Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Logan

Roth, Philip

Post raccomandati

Ne pubblica a centinaia. Non lo sopporto. Sono tutti uguali.

La piantasse di sviluppare tematiche originali forse ai tempi di Andy Warhol (che pure lo aveva fatto meglio) e sfruttare le solite minoranze di genere per dare un tono all'opera. E tutto quel cancro. Diamine.

Qualcuno lo ama?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ricordo che una volta, il libreria, avevo aperto "il lamento di Portnoy" (perché citato da Woody Allen in un suo racconto). Lette poche righe, riposto, mai più considerato. Vale come giudizio?

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tra l'altro è amico di Kundera. Che è persino peggio di lui.

Di Kundera ho letto parecchi libri (a mia sorella piace molto) e per quanto non mi abbia mai entusiasmato non è che sia letame, dai. Fosse quello il letame saremmo in paradiso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fosse quello il letame saremmo in paradiso.

Amen, sante parole!

Ho letto tre suoi libri finora: Zuckerman scatenato, che non m'ha fatto né caldo né freddo; Lo scrittore fantasma, carino a tratti; Il complotto contro l'America, idea interessante e qualche passo bello, ma confusionario nell'insieme.

Fermo restando che, dovendo scegliere un Roth, preferisco di gran lunga Joseph icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io di lui ho letto L'animale morente e devo dire che mi era piaciuto. Ricordo ancora delle scene a distanza di tre anni, cosa che non mi succede spesso.

Poi se parlare di cancro sia una sua tecnica per attrarre - vendere - o se scrive libri uguali non lo so, perché ho letto solo questo di suo icon_lol.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

considerando che di suo ho letto solo Pastorale americana e che porterei quel libro su un'isola deserta in caso di apocalisse, direi che sì, lo sopporto :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
considerando che di suo ho letto solo Pastorale americana e che porterei quel libro su un'isola deserta in caso di apocalisse, direi che sì, lo sopporto :-)

perchè è il primo non che premio pulitzer.

poi ha fatto solo prodotti culinari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
considerando che di suo ho letto solo Pastorale americana e che porterei quel libro su un'isola deserta in caso di apocalisse, direi che sì, lo sopporto :-)

perchè è il primo non che premio pulitzer.

poi ha fatto solo prodotti culinari.

veramente "il lamento di Portnoy" è di quasi trent'anni precedente, e a me non ispirava.

la prossima volta sfoglierò Pastorale, ma parto mezzo prevenuto.

--

Alain

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Philip Roth è forse il mio scrittore contemporaneo preferito. E' vero che di per se il suo modo di scrivere è molto semplice e apparentemente non narra nulla di eclatante o con molta enfasi, ma questo dipende anche da come leggi un suo libro. Quando lessi "Indignazione" mi misi a piangere perchè intesi il modo di pensare e di vedere il mondo del protagonista. Pure io come lui sono molto indignata da quello che mi circonda e pure io come lui spesso a causa di questo mio indegno, sono appunto andata nei casini o rimproverata perchè dovevo essere più socievole con i miei compagni di classe... Inoltre la situazione familiare sua è molto simile alla mia, quindi quel libro mi ha letteralmente rapita. Ovviamente come detto prima, in questo caso il lettore non verrà trasportato tramite la lettura nei meandri delle vicende narrate, ma dovranno essere le sue esperienze personali a permettergli di comprendere il libro.

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×