Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Bradipi

La bellezza è nei miei occhi

Post raccomandati

Ospite Bradipi

Io non amo te

Amo l’idea che ho di te

Se riesci ad accettarlo

Abbiamo un futuro

La bellezza è nei miei occhi

E non voglio rinunciarvi

BRADIPINO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cavolo, quanto sono veri i primi due versi!

Beh, molto breve come componimento.. ma abbastanza incisivo!

Purtroppo, però, quando si ama "un'idea" non c'è mai futuro... Perché scontrarsi con il reale fa nascere contrapposizioni, contrasti, incidenti di percorso.. E allora lì non è più l'altro che non accetta che la bellezza è "nei nostri occhi", ma siamo noi stessi prima o poi a voler vedere una bellezza diversa, magari in altri occhi, magari in altre "idee di te"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I primi due versi introducono un tema con molti precedenti nella letteratura. Ma tu lo sviluppi in modo originale. Solitamente questa presa di coscienza è seguita da un allontanamento dal soggetto amato. Invece tu non vuoi essere svegliato, vuoi continuare a conservare la bellezza negli occhi, condizione dopotutto necessaria per cogliere la poesia.

Il tuo stile è troppo semplice e discorsivo per non piacermi. Non mi piace l'Io in apertura, anche se mi rendo conto della necessità di rimarcare il soggetto poetico (che detiene una posizione forte, di supremazia, per tutto il componimento).

Ne esce anche fuori un concetto di amore prettamente soggettivo ed egocentrico.

Mi è piaciuta, anche se forse ti sarà difficile trovare una donna capace di comprendere un discorso del genere :asd:

Alla prossima :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi piace, e non mi piace.

Mi piace lo stile con cui è scritto,

pulito, semplice e diretto alla questione affrontata.

Quindi come poesia direi è capibile oltre ad essere in una bella forma.

ma..

"Io non amo te

Amo l’idea che ho di te"

già un "uomo", essere umano che fa un ragionamento tale, quindi arriva a capire un concetto simile

dovrebbe capire quanto sia deleteria come cosa, nessun essere umano che al primo posto

mette la propria crescita si accontenterebbe di esercitare forti emozioni in un idea di una persona

piuttosto che in un suo simile

"Se riesci ad accettarlo

Abbiamo un futuro

La bellezza è nei miei occhi

E non voglio rinunciarvi"

Mi sembra di leggere la lettura dell'uomo all'eccesso,

intendo nel modo di relazionarsi.

Non capisco se è parodia, quindi tu sei ironico ed esprimi un concetto altissimo che condivido

oppure è proprio un pensiero ai miei occhi pessimo.

Lasciandomi questo dubbio penso che tu abbia scritto un ottimo testo,

però alla mia lettura poco chiaro, forse per il suo esser stilizzato, quindi privo di una vera analisi su una questione.

Aspetto risposta =P eheh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non posso fare altro che complimentarmi con te, questa poesia è molto profonda, mi ci ritrovo completamente!

Mi piace anche la semplicità con cui è scritta, rende la lettura più scorrevole!

Complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi
si accontenterebbe di esercitare forti emozioni in un idea di una persona

piuttosto che in un suo simile

Confondi il soggetto e l'oggetto: è l'idea che esercita forti emozioni nell'io poetico, ma penso che sia così dai tempi di Kant. Nessuno mi/ti/ci considera per quello che siamo, ma per la loro idea che hanno di noi, e viceversa.

La bellezza è nei miei occhi, perchè senza di loro non potrei accorgermi di essa. Se tu mi chiedessi di rinunciare ai miei occhi per avere un giudizio obbiettivo, non potrei che rispondere negativamente; d'altronde è la bellezza begli occhi che ci fa scrivere poesie. O no?

P.s. la poesia è attualmente senza dedicatari :)

BRADIPINO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo stile semplice e immediato che sempre scegli rende i tuoi scritti meritevoli d'attenzione. Perché c'è sempre quella sorta di compromesso fra il messaggio intenso - e tante volte complesso - e un'esposizione lineare. Forse una linearità ricercata, una semplicità voluta, comunque quel che resta, nella lettura dei tuoi versi, è sempre vivo. Non apprezzo molto però questa forma. Mi appare troppo come un pensiero fatto scivolare in alcuni a-capo, come se la poesia fosse il bagliore di un momento, da non poter inserire in un contesto di prosa, e quindi trascritto in versi. Secondo me un'idea come quella contenuta in questo testo, così forte e "importante", se elaborata in una forma più curata avrebbe dato frutti migliori.

A presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo dire che mi piace molto.

L'usare dei versi così corti rende perfettamente l'idea (spero che fosse quello l'effetto) di un ermetismo estremamente studiato, con un lungo labor limae: una breve impressione, ma in realtà estremamente diretta ed efficace..

la ripetizione di te, con due funzioni logiche differenti, evidenzia molto bene questa presa di consapevolezza forte che nella vita non si toccano mai le essenze, ma si vive basandosi su proprie interpretazioni, per quanto parziali e scorrette possano essere.

Una poesia platonica, in un certo senso.. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×