Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

enoch

Come un manto

Post raccomandati

Piove fitto

come un manto

su ogni cosa.

Piano si tinge di umidità

ogni zenit notturno.

E se non la vedi, la indovini

dal rumore tremolante

o un davanzale che si bagna,

dall’odore consueto

e vellutato di nuvole

uniformi.

Piove

come un mantra ciclico

fra tetti e alberi;

piove,

con discrezione morbida,

sul sonno

che arriva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi piacciono molto le poesie sulla pioggia, di solito ogni poeta ne scrive almeno una...come le poesie alla luna. Ma proprio per questo è difficile sorprendere, esprimere le proprie emozioni con originalità.

L'attacco e la chiusa funzionano bene secondo me, è un po' deludente la parte centrale. Si coglie una ricercatezza nei vocaboli, poi d'un tratto quel "E se non la vedi, la indovini" ...boh, secondo me accozza molto.

Però ci sono anche molti accostamenti originali "mantra ciclico"..."discrezione morbida".

Comunque, l'ho trovata tenera e consolatoria, come solo la pioggia sa essere.

Bravo.

White.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai perfettamente ragione, quel verso è venuto proprio male e solo ora me ne rendo conto. Scusate. Eppure vorrei riuscire a rendere l'idea, a introdurre i versi successivi (era questa la mia intenzione). Magari basterebbe semplicemente

"la indovini", oppure

"chiudi gli occhi e la indovini"

Anche se mi piaceva il suono allitterante di quel verso.

Grazie White

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×