Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Komorebi

[N20-2] Ode al mattone

Post raccomandati

Pacco numero 9. Traccia di carbone:

Il vostro pacco contiene un mattone. Partite da qui per creare il vostro componimento.

Boa: Tutti versi devono contenere una figura di suono (Allitterazioni, onomatopeiche, assonanze).

 

Ode al mattone

 

Io matto con questo mattone in mano

domando: che ci faccio e dove lo ficco?

Oh mattone, SBAM, su chi fa baccano

ci resta stecco se non chiude il becco.

 

Fischia il vento e il fuoco scalda piano,

mattone a letto scacci il freddo secco.

Sei nella casa del gramo e nel maso,

in chiesa e in case chiuse sei di spicco.

 

Quale matto il mattone impacchettò?

Di unici utili usi tu fra altri godi

e spero, sigh, sia tu pur stregato.

 

Ti chiedo chiaro un caro portento:

per l’ode niente frodi, solo lodi,

io sia, CLAP, del contest re acclamato.

Modificato da Komorebi
modificato il titolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto carina, @Komorebi, ti sei cavato di impaccio con l'ironia e hai fatto bene.

La chiusa la butta un po' troppo in caciara, però... l'ho trovato un po' un autosabotaggio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti@Komorebi L'ho trovata molto piacevole da leggere e originale nell'impostazione (io non avrei saputo da dove iniziare, se non sbattendomi un mattone in testa). Sei stato bravo anche con la boa ingrata di figure retoriche in ogni verso, infatti suona tutto molto scorrevole. Il contenuto è simpatico e ironico, ed è anche bello ogni tanto leggere poesie che fanno sorridere.

Piaciuta(y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Komorebi occorrono ironia e competenza per far mordere la polvere ai concorrenti e stridere i freni ai lettori.

Ti giungano il fragore degli applausi e il boato della folla. Senza borbottare, hai trasformato una traccia cupa in uno schianto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Komorebi Ciao!

Certo che la traccia era pessima! Ci voleva tutto il tuo estro per cavare fuori da una situazione disperata qualcosa di godibile. E godibile è il tuo sonetto, davvero difficile fare di meglio con le carte che avevi in mano.

E però... l'ultima strofa... come dire?... gigioneggia un po' troppo, ed è un peccato perché l'originalità del testo avrebbe fatto apprezzare la poesia per tutto il buono che conteneva. Così, invece sembra che tu sia stato il primo a non crederci. Peccato.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×