Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

johnnycombat

EDDAY

Post raccomandati

Ciao!

 

Qualcuno di voi ha acquistato i kit della Beretta Mazzotta dalla piattaforma Edday?

 

Che racchiudano cose interessanti, data la fonte, non ho dubbi... ma sono efficaci?

Valgono la cifra richiesta??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho solo dato un'occhiata al sito, ma senza acquistare nulla. Vedrò in futuro con i successivi kit (per ora mi pare ce ne siano solo due)!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi pare che i kit siano tre, ma per conoscere il costo di ognuno è necessario compilare il form di iscrizione. Costo che mi piacerebbe conoscere, non per iscrivermi (non ci penso proprio, come disse, mi pare, Bevilacqua, li considero soldi buttati), ma per capire a quale categoria di paganti sia rivolta l'iniziativa.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, FranCorvo ha scritto:

Ma che è?

Un sistema, neanche originale, per la spremitura dello speranzoso esordiente.

  • Mi piace 2
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, cheguevara ha scritto:

Un sistema, neanche originale, per la spremitura dello speranzoso esordiente.

Ah, ecco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/10/2020 alle 17:33, cheguevara ha scritto:

Mi pare che i kit siano tre, ma per conoscere il costo di ognuno è necessario compilare il form di iscrizione. Costo che mi piacerebbe conoscere, non per iscrivermi (non ci penso proprio, come disse, mi pare, Bevilacqua, li considero soldi buttati), ma per capire a quale categoria di paganti sia rivolta l'iniziativa.

 

Mi pare che il primo kit costasse 185€.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'iniziativa, oltre che esordienti speranzosi, penso sia anche rivolta a soggetti particolarmente giovani e inesperti della filiera editoriale.

Io appartengo a questi ultimi, non avendo esperienza della piccola o media editoria.

 

Mi piacerebbe capire se i kit forniscono degli strumenti per capire come arrivarci o se contengono sono una radiografia panoramica del mercato e nulla più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, johnnycombat ha scritto:

Io appartengo a questi ultimi, non avendo esperienza della piccola o media editoria.

 

Mi piacerebbe capire se i kit forniscono degli strumenti per capire come arrivarci

 

@johnnycombat

Come arrivarci? Cosa intendi? Tu vorresti lavorare nel campo dell'editoria oppure scrivere solo dei romanzi?

Nel primo caso, io ti consiglio un master universitario, invece, per l'altra opzione ti riferisci, forse, a come fare per pubblicare con la piccola o media editoria? L'invio dei manoscritti?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, TuSìCheVale ha scritto:

 

@johnnycombat

Come arrivarci? Cosa intendi? Tu vorresti lavorare nel campo dell'editoria oppure scrivere solo dei romanzi?

Nel primo caso, io ti consiglio un master universitario, invece, per l'altra opzione ti riferisci, forse, a come fare per pubblicare con la piccola o media editoria? L'invio dei manoscritti?

Quest'ultima. Pubblicare, ovvero, ancora prima, riuscire a farsi leggere etc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prima di acquistare qualsiasi cosa pensate bene, gran parte delle nozioni che vi servono le trovate in posti come questo. Ovviamente non esprimo un giudizio sulla qualità della specifica iniziativa perché non ho comprato nulla. 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non conosco il tuo percorso, ma per pubblicare occorre prima sondare, in diversi ambiti, le proprie qualità. Penso, ad esempio, a concorsi letterari, riviste letterarie che possono darci delle prime indicazioni. Spesso bisogna ricercare prima un contatto con i lettori, ascoltare i loro feedback, mettersi alla prova. Tutto questo per trovare una propria strada. Naturalmente, trovo quasi inutile aggiungere, bisogna leggere tanto per imparare dai grandi maestri, proprio nelle loro pagine sono riconoscibili dei "manuali di scrittura". La pubblicazione, poi, è un incontro, un'unione d'intenti tra l'editore e l'autore. Io ti consiglio di "scoprire" quali sono gli editori della tua regione e provare un primo contatto, anche solo per visitare i loro uffici e valutare quali sono le opere del loro catalogo. Riguardo all'editoria in generale, ognuno ha una visione diversa, io ti consiglio di fare le tue esperienze, tenendo poi conto delle conoscenze acquisite, tentare delle scelte più consapevoli.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, TuSìCheVale ha scritto:

Naturalmente, trovo quasi inutile aggiungere, bisogna leggere tanto

Non credo che sia proprio inutile: una cosiddetta scrittrice che è anche stata recentemente al primo posto nella classifica dei best seller (il nome l'ho già dimenticato perché non valeva la pena di ricordarlo), si è fatta pubblicamente un vanto di non aver mai letto un solo libro.

 

1 ora fa, johnnycombat ha scritto:

Mi piacerebbe capire se i kit forniscono degli strumenti per capire come arrivarci o se contengono sono una radiografia panoramica del mercato e nulla più.

Diciamo che ti tocca pagare per imparare a non farti fregare. Cioè, per non farti fregare inizi col prendere una fregatura. Almeno, è quello che mi è possibile desumere cercando di interpretare correttamente la pubblicità che fanno all'iniziativa nel loro sito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cheguevara ha scritto:

Non credo che sia proprio inutile: una cosiddetta scrittrice che è anche stata recentemente al primo posto nella classifica dei best seller (il nome l'ho già dimenticato perché non valeva la pena di ricordarlo), si è fatta pubblicamente un vanto di non aver mai letto un solo libro.

 

No, avevo scritto "quasi" :asd:. Tu ti riferisci alla De Lellis... "Non si nasce imparati", ma "io, modestamente, lo nacqui".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, TuSìCheVale ha scritto:

 

No, avevo scritto "quasi" :asd:. Tu ti riferisci alla De Lellis... "Non si nasce imparati", ma "io, modestamente, lo nacqui".

 

Per restare al magnifico Principe De Curtis: de gustibus non est sputazzellam!

  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal titolo viene da pensare che si preferisca l'esperienza alla lettura, anche se le due cose possono benissimo andare insieme. É anche vero che non puoi leggere perchè te lo ha prescritto il dottore, leggi perchè non ne puoi fare a meno, perchè qualcosa proprio ti incuriosisce e più o meno curiosi si nasce. Non ho letto quel libro quindi non so come sia scritto, e se l'autrice davvero non ha mai letto niente, chi ha fatto l'editing certamente lo avrà fatto anche per lei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Sunday Times ha scritto:

Dal titolo viene da pensare che si preferisca l'esperienza alla lettura, anche se le due cose possono benissimo andare insieme. É anche vero che non puoi leggere perchè te lo ha prescritto il dottore, leggi perchè non ne puoi fare a meno, perchè qualcosa proprio ti incuriosisce e più o meno curiosi si nasce. Non ho letto quel libro quindi non so come sia scritto, e se l'autrice davvero non ha mai letto niente, chi ha fatto l'editing certamente lo avrà fatto anche per lei.

Nemmeno io l'ho mai letto, né penso di leggerlo, quale che sia l'argomento trattato. Come non leggo, né penso di leggere, libri pubblicati a firma di varie cosiddette Very Important Person(s), famose per motivi diversi dalla scrittura o letteratura. Chiunque siano gli editor o ghostwriter che ci hanno messo mano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Figurati io. Anche perchè già dissento sul titolo, che di per sè è un manifesto di vita. E qui si apre un capitolo lungo un libro sulla strada che fanno i libri che pure non hanno gambe ma trovano un passaggio perchè l'autostop in minigonna o con il cartello vip paga. Mi viene in mente una prestigiosa casa editrice con una collana intera dedicata ai vip. Magari non tutti sono uguali, e alcuni di loro possono avere storie interessanti, come uomini o donne che hanno vissuto e imparato qualcosa, ma incoraggiare il fatto che scrivano libri a prescindere non fa altro che aumentare nell'immaginario collettivo l'idea che diventare famosi è una bella scorciatoia, ancora più conveniente se poi ti pubblicano come tiri fuori qualcosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×