Vai al contenuto

Leaderboard


Contenuti popolari

Sono mostrati i contenuti con più punti reputazione il 19/09/2020 in tutte le aree

  1. 1 punto
    Radiohead, Street spirit
  2. 1 punto
    Radiohead, True love waits
  3. 1 punto
    Ciao a tutti. Io non credo che esista una "scrittura femminile" e una maschile. Secondo me dipende da quello che l'autore/rice vuole far trasparire nella sua scrittura; se non vuole, e se è brava/o abbastanza, può anche non far trasparire nulla. Certo ci sono tematiche, generi, punti di vista che (mediamente) interessano più alle donne e meno agli uomini, e viceversa. E ci sono esperienze personali che vengono descritte meglio da chi le ha vissute. Ma se l'autore/rice è dell'altro sesso e ci sa fare, può non esserci differenza. Certo dipende da che libro è, se parla di esperienze dirette, se l'autore/rice vuole metterci la sua soggettività, se le vicende raccontate sono reali o fittizie, ecc. Per me, dipende se l'autore/rice vuole che si sappia, insomma. Cioè, se si scoprisse che i libri di Saramago o di Calvino le hanno scritte delle donne, io non mi meraviglierei più di tanto. A me piace scrivere poesie, e anche molto tradurle; ho fatto traduzioni da poetesse americane che sfiderei chiunque a capire se (le traduzioni; che possono essere poesie a sé) le ha scritte un uomo o una donna. Poi onestamente dire che esiste una "scrittura femminile" e una maschile, istintivamente mi ripugna. Mi sembra che limiti la libertà e le capacità dell'autore/rice (ma non c'è un altro sistema di mettere questi nomi "bisex"?). E io in genere sono allergico ai "ruoli". Pur ammettendo tranquillamente tutte le differenze che ci sono fra uomini e donne (e meno male!). Ciao
  4. 1 punto
    Ciao @RomBones print on demand significa che il libro viene stampato solo quando qualcuno lo acquista. Non vengono stampate copie da mandare alle librerie. Io sto cercando di proporre il mio libro alle librerie personalmente, ma è un po' difficile, a meno che tu non conosca personalmente un libraio disposto ad acquistare delle copie da esporre in libreria. In qualunque caso, so che Brè Edizioni sta ora cercando un distributore. È ovvio: ci vogliono soldi. Ma sicuramente, con impegno e un po' di pazienza, ce la farà! Sono ottimista!
×