Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ale Pedretta

Gli dei lumaca - Alessandro Pedretta

Post raccomandati

9788825413557.jpg

Titolo: Gli dei lumaca
Autore: Alessandro Pedretta
Collana: Horror Story

Casa editrice: Delos Digital
ISBN: 9788825413557

Data di pubblicazione (o di uscita): 3 novembre 2020
Prezzo: 1,99

Genere: Horror, Weird, Fantascienza

Pagine: 28

Quarta di copertina o estratto del libro: 

Alcuni medici chirurghi provenienti da diverse zona d’Europa si ritrovano accomunati dalla stessa idea: creare l’Uomo Nuovo. Inizialmente cominciano a operare sugli animali, cercando di creare ibridi che possano elargire l’input per le loro operazioni future. Poi si dedicano alle operazioni sui malati mentali, finché il tutto prenderà una piega sorprendente e inaspettata…

Musica di Wagner, medici nazisti, droghe, oscure presenze.

Che cosa è andato storto?

Link all'acquisto: Amazon: http://www.amazon.it/dp/B08MBMZ9CQ Editore: https://delos.digital/9788825413557/gli-dei-lumaca

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Recensione su Amazon:

 

"Spietato e diretto. Alessandro Pedretta scrive benissimo e, con un tono volutamente elegante, ci racconta una storia in cui la violenza e l'aberrazione vengono elevate ad opera d'arte. La creazione dei carnefici assume i contorni di una missione divina. Le vittime sono spersonificate, ridotte ad oggetti inanimati.
Il finale spiazza per il gusto lisergico che lascia sul palato.
Un grande autore, di cui consiglio vivamente tutte le opere."

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Seconda recensione su Amazon:

 

"Un racconto che rimanda agli horror più estremi e insopportabili visti al cinema. Qui, però, c'è la prospettiva distorta e malata del protagonista a fare da obiettivo con il suo ricco monologo interiore. E quello che mi ha colpito di più è proprio questo, il linguaggio, tipo di prosa particolare ed enfasi con cui descrive a se stesso e motiva il suo delirio estetico. Buona anche l'idea con cui si esprime nel finale, la sua "scoperta", rappresentata da un’immaginifica o comunque illusoria consapevolezza."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Recensione su Goodreads:

 

Francesca Giardiello rated it really liked it

Un racconto breve che riesce a centrare l'obiettivo: coinvolgere il lettore, regalargli conoscenza (perché il linguaggio è comprensibilissimo seppur ricercato, così se qualche parola non la si conosce, anziché rallentare la lettura si è invogliati nel cercarla per scoprirne il significato) e soprattutto smuovere la psiche di chi legge.

A prescindere dal finale che può essere più o meno nelle corde a seconda del lettore che lo affronta, è innegabile che il colpo di scena è riuscito.
La parte descritta potrà sembrare leggermente ripetitiva ma è l'espediente narrativo giusto e necessario per poter immergersi nella realtà in cui operano questi folli medici chirurghi, per immergersi nei loro gironi infernali fatti di droghe e musica a tutto volume.

Nazisti, Super Uomo, musica di Wagner. Cliché? Siamo sinceri.. se gli antagonisti fossero stati altri bene o male si sarebbe sicuramente incorsi nel "politicamente corretto" e i nazisti sono praticamente uno dei pochi gruppi di persone praticamente non più esistente avvicinabili all'essenza del male senza sbagliare proprio perché si parla di un capitolo storico andata, acclarato e conosciuto.

Sembra quasi di sentire la musica, la puzza, il peso delle tenebre. Alessandro scrive per un lettore consapevole e che conosce bene la letteratura ma senza perdersi in una prosa allucinatoria: il protagonista parla in prima persona in pieno flusso di coscienza, ciò lo avvicina tantissimo al lettore e gli permette libere riflessioni senza alcun filtro.

Personalmente ho trovato la lettura agevole, interessante e ben eseguita, una prosa sì ricercata ma assolutamente non esagerata; indubbiamente non è un racconto per tutti i palati e soprattutto non per coloro che vogliono qualcosa di "facile", ma è ottimo per un lettore attento e preso dalla costante ricerca di qualcosa di bene orchestrato perché con Gli dei lumaca trova una sinfonia horror che non permette di avere il tempo di porsi domande e l'unica cosa che concede è sangue e desolazione.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×