Vai al contenuto

Leaderboard


Contenuti popolari

Sono mostrati i contenuti con più punti reputazione il 18/01/2020 in tutte le aree

  1. 1 punto
    Concorso gratuito 2ª edizione concorso letterario nazionale Giallo Festival 2020 Concorso per romanzi e racconti mistery ambientati in Italia Modalità di partecipazione Scadenza presentazione materiali: 31 luglio 2020 La partecipazione è libera a tutti, gratuita, senza nessuna tassa di iscrizione. I partecipanti devono essere maggiorenni. Le opere devono essere scritte in lingua italiana. L'ambientazione dei romanzi e dei racconti deve essere italiana. Le opere devono essere inedite, ovvero non devono mai essere state pubblicate, neppure sul web o auto pubblicate. Il concorso si divide in due sezioni: (A) Sezione racconti inediti Sono accettati solo racconti di genere mistery inediti con una lunghezza non superiore ai 10/15mila caratteri (spazi compresi). I racconti saranno selezionati dall’editore insieme a collaboratori e operatori editoriali. Il giudizio finale dei selezionatori è inappellabile. I testi possono essere inviati direttamente attraverso questo sito (giallofestival.it) oppure in formato digitale a giallofestival@damster.it citando nel soggetto "racconti Giallo Festival". Per inviare i testi attraverso il sito giallofestival.it, cliccate sul menu in alto nella senzione "PARTECIPA!", copiate il vostro testo e incollatelo nello spazio indicato. I testi inviati via email non devono avere formattazioni particolari, è preferibile un semplice .rtf o .doc con formattazione standard. Tutti testi pervenuti saranno inseriti nel sito giallo festival.it nel quale sarà visibile solamente Titolo, incipit (le prime dieci righe) e il nome dell’autore. Il testo completo non sarà visibile al pubblico. Agli autori dei racconti finalisti sarà richiesta una liberatoria per la pubblicazione gratuita del racconto sull'antologia che raccoglierà i racconti finalisti. (B) Sezione romanzi inediti Sono accettati romanzi inediti di genere mistery. La lunghezza degli inediti deve essere compresa fra minimo 100.000 e massimo 500.000 caratteri (spazi compresi). I romanzi saranno selezionati dall’editore insieme a collaboratori e operatori editoriali. Il giudizio finale dei selezionatori è inappellabile. I testi inviati via email non devono avere formattazioni particolari, è preferibile un semplice .rtf o .doc con formattazione standard. I testi devono pervenire esclusivamente in formato elettronico all’indirizzo giallofestival@damster.it citando nell'oggetto "Romanzo per concorso GialloFestival 2020" Nominations e premiazioni I racconti e i romanzi finalisti sono selezionati dall’editore insieme a collaboratori e operatori editoriali. Il giudizio finale dei selezionatori è inappellabile. Le premiazioni sono strutturate sulla falsariga degli Oscar cinematografici. Per ogni categoria verranno indicate 5 nominations. Un romanzo o un racconto può quindi essere “nominato” in diverse categorie. Ad esempio un romanzo può essere selezionato per la categoria “Miglior romanzo” e nello stesso tempo selezionato per “Miglior protagonista femminile”. (A) Sezione Racconti I racconti selezionati per la fase finale saranno pubblicati in una antologia su carta entro novembre 2020 e distribuita sul territorio nazionale. Agli Autori sarà richiesta una liberatoria per la pubblicazione. Non sono richiesti contributi agli Autori. Sono previsti diversi riconoscimenti per i racconti finalisti selezionati, in particolare: Miglior racconto assoluto (cinque nominations) Secondo miglior racconto assoluto (cinque nominations) Terzo miglior racconto assoluto (cinque nominations) Miglior protagonista maschile (cinque nominations) Miglior protagonista femminile (cinque nominations) Migliore trama (cinque nominations) Miglior ambientazione (cinque nominations) Miglior personaggio non protagonista (cinque nominations) Miglior stile narrativo (cinque nominations) Miglior racconto storico Entro il 30 settembre 2020 verranno indicate le nominations per ogni categoria (B) Sezione Romanzi Sono previsti diversi riconoscimenti per i romanzi partecipanti, in particolare Miglior romanzo assoluto (cinque nominations) Secondo miglior romanzo assoluto (cinque nominations) Terzo miglior romanzo assoluto (cinque nominations) Miglior protagonista maschile (cinque nominations) Miglior protagonista femminile (cinque nominations) Migliore trama (cinque nominations) Miglior ambientazione (cinque nominations) Miglior romanzo ambientato in Emilia Romagna (cinque nominations) Miglior racconto storico (cinque nominations) Miglior stile narrativo (cinque nominations) Miglior personaggio non protagonista (cinque nominations) Entro il 30 settembre 2020 verranno indicate le nominations per ogni categoria Il romanzo vincitore sarà pubblicato su cartaceo e distribuito sul territorio nazionale dopo un editing interno gratuito con la casa editrice. All’Autore vincitore del premio miglior romanzo assoluto sarà offerto un contratto editoriale. Non è richiesto nessun contributo all’Autore. Agli altri quattro romanzi finalisti sarà proposta la pubblicazione del romanzo in versione ebook con contratto editoriale dopo eventuale editing interno gratuito della casa editrice. Info generali Le premiazioni avverranno all'interno della manifestazione GialloFestival il a novembre 2020 Per ogni informazione riguardante l'iniziativa scrivete a giallofestival@damster.it Si ricorda agli autori che - al termine dei lavori di valutazione da parte della giuria - verranno resi noti, nei tempi e nei modi scelti dall'organizzazione, SOLO i titoli dei racconti e romanzi selezionati; il gruppo selezionatore NON fornirà né giudizi né valutazioni nel merito dei singoli racconti né altra informazione circa i piazzamenti. Con l’adesione al presente Concorso i partecipanti accettano tutte le norme del presente regolamento. I concorrenti dovranno indicare nella mail e non sugli elaborati le seguenti informazioni: nome e cognome dell'autore, indirizzo, città di residenza, recapito telefonico. Il trattamento dei dati, di cui si garantisce la massima sicurezza ai sensi del D.Lgs. 101/2018, GDPR – Regolamento Generale sulla Protezione Dati, è effettuato esclusivamente ai fini del concorso. Qui il bando del concorso
  2. 1 punto
    Finale Scrittopoli 2019 E siamo arrivati all'ultimo appuntamento del contest. Amici del WD, apriamo le danze per la finalissima! Di seguito le solite istruzioni riassunte per partecipare; segue l'elenco delle squadre ammesse. 1) Presentazione della formazione Entro le 12:00 del 17 gennaio ogni squadra ammessa deve presentare qui la formazione che scende in campo per la finale, ossia scrivere un post in cui indica: nome della squadra; titolari. Nella finale non c'è alcun vincolo di genere. Alle 12:00 del 17 gennaio verranno proposte in questo topic 3 tracce; ciascun titolare ha l'obbligo di dichiararne e svolgerne una (il mashup è consentito ma la traccia dichiarata deve essere una soltanto).  2) Vademecum per pubblicare Ogni titolare ha tempo fino al 21 gennaio a mezzanotte per pubblicare il racconto a suo nome nella sezione Contest aperti*. Il titolo del topic-racconto deve essere preceduto dal tag [N2019-F]; prima di postare bisogna commentare un altro brano in maniera esaustiva, e valgono le solite regole dell'Officina; il limite di caratteri è 8000; il racconto pubblicato deve contenere l'indicazione della traccia scelta; non è necessario segnalarlo altrove; una volta pubblicato il racconto, inserire il link in questo topic.  * In caso di racconto erotico o comunque dai contenuti spinti, la procedura è la seguente: pubblicare il racconto nella sezione Racconti over 18 con le stesse regole elencate su; pubblicare un topic-racconto nella sezione Contest aperti contenente solo il link al racconto vero e proprio pubblicato in Over 18; il titolo di questo topic-racconto deve essere lo stesso del racconto pubblicato, comprensivo anche di tag; inserire il link al topic-racconto in Contest aperti nel topic di tappa, ossia questo. In pratica c'è un passaggio in più. 3) Vademecum per la votazione Le squadre hanno tre giorni completi a disposizione per votare: 22, 23 e 24 gennaio. Riassunto procedura: ogni squadra deve accordarsi su tre preferenze fra i racconti in gara; non è possibile votare racconti della propria squadra; uno dei membri della squadra deve aprire un topic, il cui titolo sarà il nome della squadra, nella Stanza delle votazioni anonime, e tale topic conterrà titoli e rispettivi autori dei tre racconti scelti.  Come sempre, se vi accorgete di errori formali è sufficiente segnalarcelo in questo topic (entro il giorno della scadenza), e noi si provvederà a sanare la situazione. Le squadre ammesse Capitoni coraggiosi Le quote delle scommesse parlavano chiaro: erano tra i favoritissimi e non ci hanno disatteso. Si presentano in finale in grande spolvero, con due vittorie individuali, tutti i componenti a punti e primato nel girone. Signore e signori, i nostri @ITG @Vincenzo Iennaco @Bango Skank Gli Untori Dimostratisi fin dalla prima tappa i razziatori di punti nel girone B, approdati matematicamente in finale con un turno di anticipo, un defunto a carico, le nostre untrici supportate e sopportate dall'untore mascherato si presentano come una delle compagini più temibili e temute. Amici, ecco a voi @Thea @Ospite Rica @Cerusico Gli Inscetticidi Nessuna vittoria nelle tappe eliminatorie ma tanta consistenza. Trascinati da bomber mercy, approdano in finale con le armi (rigorosamente metafisiche e pagate con i soldi della pubblica amministrazione) più affilate che mai. Un applauso per @Edu @mercy @Ljuset Trashendentali Con un po' più di fatica di quanto ci si potesse attendere, complice un magro bottino nell'ultima tappa, si accaparrano un posto in finale i nostri trashoni preferiti, pronti a gettare scompiglio con la loro irriverenza. Un grande applauso per @Lizz @Eudes @Andrea28 I morti d'infame Nauseabondi, lerci, scomodi, vietati ai deboli di stomaco... ma terribilmente efficaci. Forti anche di una vittoria individuale di tappa, si apprestano a seminare budella e miseria anche in finale. Ecco a voi @Joyopi @mina99 @simone volponi Oniric Russian Rustelle Dopo l'oro olimpico di Steven Bradbury, dopo la vittoria agli Europei di calcio 2004 della Grecia, abbiamo di fronte uno di quei miracoli sportivi che non possono lasciare indifferente la Storia. Una compagine sgangherata, capace di fare ancora le domande più banali sul regolamento dopo tre tappe giocate, che spazia dalle steppe russe agli iperspazi onirici (passando naturalmente per l'entroterra abruzzese). Amici di Scrittopoli, i distruttori di pronostici @AndC @Ghigo @Mister Frank Le tracce Un solco nella Storia La Storia dell’umanità ha visto cambiamenti epocali sul piano delle conquiste tecnologiche e sociali; solo nel ‘900, per esempio, ci sono stati internet, la legalizzazione dell’aborto, la scoperta della penicillina. Il tema del racconto dovrà essere un cambiamento di questa importanza, che sia reale o inventato, e l’impatto che tale novità ha nel quotidiano, sia che produca un effetto positivo che negativo. Altezza La montagna, uno strapiombo, un edificio una persona dalla statura imponente… l’elevazione suscita fascino, soggezione, anche paura. Nel racconto deve essere centrale il concetto di altezza, concretizzato in qualsiasi forma purché si tratti di altezza misurabile in metri. Lo strappo Il racconto mostra l’atto concreto di uno strappo, inteso come un oggetto che viene portato via con la forza, oppure viene ridotto in pezzi o staccato da una parte più ampia. Nel caso di una persona, che viene allontanata con violenza. (Esempi esplicativi: un oggetto fatto a brandelli, uno scippo, un rapimento sono tutti validi, purché il racconto mostri l’atto compiuto in diretta. “Quella donna mi ha strappato il cuore”, inteso come “quella donna mi ha fatto stare male” non va bene, perché l’atto dello strappo è metaforico e non concreto.) Le formazioni Giocatore Numero Racconto Eudes #7 Domani, forse Lizz #9 Quando il giorno venne spezzato in due simone volponi #13 L’ultimo raccontazzo per un contest del Joyopi #15 Lo strappo Mister Frank #17 Il corridoio degli addii AndC #18 Il mio racconto più bello Vincenzo Iennaco #19 Come un fiume, la vita Bango Skank #21 Io e il gobbo Edu #29 Alto e glorioso è il Signore mercy #30 Un tipo tranquillo guarda mercy ci sei anche tu Cerusico #10 Eduà Rica #37 Trentaquattro anni in due, trent’anni fa
  3. 1 punto
    Buongiorno a tutti, forse mi ero già presentato tanti anni fa. Forse no. Comunque questa è la nota biografica che ho preparato per le agenzie letterarie: Stefano efraim Mangini, Milano 1974, ha studiato filosofia, si è laureato in logica matematica ed è stato attivista del “cosiddetto movimento no global” (il nome efraim lo ha ricevuto da un bambino chiapaneco). Come efraim ha avuto un blog di poesie, aforismi, racconti e simili sempre presente nella top ten generalista di una piattaforma dove Zoro, oggi Diego Bianchi, stava al primo posto col suo blog sulla TV. Ha lavorato soprattutto nel terzo settore, ma ha anche registrato dei brevetti di invenzione industriale, ha provato a creare una start up sulla base di uno di essi (una bici del futuro, che però aveva problemi tecnici), sta provando con un’altra. Nel frattempo, fa finanza quantitativa. Ma non solo: forse cosa più notevole, è da decenni campione mondiale imbattuto oltre che inventore del gioco “scazzi” (come gli scacchi, ma coi “pezzi grossi” davanti ai pedoni).
  4. 1 punto
    Salve a tutti. Non scrivo da diverso tempo, ma in passato il fuoco della scrittura incendiava il mio animo. Ho pubblicato alcuni racconti e vinto un premio letterario per un racconto originale diversi anni fa. Troppi anni fa. Ora sento nuovamente, sotto traccia, un bruciore nelle vene che mi porta scrivere. Ho scoperto questo forum e spero possa aiutarmi a chiarirmi le idee e a incoraggiare questa nuova sensazione. Grazie per l’attenzione.
  5. 1 punto
    Impiccarto: col cappio intorno al polso, o alla caviglia KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  6. 1 punto
    Dunque, ho avuto una conversazione telefonica con lei. Persona gentilissima e squisita, le ho spiegato la mia situazione editoriale e fin da subito si è dimostrata attenta al mio caso. Il problema per lei (come per gli altri agenti) è rappresentato dal contratto che Newton mi ha fatto firmare, e che ovviamente non posso divulgare. Diciamo che ci sono clausole specifiche che rendono difficile la ricerca di un agente. Comunque sia la Rotundo ha chiesto di leggere le prime trenta pagine del romanzo, e alla fine mi ha detto che aveva riflettuto sulla possibilità di una rappresentanza, ma alle condizioni attuali sarebbe stato molto difficile per lei spuntarla con l’editore. Siamo rimasti d’accordo che ci sentiremo in futuro, dopo l’uscita del primo libro per Newton e qualche dato effettivo sulle vendite.
  7. 1 punto
    Ramones - Do You Remember Rock 'N Roll Radio
  8. 1 punto
    @Ospite Rica ti concedo al massimo i due fiori.
  9. 1 punto
    Anche io. Più che altro mi sono resa conto che "leggono" solo i romanzi della gente che paga. Allora che senso ha mettere l'opzione di lettura gratis se poi quest'ultimi non vengono nemmeno considerati? Mi è venuto questo dubbio vedendo che chi ha spedito gratis ha ricevuto la medesima risposta di diniego e neppure una persona ha ricevuto una risposta positiva. Solo chi ha pagato non ha ricevuto una risposta già preimpostata.
  10. 1 punto
    @Amanda Sarebbe interessante sapere in base al rendiconto quanti romanzi hanno venduto. Tanto per capire, noi sconosciuti a quanto possiamo ambire.
  11. 1 punto
    Più che positiva, direi determinante per il corso della Storia. Quindi che abbia una certa valenza intrinseca, che abbia qualche palese risvolto “di progresso”. Intendiamoci, nulla vieta di concentrarsi sull’altra faccia del progresso, anzi... in narrativa di solito trova molto più spazio. Per dire, la bomba atomica stessa è considerabile un enorme progresso dal punto di vista scientifico, ma anche socio-politico: ha freddato le guerre mondiali garantendo decenni di pace in una parte di mondo che fino a quel momento era stata sempre a farsi guerra. Ma senza guerre e carestie c’è il sovrappopolamento, il quale porta alla produzione sfrenata, che incide sui cambiamenti climatici... e via dicendo, la Storia è meravigliosa per questo, come la prendi ha qualcosa da dire, e da far dire. Sia che ci si concentri su un episodio specifico, sia che si voglia tirarne fuori argomenti universali.
  12. 1 punto
    Ciao @efraim Complimenti per il tuo curriculum. Vorrei aver fatto anche solo metà delle cose in cui ti sei impegnato tu. Spero di poter leggere qualcosa di tuo, se vuoi ricevere commenti più o meno dettagliati dagli altri utenti puoi provare a postare in Officina , ma occhio al regolamento di ogni sezione, ci sono alcune accortezze da rispettare, ad esempio la lunghezza del brano e scrivere prima un commento approfondito a un altro racconto. Spero di trovarti in giro. Talia
  13. 1 punto
  14. 1 punto
    Part-time love - Elton John
  15. 1 punto
    Benvenuta, @Leotie!
  16. 1 punto
  17. 1 punto
    I Morti d'infame schierano @simone volponi (se non ci defunge per l'ennesima volta) e @Joyopi (soprannominato il fantastico sentimentale) In panchina: @mina99 resta in attesa di subentrare, che tanto con i due tipacci di cui sopra è facile... In bocca al lupo ( @Plata ) a tutti gli altri finalisti!
  18. 1 punto
    @Plata, è vivo, e lotta insieme a noi i suoi ululati non ci lasceranno mai. Perche chi viene unto, unto rimane. E poi che dire! Manco volevo partecipare, manco. Invece, unta dagli untori, arrivo zitta zitta in finale. Con infamia e senza lode. Tipico di questa gentaglia che unge. Siamo la mela che non avreste dovuto mangiare! Complimenti a tutti, bel Contest. Complimenti a @AdStr @Kikki e @Miss Ribston per la caparbietà e la gestione ottimale. Ringrazio I riprovevoli @Cerusicoe @Thea bomber per avermi considerata all’altezza del loro schifo! Bravi vinti e vincitori. Salud!
  19. 1 punto
    Risultati della terza tappa. Il conteggio dei voti individuale è calcolato già al netto delle penalità. Girone A @Bango Skank 4 voti: +6 punti @AndC 4 voti: +5 punti @Rhomer 3 voti: +3 punti @Vincenzo Iennaco 2 voti: +2 punti @Talia 2 voti: +1 punto Altri: @Andrea28 1 voto @Lizz 1 voto @Ghigo 1 voto Girone B @Kuno 5 voti: +6 punti @mercy 4 voti: +5 punti @Cerusico 2 voti: +3 punti @Joyopi 2 voti: +2 punti @Silverwillow 1 voto: +1 punto Altri: @julia1983 1 voto @mina99 1 voto @Edu 1 voto Trovate qui le classifiche finali. Curiosità e statistiche I superfavoriti di entrambi i gironi non hanno deluso le aspettative, issandosi in cima alle rispettive classifiche. Nessuna squadra con un bomber unico è arrivata in finale: si è reso determinante il contributo di squadra. @Kuno è il solo partecipante che è andato a punti in tutte le tappe. @mercy vince sia la classifica individuale del girone B, sia quella generale dei punti totalizzati dai singoli. Entrambi i podi individuali vedono un giocatore (rispettivamente @Kuno e @Rhomer) che milita in una squadra non acceduta in finale. Untori, Capitoni coraggiosi e Oniric Russian Rustelle sono le uniche squadre che sono andate a punti con tutti i componenti. Vorrei spendere due parole di ringraziamento per tutti i partecipanti al torneo. Siete stati e siete meravigliosi. Ora mi aspetto botte da orbi nella finale, e che vinca davvero chi riesce a uscirne vivo. Grazie di cuore.
  20. 1 punto
    Caro sognatore @L'antipatico, io ho scritto questo? Non mi pare. Ho ribadito che è ampia la tipologia degli autori che ricorrono a un editor e che lo scrivere ha molteplici sfaccettature e che mai sarò io a scoraggiare un Autore che gratis o a pagamento mi chiede un parere sul suo testo. Il resto della tua interpretazione lo hai legittimamente aggiunto tu con parole tue, non mie. Un saluto.
  21. 1 punto
    Perdonami, ma io non vado dallo psicologo per farmi dire che mia madre avrebbe fatto meglio ad abortire! Nè vado dal meccanico per sentirmi dire che sarebbe meglio che cambiasi macchina o città. Chi mi manda un testo ha il diritto di ricevere da me un incoraggiamento. Sempre! Caso mai poi sta a me in quanto editor capire quanto l'autore sarà in grado di rimettere mano al testo fiacco in partenza. Non si è rivolto a me perché vuole pubblicare con Adelphi, forse non vuole nemmeno essere pubblicato. Mi ha contatto per avere un mio personale giudizio su ciò che ha scritto e l'esperienza insegna che è proprio la scrittura il luogo dove le rape sanguinano. Un conto è spegnere con educazione le illusioni di gloria, altro è capire che cosa la scrittura rappresenta per chi la esercita. Altro è capire come far fruttare per la propria crescita interiore la predisposizione a scrivere. Non confondiamoci.
  22. 1 punto
    Sembra interessante, ho già un racconto in cantiere
  23. 1 punto
    io credo che bisogna smettere di pensare alle C.E. come circoli culturali umanitari, con la missione spirituale di riportare il congiuntivo nelle case degli italiani. Sono aziende, se non fatturano, chiudono, mandano i dipendenti a casa e ipotecano baracca e burattini per pagare debiti e tasse. Credo che nessuno, qua dentro, possa scrivere peggio della De Lellis, visto che un diario di un dodicenne ha più senso. Non l'ho letto tutto perchè preferisco vivere ma basta leggerne alcune parti. Eppure non credo che qualcuno, qui dentro, abbia guadagnato tanto quanto lei. La sua C.E. paga gli stipendi ai dipendenti e le tasse , quindi ha fatto bene a pubblicarla. Il talentuoso esordiente non guadagnerebbe altrettanto nonostante gli sforzi della C.E. per farlo conoscere. A volte un libro ha successo anche perchè tratta di un argomento di attualità, e in un altro momento non venderebbe nulla. Se scrivessi un libro sui Koala, adesso, probabilmente il libro avrebbe più possibilità di vendita di qualche anno fa. Certamente se una C.E ti dice che sei bravo e ti da un anticipo, riesci a sbarazzarti abbastanza del problema dell'autocritica. "Abbastanza", ripeto. Però se la C.E ti chiede 1000-2000 euro per la pubblicità o di comprare un centinaio di copie, per me, quella è autopubblicazione a caro prezzo. Il self non rovina più di tanto il mercato perchè il lettore ha diversi strumenti: sinossi, estratto, recensioni. E infine il suo stesso giudizio per il quale potrebbe comprare o no il secondo libro. Hai un riscontro giornaliero con i tuoi limiti, come scrittore. E forse lo preferisco, non è detto che, infatti, un libro della Coltorti sia stata una buona scelta per la C.E. che avrà sbagliato i calcoli. Alla fine si è tutti allo sbaraglio.
  24. 1 punto
    macché, non mi lascia entrare a leggere se non creo un account. Proverò a scrivere alla mail che hai inserito, grazie!
  25. 1 punto
    Titolo: Non voglio nascondermi Autore: Aldo Mošnja Autopubblicato: Amazon ISBN-13: 978-1799106739 Data Pubblicazione: 10 marzo 2019 Prezzo: 7,18 / 3,50 (gratuito con Kindle unlimited) Genere: Non di genere Quarta di copertina: “Non voglio nascondermi” è il grido di ribellione del sé autentico di una ragazza costretta a sviluppare un sé ideale che non è in grado di reggere. Una compenetrazione tra mondi interiori ed esterno. Fatti e personaggi si susseguono tracciando una cosmologia del disagio sociale che sfocia in quello mentale. * Leandro è uno psicoterapeuta che opera spacciandosi per sciamano per non sottostare ai vincoli della deontologia medica; conta tra i suoi avi dei guaritori “beneandanti” istriani. L’utilizzo delle sue tecniche terapeutiche, tra cui l’ipnosi, su una bambina attira l’ira di Rita, una dirigente scolastica con scarsa considerazione per le discipline olistiche. Il conflitto iniziale con Rita si trasforma man mano che la relazione si approfondisce. La storia continua a dipanarsi con casi che all’apparenza hanno dei risvolti paranormali, ma che Leandro riesce a risolvere e spiegare razionalmente. Uno degli incarichi che accetta nella veste di sciamano vede la “possessione” di una giovane, Luna, da parte di un’entità che si fa chiamare la Piccola. Così la venticinquenne divide le sue giornate alternando il comportamento di una timida bambina, piena di angosce e fobie, e quella di una donna egocentrica, narcisista patologica e pronta a sfidare il mondo in ogni momento. Come psicologo, Leandro sospetta si tratti di un cosiddetto “disturbo di identità dissociativa” ma, viste esperienze precedenti, decide di trattare le due personalità di Luna come entità distinte, andando decisamente controcorrente anche nell’interpretazione del disturbo. Leandro alterna metodologia psicoanalitica e tecniche sciamaniche. Dopo aver analizzato Luna e la sua personalità antagonista, Piccola, si rende conto che la dissociazione è dovuta principalmente all’incompatibilità tra la personalità originale di Luna e quella ideale che ha dovuto costruirsi per compiacere ed essere accettata dalla madre. Leandro attua una terapia. Nell’analisi scopriamo un parallelismo tra la psiche umana e il simbolismo del mito di Lilith, Adamo ed Eva. Nella coscienza di Leandro vive ancora il fantasma di Giulia, della cui morte si ritiene responsabile. In realtà “non voglio nascondermi” uscirà implicitamente anche dal sé di Leandro e di altri personaggi. La relazione tra Leandro e Rita e la comparsa di una ex, un po’ strega, movimentano la trama. Link all'acquisto: https://www.amazon.it/s?k=non+voglio+nascondermi&__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&ref=nb_sb_noss_1
×