Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

villegas

Haddon M. - Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Post raccomandati

Qualcuno ha letto "Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" dello scrittore inglese Mark Haddon?

E' il suo libro più famoso, uscito nel 2003, e racconta l'odissea di un giovane adolescente, affetto da sindorme di Asperger.

E' un libro che ho scoperto tardi e che ho letto "di riflesso", spinto da una certa curiosità perchè un amico a cui avevo dato in lettura il mio romanzo aveva tirato in ballo questo nome, dicendomi che gli ricordavo molto lo stile narrativo.

Fu una sorpresa perchè io non avevo certo letto il libro in questione ma devo ammettere che, anche se con la trama non c'entra molto (a parte il fatto che un paio di personaggi presentano patologie psichiatriche), il modo di raccontare gli eventi, di sdrammatizzare le situazioni, di alternare dramma e comicità l'ho trovato piuttosto in linea con quanto presentato da Haddon.

Non voglio assolutamente paragonarmi, ci mancherebbe, però ero curioso di sapere se avete letto il romanzo in questione e se vi piacciono quei libri che non si sa bene se facciano sorridere o piangere.

Grazie a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me personalmente è piaciuto moltissimo, ma forse anche perché (un pochino) sento affinità per il protagonista.

In ogni caso, i problemi matematici che pone sono graziosissimi icon_cheesygrin.gif

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A me personalmente è piaciuto moltissimo, ma forse anche perché (un pochino) sento affinità per il protagonista.

In ogni caso, i problemi matematici che pone sono graziosissimi icon_cheesygrin.gif

--

Alain

beato te, io di matematica ho sempre capito pochissimo! Però una concezione della vita di quel tipo talvolta mi è appartenuta, può capitare di dare un senso logico ad ogni cosa... anche se io resto un istintivo sognatore romantico, affascinato più dal culto di Dioniso che da quello di Galileo Galilei icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
può capitare di dare un senso logico ad ogni cosa

E non è forse questa la definizione di "arte"? Cercare di dare un senso logico a una cosa (la vita) che di senso in sé non ha proprio per niente?

Ergo, lo sforzo quasi comico del protagonista per razionalizzare fino all'estremo può essere interpretata come lo sforzo (altrettanto inconsapevolmente comico) dell'uomo di volere con la forza ricondurre alla ragione la propria esistenza.

L'Arte che regge lo specchio alla Natura... mentre il commesso soffoca un risolino di compatimento (prima prova costume della stagione balneare).

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
può capitare di dare un senso logico ad ogni cosa

E non è forse questa la definizione di "arte"? Cercare di dare un senso logico a una cosa (la vita) che di senso in sé non ha proprio per niente?

Ergo, lo sforzo quasi comico del protagonista per razionalizzare fino all'estremo può essere interpretata come lo sforzo (altrettanto inconsapevolmente comico) dell'uomo di volere con la forza ricondurre alla ragione la propria esistenza.

L'Arte che regge lo specchio alla Natura... mentre il commesso soffoca un risolino di compatimento (prima prova costume della stagione balneare).

--

Alain

quoto tutto in pieno Alain! thumbup.gif

i tuoi spunti d'altronde sono sempre interessanti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Letto e apprezzato parecchio, malgrado sia una capra in matematica a mia volta icon_wink.gif

L'iper-razionalità autistica di Christopher, a distanza di anni, mi ha anche aiutata a trovare dei begli spunti per analizzare la figura del malato mentale in una commedia di Eduardo De Filippo; un salto letterario meno improbabile di quanto sembri, lo giuro.

Infine,

se vi piacciono quei libri che non si sa bene se facciano sorridere o piangere.

Sono i libri migliori!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è piaciuto il modo in cui ha reso il protagonista, ma la trama era veramente ridicola.

Nota negativa per la traduzione: a pagina nonricordoquale c'è un porcone. Tuttavia non esistono le bestemmie in inglese: Jesus Fucking Christ non ha lo stesso significato che ha la sua traduzione letterale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un pomeriggio afoso mi ha portato a cercare un po' di refrigerio nella biblioteca comunale e imbattermi in questa lettura piacevolmente agrodolce, divertente e commovente nel POV del ragazzino autistico. La trama iniziale da giallo si risolve a metà libro ma d'altronde questo è un finto giallo che il ragazzino decide di scrivere deciso a risolvere il caso del cane ucciso nel giardino della vicina. In realtà il libro è più un diario cronachistico che porta ad addentrarci nella testa e nei meccanismi di un soggetto autistico. Nella mia parziale ignoranza della patologia ho comunque trovato verosimile il POV del ragazzino. Poi la lettura è allietata dalle frequenti illustrazioni che il ragazzo inserisce a titolo esemplificativo (mi ha fatto morire quando ha dimostrato che la costellazione di Orione può anche diventare la costellazione della Caffettiera).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Letto tanto tempo fa, in prima superiore, grazie alla mia professoressa di allora. Quasi non ricordo più la trama se non a grandi linee, ma mi aveva colpito e ricordo tuttora il punto di vista del ragazzino, un modo di vedere le cose per me del tutto alieno, eppure per certi versi anche curiosamente "normale". All'epoca era stata una lettura di grosso impatto. Aveva avuto il pregio di farmi rendere conto di quanto potesse essere diversa una mente, di quanto la logica stessa potesse cambiare e come noi tutti non siamo altro che punti di vista. E allo stesso tempo di quanto siamo tutti umani :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×