, gli muore a metà del primo capitolo.
      Sembra una tragedia, invece è una favola. Dedicata a un territorio speciale. La Brianza. L’autore del famoso manoscritto ha dovuto scavare parecchio per portare alla luce la vicenda. Nessun libro di storia si è spinto così in profondità. 
      La leggenda di Sorcione e la Legione perduta, di Adaluf e le orde gattaliche solo trivellando la storia del mondo di sotto a due spanne dal petrolio, la puoi portare in superficie.
      Da una parte c’è una Legione sulla via della Britannia, che per colpa delle nebbie padane si è perduta in quel della Brianza. Dall’altra, le orde gattaliche del terribile Adaluf che varcate le Alpi, dopo aver conquistato la bergamasca, stanno attraversando l’Adda per completare lo sfacelo.
      In mezzo ci sono Frollo e la gloriosa tribù dei Burigelli che in Brianza, a Vicanorum ci vivono da secoli e non hanno intenzione di sloggiare.
      Il botto finale?
      Gli storici del mondo di sotto l’hanno localizzato nei pressi di Vetus Montem. Nella piana di Missaium.
      «Il fatto, nella sua complessità ricorda vagamente l’Iliade di Omero.» Ha commentato uno di Casatenovo che la storia la conosce bene. «Resta da chiedersi perché l’autore dopo aver scavato così in profondità per portarlo alla luce, si sia fermato a due spanne dal giacimento. In poche parole: non gli conveniva portare alla luce il petrolio che c’era sotto, invece di ‘sta storia che c’era sopra?»

    • Editore non Presente sul WD: Vertigo Edizioni Formato/i: Cartaceo, Ebook
      DA OGGI PUOI SCOPRIRE IL PRINCIPE NERO
      SCEGLIERE OCCHI CHE INCANTANO
      L'AMORE UCCISE LUCE
      SOGNA ANCORA
       
      Conoscerete Blake in un futuro distante centinaia di anni. È solo un ragazzo, o almeno questo è ciò che vi sembrerà al principio. La verità è che Blake è qualcosa di molto più antico e più potente di quanto la mente umana possa concepire, ma sarà soltanto il suo incontro con Luce a rivelarlo. In un tempo che ha visto susseguirsi numerose guerre mondiali, un nuovo conflitto incombe, ma questa volta le forze in campo sono ben diverse. Dal passato storico alla pura mitologia, dalla religione agli archetipi del simbolismo, Blake si troverà coinvolto in un’avventura spettacolare, affiancato da Selene, Morte, Hecate e Sam, confrontandosi con le sue stesse origini e, contemporaneamente, lottando con la propria interiorità di fronte allo strano rapporto che si formerà con Luce. Una saga che ridefinisce i confini del fantasy, spalancando le porte ad elementi provenienti da una quantità di generi letterari che si fonderanno in un solo incredibile romanzo.

    • Editore Presente sul WD: Montag Formato/i: Cartaceo
      Nella seconda metà del XXI secolo il cambiamento climatico provocato dall'uomo innesca un processo distruttivo; la Terra si trasforma in una seconda Venere completamente inabitabile. Le massime autorità scientifiche danno il via a un ambizioso piano di salvataggio. Sulla Luna le enormi caverne sotterranee create miliardi di anni fa dalla lava (i lavatube) vengono sigillate e rese abitabili. La guida del progetto cade nelle mani di due personaggi che condividono la medesima visione: sulla Luna bisognerà creare un società nuova e diversa. Sarà una lotta impari e tenace ma lo scopo è fra i più importanti: crescere nuove generazioni e proiettarle nell'Universo per far sì che l'umanità paghi il suo debito col passato.

    • Editore non Presente sul WD: Italic Pequod Formato/i: Cartaceo
      Kalopatia è la disperata, talvolta dolorosa, ricerca di bellezza che ha caratterizzato la mia vita. Poesie scritte per essere condivise, per costruire insieme qualcosa di più grande, di più ampio, di più bello. 
      Poesie che fioriscono da un viaggio costellato di sacrifici, lotte, drammi interiori. Poesie che sono l'unica meta, l'unica salvezza.
       
      "Quando la pazzia riemergerà
      La mia mente fenderà l’universo
      E tra la furia e lo spavento
      Troverò te
      Mio rimpianto, mio riparo.
       
      Quando la pazzia riemergerà
      Io sarò al sicuro."

    • Formato/i: Ebook
      Fece un respiro profondo, e subito la pervase dentro l’aria dura ed aspra di quella terra selvaggia;
      Si riappropriò all’istante dell’odore acre e crudo della natura che l’aveva allevata;
      Riuscì quasi a sentire il profumo del fogliame bruciato dal sole rovente;
      L’odore stagnante del terriccio le prese vita dentro, e le foglie bagnate sulle rive del fiume le carezzarono l’olfatto;

      Dentro di lei si insinuarono pian piano aromi e fragranze che credeva aver perduto per sempre, ma che, inoltrandosi nel suo io più profondo, riuscirono a risvegliare la memoria assopita dal tempo, affinché quei profumi conquistarono sembianze sempre più nitide. E cosi, come lo scultore che denudando la roccia deforme, e spogliandola di quegli inutili frammenti che le fanno da corazza, libera le muse, così la sua mente plasmò quell’immensa tela, intrisa dalle sue emozioni più remote.
       
      Al centro sovrastava immensa la polverosa vallata, con la sua ostica verdura, le sue insidie, le sue bestie. Quelle bestie che Lora aveva imparato a conoscere, e magari ad apprezzare. Alzando lo sguardo non ci si poteva non soffermare, per almeno un istante, a contemplare l’abbraccio tra il cielo e la terra;
      E all’orizzonte, nelle calde sere d’estate, nell’orario in cui giocano a rincorrersi il giorno e la notte, proprio come nei film più belli, il sole enorme, color rosso porpora, illumina quel palco meraviglioso, dove le nubi danzano leggiadre, e il vento adagia le sue labbra sulla pelle degli uomini.
      Infinite volte Lora si era lasciata lambire dagli Alisei perenni, che giorno dopo giorno l’avevano vista divenire donna.
      Tendendo lo sguardo sempre più verso l’azzurro, il cuore e l’animo necessitano di cessare di vivere per un istante, sopraffatti dall’imponente monte Akrom, che si erge in tutta la sua maestosità e in tutta la sua eleganza. Dormiente, tra l’orizzonte e l’infinito, fino a svettare fin oltre il manto stellato, il suo nome prende vita fin dagli antenati del villaggio, dalla divinità protettrice di questi. Un monte, per diversi tratti nascosto dal manto erboso e da una coltre di boschi, ma per la gran parte roccioso, ricco di pietre minerarie, spesso ricoperte nella parte più alta da sottili lingue cristalline. Tra le sue viscere si nascondono grotte e anfratti erosi dal tempo e dai venti, rifugio di molti nelle notti quando la luna si nasconde nel cielo. La natura, su di esso in svariati periodi dell’anno si diletta giocare con i raggi del sole,che divertendosi con i loro fasci di luce ad esplorare Akrom, si tingono, proiettando sul cosmo illuminato da innumerevoli stelle, le più svariate forme e tonalità di colore, degne dei più grande pittori rinascimentali.
      La divinità nella stagione dei freddi ama indossare un abito, che svaria e prende ogni possibile colore che sia presente su di una tavolozza di un grande artista, ed è solita adornarsi il capo con un soffice cappuccio bianco, rendendosi agli occhi dei viandanti ancor più immenso e maestoso. Ai suoi piedi vive il piccolo villaggio di Ankras, luogo in cui venne al mondo Lora, lo stesso luogo dove ella intraprese il suo viaggio contro il fato che lei stessa aveva sfidato, provando a cancellare quelle righe che questi aveva inciso nel libro della sua vita.
      Il piccolo villaggio era adagiato nascosto nella parte più bassa del monte, proprio laddove finisce la pianura e inizia l’ascesa al cielo; Gli abitanti l’avevano circondato con enormi pali di faggio,conficcati nel terreno e posizionati lungo il fiume in segno di difesa contro i mali che si celavano nel mondo estraneo. Su di esso avevano inciso i visi dei guerrieri e i volti degli antenati e li avevano rafforzati donandogli lance e scudi, esortandoli a vegliare perenni su di loro. Gli autoctoni li chiamavano “Bulut”, che significa anima del guerriero, ma questi oltre al compito di vegliare sul villaggio avevano anche il compito, anzi il dovere di proteggere il fiume, poiché considerato sacro.
      Narravano i vecchi saggi, infatti,che questi fosse una lacrima sgorgata dall’anima del Dio del Monte commossosi alla visione di un giovane viandante, che viaggiando a lungo, e superando più di un pericolo e più di un’insidia fosse accorso da lui per chiedergli aiuto.
      Nella quiete spesso si poteva notare l’aleggiare delle ombre, deportate per miglia dagli alisei fino a farle dissolvere all’orizzonte;
      Queste, erano le anime degli antenati che prendevano vita nel fumo, sprigionato dai fuochi che gli abitanti alimentavano costantemente, accesi per comunicare con i villaggi fratelli circostanti.
      Nonostante la valle fosse piena di vita, il silenzio regnava sovrano, e nella quiete si potevano udire i sospiri lontani attraversare i terreni circostanti.

      Celando per un attimo la vista allo sguardo, il vento, che si insinuava tra le rocce e gli arbusti, recava la magica visione di essere su di una spiaggia dalla sabbia bianca, cullati dalla dolce ninna nanna, che le onde amano suonare perenni infrangendosi sugli scogli;
      E quasi le labbra potevano intingersi del sapore della salsedine, salita sui venti per intraprendere viaggi lontani.
       
      Lora sentì nuovamente quel sapore sulla sua pelle, sulle sue gote, e una fitta insita di nostalgia le trafisse il cuore, e da anch’esso come il monte uscì una lacrima, questa, le squarciò il viso provato dal dolore e segnato dalla lontananza dai giorni più belli. Aprì gli occhi, ma senza vedere, come a volersi gettare in quel paesaggio per poter abbracciare nuovamente la sua patria natia. Magari per l’ultima volta;
      Si, poter per l’ultima volta poter assaporare l’acqua di quei luoghi, o esalare l’ultimo respiro di quei posti dove la natura vergine era ancora pura, o rivedere per ancora una volta i suoi cari, e poter nuovamente incrociare lo sguardo di sua madre, lasciandosi naufragare nei suoi occhi, e magari lasciarsi proteggere da quel manto materno che l’aveva accudita fino a qualche tempo prima... già per l’ultima volta…
      E mentre scorrevano queste immagini come un vecchio film in bianco e nero, e le parole più dolci ascoltate in tempi passati le si imprimevano nella mente, un flebile raggio di luce andava strisciando nella stanza, e riportandola al presente delineava le ombre di ciò che la circondavano, tuffandosi di getto come in un bagno di lava, il suo dolore riaffiorò ancora, di nuovo, ma non usci neanche una lacrima, poiché la sua anima era esangue;
      si rese conto che era di nuovo li, tra quelle mura spoglie e fredde ad attendere che si compiessero le ultime righe che il destino le aveva riservato.

    • Formato/i: Ebook
      Un torrione. La Legione.  E l’Impero.
      Nei secoli, la Legione sparì, l’Impero svanì e il torrione diventò Fuor del Vallo. Leggende. Misteri. Attorno a un villaggio in rovina e una tesi tanto audace da lastricare di sangue, la ricerca del Sacro Fregio.
      Si chiamava Romolo, il trovatello.
      Aveva sette anni quando nacquero gli orfanelli. L’Imperio e Romano. Lo stesso giorno che, il destino si portò via padre Cullighan. Dieci anni dopo, in quel borgo ridotto a macerie, abitato solo dai tre ragazzi inselvatichiti da solitudine e privazioni, padre Julen de la Cruz, fu catapultato lì senza un perché.
      «Sintonie col predecessore.» Sentenziò il Vescovo.
      Vent’anni prima, fu padre Cullighan, infatti, per via di quella tesi sull’imperatore Costantino, a chiedergli di fare ricerche. Padre Julen invece, partì missionario per l’Africa. Si scambiarono qualche lettera poi, una busta. Di là arrivava. Fuor del Vallo. Lo schizzo di un simbolo che conosceva bene.
      Il Sacro Fregio.
      Il suo arrivo lassù, non passò inosservato. Fla Gellum e il compare Hack, da tempo erano sulle tracce del Fregio. Avvisati da un misterioso personaggio, si preparavano a una nuova, feroce scorribanda. Fu la dannata prima volta faccia a faccia coi ragazzi, che si materializzò dal nulla. Quella specie di antico legionario. Romolo. Mai visto combattere così.
      Persino Hack era allibito. A Fuor del Vallo ci aveva vissuto. Se lo ricordava bene, il trovatello scemo che non spiccicava parola e viveva di elemosine. Cosa diavolo era successo, per trasformarlo così? L’Imperio e Romano non potevano sapere. Erano ancora piccoli quando il giorno del falco, Romolo inciampò nella Legio. A cominciare dal Sacro Fregio, sapeva molte cose dell’antico Impero. Da Legionario, custodiva i segreti. E non solo quelli.
      Tenaci. Vigili. Implacabili.
      Un branco, erano diventati i tre ragazzi di Fuor del Vallo. E quando l’attimo prima di salvargli la vita decisero che ci si poteva fidare, a padre Julen fu concesso di conoscerli. Lui gl’insegnava a leggere, scrivere e far di conto e loro, a sopravvivere. Hack intanto, laggiù nella malfamata bettola al di la del vallo …

    • Editore Presente sul WD: Bibliotheka Edizioni Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Oltre le montagne si nasconde un mondo sconosciuto, la cui esistenza è narrata in vaghe
      leggende prive di fondamento. Rey Lock, un uomo dal passato occulto, e Lena Dagorai,
      giovane geografa intraprendente e stimata, si ritroveranno uniti da un unico fato, due
      anime estranee e lontane, dirette verso quel mondo che sembra attirarli a sé come una
      calamita. Incapaci di comprendere loro stessi il perché di quello strano richiamo, capiranno
      solo alla fine di essere gli unici in grado di svelare la verità al Regno stesso e al resto del
      mondo. Ma qualcosa di grande si cela dietro tutto questo, un mistero che Galrai porta
      dentro di sé da una vita e che ora, all’età di novant’anni, è un fardello troppo pesante da
      trasportare. Legato a Lock da un passato angoscioso, si troverà nuovamente al suo fianco e
      le loro esistenze si intrecceranno in una moltitudine di eventi drammatici. Grazie a Railer
      e alla sua setta, alla giovane Mistiria e alla “spaventosa” Merope, il segreto del Confine
      verrà a galla dopo anni di reclusione, e finalmente ognuno di loro troverà il proprio posto
      nel mondo e un motivo per ricominciare una vita da capo.

    • Editore non Presente sul WD: Watson Edizioni Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Il mio primo romanzo pubblicato da Watson Edizioni in vendita da Marzo 2018.
       
      Siamo nel Connecticut, primi anni ottanta, e quella che sembrava una cura alle patologie psichiche diventa l’ossessione di Dumont,
      medico ricercatore convintosi a studiare i pazienti a seguito di una serie di traumi indotti.
      Fondata nel frattempo una delle più potenti e misteriose agenzie di ricerca medica, Dumont mette in piedi una rete di insospettabili pedinatori
      per monitorare i progressi della terapia.
      Trent’anni dopo, città di New York, alcuni collaboratori scoprono di essere anch'essi vittime del progetto, e quando capiscono che
      la chiave di volta si cela dietro l’identità di uno di essi, cercano di svelarne i retroscena, ma qualcosa non va per il verso giusto.
      Giungere a una conclusione non è detto che possa essere l'unica verità, per questo nessuno potrà sentirsi libero finché non avrà capito chi è veramente.
       
       

    • Editore non Presente sul WD: Eretica Edizioni Formato/i: Cartaceo
      Felice ha undici anni e un sogno: vuole diventare astronauta a ogni costo. Quasi sempre, però, i sognatori trovano degli ostacoli durante il loro cammino e quando Felice si imbatterà in un magico e bizzarro personaggio, sarà costretto a dover prendere la decisione più importante della propria vita.
      Attorno all’avventura del giovane undicenne, storia centrale del romanzo, orbitano le vicende di altre persone afflitte da problemi “terrestri”, in una coinvolgente spirale di mistero e suspense, nella quale la fantascienza si mescola con la drammaticità della vita.
       
      Nella minuta mano sinistra, dita tozze e robuste stringevano il flauto. «Cosa stavi suonando?» chiese il giovane, simulando un tono amichevole. Il nano non rispose alla domanda. Felice realizzò che non era stata una buona idea quella di spingersi fin lì. Si guardò attorno e vide che non c’era alcun vialetto per giungere in quel punto del bosco, né tantomeno per fuggirne via.


    • Editore non Presente sul WD: wattpad Formato/i: Ebook
      Alldale, metropoli in cui regna da sempre la malavita e la corruzione.                                                          
      Jack Manes, capo del distretto di polizia con l'ingrato compito di mantenere l'ordine in città.         
      L'apparente tranquillità guadagnata solo dopo anni di duri sacrifici improvvisamente viene spazzata via da un inatteso evento che inchioda  proprio Jack con le spalle al muro.                                                                                                                                                                         
      Una grande avventura, una caccia contro il tempo in un' intrigante sfida alla ricerca di un alibi dove per la prima volta Jack non dovrà limitarsi soltanto a catturare il colpevole, ma dovrà anche guardarsi le spalle avendo un'intera città pronta a dargli la caccia.
       
       

    • Editore non Presente sul WD: Autopubblicazione Formato/i: Cartaceo, Ebook
      Questo è un fantasy strano. In realtà sarebbe dovuto essere un romanzo storico. Qui non ci sono cavalieri che cercano tesori nascosti, principesse che rivendicano il trono perduto, maghi che lottano per il potere personale, elfi che combattono contro un signore oscuro. Qui si parla di una compagnia di ventura al servizio di un grande impero. Ci sono creature magiche, certo, ma niente draghi. Quelli li lasciamo a G.R.R. Martin, che è infinitamente più bravo di me. Ci sono uomini ed eroi capaci di influenzare la vita altrui, ma nessuna figura messianica. Questa la lasciamo al mai abbastanza compianto Robert Jordan.

      Questa è una storia di uomini come altri, che cercano il proprio spazio in un mondo affollato, chi per riempire la pancia, chi per fare soldi, chi per salire di rango sociale. Nessuno di loro è perfetto, anche se si sforzano di esserlo. Nessuno è più furbo di Ulisse, ne è più bravo con la spada di D’Artagnan, nemmeno è più abile con la magia di Raistlin, neppure più scaltro come condottiero di Griffith, anche se cercano di dare il meglio di sé nella vita di ogni giorno.

      Qui non troverai i canoni classici del fantasy. Quindi non lo presenterò con le solite domande retoriche tipo “riuscirà il nostro eroe a riprendere quel che ha perduto”, per il semplice fatto che... non tratta di queste tematiche. Troppo irrealistiche a mio parere pure per un fantasy. Racconto invece di un gruppo di ufficiali e soldati, esiliati dalla madrepatria, che si costituisce compagnia di ventura per mettere le proprie armi al servizio di un grande impero. Guidati dall'ex-mercante Ercole Adorno, dovranno superare le difficoltà della nuova patria, la diffidenza dei loro padroni e gli intrighi politici volti a legarli ad una fazione piuttosto che ad un'altra. Ci sono sia amori che tradimenti, battaglie e spettacoli gladiatori, ma quel che ho voluto narrare è una storia verisimile. Nella quale i lettori potranno ritrovare quello che anche nelle vite di ciascun essere umano accade: le inimicizie verso compagni di classe o i professori, ancorché le rivalità verso i colleghi di lavoro o il disappunto del proprio “capo”. Gli amori che si incrociano nella propria vita e le difficoltà ad affrontare i problemi. Il tutto in salsa fantasy.

      Ovviamente non è però un romanzo di formazione né introspettivo, tuttaltro: questo tomo piacerà a chi ama leggere resoconti militari, storie di battaglie, di chi si compra saggi storici in ogni libreria in cui mette piede, che colleziona minuziosamente qualsiasi uscita della Osprey Publishing. Un romanzo (spero) gradito a chi ha amato la Legione di Videssos di Turtledove. A chi, dopo essersi bevuto tutte le cronache militari antiche, medievali, rinascimentali e moderne, necessita di trovare un’altra storia da leggere, perché quelle reali già le conosce. Ecco quindi perché il romanzo è diventato un fantasy: per non dover sottostare ai rigori della Storia, già scritta, nota e vincolante.

      E’ un fantasy quindi, ma in tale parola devi vederci solo l’ambientazione, cioè la non realtà. E’ come un’equazione non risolvibile in campo reale, e devi ricorrere alla parte immaginaria di essa, ed entrare nel campo complesso. Così è per questo libro: volevo scrivere una storia in “campo medievale”, ma i paletti erano troppi, e sono dovuto sconfinare nel “campo fantasy”. Forse lo si potrebbe definire storico-fantasy. O, poiché i protagonisti sono genovesi, un pesto-fantasy, come ha suggerito un mio amico.

      Segnalo anche che questo primo romanzo introduce la vicenda narrativa che si svilupperà meglio nei successivi tomi. Potrebbe apparire lento rispetto al seguito, che sarà intitolato “La testa dell’Hydra” e uscirà in primavera. In realtà i primi due tomi erano stati concepiti come romanzo unico, ma non ho avuto la possibilità di stampare 1'500 cartelle in un solo volume. Sarà il secondo tomo, ambientato nella campagna militare di… (beh, lo scoprirai se andrai avanti a leggere), ad essere più di azione.

×