Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

gillissime

Tempo di percorrenza di una carrozza

Post raccomandati

Avrei una domanda un po' laboriosa. Devo capire quanto tempo si impiegava all'incirca a metà ottocento per recarsi dalla città di Colonia, in Germania, fino a Londra con una carrozza (suppongo trainata da 4 cavalli). Ho fatto qualche ricerca e ho visto che oggigiorno la distanza é di circa 600 km, mi chiedo quindi quanti giorni ci volessero all'epoca.

Era forse possibile ( e preferibile) fare il viaggio via mare passando da Anversa? Devo essere abbastanza precisa in questo dettaglio poiché la trama del giallo si basa anche sulla durata del viaggio, per cui non posso sparare a caso :rolleyes:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un imbarco è comunque necessario e certo vale la pena di  privilegiarlo rispetto alla percorrenza via terra. Penso anche non   fosse   conveniente usare una carrozza propria e  imbarcarla rispetto  al noleggio (di due, ovviamente); se necessaria noleggiare comunque i  cavalli per cambiarli con altri freschi   nelle varie tappe.

Occorre comunque una buona documentazione sulla frequenza e tipologia delle navi addette (il tratto di mare è modesto: un giorno o poco più),  sulle stazioni di posta (in genere distanziate di una ventina di Km.) ecc.

La durata del viaggio non dovrebbe  superare i quattro giorni,  al netto di attese per l'imbarco e altri impedimenti.

Modificato da sefora
integrazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, in effetti mi sono informata, ho trovato un libro francese intitolato "Une mer pour deux royaumes" nel quale viene raccontata con dettagli molto approfonditi la storia della frontiera marittima tra Francia e Inghilterra. La traversata partendo da Calais verso Dover durava poche ore o anche alcune decine a seconda delle condizioni atmosferiche, ed era possibile per i più abbienti noleggiare un'imbarcazione privata. Quindi la questione della traversata in quel punto non é un problema, bensi' lo é il resto del tragitto.

Come già detto non posso eccedere i sei giorni e 600 km percorsi in quel lasso di tempo mi sembrano un po' troppi. Per questo mi chiedevo se la rotta tra Londra e Anversa fosse utilizzata dai viaggiatori all'epoca, suppongo di si, ma avrei preferito avere una conferma. Grazie comunque!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, gillissime ha scritto:

Quindi la questione della traversata in quel punto non é un problema, bensi' lo é il resto del tragitto.

Mah, dovrebbero farcela... 

Fino alla fine del XVIII secolo, una diligenza viaggiava a una velocità media di circa 5 miglia all'ora (8,0 km / h), con il chilometraggio medio giornaliero coperto da circa 60 a 70 miglia (da 97 a 113 km), ma con miglioramenti le strade e lo sviluppo delle molle d'acciaio, la velocità aumentò, tanto che nel 1836 l'autobus di linea lasciò Londra alle 19:30, viaggiò di notte (senza luci) e arrivò a Liverpool alle 16:50 del giorno successivo, una distanza di circa 220 miglia (350 km), raddoppiando la velocità media complessiva a circa 10 miglia all'ora (16 km / h), comprese le soste per cambiare cavallo. Diligenza - https://it.qaz.wiki/wiki/Stagecoach

 

La diligenza trasportava una dozzina di persone, bagagli ecc. e aveva un peso proporzionato. Qui non si dice quanti erano i cavalli, ma non me ne risultano più di sei. Una buona carrozza trainata da quattro cavalli arriverà a 20 km/h.  Percorrerebbe quindi  i tuoi 600 in trenta ore viaggiando anche di notte. Puoi anche prevedere qualche sosta ristoro/ sonno nelle stazioni di posta.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante. Se é cosi allora potrebbe essere possibile percorere quei 600 km nel suddetto tempo, i miei personaggi non viaggiamo con particolare fretta ma suppongo che neppure quel citato autobus di linea gareggiasse per un primato con a bordo una dozzina di persone.

Potrei quindi farli viaggiare via terra tralasciando la rotta marittima Anversa-Londra.

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×