Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite queenseptienna

Haiku

Post raccomandati

Ospite queenseptienna

Haiku

Componimento poetico in tre versi sciolti – rispettivamente di cinque, sette e cinque sillabe – tradizionale nella letteratura giapponese. Derivato dal renga, forma poetica molto usata dai monaci buddhisti nei secoli XV e XVI, emerse come genere distinto alla fine dell’epoca Muromachi.

Particolarmente suggestivi nella loro brevità epigrammatica, gli haiku generalmente affiancano due immagini contrastanti, consistenti in un’evocazione del luogo e della circostanza e in un’osservazione vivida ma allo stesso tempo evanescente; da questa connessione nascono stati d’animo ed emozioni che il lettore è libero di interpretare. Fra gli autori più rappresentativi del genere, che negli ultimi tre secoli ha ottenuto una crescente popolarità, oltre a Basho, considerato il più autorevole autore di haiku, Buson Yosa, Issa Kobayashi e Masaoka Shiki.

Lo haiku ebbe molti seguaci anche nella poesia europea, soprattutto nell’imagismo del primo Novecento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×