Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite ~Julia

Ha senso riscrivere un libro dopo tanti rifiuti e inviarlo di nuovo?

Post raccomandati

Ospite ~Julia

Un mesetto fa ho inviato il mio libro a svariate case editrici. Purtroppo, per problemi che non sto a spiegare, l'ho corretto e rivisto meno del necessario. Se io lo riscrivessi da capo, migliorandolo, poi potrei inviarlo di nuovo alle case editrici o me lo scarterebbero a priori?

Purtroppo mi rendo conto di aver fatto un po' un casino, ma spero di poter rimediare.

Grazie in anticipo per l'aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Ti conviene aspettare. Rivedilo (o riscrivilo) con calma, correggilo e poi lascialo per un paio di settimane (meglio ancora un mese) nell'hard disk e poi rituffatici sopra per le revisioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più fai invecchiare il tuo manoscritto, e più possibilità ci sono che tu ti accorga dei suoi difetti e li corregga. Aspetta e aspetta ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ~Julia

Ora ho seriamente intenzione di prendermi tutto il tempo necessario, cosa che purtroppo non ho fatto, inviandolo troppo presto.

Quello che vi chiedo, però, è: in una casa editrice, vedendosi arrivare per la seconda volta lo stesso libro della stessa autrice dopo averlo precedentemente scartato(altrimenti il problema non si pone), a distanza di mesi, come si comporterebbero? Renderebbero inutile il mio sforzo di correggerlo e migliorarlo cestinandolo a priori visto che l'avevo già inviato o no?

Sono sempre stata una persona molto frettolosa ma, se ne avrò la possibilità, cercherò di rimediare all'errore che ho fatto. :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le case editrici ricevono ogni giorno una montagna di proposte di aspiranti scrittori. Le CE devono avere a disposizione un certo numero di dipendenti che le leggano, e i suddetti lettori leggono quantità considerevoli di manoscritti (quando non li cestinano subito per palese impossibilità di pubblicazione): difficile che si ricordino di un manoscritto di esordiente in particolare. E comunque, più lo modifichi e più tempo fai passare, e più probabilità ci sono che non lo scartino a priori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite ~Julia
Le case editrici ricevono ogni giorno una montagna di proposte di aspiranti scrittori. Le CE devono avere a disposizione un certo numero di dipendenti che le leggano, e i suddetti lettori leggono quantità considerevoli di manoscritti (quando non li cestinano subito per palese impossibilità di pubblicazione): difficile che si ricordino di un manoscritto di esordiente in particolare. E comunque, più lo modifichi e più tempo fai passare, e più probabilità ci sono che non lo scartino a priori.

Benissimo, grazie mille per l'aiuto :)

Da oggi comincerò a lavorarci sopra. Questa volta, al diavolo la fretta! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sì, mi accodo agli ottimi consigli che ti hanno già dato.

Lavoraci con calma, non preoccuparti degli editori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non credo che ci siano problemi... In ogni caso è sempre meglio rivedere, rileggere attentamente ed eventualmente rimetterci mano prima di spedire il manoscritto.

A me era capitato di scovare alcuni errorini (magari superflui) e allora li ho corretti comunque. Non l'ho rispedito alle stesse c.e alle quali lo avevo già inviato ma almeno quando ho scoperto nuove case editrici ho potuto spedire il manoscritto nella versione più corretta possibile.

Nel caso di Intermezzi, con la quale ho iniziato i contatti, mi sono preso la briga però di segnalare i refusi che avevo notato dopo la spedizione e Chiara è stata così gentile da rispondermi prontamente per rassicurarmi che non sono certo un paio di refusi a fare la differenza!

Quindi, se il problema è irrilevante, è inutile rimettere mano a tutto il manoscritto. Si rischia di impazzire... per fortuna ci sono gli editor che, lontano dal fare miracoli, sono pagati proprio per aggiustare il testo, qualora fosse interessante e pubblicabile. icon_lol.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è da dire che, durante i mesi di attesa per una risposta delle case editrici, ci vengono in mente nuove idee, nuovi risvolti, nuovi dettagli, nuovi aggiornamenti da apportare al manoscritto.

Un testo è dinamico, non è stabile, non credo che esista l'apice della perfezione, solo tante limature nel tempo. Inevitabili. Uno dei punti a favore per chi, infine, ricorre al print on demand...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tutto sta a vedere se il romanzo, dopo la revisione che intendi fare, sarà "lo stesso". icon_wink.gif

Non è "tutto", ma è sicuramente una delle prime cose da controllare prima di spedire :-)

Non è facile immaginare a priori come sarà la risposta dall'altra parte. Ci sono validi motivi sia perché una redazione decida di vietare a priori ogni seconda occhiata, sia per non negarla di fronte a una lettera che promette (gentilmente, sempre) di aver compiuto il miracolo.

Integro il prezioso consiglio di Linda: non solo far riposare quel lavoro per almeno un buon sei mesi, ma iniziare subito almeno un altro progetto da proporre, e lasciare il primo progetto per giorni a venire, possibilmente se avrà già avuto fortuna il progetto più fresco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ti conviene aspettare. Rivedilo (o riscrivilo) con calma, correggilo e poi lascialo per un paio di settimane (meglio ancora un mese) nell'hard disk e poi rituffatici sopra per le revisioni.

Concordo, aspetta un pò di tempo prima... thumbup.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×