Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Alessandro

Quanto tempo impiega il sangue umano a essiccarsi?

Post raccomandati

Non ho nessuna cognizione di medicina legale e neanche di biologia, e cercando su internet mi sono imbattuto in notizie contrastanti e che non mi hanno chiarito affatto le idee.

Quindi voglio chiedere a chi magari ha familiarità con questi argomenti per averli studiati o perché appassionanto di letteratura o telefilm polizieschi, se mi sa dire quanto tempo in media impiega il sangue umano per essiccarsi, se a temperature climatiche calde lo fa prima o dopo che a temperature fredde e se c'è differenza nei tempi col sangue animale?

Grazie fin da ora per le vostre preziose risposte!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La risposta corretta è in funzioni delle condizioni in cui vuoi far avvenire l'essiccamento.

Innanzitutto, se per essiccamento intendi proprio il disseccarsi del sangue e non la coagulazione, posso dirti fin da subito che sicuramente il sangue essiccherà prima in ambiente caldo piuttosto che in uno freddo. In ambiente freddo, il sangue tenderà a cristallizzarsi (anche qui, però, bisognerebbe specificare le temperature...). Il tempo... beh, difficile dirlo. Il sangue non è un fluido newtoniano. Non è nemmeno un vero e proprio liquido, anche se si è portati a pensarlo. Questo significa che non è soggetto alle comuni leggi della fluidodinamica e della fluidostatica, però posso azzardare un'ipotesi: a temperatura ambiente, il sangue coagula dopo meno di un'ora. In questo breve lasso di tempo, è già praticamente solido, ma prima che si asciughi completamente occorrerà diverso altro tempo (non lo so di preciso, penso almeno sei ore). L'intervallo si riduce notevolmente con temperature elevate. Più la temperatura è elevata, più rapido sarà l'essiccamento.

Il sangue animale è diverso da quello umano. Tutta la differenza sta nelle proteine contenute nelle due sostanze, poichè daranno al sangue diverse proprietà fisiche che influiranno sul processo di essiccamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto dipenderà anche dall'umidità dell'aria o dal fatto che ci sia vento o meno. In fondo si tratta semplicemente dell'evaporazione della componente acquosa. Giustamente l'illustre Sporangio fa notare come il sangue sia un liquido del tutto particolare però, esclusivamente a titolo di riferimento, pensa a una fazzoletto bagnato e alla differenza del tempo che ci mette ad asciugare a seconda che sia al sole o all'ombra o magari in un cassetto. O a se sia disteso o appallottolato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte.

mi avete fornito ciò di cui avevo bisogno, ovvero:

1) il sangue coaugula o si secca in poche ore;

2) in un ambiente caldo o riscaldato lo fa più in fretta che in un ambiente freddo o a temperatura ambiente;

3) il sangue di ogni specie vivente ha delle sue caratteristiche che non lo rendono assimilabile a quello delle altre (magari la cosa poteva sembrare ovvia, ma non ne ero sicuro)

grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il sangue si coaugula in pochi minuti, altro che ore. Se ci volessero ore, moriremmo tutti per emorragia da un taglio fattocelo durante la sbarbatura o la depilazione elle gambe XD

Mi ricordo una volta che mi feci fare un prelievo: mentre me lo facevano, venne fuori che dovevano iniettarmi pure una medicina. Ma bisognava prepararla in fretta, così avremmo sfruttato un solo buco. Invece bastarono un paio di minuti (perché l'infermiera preparasse la medicina), e quando tentarono di iniettarmi la cosa, il sangue che era rimato nel tubicino s'era già solidificato quanto bastava perché non facesse passare nulla.

E guardate che ho una coaugulazione lentissima XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

Attenzione: parli di coagulazione(attivazione di via intrinseca, estrinseca, con formazione di fibrina e siero) o di essiccazione(evaporazione dell'acqua contenuta nel sangue)?

BRADIPINO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parlo di coaugulazione. Alessandro sopra ha elencato i punti chiariti, dicendo nel primo che "coaugulazione O essiccazione avviene in poche ore".

Ho voluto chiarire che la coaugulazione con l'essiccazione non c'entra nulla. La prima avviene in pochi minuti, la seconda può impiegare ore, appunto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Invece io avrei una domanda un pò più specifica ma non so se è la giusta conversazione. Grandi quantità di sangue su terreno, sul quale ha piovuto, renderebbe il terreno stesso più scuro o verrebbe lavato via?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×