Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Don Chisciotte

Quali sono i libri che vi hanno commosso?

Post raccomandati

Ospite

Wintergirls di Laurie Halse Anderson, che tratta il tema dell'anoressia. Mi ha fatto scendere qualche lacrima...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Uno dei tanti libri letti che mi ha certamente emozionato di più, tra l'altro ho anche recensito su anobii, è stato La casa dell'incesto di Anais Nin. Artista poco conosciuta, ma al contempo da apprezzare ed elogiare. Un poema surrealista in prosa dove racconta e sintetizza tutta la sua vita da scrittrice e quel mondo di passione incerto che è stato il suo punto focale e d'ispirazione per i racconti erotici che ne seguiranno. Una narrazione malinconica, fatta di solitudine e dolore di un amore morente. Un must da leggere per chi ama la poesia e il surrealismo al mio parere :)

L'ho letto, meraviglioso! Riempirei le pareti della mia stanza con certi brani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Wintergirls di Laurie Halse Anderson, che tratta il tema dell'anoressia. Mi ha fatto scendere qualche lacrima...


Sì, anche a me, è scritto benissimo, fa tremare talmente è intenso. Altrettanto bello è "Sprecata"di Marya Hornbacher, purtroppo fuori commercio da anni, io l'avevo preso in biblioteca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo all'incirca 15 anni, quando lessi “Love story” di Erich Segal. Ricordo che le lacrime scorrevano senza riuscire a trattenerle!

Un altro libro che mi fece piangere fu "Uccelli di rovo" di McCullough Colleen, sempre in quello stesso periodo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo IT (sono arrivato quasi a metà) e ho pianto in tutto due volte, quando:

Quando Mike Hanlon, dopo aver raccolto le pietre con il con il padre, lo abbraccia al tramonto e gli dice con le lacrime agli occhi che gli vuole bene. Mi sono veramente commosso. Poi, quando Richie e Bill scappano dallo scantinato passando per la finestra in alto, sopra la pila di carbone, perché è apparso IT nella forma di adolescente licantropo, e si abbracciano in lacrime e sporchi di carbone in mezzo alla strada.

Poi mi sono commosso per Colpa delle Stelle, di John Green, e Proibito, di Tabitha Suzuma. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Il miglio verde".

Poi sempre di King, "Il corpo" fa salire il magone e in "Pet cemetary" alcuni passaggi sono da brivido...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi commuovo ogni volta che leggo una riga scritta da Fante, mi parte in automatico la lacrimuccia. 

 

 

 

Sto leggendo IT (sono arrivato quasi a metà) e ho pianto in tutto due volte, quando:

Quando Mike Hanlon, dopo aver raccolto le pietre con il con il padre, lo abbraccia al tramonto e gli dice con le lacrime agli occhi che gli vuole bene. Mi sono veramente commosso. Poi, quando Richie e Bill scappano dallo scantinato passando per la finestra in alto, sopra la pila di carbone, perché è apparso IT nella forma di adolescente licantropo, e si abbracciano in lacrime e sporchi di carbone in mezzo alla strada.

Poi mi sono commosso per Colpa delle Stelle, di John Green, e Proibito, di Tabitha Suzuma. 

 

Anche a me ha commosso Proibito, sul finale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Libri al limite.

 

"Io vi chiedo il diritto di morire" - Vincent Humbert e "Contro Vento" Ambrogio Fogar, con altri titoli annessi.

 

Forse non è un caso che il primo autore, morto per eutanasia ad opera della madre abbia lanciato un unico e solo grido con questo testo mentre ad Ambrogio Fogar sono attribuiti diversi testi. Sono storie delicate, delicatissime, reali. Questo spiazza, commuove e strazia.

 

E' proprio lo strazio che si legge nelle pagine di Vincent Humbert che mi ha commosso a tal punto non solo da aprirmi una visione nuova su questo tipo di condizione ma facendomi considerare, comunque, l'eutanasia una pratica che in certi casi è estremamente difficile da considerare e da considerare a tal punto da renderla effettiva. Come in questo caso, credo debba essere rispettata.

 

Credo che se comprendessimo uno stralcio di quella sofferenza nessuno di noi potrebbe dire cos'è "giusto" e cosa no.

Chiedere di porre fine ad -inutili sofferenze- credo sia legittimo.

 

La sofferenza ha questo potere, di inabissarsi o di svettare vero testimonianze altrettanto profonde. Se il grido di Vincent è stato ascoltato e, forse, non poteva evolversi in maniera diversa; questo strazio l'ho sentito a fior di pelle e mi ha commosso, mi ha letteralmente strappato via ogni forma di pregiudizio e proprio per questo arrivo a sospendere il giudizio.

 

Ambrogio Fogar vive, con una speranza nuova, testimonia con la sua vita e rende la sua vita bella attraverso le sue parole. Si spengono entrambi, l'uno per il grido rivolto alla madre, l'altro per un arresto cardiaco. E il grido che si rivolge a Dio, disperato in queste condizioni trova ragioni differenti. Per Vincent provo una profonda tristezza, lacrime. Commozione. E un pianto per Ambrogio Fogar, un pianto di speranza.

 

Ecco un suo pensiero:

«Io resisto perché spero un giorno di riprendere a camminare, di alzarmi da questo letto con le mie gambe e di guardare il cielo...»

 

Senza dimenticare la storia di Stefano Borgonovo, altro eroe che ci ha lasciato tutti indistintamente, tifosi calcistici e non.

Tifosi per la vita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel caso valgano i fumetti, Civil War.

 

Tra i libri, invece, la saga Kushiel's Legacy di Jacqueline Carey, The Heroes di Joe Abercrombie, Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick.

E poi...

 

Ridete quanto vi pare, ma quando da ragazzina lessi Harry Potter e il Principe Mezzosangue piansi alla morte di Silente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"in ogni caso nessun rimorso" di Pino Cacucci

Già all'apertura, con la morte di Jules Bonnot - anarchico, autista di sir A. C. Doyle, bandito, primo a effettuare una rapina in auto - che si tiene le budella e spara parole velenose contro tutti e tutti, contro l'ingiustizia, contro le regoeld ella cosiddetta società civile, rimpiangendo l'amore  egli amici, già ti si rimiscola lo stomaco.

 

Poi leggi il libro, arrivi in fondo già sapendo come finirà, ma intanto tutta la sua storia ha fermentato dentro di te che alla fine scoppi: ti addolori, patteggi per lui, ti indigni anche se alla fine non puoi ritenerlo un uomo giusto al 100%.  Però di commuovi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il nostro agente a L'Avana, di Green. :sss:

È l'unico che mi ricordi su cui ho versato veramente lacrime, anche se ce ne saranno stati altri che però non ricordo. Sì, lo so che è un libro comico, ma a me invece che farmi ridere mi ha fatto piangere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ***

Chiedi alla polvereJohn Fante.

Ne dico uno ma ce ne sono decine che m'han commosso.

Quanto a Fante, lui scrive e io sono immobilizzato sulla pagina: qualsiasi cosa gli esca dalle dita, le sue parole sono come pesanti catene per i miei occhi.

:emo:  :fuma:

Modificato da Darkenij

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io piango alla fine di ogni saga che ho amato ^^ Anche se il finale non è tragico, piango perché mi mancheranno i protagonisti (Hunger Games, Harry Potter, Il Signore degli anelli, Percy Jackson). 

Piango per le morti tragiche di personaggi che ho amato (Le Cronache del ghiaccio e del fuoco). Piango per gli amori non corrisposti (Le notti bianche) e per i genitori che muoiono (Molto forte, incredibilmente vicino).

Sono un frignone, insomma ^^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uno dei libri che mi ha commossi di più è stato "Mille splendidi soli" davvero mentre leggervo alcune parti non riuscivo a smettere di piangere.

Altro libro che mi ha commossa è stato Il cacciatore di aquiloni, la stora mi ha eramente toccata.

 

Mi capita  che io mi commuova anche con i fumetti, ma sono davvero troppi da citare e non finirei più di elecarli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uno dei libri che mi ha commossi di più è stato "Mille splendidi soli" davvero mentre leggervo alcune parti non riuscivo a smettere di piangere.

Altro libro che mi ha commossa è stato Il cacciatore di aquiloni, la stora mi ha eramente toccata.

 

Mi capita  che io mi commuova anche con i fumetti, ma sono davvero troppi da citare e non finirei più di elecarli.

Anche a me è successo lo stesso: Hosseini mi ha ridotta in lacrime con entrambe le opere da te citate.

Altri libri che hanno sortito lo stesso effetto:

Never Let me go

Fai bei sogni

Oscar e la dama in rosa

Cosa sognano i pesci rossi

Avevano spento anche la luna

e sì,lo ammetto, quando è morto Silente ho allagato casa! :perchè:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La custode di mia sorella, di Jodie Picoult, mi ha fatto piangere un sacco! So che questo tipo di romanzo è fatto apposta per far piangere, ed ero psicologicamente preparata a leggere qualunque dramma e sfiga che si sarebbero potuti riversare sui protagonisti, ma mi sono commossa lo stesso :saltello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tre libri mi hanno fatto commuovere fino alle lacrime:

 

Il dardo e la rosa, di Jacqueline Carey.

 

Questo è tutto, di Aidan Chambers.

 

Eclissi, di Francesco Mastinu.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Valpur

Sono una dei milioni di vittime del capitolo 33 di Harry Potter e i Doni della Morte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uno dei libri che mi hanno commosso ultimamente è "La capanna dello zio Tom", l'avevo già letto da ragazzo ma la scena quando si rincontrano alla fine è veramente stupenda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alcune vicende incluse in Beach Music di Pat Conroy, La Storia di Elsa Morante, Il sole dei morenti di Izzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tra gli ultimi "Il cacciatore di aquiloni" di Khaled Hosseini. Alcuni passi sono emotivamente tosti.

 

Poi "Le notti bianche" di Dostoevskij.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"La storia" di Elsa Morante

"Paula" di Isabel Allend

"Il sole dei morenti" di Jean Claude Izzo

 

un gradino sotto, ci sarebbero anche quel piccolo gioiellino poco noto che è "Quando Esme Lennox svanì" di Maggie O'Farrel e "Il deserto dei Tartari" di Buzzati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Non lasciarmi" di Kazuo Ishiguro, finito proprio stamattina, mi ha strappato più di una lacrima... :perchè:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tra i libri per cui i sono commossa e che ricordo, ci sono:

 

Ragazzo da parete - Stephen Chbosky

Mille splendidi soli - Khaled Hosseini

Jane Eyre - Charlotte Bronte

Tess dei D'uberville - Thomas Hardy

Cuore Arido - Carlo Cassola

Narciso e Boccadoro - Herman Hesse

Hunger Games  (la saga) - Suzanne Collins

Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

Oceanomare - Alessandro Baricco

 

E poi ci sono quelli che definisco tragici e per quelli ho pianto come una fontana e sono:

 

Il rumore dei tuoi passi - Valentina D'urbano

Il cacciatore d'aquiloni - Khaled Hosseini

Silk - Alessandro Baricco

Cime tempestose - Emily Bronte

Inès dell'anima mia - Isabel Allende

Modificato da millika

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×