Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Eudes

Idee per un nuovo sito per aspiranti scrittori (e lettori)

Post raccomandati

5 ore fa, Eudes ha scritto:

Andrea: dopo aver venduto, la creatice di questo forum ha creato un nuovo sito suo. Pur con qualche differenza, molte impostazione di base ricalcano quelle di questo sito. 

 

Grazie per la risposta, Eudes.

Mi chiedo, però: qui siamo in dittatura, che non si può dire qual è? "Di là" ancora non mi risponde. Vado a cercarlo…

 

Fra tutte le cose che mi piacerebbe sottolineare, questa è forse quella più importante: un forum gestito da qualcuno che è parte in causa, e non super partes, non è un luogo di discussione libera. La cosa mi sembra piuttosto grave, dato che la scrittura è anzitutto libertà d'espressione. Comincio a credere che sia un bene chiudano tutto. La domanda successiva sarebbe: ma l'altro forum è di nuovo in mano a una parte in causa? Perché se sì, eviterei di trasferirci tutti lì, in massa per fare la stessa fine di oggi fra qualche anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

D'angelo, credo che nessuno mi avrebbe vietato pure di linkarlo, ho solo preferito non farlo. 

Credo ci siano abbastanza informazioni per saperne di più, per chi volesse recuperarle. 

 

Però su questo thread preferirei tornare a parlare del mio di progetto. 

Del resto, come thread per le varie alternative da considerare per il dopo wd credo sia più idoneo quello aperto da Ippolita. 

 

16 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

La domanda successiva sarebbe: ma l'altro forum è di nuovo in mano a una parte in causa?

Per i motivi di cui sopra, rispondo solo a quello che vorrei creare io:quello sarebbe in mano a me. 

Sicuramente si tenterebbero iniziative di vario tipo con qualche CE ma, fondamentalmente, resterebbe indipendente. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

ma l'altro forum è di nuovo in mano a una parte in causa?

 

Io sono abbastanza super partes. Abbastanza perché comunque facciamo servizi editoriali, soprattutto editing. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Eudes ha scritto:

Però su questo thread preferirei tornare a parlare del mio di progetto. 

 

Hai ragione Eudes, scusa per l'invasione ma quando mi hai citata volevo rispondere :scusa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

un forum gestito da qualcuno che è parte in causa, e non super partes, non è un luogo di discussione libera.

Ho letto ora il post di eudes, scusatemi. Metto sotto spoiler per non incasinare

Spoiler

Scusami ma non capisco il tuo pensiero. 

Tu vuoi che un terzo, che legittimamente ha interessi diversi e personali e non sempre capisce e condivide lo spirito del forum, gestisca il tutto solo perchè è superpartes (che poi, a dirla tutta, il vero lavoro sporco fino ad ora lo hanno fatto utenti normali promossi moderatori)

Guarda che è questo il motivo che ci ha portato a questa situazione. 

 

Modificato da Andrea28

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Eudes a me la tua idea piace molto, quindi hai la mia approvazione anche per spostare i miei contenuti (se si potrà fare). Vediamo prima cosa propone lo staff, visto che mi pare di capire che ne stanno discutendo anche loro. Anche se si creasse un altro forum dove migrare, penso che molti qui verranno comunque volentieri sul tuo sito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Eudes ha scritto:

Però, qualora chiudesse, e così hanno detto di voler fare, provo ad offrire un'alternativa.

È un'ottima alternativa. E sarebbe fondamentale non perdere lo storico degli utenti, ma anche quello relativo agli editori. Un servizio fondamentale. Il migliore. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Linda Rando ha scritto:

Abbastanza perché comunque facciamo servizi editoriali, soprattutto editing.

 

Sì, ho visto, Linda. Lo sai. Già sono un transfugo… :)

Grazie per rispondere e chiarire!

 

La questione, secondo me, è assai più diretta alle CE. Sono quelle che scass… ;)

Servizi editoriali come l'edigin sono un'altra cosa. È fastidioso non poter esprimere la propria opinione in libertà, purché non offensiva. Negativa si dovrebbe poter esprimere, sempre.

 

45 minuti fa, Gianfranco P ha scritto:

Secondo me super partes è un'illusione. Tutti hanno interessi. E poi quali sarebbero le partes?

 

Le case editrici? ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

, ho visto, Linda. Lo sai. Già sono un transfugo… :)

Grazie per rispondere e chiarire!

Ti ho visto <3 ci mancherebbe, comunque! 

 

3 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

È fastidioso non poter esprimere la propria opinione in libertà, purché non offensiva. Negativa si dovrebbe poter esprimere, sempre.

 

Questo si potrà fare sempre, te lo posso assicurare. E sono certa che da Eudes sarà la stessa identica cosa!

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aaargh! M'è scappato, scusate. Sono costretto a correggermi e aggiungere.

Edigin è come chiamano l'editing sul Pianeta Ditastorte.

 

E, @Gianfranco P, volevo aggiungere un minimo di spiegazione quando m'è partito il messaggio.

Con super partes intendo dire che in uno spazio libero si dovrebbe poter criticare in negativo chiunque, senza sconfinare nella maleducazione. Persino gli stessi proprietari dello spazio.

Questo secondo me significa "super partes" quando parliamo di un forum.

Impossibile? Non direi. Scrivo su Medium in inglese. Tu sai quanta gente critica, anche aspramente Medium? Li bannano? Li osteggiano? C'è censura? Nulla di tutto ciò. Le regole sono: no a certi tipi di discorso. Odio, razzismo, classismo, denigrazione… Molto semplice. Se sei civile, puoi dirmi che non ti piace per nulla ciò che faccio. Questo secondo me significa super partes.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Andrea28 ha scritto:

Tu vuoi che un terzo, che legittimamente ha interessi diversi e personali e non sempre capisce e condivide lo spirito del forum, gestisca il tutto solo perchè è superpartes

 

No, a me piacerebbe che anche in Italia, finalmente, si capisse cosa significa "super partes". Per ora è un latinismo che non trova riscontri, se non rari.

 

Questa logica per cui si accetta in modo passivo l'incapacità imprenditoriale italiana sta alla base di molti dei fallimenti dell'editoria nostrana. Non è quasi mai un crescere tutti assieme, pur se nella sacrosanta acqua al proprio mulino (e ci mancherebbe!). È un tutti contro tutti. Personalmente questa logica mi ha nauseato già nel 2005 ed è per questo motivo, più altri, che sono sparito dalla scena per quindici anni. E con molta cautela mi riaffaccio. Alla prima, vera rottura di palle sparisco di nuovo. Preferisco vivere.

 

Invece di accettare una logica sbagliata – e sì che è dimostrato che può funzionare altrimenti; non in Italia? La responsabilità è degli italiani – perché non proviamo a sognare una logica migliore per il futuro? Se devo vivere cose che già so vanno nella direzione sbagliata, preferisco non viverle. E, in tutta sincerità, spero si possa fare di meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

Non è quasi mai un crescere tutti assieme, pur se nella sacrosanta acqua al proprio mulino (e ci mancherebbe!). È un tutti contro tutti.

 

Applaudo sfrenatamente.

Sai quante iniziative sono naufragate perché "no, mi curo il mio orticello"? 🤬

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"A"

facciamo un gioco? Si intitola metti la "A" al posto giusto.

Vi do un indizio: sostituisci la "O" con una "A" all'interno di una parola latina storpiata, ridando così dignità a una lingua che molti credono morta.

:P

mi diverto, eh. 

è solo un gioco.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

Con super partes intendo dire che in uno spazio libero si dovrebbe poter criticare in negativo chiunque, senza sconfinare nella maleducazione.

Io sono stato su WD solo per 6 mesi, ma mi sembra che fosse esattamente questo. Almeno io ho sempre fatto così.

 

2 ore fa, Andrea D'Angelo ha scritto:

Odio, razzismo, classismo, denigrazione…

non li ho mai incontrati.

 

Se poi alludevi al fatto che l'attuale editore ci abbia condizionato, io non me ne sono mai accorto. Che ci sia stata una lotta fra - o intrusione indebita di - case editrici o altro, nemmeno. Mi è sempre sembrato un sito "a disposizione degli utenti".

 

Sulla questione del "sito super partes" probabilmente non ho capito di cosa parlavate. E' l'espressione che mi suona ridicola. Chiunque ha interessi. In un sito dove chiunque si può iscrivere le partes sono tante quanti sono gli iscritti.

Ho frequentato ahimè vari siti letterari. Le cose non funzionavano quando:

- mancava uno staff di moderatori che tenesse a bada i disturbatori, gli approfittatori e chi non rispetta le regole (bannando ad esempio gli account multipli; va bene che gli account devono essere anonimi, ma chi li crea deve essere individuabile perché resta comunque responsabile dei contenuti che posta);

- idem, di animatori che proponessero iniziative (l'iniziativa del singolo è quasi sempre solo di attirare l'attenzione su di sé, e di dedicare attenzione al massimo ai suoi amici - cioè ai suoi interessi -);

- il gestore interferiva con i contenuti degli utenti (senza che glielo chiedessero).  

"Super partes" per me vuole dire solo che, dopo avere enunciato i principi di base, ci si attiene a quelli e non si deroga mai (non si fanno eccezioni); e chi deroga o contravviene viene sanzionato, e se del caso allontanato. Insomma, che tutti vengono trattati allo stesso modo. 

Detto questo, a me sembra che, se il WD funzionava "abbastanza" bene (niente è perfetto) fosse solo grazie ai moderatori dello staff, che onestamente credevo che fossero pagati, invece ho saputo adesso che hanno sempre lavorato tutti gratis (e assolutamente "super partes"). Sono loro il vero "tesoro" del WD. Qualunque altro sito si creasse in alternativa al WD non funzionerebbe senza moderatori così.

 

Per cui approfitto, una volta di più, per ringraziarli. 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Signori, io dico che la sezione i nostri libri (senza che le CE possano postare di continuo i propri libri tutto il giorno, ma uno solo), l'officina, la lista CE e la zona cazzeggio devono esserci. Tutto il resto è un più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo alcuni la sezione "i nostri libri" è una zona morta, ma io sono favorevole, perché ci facciamo un mazzo per pubblicare un libro, almeno che si possa parlarne (poi va da sé che chi non partecipa non avrà neanche gente interessata al suo libro). Invece sarebbe utile un filtro: spammi il tuo libro solo se partecipi, anche per le CE.

Per me però è altrettanto importante la sezione documentazione, perché se scrivi un giallo e non sai una cippa di indagini di polizia, può essere utile avere le indicazioni di chi ne sa qualcosa (perché poliziotto o perché ha miocuggino nel settore) Lo stesso vale per i dubbi sulla grammatica (che io non ho, ma penso agli altri:P).

Insomma, bisognerebbe pensare un po' alle esigenze di tutti, se non vogliamo trovarci in 4 gatti (gatti buoni, ma sempre 4)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Silverwillow solo una domanda: il consiglio è rivolto al tipo di sito che vorrei creare io (come dire: metti qualcosa del genere, ma con quelle modalità) , a quello che stanno creando gli staffer in alternativa al wd, o a entrambi?

 

Diciamo che almeno in un caso non è questo il thread migliore per discuterne. 

 

Personalmente penso che le recensioni vadano fatte prima dell'uscita del libro, o immediatamente dopo. Ma per questo servono accordi con autori e CE. 

Altrimenti meno puntare su analisi lunghe e dettagliate, che però hanno un'utilita diversa dalla mera recensione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Eudes ha scritto:

@Silverwillow solo una domanda: il consiglio è rivolto al tipo di sito che vorrei creare io (come dire: metti qualcosa del genere, ma con quelle modalità) , a quello che stanno creando gli staffer in alternativa al wd, o a entrambi?

A chiunque voglia fare un sito utile per autori imbranati orfani del WD. Magari non c'entra niente col sito che avevi in mente tu, e in tal caso ti chiedo scusa per aver invaso la tua discussione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Silverwillow ha scritto:

Secondo alcuni la sezione "i nostri libri" è una zona morta, ma io sono favorevole, perché ci facciamo un mazzo per pubblicare un libro, almeno che si possa parlarne

Concordo! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Silverwillow ha scritto:

Secondo alcuni la sezione "i nostri libri" è una zona morta, ma io sono favorevole, perché ci facciamo un mazzo per pubblicare un libro, almeno che si possa parlarne (poi va da sé che chi non partecipa non avrà neanche gente interessata al suo libro). Invece sarebbe utile un filtro: spammi il tuo libro solo se partecipi, anche per le CE.

 

Quelli che la considerano morta sono coloro cui non frega di scrivere e pubblicare. Poi è stata uccisa da una sola CE che va limitata. Per chi pubblica è importante far vedere di aver pubblicato... pare strano, eh? :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che sia morta per colpa degli utenti (non Simone e Silverwillow ovviamente), che la sfruttano come mera vetrina autoreferenziale, senza dare un minimo contributo al forum. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Andrea28 ha scritto:

Io credo che sia morta per colpa degli utenti (non Simone e Silverwillow ovviamente), che la sfruttano come mera vetrina autoreferenziale, senza dare un minimo contributo al forum. 

Proprio per questo io (ma anche molti altri in chat) proponevano di farne una questione di merito. Dopo tot punti/interventi/quel che si vuole si può pubblicizzare il proprio libro. A me pare onesto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Silverwillow ha scritto:

Proprio per questo io (ma anche molti altri in chat) proponevano di farne una questione di merito. Dopo tot punti/interventi/quel che si vuole si può pubblicizzare il proprio libro. A me pare onesto

Sempre stato d'accordo a questa soluzione. 

I punti rischierebbero di essere arbitrari, però; meglio un tot. di commenti/interventi secondo me. Molti siti, anche molto meno strutturati di questo, lo fanno. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Andrea28 ha scritto:

I punti rischierebbero di essere arbitrari, però; meglio un tot. di commenti/interventi secondo me.

Ma anche gli interventi possono essere poco utili. Se si contano solo i messaggi, uno può scrivere qualunque boiata. I punti reputazione invece garantiscono che quella boiata sia stata apprezzata (utile o meno che fosse). La cosa migliore sarebbe che ci sia uno staff a decidere (come qui per diventare sostenitore), se un utente è davvero intenzionato a essere utile alla comunità o no e abbia quindi diritto a opzioni extra

Modificato da Silverwillow

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, Andrea28 ha scritto:

Sempre stato d'accordo a questa soluzione. 

I punti rischierebbero di essere arbitrari, però; meglio un tot. di commenti/interventi secondo me. 

A questa ipotesi sono favorevole (credo di averne parlato anche ieri in altri luoghi).

 

Pero ha ragione anche Silverwillow. 

 

Sì potrebbe fare per esempio, dopo 50 messaggi puoi chiedere uno spazio promozionale, ma va chiesto a chi gestisce il sito. 

Quello controlla gli interventi, e se sono boiate utili solo a far numero boccia la richiesta. 

 

 

Modificato da Eudes

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sezione è d'aiuto anche per comprendere meglio il mondo dell'editoria: si legge la quarta di copertina e poi si va a vedere l'editore che ha pubblicato. In questo modo ci si fa un'idea, capire i generi che una CE tratta non è male. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×