Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Ospite

Nome: De Agostini

Generi: Saggistica, Hobby, Narrativa per ragazzi e bambini, Geografia e Viaggi

Modalità Invio Manoscritti: Attualmente solo mediante il sito www.libromania.net e relativi concorsi* (in passato http://www.deagostinilibri.it/aiuto/contatti)

Sito webhttp://www.deagostini.it/  oppure http://www.deagostinilibri.it/

Facebook: https://www.facebook.com/DeAgostiniLibri/

 

*dicembre 2016, dal sito DeAgostini: al momento non prendiamo in esame proposte non sollecitate agli autori dalla direzione editoriale. Per ricevere una valutazione delle vostre opere, vi invitiamo a utilizzare il sito libromania.net. Sarà cura della redazione di libro/mania far pervenire alla nostra attenzione le opere più attinenti alle nostre linee editoriali.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------

Mi sembra strano che non ci sia già, eppure è famosa... comunque io a febbraio avevo chiamato, informandomi se valutavano manoscritti, anche di autori inediti. Allora mi risposero molto gentilmente, dicendo di inviare il manoscritto intero, con sinossi e lettera di presentazione al seguente indirizzo:
ISTITUTO GEOGRAFICO DE AGOSTINI
CORSO VITTORIA 91 28100 NOVARA
I tempi di attesa non erano per nulla lunghi, se rapportati con gli altri: mi avevano detto solamente 2 mesi.

Modificato da ElleryQ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io a febbraio avevo chiamato, informandomi se valutavano manoscritti, anche di autori inediti. Allora mi risposero molto gentilmente, dicendo di inviare il manoscritto intero, con sinossi e lettera di presentazione.

Ma tu hai poi inviato il tuo? Ti hanno risposto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tra l'altro hanno pubblicato Unika, la fiamma della vita (fantasy per ragazzi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
musso ha scritto: io a febbraio avevo chiamato, informandomi se valutavano manoscritti, anche di autori inediti. Allora mi risposero molto gentilmente, dicendo di inviare il manoscritto intero, con sinossi e lettera di presentazione.

Ma tu hai poi inviato il tuo? Ti hanno risposto?

No, perché nel frattempo ho trovato i miei agenti letterari... comunque mi pare di ricordare che contattino solo in caso di interesse, se non non perviene risposta.

ma che generi trattano? pensavo non accettassero romanzi ma li conosco poco

Trattano solo (forse, non ne sono sicuro del tutto) romanzi per ragazzi/fantasy.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, qualcuno sa come inviare manoscritti a questa casa? Nel sito non ci sono informazioni al riguardo, qualcuno di voi ha già mandato? Potete darmi qualche informazione in più? Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho chiamato questo numero: 02-38.08.61 e mi hanno passato una persona che mi ha dato un indirizzo mail. Tempi di valutazione: due mesi (rispondono solo se interessati). In bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho chiamato questo numero: 02-38.08.61 e mi hanno passato una persona che mi ha dato un indirizzo mail. Tempi di valutazione: due mesi (rispondono solo se interessati). In bocca al lupo!

Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 29/3/2016 at 14:23, Guerriera dice:

giulio.galli@deagostini.it

 

persona gentile e squisita...non ho chiesto i tempi di valutazione qualcuno li conosce?

Confermo quanto detto da Guerriera, anche con me è stato molto disponibile e gentile. Mi ha detto che i tempi di valutazione si aggirano attorno ai tre mesi, ma che rispondono solo se interessati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiunti alcuni link. Sul sito di "DeAgostini" libri è anche riportato il seguente annuncio:

 

"Proposte editoriali

Vi ringraziamo per aver pensato ai nostri marchi: al momento non prendiamo in esame proposte non sollecitate agli autori dalla direzione editoriale. Per ricevere una valutazione delle vostre opere, vi invitiamo a utilizzare il sito libromania.net. Sarà cura della redazione di libro/mania far pervenire alla nostra attenzione le opere più attinenti alle nostre linee editoriali.

libro/mania è un progetto di editoria digitale sviluppato da De Agostini libri e Newton Compton per scoprire nuovi talenti e portarli velocemente e gratuitamente alla pubblicazione in ebook, con l’ausilio di uno staff editoriale in tutte le fasi: selezione, editing, redazione e produzione."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho avuto contatti con Giulio Galli, il quale ha inoltrato la mia proposta a DeAgostini sottolineando che bocciano il 99% delle opere che ricevono. Persona assolutamente disponibile e gentile. A circa di 4 mesi dall' invio mi domando se non dovrei tentare la strada di Libromania che Galli mi aveva consigliato. Qualcuno ha esperienze in merito da riportare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 29/3/2016 at 14:23, Guerriera dice:

giulio.galli@deagostini.it

 

persona gentile e squisita...non ho chiesto i tempi di valutazione qualcuno li conosce?

Ho contattato il signor Galli oggi e ho ricevuto risposta in nemmeno dieci minuti: persona disponibile e gentile, che mi ha suggerito libromania.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Sara Canini dice:

libromania

Partecipai. Dicevano che il redattore avrebbe lasciato commenti man mano che procedeva nella valutazione, mai ricevuti. Andò male ovviamente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono un loro autore, o meglio di Libromania (joint venture tra De Agostini e Newton Compton). Ho pubblicato un ebook con loro.

Sinceramente mi sono trovato male (discorso soggettivo, ovviamente), non fanno la minima promozione, è tutto sulle tue spalle, loro ci mettono solo il nome.

Mi sono trovato così male al punto che aveano accettato di pubblicarmi un secondo romanzo (anche se per questioni formali lo avevano rifiutato, ma mi avevano scritto di ripresentarlo dopo qualche mese che lo avrebbero pubblicato; evidentemente non potevano pubblicare due titoli dello stesso autore contemporaneamente).

Il problema degli ebook (e non vale solo per loro) è che se poi non diventano cartacei, come nel mio caso, ti rimane il cerino in mano: loro hanno i diritti dell'ebook per 20 anni! mentre i diritti del cartaceo restano dell'autore è vero, ma che ci fa? Quale editore accetta di pubblicare un libro cartaceo se poi i diritti del digitale li ha un altro editore? A quel punto l'autore più giusto autopubblicarsi.

Anche l'editing che hanno fatto al libro, scarsino. Non solo, calcolano anche un forfait per la realizzazione dell'ebook, nel mio caso 350€, che reupereranno dalla percentaule spettante all'autore per le vendite dell'ebook. Inutile dire che sono ancora sotto. Non mi chiederanno di rimborsargli la differenza (questo è specificato nel contratto, i soldi sono a perdere) però è evidente che non vedrò mai il becco di un quattrino.

Talmente la delusione di questa mia prima vera pubblicazione (per lo meno di un romanzo), che ho completamente abbandonato la mia creatura, che invece a mio avviso non è accia. Spero di riuscire a farmi conoscere con altri lavori, e recuperare il "basterdello".

Difficilmente pubblicherò ancora con loro (immagino che la stima sia reiproca).

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diffido sempre delle joint venture tra blasonate case editrici. (al momento ce n'è una, piuttosto curiosa, sempre presente su Libromania, forse la stessa a cui fai riferimenti tu, che, qual'ora l'opera sia selezionata prevede la diffusione della stessa "in esclusiva nei punti vendita di Autogrill per un periodo di 3 (tre) mesi dalla pubblicazione"), come pure dei concorsi che abbiano in palio la pubblicazione (specie se questa è e-book), o da talent (ricordate Masterpiece, su raitre? Che risate...). 

L'assenza di promozione non mi stupisce affatto. La ritengo tristemente normale, visto il progetto (non il tuo, ovviamente, quello generale) in essere. Meno naturale mi sembra il fatto che detengano i diritti per la pubblicazione in digitale per 20 anni (una follia). Un'altra cosa di cui diffido... certi rapporti eccessivamente a lungo termine. Innaturali, per non dire altro.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo dfense, tornassi indietro non gli cederei i diritti per il solo ebook, senza garanzia del cartaceo. La speranza era di poter pubblicare con la casa madre NC, ma così non è stato, e me la sono presa in quel posto.

Tra l'altro ho una criosità, chissà se qualcuno saprà rispondermi: facciamo un'ipotesi scolastica, mettiamo che un produttore qualsiasi voglia acquisire i diritti del libro per una trasposiziioe cine/tele/radio/teatrale, a chi dovrebbe chiederli all'editore dell'ebook o all'autore? Questione interessante.

Per quanto riguarda il concorso a cui ti riferisci, credo sia un buon progetto, ma con una "sola" nascosta tra le pieghe: il primo premio va bene, perché prevede una pubblicazione cartcea con distribuzione nei punti vendita autogrill, e non credo sia male. Ma poi, se non ho letto male, prevede anche una decina di pubblicazioni nel solo formato digitale, e qui torniamo alla questione di partenza. Il brutto è che una volta iscritto al concorso non ti puoi più tirare indietro, cioè non puoi dire "Ok, l'ebook non mi interessa, speravo di arrivare primo", a quel punto sei costretto ad accetfare il contratto capestro.

Infatti io, pur avendo un paio di romanzi pronti, mi guardo bene dal parteciparvi (a parte che se leggono il mio nome mi mettono all'indice), così come altro iipo IoScrittore, che prevedeono lo stesso trappolone.

Non facciamoci prendere dalla smania dia prtecipare a un concorso più o meno invitante o di pubblicare a tutti i costi, ragioniamoci.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, attila dice:

Tra l'altro ho una criosità, chissà se qualcuno saprà rispondermi: facciamo un'ipotesi scolastica, mettiamo che un produttore qualsiasi voglia acquisire i diritti del libro per una trasposiziioe cine/tele/radio/teatrale, a chi dovrebbe chiederli all'editore dell'ebook o all'autore? Questione interessante.

 

Ciao @attila , per questioni di questo tipo, ti consiglio di verificare nell'area "Qustioni legali", dov'è riportato anche il caso relativo ai diritti connessi a quello d'autore (che, se regolati da contratto di edizione, solitamente spettano al 50% ad autore e editore, per il caso da te riportato). In questo topic si parla solo delle esperienze con la CE. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, attila dice:

Tra l'altro ho una criosità, chissà se qualcuno saprà rispondermi: facciamo un'ipotesi scolastica, mettiamo che un produttore qualsiasi voglia acquisire i diritti del libro per una trasposiziioe cine/tele/radio/teatrale, a chi dovrebbe chiederli all'editore dell'ebook o all'autore? Questione interessante.

In effetti sì, questione interessante. Non conosco nel dettaglio il contratto che ti lega, quindi non saprei dire.

Comunque, come dicevo, trovo sospetti, o quanto meno "poco convenienti" determinati escamotage per pubblicare tipo il suddetto concorso.

Personalmente anelo a qualcosa di più "tradizionale"... boh, sarà che non mi verrebbe mai in mente di comprare un libro in autogrill

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, attila dice:

Il brutto è che una volta iscritto al concorso non ti puoi più tirare indietro, cioè non puoi dire "Ok, l'ebook non mi interessa, speravo di arrivare primo", a quel punto sei costretto ad accetfare il contratto capestro.

 

Perché non puoi rifiutare la pubblicazione? E se nel frattempo tu hai firmato un contratto con un altro editore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ngannafoddi mi domandavo la stessa cosa. Del resto, se la tua opera viene ritenuta meritevole si dice che "verrà proposto un contratto di pubblicazione" il che dovrebbe permetterti di tirarti indietro, se non interessato al solo ebook. Giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@MrSeraphyn Nel regolamento non c'è scritto nulla sul fatto di tirarsi indietro, ma è specificato che non ci si può accordare con altri fino al 15 maggio 2017.

 

Comunque la discussione corretta non è questa, perché si parla di un concorso anche se c'entra la De Agostini.

Sarebbe giusto continuare qui

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 5/2/2017 at 10:38, attila ha detto:

Io sono un loro autore, o meglio di Libromania (joint venture tra De Agostini e Newton Compton). Ho pubblicato un ebook con loro.

Sinceramente mi sono trovato male (discorso soggettivo, ovviamente), non fanno la minima promozione, è tutto sulle tue spalle, loro ci mettono solo il nome.

Mi sono trovato così male al punto che aveano accettato di pubblicarmi un secondo romanzo (anche se per questioni formali lo avevano rifiutato, ma mi avevano scritto di ripresentarlo dopo qualche mese che lo avrebbero pubblicato; evidentemente non potevano pubblicare due titoli dello stesso autore contemporaneamente).

Il problema degli ebook (e non vale solo per loro) è che se poi non diventano cartacei, come nel mio caso, ti rimane il cerino in mano: loro hanno i diritti dell'ebook per 20 anni! mentre i diritti del cartaceo restano dell'autore è vero, ma che ci fa? Quale editore accetta di pubblicare un libro cartaceo se poi i diritti del digitale li ha un altro editore? A quel punto l'autore più giusto autopubblicarsi.

Anche l'editing che hanno fatto al libro, scarsino. Non solo, calcolano anche un forfait per la realizzazione dell'ebook, nel mio caso 350€, che reupereranno dalla percentaule spettante all'autore per le vendite dell'ebook. Inutile dire che sono ancora sotto. Non mi chiederanno di rimborsargli la differenza (questo è specificato nel contratto, i soldi sono a perdere) però è evidente che non vedrò mai il becco di un quattrino.

Talmente la delusione di questa mia prima vera pubblicazione (per lo meno di un romanzo), che ho completamente abbandonato la mia creatura, che invece a mio avviso non è accia. Spero di riuscire a farmi conoscere con altri lavori, e recuperare il "basterdello".

Difficilmente pubblicherò ancora con loro (immagino che la stima sia reiproca).

Ciao @attila, io ieri, molto ingenuamente, ho caricato la mia opera su Libromania ed oggi, dopo aver sentito puzza di bruciato, mi ritrovo a leggere la tua recensione. Una cosa non mi è chiara, ora non posso più eliminare il mio romanzo e ne hanno i diritti almeno fino a che non lo avranno esaminato? Ed eventualmente una volta che e se accetteranno di pubblicarlo io non potrò rifiutarmi? Cioè, ho ceduto a loro i miei diritti sul romanzo senza firmare nessun contratto??? O_O

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @arya 85 , vedo che non ti sei ancora presentata in Ingresso. Che ne dici di farlo, così che potremo darti il benvenuto? ;)

Fai attenzione: non è consentito usare tre punti interrogativi consecutivi. Inoltre non è necessario citare tutto il messaggio di un altro utente, è sufficiente taggarlo oppure citare soltanto la parte più importante, in modo da non riempire i messaggi con citazioni chilometriche. :)

 

Riguardo alla tua domanda, questo è scritto nel loro regolamento:

Cita
  • di non aver precedentemente concesso e di non concedere a terzi nel periodo di valutazione dell’Opera da parte di Libromania i diritti sull’Opera oggetto dell’Operazione, né di aver proposto e di non proporre a terzi l’Opera in valutazione per il medesimo tempo, che deve pertanto intendersi come un periodo di esclusiva a favore di Libromania;

Quindi sì, loro possiedono l'esclusiva per tutta la durata della valutazione. 

 

Non credo però che questo comporti automaticamente il contratto, che probabilmente dovrà essere accettato da entrambe le parti

attila alcuni post più sopra si riferiva al concorso, che è una cosa diversa. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×