Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

kagemitsu

Non avere niente da dire?

Post raccomandati

Non sono troppo convinto di potermi definire uno scrittore.

Ho il vantaggio di avere un buono stile, sviluppato durante l'adolescenza grazie a quintali di libri letti e ad un amore non corrisposto, ma a parte ciò, quello che mi manca sono gli argomenti di cui trattare.

Non mi sento un narratore, non sarei capace di impostare una trama, personaggi e quant'altro, ma la saggistica mi interessa molto.

Ho una serie di argomenti confusi in testa e sono anni che mi piacerebbe mettere su un blog per poterli trattare meglio, solo che ho sempre paura di non riuscire a dire bene quello che vorrei dire, o di essere troppo breve, o troppo prolisso. O ancora, temo di esaurire tutti gli argomenti troppo velocemente o non riuscire ad essere d'aiuto ai lettori.

In sostanza, è dall'adolescenza che non scrivo più una pagina che non siano progetti universitari o articoli per un giornale col quale collaboro saltuariamente. :facepalm:

Spesso sento di non avere niente da dire, ma di voler scrivere lo stesso, e questa mancanza di argomenti chiari in testa o il terrore di non riuscire a trattarli come si dovrebbe mi terrorizza. Il risultato è che non butto giù una riga da anni.

Capita anche a voi di avere voglia di scrivere ma non avere abbastanza idee per cominciare?

Ogni consiglio, manuale, pacca sulla spalla virtuale sono ben accetti. E scusatemi se non sono stato abbastanza chiaro. icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

A me è capitato di recente... dovrei continuare un romanzo che scrivo, ma quando mi metto davanti al PC mi blocco, e più di un paio di righe non butto giù. Eppure so perfettamente (no, perfettamente no, se no lo scriverei)...

Eppure so cosa devo scrivere, cosa deve succedere.

Sai, prima o poi succede a tutti... e non è per niente bello, ti sembra di buttare via il tuo tempo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Se non hai niente da dire, non scrivere.

Se hai voglia di scrivere, scrivi. Cosa? Una cosa qualsiasi, la prima che ti viene in mente, tieni un diario, apri un blog se è un tuo desiderio (e non ti fare troppi problemi scriverò tanto, scriverò poco, tu inizia che poi vedrai che le cose vengono da sole).

Se vuoi fare lo scrittore seriamente, allora devi trovare qualcosa da scrivere. Usa la fantasia che qualcosa ne verrà fuori :)

Ma se davvero non hai niente da dire da dove ti esce la voglia di scrivere? Secondo me qualcosa da dire ce l'hai, ma sei bloccato perché hai paura di non spiegarti bene. Dimentica le tue paure e di' quello che c'è da dire :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quoto ice. è come avere fame, aprire il frigo e non avere voglia di mangiare niente di quello che c'è dentro. non è "fame", è "gola".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
quoto ice. è come avere fame, aprire il frigo e non avere voglia di mangiare niente di quello che c'è dentro. non è "fame", è "gola".

Proprio così... blink1.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Proprio in questo periodo mi succede che in testa ho tante idee, ma appena apro word, tutte svaniscono. :sss:

Oppure le idee ci sono ma non so da che parte cominciare e ciò che scrivo non mi piace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Più che altro ho idee che poi non metto su carta, ma per pigrizia. Rischio di andare OT, ma io ho difficoltà a esprimere quello che voglio scrivere più che a farlo, nel senso che una volta su carta, beh l'emozione non è la stessa che mi girava nella testa :sss:

Per il resto, sì, quoto tutto quello che ha già detto Ice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nel senso che una volta su carta, beh l'emozione non è la stessa che mi girava nella testa :sss:

Quoto :Hush:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io quoto ice (ma era prevedibile, siamo gemelleH virtuali.) A me capita spesso, caro kagemitsu, di voler scrivere senza avere in mente nulla, né una trama né una storia. Ho imparato a non frenare questo mio desiderio, a buttare giù le parole anche a casaccio. Saranno illeggibili, sciatte, irragionevoli, ma per me è un buon esercizio; metto in sottofondo un po' di musica, attacco a scrivere senza limitarmi in alcun modo e più di una volta (non sempre, ma più spesso di quanto mi aspettassi,) ho visto le parole dal nulla condensarsi intorno a una singola battuta, a un personaggio appena abbozzato, a una storia senza inizio o senza finale, e man mano prendere la forma di un'idea vera e propria, che si irrobustisce da sola, senza che sia necessario lottare per ragionarci sopra troppo a lungo.

Dai voce alla tua voglia di scrivere e non preoccuparti troppo, noi siamo qui per questo, per ascoltare le storie che vorrai raccontarci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Più che altro ho idee che poi non metto su carta, ma per pigrizia. Rischio di andare OT, ma io ho difficoltà a esprimere quello che voglio scrivere più che a farlo, nel senso che una volta su carta, beh l'emozione non è la stessa che mi girava nella testa :sss:

Per il resto, sì, quoto tutto quello che ha già detto Ice.

Quanto hai ragione, succede spesso anche a me... icon_cry.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io quoto Ice ed Ewan. Vuoi scrivere? Scrivi, qualsiasi cosa. Quello che sogni la notte, i tuoi abbozzi di trama, unua ricetta, tutto. -Uno può essere creativo di natura, ma la creatività va coltivata, se ti siedi e aspetti che ti arrivi l'illuminazione dall'alto stai fresco... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io quoto Ice ed Ewan. Vuoi scrivere? Scrivi, qualsiasi cosa. Quello che sogni la notte, i tuoi abbozzi di trama, unua ricetta, tutto. -Uno può essere creativo di natura, ma la creatività va coltivata, se ti siedi e aspetti che ti arrivi l'illuminazione dall'alto stai fresco... :)

Per cui...scrivere, scrivere, scrivere e ancora scrivere! thumbup.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se non hai niente da dire, non scrivere.

Se hai voglia di scrivere, scrivi. Cosa? Una cosa qualsiasi, la prima che ti viene in mente, tieni un diario, apri un blog se è un tuo desiderio (e non ti fare troppi problemi scriverò tanto, scriverò poco, tu inizia che poi vedrai che le cose vengono da sole).

Se vuoi fare lo scrittore seriamente, allora devi trovare qualcosa da scrivere. Usa la fantasia che qualcosa ne verrà fuori ;)

Ma se davvero non hai niente da dire da dove ti esce la voglia di scrivere? Secondo me qualcosa da dire ce l'hai, ma sei bloccato perché hai paura di non spiegarti bene. Dimentica le tue paure e di' quello che c'è da dire :)

concordo, se uno ha voglia di scrivere, vuol dire che deve dire qualcosa:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me è capitato spesso di avere voglia di scrivere ma non avere idee. In quei casi mi ha aiutato molto "forzarmi" per partecipare a contest, concorsi e via dicendo. Quando hai una scadenza e un tema prestabilito e ti metti davanti al pc, alla fine le parole scivolano fuori da sole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io quoto Ice ed Ewan. Vuoi scrivere? Scrivi, qualsiasi cosa. Quello che sogni la notte, i tuoi abbozzi di trama, unua ricetta, tutto. -Uno può essere creativo di natura, ma la creatività va coltivata, se ti siedi e aspetti che ti arrivi l'illuminazione dall'alto stai fresco... ;)

Per cui...scrivere, scrivere, scrivere e ancora scrivere! thumbup.gif

Perfettamente d'accordo. Moravia sedeva alla macchina da scrivere tutti i giorni anche se non aveva niente da dire. Qualcosa si trova sempre, basta guardarsi attorno o affacciarsi alla finestra (cit. Joseph Conrad).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La regola fondamentale è che non bisogna scrivere per scrivere, altrimenti si mette da parte il cuore e si attiva solo il cervello.

Meglio scrivere per dare libero sfogo al cuore...poi per correggere, sistemare e incavolarsi per ciò che si è scritto, c'è sempre tempo. icon_lol.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non sono troppo convinto di potermi definire uno scrittore.

Ho il vantaggio di avere un buono stile, sviluppato durante l'adolescenza grazie a quintali di libri letti e ad un amore non corrisposto, ma a parte ciò, quello che mi manca sono gli argomenti di cui trattare.

Non mi sento un narratore, non sarei capace di impostare una trama, personaggi e quant'altro, ma la saggistica mi interessa molto.

Ho una serie di argomenti confusi in testa e sono anni che mi piacerebbe mettere su un blog per poterli trattare meglio, solo che ho sempre paura di non riuscire a dire bene quello che vorrei dire, o di essere troppo breve, o troppo prolisso. O ancora, temo di esaurire tutti gli argomenti troppo velocemente o non riuscire ad essere d'aiuto ai lettori.

In sostanza, è dall'adolescenza che non scrivo più una pagina che non siano progetti universitari o articoli per un giornale col quale collaboro saltuariamente. :facepalm:

Spesso sento di non avere niente da dire, ma di voler scrivere lo stesso, e questa mancanza di argomenti chiari in testa o il terrore di non riuscire a trattarli come si dovrebbe mi terrorizza. Il risultato è che non butto giù una riga da anni.

Capita anche a voi di avere voglia di scrivere ma non avere abbastanza idee per cominciare?

Ogni consiglio, manuale, pacca sulla spalla virtuale sono ben accetti. E scusatemi se non sono stato abbastanza chiaro. icon_wink.gif

Scusami, perché scrivere, definirsi necessariamente scrittori (tra l'altro) se non si ha niente da dire?

Anzi, riformulo: perché scrivere se non si ha niente da scrivere?

MI spiego facendo un'analogia: se un pittore avesse una tela bianca e fosse bravissimo ma senza creatività, e senza niente da dipingere, tu che cosa diresti? Sei bravissimo, ma non sei un pittore, perché non dipingi niente.

E allora magari di te si può dire che sei uno che sei bravo a scrivere, ma non preoccuparti tanto di essere uno scrittore, di avere qualcosa da dire e che necessariamente gli altri debbano risultare come oggetto di riscontro.

I lettori leggeranno e daranno opinioni. Che tu sia bravo o meno. Che tu abbia qualcosa da dire o meno.

La domanda é "Perché scrivere se non ho niente da dire?"

e l'unica persona che ha la risposta sei tu, non i lettori. I lettori leggono, si emozionano, danno opinioni, possono amare le opere. Ma non posso soddisfare le domande irrisolte degli scrittori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MI spiego facendo un'analogia: se un pittore avesse una tela bianca e fosse bravissimo ma senza creatività, e senza niente da dipingere, tu che cosa diresti? Sei bravissimo, ma non sei un pittore, perché non dipingi niente.

Beh, il pittore americano Robert Ryman dipinge le sue tele di bianco. Ed è quotatissimo.

Smettiamo di volere a tutti i costi dare un senso a quello che facciamo. Facciamolo e basta. Lui vuole scrivere ma non ha idee? Si faccia una vacanza, un viaggio. Si chiuda un giorno intero nello sgabuzzino di casa. Qualche idea deve saltar fuori per forza, altrimenti consiglio una cura di antidepressivi. oops.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
altrimenti si mette da parte il cuore e si attiva solo il cervello

E che si fa, allora? Si aspetta l'ispirazione?

L'ispirazione del cuore va propiziata con lo sforzo del cervello, almeno in certi casi. Altrimenti ci si allontana sempre più dalla scrittura e addio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MI spiego facendo un'analogia: se un pittore avesse una tela bianca e fosse bravissimo ma senza creatività, e senza niente da dipingere, tu che cosa diresti? Sei bravissimo, ma non sei un pittore, perché non dipingi niente.

Beh, il pittore americano Robert Ryman dipinge le sue tele di bianco. Ed è quotatissimo.

Smettiamo di volere a tutti i costi dare un senso a quello che facciamo. Facciamolo e basta. Lui vuole scrivere ma non ha idee? Si faccia una vacanza, un viaggio. Si chiuda un giorno intero nello sgabuzzino di casa. Qualche idea deve saltar fuori per forza, altrimenti consiglio una cura di antidepressivi. oops.gif

se tu chiedessi a un "ARTISTA CONCETTUALE" di dirti se ha qualcosa da dire ti direbbe di si. Non è questo il caso.

Le idee non si partoriscono con delle pasticche, la creatività puoi avercela o meno, se hai qualcosa da dire ben venga, se no niente. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non sono troppo convinto di potermi definire uno scrittore.

Ho il vantaggio di avere un buono stile, sviluppato durante l'adolescenza grazie a quintali di libri letti e ad un amore non corrisposto, ma a parte ciò, quello che mi manca sono gli argomenti di cui trattare.

Non mi sento un narratore, non sarei capace di impostare una trama, personaggi e quant'altro, ma la saggistica mi interessa molto.

Ho una serie di argomenti confusi in testa e sono anni che mi piacerebbe mettere su un blog per poterli trattare meglio, solo che ho sempre paura di non riuscire a dire bene quello che vorrei dire, o di essere troppo breve, o troppo prolisso. O ancora, temo di esaurire tutti gli argomenti troppo velocemente o non riuscire ad essere d'aiuto ai lettori.

In sostanza, è dall'adolescenza che non scrivo più una pagina che non siano progetti universitari o articoli per un giornale col quale collaboro saltuariamente. :facepalm:

Spesso sento di non avere niente da dire, ma di voler scrivere lo stesso, e questa mancanza di argomenti chiari in testa o il terrore di non riuscire a trattarli come si dovrebbe mi terrorizza. Il risultato è che non butto giù una riga da anni.

Capita anche a voi di avere voglia di scrivere ma non avere abbastanza idee per cominciare?

Ogni consiglio, manuale, pacca sulla spalla virtuale sono ben accetti. E scusatemi se non sono stato abbastanza chiaro. icon_wink.gif

Quando la notte tutti dormono e tu non riesci a chiudere occhio...quello è il momento migliore per pensare. Lasciati andare ai ricordi, quelli belli! Lasciati andare ai sogni, alle emozioni. Non c'è nessuno, in quel momento, a disturbarti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×