Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Minnie

Le strutture ricettive in Giappone.

Post raccomandati

Dunque, dunque o.o

Le strutture ricettive in Italia sono alberghi (hotel e motel), bed&breakfast, case vacanza, villaggi turistici, agriturismi eccetera eccetera.

Ora la mia domanda è questa: e in Giappone? Quali sono le strutture ricettive in giappone e che differenza c'è tra loro?

Ho letto da qualche parte che in Giappone esistono hotel per i "residenti" e hotel per i turisti, che differenza c'è?

Ci sono differenze sostanziali nel servizio offerto, nel trattamento, nell'alloggio, nell'arredamento, nella cucina?

E i centri benessere?

Da quello che mi è stato detto in giappone c'è una particolare cura del corpo perché si pensa che il corpo sia il principale mezzo di espressività. Questa "cura del corpo" giapponese è un qualcosa può essere ritrovato in un hotel o centro benessere? In che modo? C'è qualche collegamento con il teatro giapponese?

Insomma se io fossi una turista italiana in giappone che troverei di diverso per quanto riguarda i servizi offerti da hotel e centri benessere?

icon_cheesygrin.gif Purtroppo sono ignoranta in materia e devo lavorarci su per forza di cose -.-

Help!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Incredibile... sei riuscita a trovare un argomento del quale non so nulla surprice.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

In Giappone le case sono piccolissime e le pareti di carta (letteralmente). Ciò obbliga gli sposi che abbiano prole di età minore a rivolgersi ai "love hotel", molto più diffusi e belli rispetto ai notrani alberghi ad ore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I Ryokan sono diciamo pensioncine familiari, si dorme sul futon (materasso a livello pavimento che si srotola all'occorrenza), i pasti sono tradizionali giapponesi (colazione a base di pesce, zuppe, verdure, ecc. ).

Normalmente i giapponesi preferiscono questa sistemazione ai grandi hotel, a meno che non si tratti di businessmen o viaggi di rappresentanza.

Ovviamente i Ryokan sono ultra-tradizionali, il servizio è umile ma familiare e pulitissimo. Ti saranno date delle ciabattine e lo yukata da indossare. Lo yukata è una vestaglia modello kimono ma di tessuto "povero", cotone, lino, ecc. di colore solitamente chiaro. Lo trovi anche nelle camere dei grandi alberghi, non è considerato una vera e propria vestaglia, ma più una veste relax, è normale usarla anche in giro per i corridoi dell'hotel, soprattutto se nell'Hotel c'è un Onsen.

L'Onsen è quello che ho visto chiamare "centro benessere", anche se in realtà vuol dire "sorgente"... "terme". Ci sono vari livelli, dalla pozza di acqua sorgiva, al complesso di vasche di ogni forma e temperatura.

Io sono stata in Giappone in viaggio di nozze, sono stata all'Onsen di un albergo a 5 stelle, tutto di legno, vasche scavate nella roccia, getti d'acqua a quaranta gradi. C'era una vasca all'aperto, ho fatto il bagno di notte, di fronte a me c'erano i monti, l'acqua della vasca era bollente mentre l'aria esterna piuttosto fredda. Una cosa paradisiaca!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Voglio solo aggiungere qualche dettaglio a ciò che è già stato postato sopra icon_wink.gif

Nei grandi centri è facile trovare hotel in stile occidentale, soprattutto nei pressi di un aeroporto. La cosa particolare di questi alberghi è che il personale cerca di fingere di non essere giapponese. Difficilmente troverai qualcuno che ti parla nella lingua madre, anzi: vedendoti occidentale parleranno solo ed esclusivamente inglese, anche se gli risponderai in giapponese!

Poi esistono i ryoukan (si legge ryookan). Associali ad alberghi caratteristici, spesso posizionati in piccoli centri di impatto culturale e/o naturalistico. I giapponesi li preferiscono soprattutto perché offrono attività ricreative per la famiglia (come le sale da ping pong, le terme e i centri benessere, di recente campi da golf o impianti sciistici) e cucina locale. Ricorda che nella maggior parte dell'albergo è fatto divieto di utilizzare le scarpe poiché i pavimenti (tatami) sono fatti di stuoia, quindi estremamente delicati e difficili da pulire. Le sale da pranzo sono spesso caratteristiche (dal punto di vista occidentale) poiché presentano il tavolo basso e i cuscini, non le sedie icon_wink.gif

I Love Hotel sono un discorso particolare. Ricordi gli alberghi a ore italiani? In giappone sono fioriti soprattutto nel secondo dopoguerra e vengono usati principalmente per incontri sessuali. Tieni presente che non c'è nulla di reprovevole per un giapponese l'utilizzo di uno di questi hotel. Infatti, dato che la prassi è quella di non baciarsi in pubblico e, spesso, non è nemmeno di buon gusto tenersi per mano, i Love Hotel sono la soluzione inventata dai giapponesi per rendere decoroso il rapporto intimo. Oltre al fatto che, naturalmente, nelle case giapponesi lontane dalle metropoli è molto difficile avere della privacy, date le pareti di carta.

Esiste anche un'altra realtà, più adatta agli studenti fuori sede, che è quella delle Guest House. Dormitori con cucine e bagni comuni, caratterizzati da stanze piccole, ma accessoriate di tutto quello che serve. Tieni presente che, difficilmente, in una cucina della Guest House si troverà un tavolo. Di solito i gestori di questi dormitori sono persone anziane e, spesso, il coprifuoco non supera le 23.

Spero di essere stata utile ^^ la mia fonte sono io e la mia permanenza in Giappone per 3 mesi x°D

Oh, dimenticavo! Esistono anche gli Internet Café in cui si può dormire, detti anche Manga Kissa. Sono luoghi in cui poter consultare il computer, leggere manga come in biblioteca e, perché no, dormire un massimo di due notti. Tieni presente che la tariffa è a tempo e che è necessaria una tessera per usufruire di tutti i servizi. Il letto è solitamente posto in un piccolo loculo privato e i bagni (docce comprese) sono comuni.

bash.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oltre a tutto quello che hanno già detto ci sono anche i minshuku, da quello che ho capito (visto che me l'hanno spiegato in giapponese) sono quasi come agriturismi: sono famiglie di pescatori o contadini che nella stagione in cui ci sono turisti offrono un servizio di pensione. Magari Claire sa spiegarti meglio :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×