Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

le royalities sono più o meno la metà dello standard e sette anni non sono affatto pochi.

50 copie sono poche, ma sono il minimo. Boh.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A mio parere il 5% è poco.

Mentre 10 anni sono troppi, anche senza prelazione.

 

Prima di firmare io tenterei una contrattazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A mio parere il 5% è poco.

Mentre 10 anni sono troppi, anche senza prelazione.

 

Prima di firmare io tenterei una contrattazione.

Gli anni erano  7 non 10 . Ho ricontrattato, per motivi di privacy non posso rivelare il contenuto finale del contratto. Si sono dimostrati disponibilissimi, gentili, rapidi. Ho accettato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho accettato anche io la proposta, a me ispirano molta fiducia. Oltretutto rispondono alle email a tempo di record!

Concordo pienamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

Mi è arrivata una email da parte di questa casa editrice con un contratto (non a pagamento) e volevo chiedere un vostro parere. Ho mandato loro il manoscritto soltanto dieci giorni fa e la rapidità della loro risposta mi fa un po' pensare, voi che dite? Sul web ho letto soltanto opinioni positive, e ho visto io stessa il loro stand al Salone del libro di Torino a maggio, ma pensavo di aspettare un po' a rispondere. La proposta, però, immagino abbia una scadenza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto pubblicando con la CE Leucotea,  è serissima e pone molta cura nell'editing, oltre alla vasta rete pubblicitaria.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al Salone del libro mi sono fermata a osservare il loro catalogo (avendo già in mente di mandare anche a loro il manoscritto) ma mi sembrava che le copertine fossero tutte uguali, differenziate unicamente dal colore (unico), dal nome dell'autore e dal titolo… è così? Sul sito ci sono copertine diverse… com'è la questione grafica? Può sembrare forse irrilevante ma secondo me non lo è...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La distribuzione in cosa consiste? Su ordinazione o è possibile trovare un libro in libreria? Magari in una libreria della Liguria, essendo loro di Sanremo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La grafica penso di aver capito in cosa consista, essendo il mio romanzo inserito nella collana del Project Emergenti. Comunque nulla vieta di far loro una telefonata per chiedere tutto, però se qualcun altro avesse esperienze in merito ascolto molto volentieri  :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io fino ad oggi tutto bene, ho firmato un mese e qualcosa fa e il libro è in lavorazione. Non ho molto da dirti visto che la mia esperienza è ancora agli inizi, posso solo riportarti le mie impressioni. Ho avuto modo di conoscere l'editore al Salone di Torino e mi è sembrata una persona seria e piena di passione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è una cosa che non capisco.

Il sito dice:

 
"Punti vendita
Tutti i libri di Edizioni Leucotea sono ordinabili senza spese aggiuntive in qualsiasi libreria italiana. Qui riportiamo le librerie con cui abbiamo un contatto o dove potete trovare già disponibili i nostri libri."
 
Segue un elenco costituito soprattutto da piccole librerie. Cosa significa? Si può ordinare il libro in tutte le librerie o soltanto in quelle dell'elenco? Navigando ho letto che le grosse librerie (es. Mondadori - Feltrinelli) non ordinano libri pubblicati da piccoli editori. Qualcuno sa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io ho ricevuto la stessa proposta free per la collana Project in tempi da record (poco più di una settimana).

 

Però ho già rifiutato in quanto ho appena spedito ad altre case editrici oltre a questa e non mi sembrava corretto temporeggiare per mesi in attesa di altre risposte.

 

I motivi sono quelli già menzionati da altri: tiratura troppo modesta (50 copie), diritti bassini, troppi anni di cessione diritti, grafica anonima di questa specifica collana.

 

Gli altri libri (quelli con la copertina "normale") invece mi piacciono e la diffusione per essere una piccola casa editrice mi sembra dignitosa. In realtà nemmeno questa collana Project la trovo una cattiva idea, è pur sempre un modo per esordire senza pagare e con un contratto onesto. Ovviamente, se accettare o meno, dipende dalle aspettative riguardo alle potenzialità del proprio lavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Denise,

Credo tu possa ordinare in tutte le librerie, in quelle elencate è più facile trovare direttamente loro testi. Di solito funziona così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Kindred concordo con te, la mia esitazione si fonda proprio sui motivi del tuo rifiuto. Inoltre, c'è scritto che la "correzione a livello di ortografia e sintassi" la deve fare l'autore, quindi non c'è editing da parte loro. Comunque nel contratto c'è scritto che la prima tiratura deve avere un "minimo" di 50 copie, non so se il senso sia che il numero effettivo di copie sia proprio questo. In ogni caso ho chiesto chiarimenti, preferisco prendere in considerazione ogni singola proposta non a pagamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La risposta della Leucotea non mi ha convinta. Mi hanno risposto ribadendo concetti molto generali, sulla loro politica, e nessun riferimento al mio romanzo. Mi hanno scritto che "il prezzo di copertina varia in base al numero di pagine"… loro hanno il mio manoscritto, dovrebbero sapere di quante pagine è costituito. Mi sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi hanno risposto nuovamente (sono molto veloci a rispondere): le copie della prima tiratura sono 50, la correzione bozze la fa l'autore e loro fanno l'editing, le pagine si sapranno solo alla fine di tutto (in effetti non ci avevo pensato) e quindi da lì il prezzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine la questione è stata risolta, quello è il contratto per la collana esordienti, meno favorevole per l'autore in modo tale da contenere i loro costi e poter pubblicare più persone… ho chiesto di mettere il mio manoscritto al vaglio della collana Leucotea (pensi collana ufficiale della casa editrice) e risponderanno in un paio di mesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato il mio manoscritto e dopo circa tre settimane ho ricevuto la loro risposta... positiva insieme ad una bozza del contratto standard.  E' stata una piacevole sorpresa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho firmato il contratto con questa CE  perché mi ha ispirato fiducia,  ora sono in attesa di sapere  i tempi di lavorazione e non vedo l'ora di vedere  il mio libro. A volte i sogni si avverano...     

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena visitato il sito: esaminano opere solo fino ad un massimo di 150 cartelle editoriali... Meno di un terzo del romanzo che ho scritto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

È' sia una questione di costi di stampa sia di distribuzione: i colli con libri pesanti costano di più e contengono meno copie.

Infine, le librerie hanno sempre meno spazio fisico a scaffale, quindi prediligono più titoli di medio o piccolo spessore piuttosto che meno titoli più spessi.

Chi stampa in digitale, come Leucotea che ha basse tirature, ottiene libri rilegati a colla. Il che significa che più la foliazione e' alta, più aumenta il rischio che il libro si sfaldi durante la lettura.

Ah, ovviamente più il libro e spesso, più costa è più il suo prezzo è alto: ergo, in potenza meno lettori rispetto a un libro medio.

????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho recentemente pubblicato con questa CE il mio romanzo, non troppo lungo per contenere i costi e per evitare di tediare il lettore... Ovviamente spero che "la bassa tiratura" sia solo un optional!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve!

vi riporto la mia esperienza.

Ieri pomeriggio ho contattato questa casa editrice, inviando loro il mio manoscritto, e già questa mattina ho ricevuto da loro una mail in cui si richiedevano una scheda (sinottica) del manoscritto, qualche riferimento biografico e un target verso cui pensavo di rivolgere il romanzo.

Dopo aver inviato queste info la casa editrice mi risponde (in tempi record!!!!) inviandomi questa mail, che devo dire mi ha lasciato stranita :

 

Gentile signora xxx, grazie per la risposta; esamineremo il suo manoscritto e le daremo una risposta nei tempi consueti.

 

Preliminarmente le chiediamo di confermarci  che il manoscritto non sia stato precedentemente pubblicato, autoprodotto o inserito  in piattaforme digitali per la vendita o fruizione in genere (anche gratuita) in formato cartaceo e/o digitale.

 

Poiché investiamo nei giovani autori  - di qualsiasi età - ci permettiamo richiederle che tipo di attività promozionale intenderebbe eventualmente fare sul libro, nel senso di partecipazioni a fiere e saloni librari, promozione sui social-networks e sui media in generale, ecc.

 

Inoltre crediamo molto sulle presentazioni dirette in ambito locale: è questa un'attività propria dell'autore, collaterale alla nostra e di uguale se non maggiore  importanza, e le chiediamo dunque, in caso il libro venisse da noi pubblicato, se  abbia intenzione di organizzarne in proprio.

 

Anche la conoscenza del proprio territorio è importante: il rapporto diretto con librai e attività di vendita è basilare per la migliore introduzione dell’opera nel proprio tessuto sociale. Le saremo dunque grati se volesse preliminarmente confermarci  la possibilità di rapporti o contatti con qualche libreria o soggetti disponibili, concretamente, a collaborare per la visibilità  locale del libro.  

 

Tutte queste domande servono alla nostra struttura per valutare, una volta selezionata eventualmente l’opera, le potenzialità del libro nell’ambito personale eventuale dell’autore, così da ottimizzare le possibilità di diffusione.

 

Con viva cordialità.

Edizioni Leucotea

 

 

Trovo strano che la casa editrice decida di chiedere queste info all'autore, prima ancora di aver letto il manoscritto!!!

Sembra un "voler mettere le mani avanti" per quanto riguarda la promozione...

Voi che cosa ne pensate? E' positivo o negativo?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×