Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Casini Editore

Post raccomandati

complimenti per la tua nuova pubblicazione. Ho notato anch'io che la casa editrice si sta dando molto da fare a promuovere i suoi scrittori, e la cosa non è da tutti, anche se ovviamente sarebbe sempre nell'interesse di ogni editore farlo. Poi, chiaro, fra tanti autori, le esperienze possono essere diverse e in questa sezione è possibile per questo confrontarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho un collega d'università che ha pubblicato con loro e dato che è al secondo libro con loro credo si sia trovato molto bene.

Confermo che i miei rapporti con Casini sono davvero ottimi. Ho pubblicato due libri con loro, e se accettassero non esiterei a pubblicarne un terzo.

:) Devo aver fatto una sorta di evocazione :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

Anch'io come Mariodm sono al secondo libro con Casini e il motivo per cui non l'ho pubblicizzato qui è semplice: ho messo un post promozionale del primo libro e non ha ricevuto commenti, non ho creduto opportuno insistere.

Non ho mai avuto problemi con il mio editore che devo soltanto ringraziare per aver creduto nei miei romanzi, lo dico sempre nelle interviste, così come dico sempre che ringrazio Writer's Dream per la lista di editori free in cui ho appunto trovato il link al sito di Casini.

Casini come tutti gli editori deve vendere (si tratta di una semplicissima regola di mercato), ha una sua linea e una sua filosofia molto particolari, che magari lo distingue da altri editori, non mi sembra un punto di demerito, anzi!

Buona notte.

A.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark
Anch'io come Mariodm sono al secondo libro con Casini e il motivo per cui non l'ho pubblicizzato qui è semplice: ho messo un post promozionale del primo libro e non ha ricevuto commenti, non ho creduto opportuno insistere.

Secondo me hai fatto male.

Molti pubblicizzano il proprio libro e magari non ricevono subito commenti, ma poi, quando aggiornano, magari postando link di interviste, recensioni o presentazioni, poi arriva la curiosità e anche i commenti.

Poi, per carità, ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma credo che un esordiente dovrebbe sfruttare ogni opportunità che gli viene concessa.

Comunque complimenti anche a te per la seconda pubblicazione ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono d'accordo con Jack, non sempre i mancati commenti sono indice di disinteresse da parte degli utenti. Già il fatto che in molti si fossero chiesti come mai foste "spariti" dalk forum senza aggiornare lo testimonia. Complimenti anche a te per il tuo secondo romanzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me hai fatto male.

Molti pubblicizzano il proprio libro e magari non ricevono subito commenti, ma poi, quando aggiornano, magari postando link di interviste, recensioni o presentazioni, poi arriva la curiosità e anche i commenti.

Poi, per carità, ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma credo che un esordiente dovrebbe sfruttare ogni opportunità che gli viene concessa.

Comunque complimenti anche a te per la seconda pubblicazione ;)

Ciao, grazie per i complimenti. :)

Non frequento molto i forum, mi capita di leggere qualche post, ma non rispondo mai (questa è un'eccezione perchè, indirettamente, si parlava anche di me)... e per la promozione ho preferito "insistere" con altri mezzi.

Come ho scritto, apprezzo il lavoro di questo forum, ma per il poco che ho letto, ho notato da parte di molti utenti una sorta di diffidenza nei confronti delle c.e., anche quando sono free. Non condivido questa posizione. Le case editrici sono imprese e non enti di beneficenza, se non ottengono utli devono chiudere. Del resto è sacrosanto che NON chiedano soldi agli autori: noi e le nostre opere costituiamo a tutti gli effetti le loro scelte di investimento, ma siamo anche il loro rischio d'impresa.

Visto che qui dentro siamo tutti autori e speriamo tutti di trovare una ce che ci pubblichi, non vedo per quale motivo dobbiamo discutere (e a volte denigrare) dell'operato e delle logiche commerciali proprio di coloro ai quali chiediamo di pubblicarci. Mi sembra un controsenso.

Dario88, sto leggendo il tuo libro, e, come tutti i libri di Casini, lo trovo ben scritto, fluido, intelligente e anche curato.

Se metti a confronto una casa editrice giovane con quelle che hanno decenni di esperienza (come Sellerio), può essere che queste ultime abbiano una fama di maggior qualità e prestigio, ma è anche vero che sono molto più restie a scegliere autori esordienti e credimi quando ti dico che non si tratta solo di una scelta di "qualità". Per esempio ho parlato tempo fa con un editore locale "storico", che fa libri bellissimi ma NON legge nemmeno i lavori degli esordienti perchè non vuole rischiare su nomi di sconosciuti che potrebbero NON vendere.

Come vedi è sempre il vil denaro che la fa da padrone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark
Come ho scritto, apprezzo il lavoro di questo forum, ma per il poco che ho letto, ho notato da parte di molti utenti una sorta di diffidenza nei confronti delle c.e., anche quando sono free. Non condivido questa posizione. Le case editrici sono imprese e non enti di beneficenza, se non ottengono utli devono chiudere. Del resto è sacrosanto che NON chiedano soldi agli autori: noi e le nostre opere costituiamo a tutti gli effetti le loro scelte di investimento, ma siamo anche il loro rischio d'impresa.

Visto che qui dentro siamo tutti autori e speriamo tutti di trovare una ce che ci pubblichi, non vedo per quale motivo dobbiamo discutere (e a volte denigrare) dell'operato e delle logiche commerciali proprio di coloro ai quali chiediamo di pubblicarci. Mi sembra un controsenso.

Il fatto che ci pubblichino non significa che allora dobbiamo accettare passivamente tutto quello che fanno o dicono.

Una mia lettrice ha criticato il mio editore perché non aveva il metodo di pagamento paypal nel proprio sito, e l'editore ha deciso di inserirlo proprio dopo uno scambio di email con lei.

Le critiche servono principalmente a crescere, non solo a noi lettori, ma anche alle CE, soprattutto quelle più "giovani"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, purtroppo è una questione soggettiva, fatta più che di punti di vista di ambizioni. Io semplicemente non sono d'accordo su un punto: che Casini faccia un'eccellente promozione dei propri libri. Ma dove? Abbiamo idea di cosa sia una promozione coi contro cazzi? Il fatto di fare copertine imbellettate e siti web graficamente ottimi non presuppone nulla per quanto riguarda la promozione. La promozione riguarda articoli su quotidiani, contatti da parte dell'editore di blogger e/o riviste, organizzazione di presentazioni, ecc ecc.. questa è ottima promozione. Il resto è copia/incolla.

In Casini abbiamo dovuto fare tutto noi (e non ditemi che è sacrosanto, perchè non è questo il punto). Io ho fatto poco perchè non mi interessa autocompiacermi, nè che qualche blogger sparuto pubblichi qualcosa per farmi leggere da quelle 4/5 persone in più. Io punto a lavorare per ambire ad altri palcoscenici. Se faccio bene o meno sarà il tempo a dirlo.

Questa è la mia opinione, ripeto. Casini è lontana anni luce dalla letteratura vera, e gli esempi che ho citato sono tali perchè sono partiti da niente, e sono diventati Sellerio, Minimum Fax, ecc ecc.. La letteratura è una cosa, il progetto editoriale un'altra.

P.S.: Anna, non capisco cosa c'entri il fatto che altri leggano o meno. Resta il fatto che Casini è Casini, con i suoi pregi e i suoi difetti, indipendentemente da altri. Così rischiamo di fare benaltrismo.

P.P.S.: a me i libri di Casini non piacciono. Compreso il mio, che l'hanno ridotto a un sotto-prodotto di Lost (che tra l'altro non ho mai visto), in stile action-movie di second'ordine. Mentre i miei intenti letterari erano totalmente opposti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come ho scritto, apprezzo il lavoro di questo forum, ma per il poco che ho letto, ho notato da parte di molti utenti una sorta di diffidenza nei confronti delle c.e., anche quando sono free. Non condivido questa posizione. Le case editrici sono imprese e non enti di beneficenza, se non ottengono utli devono chiudere. Del resto è sacrosanto che NON chiedano soldi agli autori: noi e le nostre opere costituiamo a tutti gli effetti le loro scelte di investimento, ma siamo anche il loro rischio d'impresa.

Visto che qui dentro siamo tutti autori e speriamo tutti di trovare una ce che ci pubblichi, non vedo per quale motivo dobbiamo discutere (e a volte denigrare) dell'operato e delle logiche commerciali proprio di coloro ai quali chiediamo di pubblicarci. Mi sembra un controsenso.

Il fatto che ci pubblichino non significa che allora dobbiamo accettare passivamente tutto quello che fanno o dicono.

Una mia lettrice ha criticato il mio editore perché non aveva il metodo di pagamento paypal nel proprio sito, e l'editore ha deciso di inserirlo proprio dopo uno scambio di email con lei.

Le critiche servono principalmente a crescere, non solo a noi lettori, ma anche alle CE, soprattutto quelle più "giovani"

Penso che che critiche costruttive siano sempre ben accette, il disfattismo o l'insistenza che si leggono in alcuni casi sono del tutto sterili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho avuto uno scambio con loro su facebook (mi hanno risposto in un'ora... da non credere!) e mi hanno detto questo:

- per le candidature "standard" c'è da aspettare il sito (sembra manchino un paio di settimane)

- dato che nella mail avevo specificato che il mio era un lavoro fantastico (come genere... non credo che il mio lavoro sia "fantastico" :asd: ) per ragazzi, in quel caso si può tentare direttamente la candidatura a "little dreamers" http://littledreamers.it/ che si occupa di progetti per bambini e ragazzi.

Non so cosa fare perché il mio libro come target credo sia a metà tra bambini e ragazzi (diciamo dai 12 in su...) in ogni caso segnalo questa possibilità a chiunque possa interessare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti! Tra qualche giorno uscirá in libreria il mio primo romanzo edito proprio da casini edizioni... per quel che posso dire, per ora, confermo che si son dimostrati cordiali e professionali, ma anche informali come piace a me nel trattare il rapporto di lavoro che abbiamo instaurato. Inoltre è stato interessante ed appagante poter avere un interscambio continuo per quanto riguarda dubbi e considerazioni reciproche in corso d'editing. Mi son sentito coinvolto è questo mi sembra molto importante.

Per ulteriori feedback di questa mia avventura vi aggiorneró prossimamente...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal sito della casini:

È finalmente online il nuovo sito! Chiamarlo "nuovo sito" è molto riduttivo, è una vera e propria rinascita per noi! In questo post troverete tutti i dettagli, per chi di voi sarà poi a Torino sarà l'occasione per fare due chiacchiere insieme e raccontarvi meglio l'idea di Entertainment che abbiamo e che vogliamo portare avanti (anche se chi ci segue da un po' qualche idea al riguardo l'avrà senz'altro!)

Per il resto che dire, la pagina Art of Life su Facebook è già attiva, vi aspettiamo lì per la diretta della fiera di Torino…

Che dire, per noi è davvero un momento importante, andare avanti quando le cose vanno bene è semplice ma quando hai qualcosa di importante da dire non puoi proprio stare fermo… e poi come dice il poeta "bisogna saper scegliere in tempo e non arrivarci per contrarietà"! :D

Vi aspettiamo a Torino,

NEW MOON RISING!

Ed ecco il link:

http://www.artoflife.it/new-moon-rising/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Devo ammettere che ho capito ben poco. Casini verrà abbandonato, come marchio? Rimarrà solo Art of life? Chiuderanno con i cartacei? E perché hanno messo uno sfondo - bellissimo, per carità - che impedisce di leggere agevolmente il testo? :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo ammettere che ho capito ben poco. Casini verrà abbandonato, come marchio? Rimarrà solo Art of life? Chiuderanno con i cartacei?

Quoto, anche perché il vecchio siti di Casini non funziona ancora :buhu:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

In effetti è tutto nebuloso, e lo sfondo rende il testo veramente difficile da leggere... :grat:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Apparentemente sembrerebbe un progetto degno d'interesse, anche se forse, a conti fatti, l'intero processo risulta poco chiaro. Speriamo inseriscano altre note e spiegazioni per comprendere meglio quest'insolita - ma promettente - evoluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho capito renderanno note tutte le novità alla fiera di Torino. Quindi non c'è che da aspettare un po'. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi dico l'idea che mi sono fatto: il lavoro principale di Casini non esisterà più... da ora in avanti faranno solo su digitale, ad eccezione di alcuni progetti, come Little Dreamers, quello in cui sta per uscire il libro di Kelly-Alberto, al quale infatti si possono ancora inviare le proposte editoriali. In effetti la cosa resta nebulosa, quindi può darsi che abbia sbagliato ad interpretare, aspetto anche io le delucidazioni di Torino!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, spulciando le news e i resoconti della fiera di Torino mi pare di capire che stanno trasmigrando tutto su digitale e che il marchio Casini, così come i cartacei che hanno ancora in vendita, sono destinati ad esaurirsi.

Inoltre, non so se già sapevate, ma se avete inviato loro qualcosa automaticamente è stato scartato tutto (tranne credo le proposte per "little dreamers"). C'è la possibilità di candidarsi nuovamente dal tasto "Lavora con noi".

----

citazione dal nuovo sito:

----

Pochi progetti.

Curati fin nei minimi particolari.

Un intrattenimento a 360°, dai libri ai fumetti, dalle applicazioni ai giochi.

In digitale, a prezzi ragionevoli.

Un publishing moderno e internazionale, questa è la nostra sfida. Questo è Art of Life.

La nostra luna si è alzata in cielo, se volete augurarci buona fortuna ci trovate su Facebook e Twitter!

p.s. I volumi del catalogo Casini Editore saranno ancora regolarmente disponibili in tutte le librerie, mentre i testi in visione alla luce di quanto sopra sono purtroppo da considerarsi tutti “respinti”.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti anche a me hanno dato questa impressione. Loro hanno un modo di comunicare molto "strombettante" ed entusiasta (ed è un bene), ma tra le righe anche io ho un po' letto quel messaggio... peccato, anche perché se non sbaglio avevano da poco piazzato un titolo primo in classifica Feltrinelli:

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=218947171456013&set=a.207397642610966.65765.143526355664762&type=3&theater

poi per carità, a molti l'idea del "solo digitale" piace, ma personalmente preferisco la presenza anche del cartaceo (e qui mi fermo perché ci sono altri topic al riguardo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Jack Shark

mi sbaglierò... apprezzo e capisco i proclami e l'entusiasmo, ma a me sa tanto di resa

Onestamente anche a me.

però per onestà intellettuale, io aspetterei la testimonianza di qualcuno dei loro ottimi autori qui iscritti, per saperne di più ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi associo a coloro che preferiscono dare fiducia a questa realtà editoriale. Anche io, comunque, preferisco che ogni libro possa vantare una controparte cartacea. Speriamo bene. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×