Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Marcello

[N20-1] Siccità

Post raccomandati

Trama  sorprendente e inedita, scrittura impeccabile, sebbene mi si sia saltato agli occhi ( e anche alle orecchie) il terzetto "brontolio/borbottio/borbottio"; il primo borbottio va bene gicchè viene dopo il brontolio, ma per il secondo, vista la marcata assonanza, avresti potuto trovare un sinonimo (rombo sommesso, cupo?). Ovviamente è una sciocchezzuola, il testo si legge anzi si beve, nonostante parli di siccità, come fosse un bicchiere di acqua e anice, il cammino tra i paragrafi è una bella passeggiata, nonostante  il paesaggio offra solo qualche duna e sabbia bollente, il bagno è ristoratore per il personaggio e per il lettore, ammiccano entrambi; e qui nasce il miracolo di una scrittura ben riuscita. Il "miracolo" è presentato in modo così pulito che non posso fare altro se non i miei complimenti.

@Marcello(y)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Marcello ,

bellissimo racconto! Mi è piaciuto molto come hai interpretato la traccia. Il testo è originale e la scrittura impeccabile. Dalle descrizioni all'inizio ero in dubbio se fosse ambientato in Brasile (per il caldo e la siccità) o in Portogallo  (il pino marittimo e il riferimento storico farebbero pensare più a quest'ultimo). 

Unico appunto:

2 ore fa, Marcello ha scritto:

Olà!»

Olá, in portoghese ha l'accento acuto.

Ho rubato la Harley della tua traccia e ne ho messa una anche nel mio racconto (ci stava bene, secondo me, con la tua traccia dell'anima ribelle)

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello un altro splendido racconto. Certe atmosfere mi hanno ricordato Furore di Steinbeck. La scrittura pulita regala immagini vivide e una trama originale.  Davvero un’ottima interpretazione della traccia. Piaciuto moltissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Adelaide J. Pellitteri ha scritto:

il terzetto "brontolio/borbottio/borbottio"; il primo borbottio va bene gicchè viene dopo il brontolio, ma per il secondo, vista la marcata assonanza, avresti potuto trovare un sinonimo

Confesso, di moto non so nulla e avevo scritto "scoppiettio" per evitare la ripetizione. Poi però per documentarmi un minimo mi sono intrufolato in una chat di harleysti e mi sono imbattuto quasi subito in una querelle tra un senatore che rimproverava un nuovo adepto per avere usato proprio quel termine. Ti risparmio la spiegazione tecnica (anche perché quindici secondi dopo l'avevo già scordata :D), ma l'esperto concludeva che l'unico vocabolo consentito per il caratteristico rumore degli scarichi della HD era "borbottio". A quel punto ho subito cancellato il mio "scoppiettio", non vorrei mai che il WD fosse un covo di harleysti in incognito... :asd:

Grazie infinite per le tue parole ;).

 

@Mocher   grazie mille, felice che ti sia piaciuto.

 

1 ora fa, ivalibri ha scritto:

Dalle descrizioni all'inizio ero in dubbio se fosse ambientato in Brasile (per il caldo e la siccità) o in Portogallo  (il pino marittimo e il riferimento storico farebbero pensare più a quest'ultimo). 

È il Portogallo, che conosco molto bene ;); in Brasile invece non sono mai stato.

 

1 ora fa, ivalibri ha scritto:

Olá, in portoghese ha l'accento acuto.

Ah, ma io l'ho tradotto in italiano :eheh:!  Scherzo, grazie mille per il dettaglio che mi era sfuggito.

 

1 ora fa, ivalibri ha scritto:

Ho rubato la Harley della tua traccia e ne ho messa una anche nel mio racconto

:aka: Verrò a leggere appena trovo un attimo.

Grazie di cuore per tutto!

1 ora fa, @Monica ha scritto:

Piaciuto moltissimo.

Grazie mille @@Monica , ne sono felice!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi piace il miscuglio fra sacro e profano, fra leggenda e realtà.

Un racconto davvero bello, di quelli da tenere nel cuore e da raccontare attorno al fuoco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello ciao. Doveva per forza aver preso un colpo di sole  per sognare di  essere rimorchiato da una tipa  del genere xD  Non so se lo possa dire, ma mi pare che il racconto sia influenzato da quella fervida e appassionata cultura cattolica tipica del luogo. La Spagna fu il centro del cattolicesimo per diversi secoli ( basti pensare a Ferdinando o Carlo V, con il suo impero unito da una unica religione, quella cattolica). Non so se è stato, il tuo, una cosa voluta, e se  l'affinità di certe letture di stampo storico, abbiano in modo profano amalgamato il tuo racconto. Sacro e profano direi: è sempre un ottimo accostamento. Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Bestseller2020 ha scritto:

mi pare che il racconto sia influenzato da quella fervida e appassionata cultura cattolica tipica del luogo. La Spagna fu il centro del cattolicesimo per diversi secoli

Certo, però l'episodio citato qui (l'unico storico, perché la vicenda della Vergine è ovviamente frutto della mia fantasia), l'assedio di Lisbona di cui tratta anche il celebre romanzo di Saramago, segna la conclusione della "reconquista" portoghese, perché bisognerà attendere ancora più di tre secoli prima che si concluda quella spagnola.

Ti ringrazio infinitamente per l'attenta lettura :rosa:.

 

@Almissima grazie di cuore anche a te per le belle parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io il Portogallo me lo sono girato tutto in scooter 150 (ma sembrava un 125 dalla stazza). Da Porto fino all'estremo Nord di Geres, passando per i vigneti di Vilareal, per la Serra de Estrella dove ho fatto due bellissimi trekking, scendendo da Evora attraverso l'Alentejo fino all'Algarve e risalendo verso Lisbona con le varie Sintra e Quinta de la Regaleira, Aveiro, Serra del Caramulo (altri trekking) e tornato a Porto. 2600 km in 18 giorni.

Ma quella donna non l'ho vista.

 

Scherzi a parte mi è piaciuto molto lo stile (un po' abusata la figura femminile bella e impossibile che era - forse - frutto della sua fantasia o forse no). Però l'hai descritta moto bene e mi azzardo a dire sensuale. 

Giudizio molto molto positivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimenticavo: mi hai riportato alla mente il contest di due anni fa, forse. Tu eri nelle D euforiche e il tema era la siccità (almeno nella sfida fra me e Bango, non ricordo se era per tutti lo stesso tema). Le tue descrizioni sarebbero andate alla perfezione anche per quel contest.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, Ghigo ha scritto:

Ma quella donna non l'ho vista.

Ah, mi dispiace: dev'essere arrivata quando tu eri già ripartito... :asd:.

 

Idiozie a parte, complimenti: hai fatto dei bellissimi percorsi, li conosco quasi tutti (ma non ho fatto trekking, confesso), Evora poi è stupenda.

1 ora fa, Ghigo ha scritto:

Dimenticavo: mi hai riportato alla mente il contest di due anni fa, forse. Tu eri nelle D euforiche e il tema era la siccità (almeno nella sfida fra me e Bango, non ricordo se era per tutti lo stesso tema). Le tue descrizioni sarebbero andate alla perfezione anche per quel contest.

Quando ho letto ho pensato che tu ti stessi sbagliando, poi pian piano mi è riaffiorato qualcosa alla mente... Un altro racconto di ambientazione portoghese,  rimasto fuori dalla raccolta pubblicata nel 2018. Ci ho messo quaranta minuti a ritrovarlo: era rimasto nel vecchio PC, mai più rieditato, anzi completamente dimenticato. Poi, con il titolo, l'ho ritrovato anche qui  sul WD.  Grazie, mi hai fatto un regalo davvero enorme :rosa:!

 

E grazie di cuore anche per i complimenti ;).

 

@Poeta Zaza grazie mille anche a te per le note e l'apprezzamento :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Marcello ha scritto:

Quando ho letto ho pensato che tu ti stessi sbagliando, poi pian piano mi è riaffiorato qualcosa alla mente... Un altro racconto di ambientazione portoghese,  rimasto fuori dalla raccolta pubblicata nel 2018. Ci ho messo quaranta minuti a ritrovarlo: era rimasto nel vecchio PC, mai più rieditato, anzi completamente dimenticato. Poi, con il titolo, l'ho ritrovato anche qui  sul WD.  Grazie, mi hai fatto un regalo davvero enorme :rosa:!

 

lo ricordavo, quello del cane Diogo. Sono stato pure il primo a commentarlo all'epoca e ti avevo detto del mio viaggio di 2600 km e tu mi avevi parlato della bellezza di Evora. Un vero deja-vu :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Ghigo ha scritto:

Sono stato pure il primo a commentarlo all'epoca e ti avevo detto del mio viaggio di 2600 km e tu mi avevi parlato della bellezza di Evora. Un vero deja-vu

:yahoo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello

All'inizio pensavo fosse una storia d'amore sulla scia di un altro racconto letto qui sul WD, "Luca e il mare".

Invece è la storia di un miracolo riadattato ai nostri giorni.

Molto molto originale.

 

Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Kiarka ha scritto:

Molto molto originale.

 

Grazie :)

Grazie a te, cara. Felice che ti sia piaciuto :rosa:.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, caipiroska ha scritto:

ma che belli i tuoi personaggi!

Guarda che ho qualche annetto in più di Simão, non posso arrossire come lui :).

Grazie di cuore :rosa:.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che bella storia, davvero tanto.

La processione di cui scrivi all'inizio è servita, altroché 😅

Unico appunto - scusa - sono titubante sul fatto che una chiesa possa ospitare il dipinto di una Vergine nuda a cavallo; nel caso, di sicuro, non passerebbe inosservato. Per il resto niente da dire, è un racconto molto bello, suggestivo. 

 

Spoiler

Mi è rimasto lo spoiler, volevo eliminarlo, ma mi è rimasto. Lo impiego per un saluto 😊.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Marcello ha scritto:

La Harley

Sei un soverchio. Mi hai addirittura corretto il titolo della traccia. :lol:

Sei sempre degno del nome che porti, l'imperatore del WD! Racconto magnifico che con uno stile di gran classe trasporta nell'ambientazione affascinante del Portogallo (anche io ricordo un altro tuo bel testo ambientato da quelle parti), dove non ti aspetti di trovarci una Harley. I personaggi sono vividissimi, Simao molto simpatico e Maria sensualissima. Persino i comprimari genitori di lui sono ben caratterizzati nonostante le pochissime parole a loro dedicate. 

Il finale è la piega surreale arrivano inaspettati. 

Insomma, la nostra traccia non poteva finire in mani più giuste. Pienamente soddisfatto (e ci mancava). 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Joyopi ha scritto:

Sei un soverchio. Mi hai addirittura corretto il titolo della traccia. :lol:

:rotol::rotol:

 

4 minuti fa, Joyopi ha scritto:

Insomma, la nostra traccia non poteva finire in mani più giuste.

Grazie di cuore, felice di non avervi deluso!

 

3 ore fa, lauram ha scritto:

sono titubante sul fatto che una chiesa possa ospitare il dipinto di una Vergine nuda a cavallo;

Era venuto in mente anche a me, ma poi ho pensato a certe tele di Rubens che ho visto nelle Fiandre (mi pare di ricordare anche nella cattedrale di Anversa) e non me ne sono preoccupato più di tanto...

Grazie infinite per i complimenti :rosa:

 

@Ilaris @Pulsar grazie di cuore!

una :rosa:anche per voi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wow. Un gran bel racconto. Mi sembrava un po' troppo esagerata quell'amazzone, ma quando ho capito che era soprannaturale mi sono lasciato conquistare; come la città di Lisbona, che però a mio parere "non" è stata liberata dai Crociati :D. Belli i riferimenti sotterranei (la vergine Maria, il re Alfonso). 

La frase più bella:

Il 18/12/2020 alle 11:48, Marcello ha scritto:

«Ti rivedrò?» le chiede.

«Nei tuoi pensieri, sempre.»

Grazie @Marcello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è piaciuto molto il tuo racconto, @Marcello, innanzitutto perché hai portato la tua Harley su una strada imprevedibile, schivando gli schemi e i cliché in cui sarebbe stato semplice inciampare interpretando la traccia in maniera più convenzionale. Invece hai creato una storia originale, giocata sull’atmosfera e sull’elemento sovrannaturale, che ha come punto di forza una scrittura limpida, elegante e attenta ai dettagli. Ti faccio i miei complimenti (y).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Gianfranco P ha scritto:

Grazie @Marcello

Grazie a te! Felice che la mia amazzone ti abbia conquistato :rosa:

 

3 ore fa, Mafra ha scritto:

Invece hai creato una storia originale, giocata sull’atmosfera e sull’elemento sovrannaturale, che ha come punto di forza una scrittura limpida, elegante e attenta ai dettagli.

Troppo buona, grazie di cuore! :rosa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Marcello 

bravissimo, bellissima storia, scritta divinamente, parole, dialoghi, tu... già detto tutto, ma... ho capito che si trattava di un "miracolo" quando la signorina in maglietta bianca e mutandine e senza sudare, si è tolta la tuta di pelle prima di togliersi gli stivali e tutto questo elegantemente in piedi e senza fare acrobazie. Io per molto meno mi sono bruciata il polpaccio con la marmitta... :D

Ah, con una Harley, dovesse capitarti, meglio non andare negli sterrati, smetterebbe di borbottare ;)

 

Bellissimo racconto, bellissimo davvero. Ma che te lo dico  fare? :rosa: 

Grazie per avermi fatto sognare. 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cioè, ti ritrovi davanti questa gnoccona mezza nuda, poi intera nuda, ammicca pure e dice "che, non hai mai visto du bocce?!", poi ti dà il bacio casto (e sul casto inizia a sgretolarsi la speranza che il 2020 possa riservare na gioja) e poi si scopre CHE È VERGINE! :aka:

E pure mezza santa, mi pare di capire (anche se va in giro nuda a cavallo in chiesa) ... 

:buhu:

@Marcello, qua si soffre già abbastanza, mo se al povero Simao infieriamo pure le tentazioni alla Padre Pio non se ne esce.

Vabbè, manteniamoci puri...


 

Spoiler

 

:testamuro2:

Spoiler

bel racconto :P

 

 

 

 

Modificato da Edu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/12/2020 alle 11:48, Marcello ha scritto:

vi sfreccia sopra, a velocità impazzita, una Harley tonante.

La velocità è una grandezza vettoriale, non può quindi impazzire.

Ah, ah, sto scherzando, ma qualcosa dovevo pur dire oltre al comento di rito, l'unico possibile:  bellissimo racconto, bravo Marcello, eccetera eccetera...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/12/2020 alle 08:19, Talia ha scritto:

parlare di "uomo" è un piccolo inganno. 

Non hai tutti i torti, però lo svelo nella riga successiva... e d'altronde in quel momento lui crede davvero che sia un uomo. Avrei messo "guidatore", ma c'è due righe prima... Ci penserò in futuro se e quando lo rivedrò, grazie.

 

Il 20/12/2020 alle 08:19, Talia ha scritto:

forse avrei visto meglio il protagonista uscire deluso dalla visita al meccanico e andare in chiesa, così per caso, e poi da lì con un escamotage far citare al parroco la santa.

ho riflettuto anche su questo, però la combinazione mi pare un po' eccessiva. Preferisco pensare che il meccanico sia un cattolico osservante e abbia visto svariate volte il quadro.

Grazie infinite per tutto @Talia :rosa:.

 

19 ore fa, Edu ha scritto:

Vabbè, manteniamoci puri...

:asd: grazie anche a te, carissimo :rosa:

 

Il 20/12/2020 alle 01:09, paolasenzalai ha scritto:

Grazie per avermi fatto sognare. 

Addirittura... Grazie di cuore @paolasenzalai :rosa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×