Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Marco Scaldini

Abbandonare gli ebook?

Post raccomandati

Nei giorni scorsi sono incappato per caso in un sito dove è possibile scaricare ebook piratati. Fin qui niente di nuovo. Fra le migliaia di titoli scaricabili c'erano ovviamente anche i miei, e anche questo non è niente di nuovo. Mi ha però colpito un particolare: questo sito fornisce agli utenti la possibilità di valutare gli ebook scaricati con il metodo Amazon delle cinque stelle, e uno die miei libri aveva oltre millecento valutazioni. Ora, attraverso i canali legali quello stesso ebook ha venduto sì e no cento copie; se consideriamo che non tutti quelli che scaricano si danno poi pena di mettere una valutazione e che di siti come quello ce ne sono a decine, penso non sia azzardato stabilire un rapporto di almeno1:20 fra ebook acquistati regolarmente ed ebook piratati. Mentre per altri tipi di pirateria informatica sono state prese delle misure (più o meno efficaci ma comunque esistenti) non mi risulta che niente del genere esista per combattere la pirateria degli ebook. E quindi mi chiedo: ha ancora senso per un editore investire in un mercato così sottoposto alla frode? (Unica magra consolazione: da quelle mille e passa valutazioni ricavo un punteggio di quattro stelle su cinque:D)

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Momento: siamo sicuri che non sia una delle centinaia di piattaforme con finti ebook e finte recensioni? Una di quelle dove ci sono solo copertina e metadati dell'ebook, ma poi scarichi altro?

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Marco Scaldini ha scritto:

Nei giorni scorsi sono incappato per caso in un sito dove è possibile scaricare ebook piratati. Fin qui niente di nuovo. Fra le migliaia di titoli scaricabili c'erano ovviamente anche i miei, e anche questo non è niente di nuovo. Mi ha però colpito un particolare: questo sito fornisce agli utenti la possibilità di valutare gli ebook scaricati con il metodo Amazon delle cinque stelle, e uno die miei libri aveva oltre millecento valutazioni. Ora, attraverso i canali legali quello stesso ebook ha venduto sì e no cento copie; se consideriamo che non tutti quelli che scaricano si danno poi pena di mettere una valutazione e che di siti come quello ce ne sono a decine, penso non sia azzardato stabilire un rapporto di almeno1:20 fra ebook acquistati regolarmente ed ebook piratati. Mentre per altri tipi di pirateria informatica sono state prese delle misure (più o meno efficaci ma comunque esistenti) non mi risulta che niente del genere esista per combattere la pirateria degli ebook. E quindi mi chiedo: ha ancora senso per un editore investire in un mercato così sottoposto alla frode? (Unica magra consolazione: da quelle mille e passa valutazioni ricavo un punteggio di quattro stelle su cinque:D)

 

Le valutazioni sono fasulle, servono a truffare chi cerca il tuo libro piratato. Poi clicchi e ti chiedono di scaricare un virus.

 

Anche i miei sono stati piratati, ma si trovano su siti normali. Se clicchi i .ru o schifezze simili sono truffe. Ha senso investire sugli ebook perché il mercato maggiore per un piccolo autore. Chi scarica un ebook da cinque euro è un pezzente; è l'equivalente di chi nel 2020, con netflix che costa tredici euro al mese, va ancora a scaricare sui siti di streaming.

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le recensioni e il download sono uno specchietto per le allodole, tutto falso... Dubito fortemente che qualcuno si premuri di piratare e caricare libri poco conosciuti (che spesso sono anche gratis su unlimited) e soprattutto che tali libri possano avere mille e passa valutazioni.  

Detto questo, la pirateria dei libri la stanno combattendo come ogni altra forma di pirateria (hanno chiuso svariati gruppi telegram e siti che condividono torrent).

Una spallata definitiva gliela daranno quando Amazon (o chi per loro) si deciderà a fornire un servizio a costo fisso con ampio catalogo (Kindle Unlimited attualmente è piuttosto penoso), come hanno fatto i vari Netflix e Prime Video per film e serie tv.  

 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da italiano all'estero non rinuncio agli eBook nemmeno se mi pagano per farlo.

 

Secondo, chiamami romantico, ma da scrittore ciò a cui aspiro è essere letto, nonostante il sogno di poter vivere dei miei romanzi.

Il sogno resta, ma il senso di quanto scrivo non è arricchirmi, è comunicare. :) 

 

Non sto dicendo che tu no, ti spiego soltanto perché per me gli eBook sono una realtà e intendo considerarla tale anche per i miei scritti.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me hanno piratato anche i libri cartacei. Ne hanno fatto file scaricabili. O almeno i siti lo promettevano mettendo il mio nome Caty Caty 😁. Non so se fosse vero, ma per quanto mi riguarda, sono contentissima, dato che gli editori si dimenticano sistematicamente di mandate i resoconti. Copiate e scaricate pure, ragazzi: se lo meritano! 😆🤣😁

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molti libri non vengono scaricati e letti nemmeno quando sono gratuiti, quindi immagino che il tuo ebook piratato fosse di una grossa CE. La frode secondo me è relativa: molti lettori avranno scaricato l'ebook solo perché era gratuito, se avessero dovuto pagarlo ci avrebbero pensato su, quindi non sono clienti persi, ma curiosi che, se dovessero apprezzare il libro, potrebbero parlarne a qualcun altro, che a sua volta magari lo comprerà.

Dopo aver letto la discussione sono andata a controllare se trovavo una copia pirata dei miei. Ci sono rimasta malissimo nel non trovarla (uno ha un link su twitter, ma risulta scaduto)<_<A me avrebbe fatto piacere che qualcuno si prendesse la briga di piratarli e che altri volessero leggerli. Il mio punto di vista di autrice spiantata ovviamente sarà diverso da quello delle CE, che sui libri ci vivono, o degli autori più popolari. Per me non ha senso abbandonare gli ebook per questo, perché se un libro viene piratato vuol dire che è richiesto e altrove sta guadagnando, e pazienza se qualcuno lo leggerà gratis, secondo me non influisce troppo sulle vendite.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehi, non scherziamo, se mi togliete gli ebook io muoio, non mi piace nemmeno il titolo di questo topic... a parte che leggo così tanto che se non ci fossero gli ebook dovrei continuamente comprare case sempre più grandi, per farci stare i libri che leggo, e ovvio che non posso permettermelo, e poi non so se avete presente quanto si risparmia a comprare ebook invece di cartaceo... senza contare che se leggi per esempio in una lingua straniera, le difficoltà di procurarsi il cartaceo aumentano, mentre per l'ebook è un attimo, ma con l'ebook tutto è più immediato, c'è pure il dizionario e anche wikipedia collegati con il mio kindle, e nel caso che uno legga in una lingua straniera questi strumenti sono troppo utili, bisogna approfittare dei progressi della tecnologia, non temerli... no?

Poi altro discorso se parliamo dei libri per ragazzi e illustrati in generale (per esempio libri d'arte), quelli devono essere in cartaceo, non ci piove.

Perciò, editori, vi prego, continuate a investire in ebook e, anzi, se abbassaste un po' i prezzi, non sarebbe male. 

  • Confuso 1
  • Triste 1
  • Grazie 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×