Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

heltskel

I 5 romanzi più sopravvalutati di sempre

Post raccomandati

5 - Il gattopardo, T. Lampedusa

4 - Il ritratto di Dorian Gray, Wilde

3 - Madame Bovary, Flaubert

2 - La strada, McCarthy

1 - Cent'anni di solitudine, G. G. Marquez

questi secondo me, per voi, invece??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Niente abbreviazioni. Questo è un forum dedicato alla scrittura e ai libri, scempi da sms qui non se ne devono vedere.

In secondo luogo, questa classifica ha un qualche senso solo se argomentata; così è una lista inutile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono d'accordo sulla presunta sovravvalutazione del Ritratto di Dorian Gray, perché l'ho trovato un romanzo formidabile, dalla scrittura sopraffina e una caratterizzazione dei personaggi eccezionale. In effetti non capisco perché sia nella tua lista!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La strada è uno dei miei romanzi preferiti. Mi piacerebbe sapere per quale motivo lo consideri sopravvalutato. Domani faccio anch'io la mia lista perché adoro queste cose cattive :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

parlando di McCarthy secondo me sopravvalutato lo è Cavalli selvaggi. Non perchè sia un romanzo mediocre, però non capisco tutto questo gridare al capolavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Lista inutile: de gustibus distutandum non est.

Cambio ottica e posto la lista secondo il sig. presidente Silvio Banana:

- la costituzione italiana

- codice di procedura penale

- codice penale

- codice di procedura civile

- codice civile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Non sono d'accordo sulla presunta sovravvalutazione del Ritratto di Dorian Gray, perché l'ho trovato un romanzo formidabile, dalla scrittura sopraffina e una caratterizzazione dei personaggi eccezionale. In effetti non capisco perché sia nella tua lista!

Concordo. Per me è un gran libro.

E concordo con Bradipo: de gustibus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

O stai scherzando, o sei molto ma molto ma molto giovane, oppure non hai mai letto un buon libro.

Madame Bovary e Cent'anni di solitudine sono due capolavori, chiamarli libri sopravvalutati è una bestemmia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
O stai scherzando, o sei molto ma molto ma molto giovane, oppure non hai mai letto un buon libro.

Madame Bovary e Cent'anni di solitudine sono due capolavori, chiamarli libri sopravvalutati è una bestemmia.

e questo vale anche per gli altri tre, come sappiamo tutti.

Vista la presentazione del buon heltskel, propenderei per la seconda delle tue ipotesi, magari inquinata da un certo gusto per la provocazione (tipico dell'adolescente che deve affermare la propria ancora incerta personalità). Questo, si intende, per l'età mentale. Da altri riferimenti, temo però che la sua età anagrafica sia un pochino superiore ai 20... forse addirittura 25.

Ricordo inoltre quella scena di Manhattan in cui Diane Keaton si lancia divertita a popolare una "Accademia dei personaggi sopravvalutati" (tra i quali mette Bergman e "van Goch" -- sic), suscitando lo sdegno di Allen -- che poi infatti si innamora perdutamente della sventurata.

Chissà: forse heltskel conosce quella scena, e ci sta solo chiedendo attenzione e affetto... povero cucciolo... icon_razz.gif

--

Alain, che malgrado tutto si diverte con questi giochini scemi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alain, risparmiati le frecciatine, per favore.

O stai scherzando, o sei molto ma molto ma molto giovane, oppure non hai mai letto un buon libro.

Madame Bovary e Cent'anni di solitudine sono due capolavori, chiamarli libri sopravvalutati è una bestemmia.

madame bovary l'avrei inserito anch'io nella lista dei sopravvalutati. lo trovo orribile :queen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alain, risparmiati le frecciatine, per favore.

scusa.

Allora sto al gioco anch'io: trovo sopravvalutata la Bibbia (che rimane il libro più venduto di tutti i tempi).

Il protagonista non è credibile.

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alain, risparmiati le frecciatine, per favore.
O stai scherzando, o sei molto ma molto ma molto giovane, oppure non hai mai letto un buon libro.

Madame Bovary e Cent'anni di solitudine sono due capolavori, chiamarli libri sopravvalutati è una bestemmia.

madame bovary l'avrei inserito anch'io nella lista dei sopravvalutati. lo trovo orribile :queen:

Il fatto che tu lo trovi orribile non significa che sia sopravvalutato. Io trovo orribili i libri di Palahniuk, ma non per questo credo che sia un autore sopravvalutato, perché ritengo di avere un minimo di capacità nel discernere la bravura di un autore dal gusto personale.

Non capisco proprio come si possa affermare che Marquez o Flaubert siano autori sopravvalutati. Sarà sicuramente un mio limite eh, ma per me è inconcepibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sopravvalutati?

Me ne vengono in mente solo due, (magari gli altri tre mi vengono in mente parlando):

La solitudine dei numeri primi: I primi due capitoli sono decenti, il resto l'ho trovato inverosimile e soprattutto noioso.

Angeli e Demoni, per il quale vale la stessa espressione che Fantozzi usa per la corazzata Potionkin

--------

@Alain, la Bibbia è bellissima, ma forse tu ti riferivi al Vangelo. Io trovo molto bello anche quello, però.

@Heltskel, il Gattopardo non sono mai riuscita a leggerlo. Ma Cent'anni di solitudine... è uno dei libri più belli che abbia mai letto. Sei sicuro che magari non te l'abbiano dato come lettura obbligatoria a scuola e sai, prese come una medicina, anche le patatine fritte fanno schifo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Anche secondo me Angeli e Demoni, ma anche Il codice DaVinci sono due libri fortemente sopravvalutati.

E pure Stephen king è considerato da gran parte della critica (ma non da me) un autore fortemente sopravvalutato.

La verità è che si tratta di un argomento probabilmente troppo soggettivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 - Il gattopardo, T. Lampedusa

4 - Il ritratto di Dorian Gray, Wilde

3 - Madame Bovary, Flaubert

2 - La strada, McCarthy

1 - Cent'anni di solitudine, G. G. Marquez

questi secondo me, per voi, invece??

O ti sei basato solo sulla trama senza impegnarti per il contesto e altri elementi da considerare... Ciononostante quoto Ayame: messa così è abbastanza inutile e stupido, specie perchè parli di libri classici.

Dorian Gray il film o il libro?

Io trovo sopravvalutato la saga di Twiligth, chissà perchè? :queen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non se la prenda chi ha dato vita al topic, ma a me come dice Grillo sembra una cosa pazzesca. Ma si può fare la classifica di ciò che è stato sopravvalutato di più? non credo proprio, a ma ad esempio non è piaciuto "io Uccido" ma forse sono io che non ci sto con la testa visto che ha venduto più di tre milioni di copie, non mi è piaciuto nemmeno "il codice da Vinci" ma non sono piaciuti a me. Non credo che ci siano romanzi sopravvalutati e sottovalutati, è tutta una questione di piacere. come nella musica. a me piacciono i Kiss, ad altri fanno schifo. a me piacciono i Toto, altri non sanno nemmeno chi siano. A qualcuno non piace Frank Zappa, e allora?

P.S. se a qualcuno non piace Frank Zappa me lo faccia sapere e gli tiro il collo, chiaro? ok.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lista inutile: de gustibus distutandum non est.

Cambio ottica e posto la lista secondo il sig. presidente Silvio Banana:

- la costituzione italiana

- codice di procedura penale

- codice penale

- codice di procedura civile

- codice civile.

icon_cheesygrin.gif

Per me Coelho. Tutto ciò che ha scritto, anche se ho letto un libro e mezzo. Non mi capacito davvero del suo successo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il fatto che tu lo trovi orribile non significa che sia sopravvalutato. Io trovo orribili i libri di Palahniuk, ma non per questo credo che sia un autore sopravvalutato, perché ritengo di avere un minimo di capacità nel discernere la bravura di un autore dal gusto personale.

ma infatti credo che quando si parli di "autori sopravvalutati" (o di registi, attori, calciatori, politici sopravvalutati) si parla sempre di punti di vista soggettivi. per me flaubert è lento, noioso e la lettura di madame bovary è stata una tortura allucinante. ad altri può anche aver aperto universi mentali sconosciuti, ma quando ripenso alla mia esperienza, non posso che considerarla in negativo. soggettivamente parlando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non se la prenda chi ha dato vita al topic, ma a me come dice Grillo sembra una cosa pazzesca. Ma si può fare la classifica di ciò che è stato sopravvalutato di più? non credo proprio, a ma ad esempio non è piaciuto "io Uccido" ma forse sono io che non ci sto con la testa visto che ha venduto più di tre milioni di copie, non mi è piaciuto nemmeno "il codice da Vinci" ma non sono piaciuti a me. Non credo che ci siano romanzi sopravvalutati e sottovalutati, è tutta una questione di piacere. come nella musica. a me piacciono i Kiss, ad altri fanno schifo. a me piacciono i Toto, altri non sanno nemmeno chi siano. A qualcuno non piace Frank Zappa, e allora?

P.S. se a qualcuno non piace Frank Zappa me lo faccia sapere e gli tiro il collo, chiaro? ok.gif

In minima parte si può. Se si parla di Coelho quasi come un filosofo e poi si leggono frasi banali da pensatore improvvisato, è stato sopravvalutato. Così come Acciaio della Avallone non può essere presentato come un'acuta critica sociale.

ps. Adoro Frank Zappa icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Strada l'ho finito ieri, capolavoro.

Dorian Gray mai potuto sopportare.

Madame Bovary caruccio.

Gli altri due non pervenuti icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Coelho. Tutto ciò che ha scritto, anche se ho letto un libro e mezzo. Non mi capacito davvero del suo successo.

quoto in parte. Finta filosofia spicciola e medesima minestra riscaldata infinite volte.

Però che abbia successo (purtroppo) lo capisco... sai quanta gente ho visto osannare i suoi libri perchè "Non avevo mai letto qualcosa con significati così profondi?".

3 dei suoi libri li trovai anche carini, ma avevo 13 anni... probabilmente a rileggerli adesso avrei tutt'altra reazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Coelho. Tutto ciò che ha scritto, anche se ho letto un libro e mezzo. Non mi capacito davvero del suo successo.

Quoto. E rilancio con Zafon. Ecco, per me Zafon è un autore sopravvalutato, e di molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche se è un argomento troppo soggettivo, lo trovo interessante. Non so se posso fare una mia lista, perchè sarei tentata di mettere libri che non sono riuscita a finire e questo non sarebbe corretto. Non sono mai riuscita a digerire Il ritratto di Dorian Gray nè Coelho, quindi come faccio ad affermare che sono sopravvalutati, se ho letto solo i primi due capitoli?

C'è una cosa che però ho sempre pensato... linciatemi pure :) Se I promessi sposi fossero stati scritti da un autore inglese o da un russo (sempre del XIX secolo), non sarebbero così pesanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zafon non l'ho letto.

Io sono in fissa con Coelho, perché quando io scrivo banalità (spesso ahimè) mi struggo per non avere una mente più profonda e lui invece è ricco per questo.

Questa è la gioventù... stabilisce i propri limiti, senza domandarsi se il corpo ce la fa... e il corpo comunque riesce sempre a farcela.

È veramente troppo

Io non ce la faccio più

Mi serve una ricarica per tirarmi su

Ma un sistema rapido, infallibile e geniale

Fortunatamente io ce l'ho

Se me lo chiedete per favore

Il segreto io vi svelerò

Ma sì, ma dai! E diccelo anche a noi

Sono le tagliatelle di nonna Pina

Un pieno di energia, effetto vitamina

Mangiate calde col ragù

Col ragù!

E ancora:

Beati coloro che non hanno paura di domandare quello che non sanno.

il coccodrillo come fa

non c'è nessuno che lo sa

si dice mangi troppo

non metta mai il cappotto

che con i denti punga

che molto spesso pianga

però quand' è tranquillo come fa sto coccodrillo?...

icon_cheesygrin.gif

Ma l'idea più assurda che trovo in questo scrittore è questa:

Tutto l'universo cospira affinché chi lo desidera con tutto sé stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni.

Non so in che universo viva Coelho, nel mio non succede.

(scusate il momento zecchino d'oro)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

5 - Il gattopardo, T. Lampedusa

4 - Il ritratto di Dorian Gray, Wilde

3 - Madame Bovary, Flaubert

2 - La strada, McCarthy

1 - Cent'anni di solitudine, G. G. Marquez

questi secondo me, per voi, invece??

Perdonami helt, ma con tutte le "fatiche letterarie" - laddove per "fatica" intendo quella del povero lettore - di Moccia, Sophie Kinsella e Paulo Coelho da frantumare, ti sono venuti in mente cinque capolavori classici da inserire in questa lista?... Mah... Sarà che Bradipì ha detto una cosa sacrosanta - de gustibus - però... francamente non mi trovi per niente d'accordo!... Su nessuno dei testi citati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zafon! Ecco chi è davvero sopravvalutato. Giusto!

Ho letto Marina, che mi era stato consigliato come un mezzo capolavoro, e invece avrei voluto poter dare una pappina* all'autore tutte le volte che: un personaggio femminile era una famosa cantante dell'opera dal vissuto inverosimilmente tragico :facepalm:

e anche tutte le volte che: uno stormo di uccelli si levava in volo al passare del protagonista

L'avrei fatto nero...

*per chi non lo sapesse una 'pappina' non è solo del cibo dalla consistenza cremosa dato per lo più ai bambini, ma è anche uno scappellotto dato con la giusta carica di ironico e motivato disprezzo, a mo' di correttivo.

@ Nerina, non ho capito come mai tu abbia inserito lo zecchino d'oro... book6.gif ehm, no, non ho proprio capito.

O.T. per mio figlio il verso del coccodrillo è: "Boh?" e anche "Bah?" icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Coelho. Tutto ciò che ha scritto, anche se ho letto un libro e mezzo. Non mi capacito davvero del suo successo.

Quoto. E rilancio con Zafon. Ecco, per me Zafon è un autore sopravvalutato, e di molto.

mi aggiungo al club, dov'è che si fa la tessera?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me Coelho. Tutto ciò che ha scritto, anche se ho letto un libro e mezzo. Non mi capacito davvero del suo successo.

Quoto. E rilancio con Zafon. Ecco, per me Zafon è un autore sopravvalutato, e di molto.

mi aggiungo al club, dov'è che si fa la tessera?

Devi chiedere a Marina, quella che fa il Gioco dell'angelo all'Ombra del vento icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×