Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

dieg0

mini gruppo di supporto Zoom per scrittori pigri ;-)

Post raccomandati

Ciao a tutti!

 

Durante questo 2020 così strano e difficile, mi è tornata la voglia (e fissa, e ambizione) di scrivere un romanzo. Problema: ho un lavoro a tempo pieno, un secondo lavoro da papà, e un paio di interessi - mia moglie direbbe ossessioni - extracurricolari (soprattutto musica e cinema). Insomma il tempo scarseggia.

 

Mi sono imbattuto recentemente in un format inglese che si chiama "Mothers who make". In sostanza una mezza dozzina di mamme creative si incontrano su Zoom una volta al mese per fare quattro chiacchiere su come procedono i rispettivi progetti. Da quel che mi dicono queste mamme, alla fine dell'ora che passano insieme si sentono incoraggiate, motivate, ecc.  Insomma pare la cosa funzioni, e mi piacerebbe replicarla con un gruppo di aspiranti scrittori/scrittrici che magari (come me) hanno poco tempo a disposizione e trarrebbero giovamento da un mini "gruppo di supporto" con il quale confrontarsi una volta o due al mese.

 

Non mi immagino chiamate nelle quali discutere nel dettaglio di cosa scriviamo. Piuttosto questo sarebbe un modo di creare una routine che mi (e ci) dia una motivazione in più quando a fine giornata la scelta (almeno nel mio caso) è tra tra una pagina vuota e Netflix ;-)

 

Se qualcuno fosse interessato può contattarmi (diegobironzo [at] gmail.com) o lasciarmi un recapito qui sotto.

 

NB: questa idea è assolutamente senza fini di lucro, e non ha altro scopo se non quello descritto, di creare un piccolo gruppo "focalizzato" di 4-5 persone che si trovano nella stessa situazione.

 

PS

Un paio di altre cose su di me:

- libro preferito: La schiuma dei giorni di Boris Vian

- autore preferito (al momento): l'incredibile Roberto Bolaño

- progetto attuale: un romanzetto "contemporaneo", breve (~50 mila parole) al quale sto lavorando da qualche mese. Ho scritto circa 1/4 della prima bozza.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi piace moltissimo la tua proposta e, se mi volete, mi ci iscrivo. Tanto più che non soltanto faccio un lavoro completamente diverso (insegno fisica all'università), ma lo faccio pure in condizioni nuove, didattica  distanza, e per certi versi pure frustranti. 
Libro preferito: l'Odissea

Autore preferito: Ernest Hemingway e Italo Calvino

Progetto attuale: un romanzo preistorico, ambientato nel Mesolitico. Lunghezza prevista circa 100 mila parole, un terzo delle quali sono già state scritte.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, SeeEmilyPlay ha scritto:

Veramente @Ezio Bruno un romanzo preistorico ambientato nel Mesolitico? E hai già pensato a chi potrebbe pubblicarlo?

Prima di pensarci vorrei finire di scriverlo. Tu hai d suggerirmi qualche editore?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ezio Bruno quello che volevo dire è che, dato il soggetto, secondo me potrebbe essere difficile trovare un editore interessato. Perciò ti consiglierei di cercare di capire se questo tipo di romanzo poi è vendibile, per esempio vedendo se ci sono precedenti... magari esiste già un filone (Jurassic Park?) e tu potresti inserirti... non so bene come possa essere il tuo romanzo (anche se un po' mi incuriosisce) quindi devi vedere tu. La domanda dovrebbe essere: il mio romanzo dal tema così inusuale può avere un pubblico? Se sì, ottimo, se no, posso sempre cercare di dargli un twist in modo che lo diventi. Volevo solo dire che è un soggetto un po' rischioso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@SeeEmilyPlay, ci sono tanti precedenti di romanzi preistorici e ce ne sono di belli e di brutti. Persino Mark Twain vi si è cimentato (Il diario di Adamo e Eva), un evergreen del genere sono i bellissimi Flintstone di Hannah e Barbera, un tempo noti come gli Antenati. Più recentemente Jean Aouel, con il ciclo I figli della Terra, ha avuto un grosso successo commerciale. C'è un film del 2008 di  Roland Emmerich (10000 a.C.), anche se non mi è piaciuto affatto. Naturalmente, non c'è l'inflazione, come per i generi oggi imperanti, ma non mi pare si tratti di un tema inusitato.
Indubbiamente il soggetto è difficile, ma per quanto sia il mio primo romanzo non si tratta del mio primo scritto e sono abituato a correre i miei rischi. Anzi, li trovo necessari, come il pepe in una buona carbonara. Sono sicuro che molti editori storceranno il muso quando si ritroveranno tra le mani il manoscritto e lo getteranno nel cestino senza degnarlo neppure di un'occhiata, ma penso anche che forse qualcuno di essi lo leggerà e come me troverà  questo tema inusitato e intrigante.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/12/2020 alle 15:47, Ezio Bruno ha scritto:

Mi piace moltissimo la tua proposta e, se mi volete, mi ci iscrivo.

 

Scusa Ezio, riemergo solo adesso dalle vacanze ;)

 

Ottimo, mi fa molto piacere!  Sto ancora cercando un paio di altri volontari per partire con il progetto, sono in attesa di risposte anche su altri forum. Se per caso conosci altri che potrebbe essere interessati ti prego di passare loro i miei dettagli (diegobironzo [at] gmail.com) o invitarli a scrivere qui.

 

Nel frattempo se volessi mandarmi anche tu una mail, mi salvo il tuo contatto per farti sapere quando siamo pronti a partire. Mi piacerebbe organizzare una prima chiamata entro febbraio se appunto si fanno avanti altri 2-3 scrittori :-)

 

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/12/2020 alle 18:31, dieg0 ha scritto:

 

Mi sono imbattuto recentemente in un format inglese che si chiama "Mothers who make". In sostanza una mezza dozzina di mamme creative si incontrano su Zoom una volta al mese per fare quattro chiacchiere su come procedono i rispettivi progetti. Da quel che mi dicono queste mamme, alla fine dell'ora che passano insieme si sentono incoraggiate, motivate, ecc.  Insomma pare la cosa funzioni, e mi piacerebbe replicarla con un gruppo di aspiranti scrittori/scrittrici che magari (come me) hanno poco tempo a disposizione e trarrebbero giovamento da un mini "gruppo di supporto" con il quale confrontarsi una volta o due al mese.

 

 

Non mi immagino chiamate nelle quali discutere nel dettaglio di cosa scriviamo. Piuttosto questo sarebbe un modo di creare una routine che mi (e ci) dia una motivazione in più quando a fine giornata la scelta (almeno nel mio caso) è tra tra una pagina vuota e Netflix ;-)

 

NB: questa idea è assolutamente senza fini di lucro, e non ha altro scopo se non quello descritto, di creare un piccolo gruppo "focalizzato" di 4-5 persone che si trovano nella stessa situazione.

 

Breve aggiornamento sul progetto di cui sopra, nel caso ci fosse qualche nuovo navigante interessato.

 

Un paio di scrittori si sono coraggiosamente fatti avanti (grazie Writer's Dream!), e al momento ci sono ancora 2 posti liberi per eventuali volontari :-) 

 

Contiamo in ogni caso di partire con la prima chiacchierata su Zoom a febbraio (una sera in settimana, dopo cena), quindi se qualcun altro è - come me - alle prese con un progetto di scrittura e gli/le va di provare l'esperimento, è pregato/a di contattarmi (diegobironzo [at] gmail.com).

 

Grazie :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torno per l'ultima volta sul tema per condividere un aggiornamento con i naviganti che non hanno ancora abbandonato la nave: la prima chiacchierata del gruppo avverrà mercoledi' 3 febbraio alle 21.00. 

 

Ci sono ancora due posti liberi, quindi se qualcuno si imbattesse in questo post e fosse interessato può contattarmi (diegobironzo [at] gmail.com).

 

:pirata:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×