Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Braveheart

Scrittori senza laurea...

Post raccomandati

Secondo voi, se una persona ha scritto un romanzo ottimo ma dal su CV si evince che non l'autore non possiede alcuna laurea, potrebbe costituire un indice pregiudizievole per l'accettazione del manoscritto?

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

capirai che gran garanzia è una laurea in qualunque materia... oggi riesce a prendersi un pezzo di carta anche un totale ignorante. E magari quello con mille lauree è un pallone gonfiato che scrive un giallo con una prosa piena di paroloni e pesantissima.

Al massimo staranno a vedere se sei una persona che con le sue conoscenze potrebbe garantire un tot di vendite di base.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E magari quello con mille lauree è un pallone gonfiato che scrive un giallo con una prosa piena di paroloni e pesantissima.

stiamo pensando alla stessa persona? :sss:

also

0 romanzi

1 laurea

:asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo voi, se una persona ha scritto un romanzo ottimo ma dal su CV si evince che non l'autore non possiede alcuna laurea, potrebbe costituire un indice pregiudizievole per l'accettazione del manoscritto?

:)

Personalmente credo di no..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Se pensa che può ricavare soldi dal tuo testo, l'editore ti pubblica anche se hai scritto in cirillico sotto possessione demoniaca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se pensa che può ricavare soldi dal tuo testo, l'editore ti pubblica anche se hai scritto in cirillico sotto possessione demoniaca.

Ahahahahah

Grande!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo voi, se una persona ha scritto un romanzo ottimo ma dal su CV si evince che non l'autore non possiede alcuna laurea, potrebbe costituire un indice pregiudizievole per l'accettazione del manoscritto?

:)

Al massimo la laurea ti serve per fare l'ingegnere. Scrivere è un'arte, come la musica o il canto. Ci vuole solo tanto talento, immaginazione, fantasia e solide basi tecniche. Non esistono titoli di studio che ti danno queste cose...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, riguardo alla musica (e al canto) dipende da che musica intendi. Se si vuole andare oltre la musica pop gli studi servono eccome!

Certo, ci sono autodidatti di grandissimo talento anche nella musica classica, ma sono decisamente una minoranza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Allora hai speranze icon_lol.gif

C'è pure Alex qui al Wd, diplomato in ragioneria e con pubblicazioni alle spalle icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è assolutamente necessario avere un titolo di studio per pubblicare. Certo, questo non significa automaticamente che una laurea sia inutile per scrivere. La cultura personale è comunque importante, il problema è che esistono laureati che sono più ignoranti di gente che ha la terza media. Quindi diciamo che aiuta "avere molte conoscenze", indipendentemente dal grado di istruzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Allora hai speranze icon_lol.gif

C'è pure Alex qui al Wd, diplomato in ragioneria e con pubblicazioni alle spalle icon_cheesygrin.gif

ma poi mi sta venendo in mente che molti famosi scrittori non erano laureati, oppure avevano lauree che non c'azzeccavano nulla con la scrittura (mi sembra che Carlo EmiliO Gadda fosse un ingegnere)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono laureata in scienze politiche e con la scrittura non c'entra proprio niente. Ma lettere sarebbe stato il mio grande amore love1.gif (accidenti ai miei genitori che si sono messi di mezzo quando ho scelto la facoltà!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io avrei voluto tanto fare giornalismo, ma mi fu sconsigliato un po' da tutti... alla fine ho mollato gli studi per il lavoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io avrei voluto tanto fare giornalismo, ma mi fu sconsigliato un po' da tutti... alla fine ho mollato gli studi per il lavoro

hai fatto bene. Intendo a non studiare per fare il giornalista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Intendo a non studiare per fare il giornalista.

ma i giornalisti studiano? Strano: a sentirli parlare, o a leggere quel che scrivono, non si direbbe proprio...

--

Alain

Non lo so, so però che esiste una laurea in giornalismo ed era l'unica cosa che credevo potesse essere in linea con le mie aspirazioni, e cioè scrivere per vivere, farlo come lavoro.

poi è andata come è andata, ma non mi lamento...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per i giornalisti c'è un corso di due anni a numero chiuso cui si accede dopo aver conseguito però un'altra laurea (qualsiasi, se non mi sbaglio) e durante il quale si fa il praticantato.

Non saprei però se è obbligatorio frequentare questi corsi per poter fare il praticantanto o se si può fare anche senza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(ehm... la mia era una provocazione: vi ricordo che coi giornalisti ci lavoro... e che talvolta ho scritto per conto loro...)

--

Alain, che per la cronaca è (molto in teoria) geometra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah, non credo proprio sia necessaria. Io sono laureato in Lettere e Filosofia e prima mi ero diplomato al Liceo Classico, quindi una certa predisposizione per la letteratura e tutto ciò che concerne il leggere e lo scrivere è naturale che io l'avessi sin da giovanissimo. Ricordo che già alle elementari inventavo storie, mi occupavo di fumetti e raccontavo le favole per i miei fratellini.

Ma sinceramente è troppo riduttivo affermare che occorra la laurea: un conto è studiare la storia della letteratura, i vari autori ecc... Un altro conto è possedere il talento, avere la fantasia e saperla distillare nel modo giusto, riuscire a trasmettere le nostre emozioni agli altri, essere in grado di raccontare, di sviluppare, di descivere.

Tutto sta nella curiosità che si cela in ognuno di noi; è più importante leggere, leggere, leggere e ancora non è di per sè sufficiente per poter aspirarare a diventare un valido scrittore.

Non ci sono ricette, nè titoli di studio, nemmeno credo che possano avere valenza le scuole di scrittura creativa. Credo sia soprattutto un dono la capacità di scrivere e riempire i fogli bianchi delle nostre emozioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo voi, se una persona ha scritto un romanzo ottimo ma dal su CV si evince che non l'autore non possiede alcuna laurea, potrebbe costituire un indice pregiudizievole per l'accettazione del manoscritto?

:D

Parlo per quella che è la mia esperienza. No, la laurea non c'entra proprio nulla. E neanche un diploma se è per questo. Abbiamo un autore che ha una cultura immensa e ha la terza media. E in effetti non c'entra il partito politico, la religione, il sesso, ecc. C'entra che uno sia bravo a scrivere e che abbia scritto una bella storia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per i giornalisti c'è un corso di due anni a numero chiuso cui si accede dopo aver conseguito però un'altra laurea (qualsiasi, se non mi sbaglio) e durante il quale si fa il praticantato.

Non saprei però se è obbligatorio frequentare questi corsi per poter fare il praticantanto o se si può fare anche senza.

sì esatto, ma io sconsiglio di intraprendere questa strada, almeno qui in Italia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Alain, che per la cronaca è (molto in teoria) geometra

Me lo sentivo che eri un geometra.

Geometra? Chi l'avrebbe mai detto? Pensavo fossi laureato in lettere... surprice.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

anch'io sono ragioniera :DDD

e dico menomale che non hanno inventato la laurea in scrittura creativa, saremmo invasi da scrittori fatti con lo stampino che scrivono tutti (male) allo stesso modo :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite queenseptienna

Sono d'accordo con l'affermare che non serve a niente :sss:

Io ho fatto terza superiore e non ho nemmeno il diploma. Mi sento ignorante :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×