Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Gianfranco P

Optical

Post raccomandati

https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/48818-mixl2-la-grande-scoperta/?do=findComment&comment=857073

 

Come una tavolozza di colori
in testa mi si affollano parole:
le azzurre dei ricordi, o di passione
rosse, e poi quelle verdi di speranza
o gialle d’allegria; di concretezza
color d’arancio, viola d’inquietudine,
e d’indaco sarà malinconia;
ma tutti insieme, se cerco il colore
che mi piace di più, velocemente
li faccio roteare nella mente:
ché tutti insieme voglion dire amore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una poesia originale, non c'è che dire. L'amore è fatto di tanti sentimenti e perciò di tanti colori come si evince dai tuoi versi... e non si è in grado di parlare davvero d'amore senza attingere all'intera "tavolozza", come fa il pittore quando deve creare un quadro complesso: non ci sarà un solo colore inutilizzato in quella tela. Perciò l'amore non è soltanto passione e speranza, non è fatto di soli sentimenti positivi; ed è vero anche il contrario.

Mi è sempre piaciuta l'idea di accostare i colori alle parole e ai concetti e penso tu abbia fatto bene a fare uso degli accostamenti più classici (verde-speranza, giallo-allegria), perché in tal modo il messaggio può arrivare davvero a chiunque, che salterà queste (scusa il termine) banalità per arrivare al cuore della poesia, alla ricerca del colore che in quel momento è il predominante nel comunicare quel proprio sentimento d'amore a qualcuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao@Gianfranco P
Questi versi graziosi, mi hanno fatto venire in mente una di quelle girandole colorate che mi piacevano tanto quando ero piccola.

Soffiavo e scommettevo col mio fratellino su quale colore rimanesse più in alto. 
A livello di musicalità c’è qualcosa con gira bene. Non so se dipenda dalla punteggiatura o dalla stesura

la prima parte sembrano pensieri in libertà. 

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

ma tutti insieme, se cerco il colore
che mi piace di più, velocemente
li faccio roteare nella mente:
ché tutti insieme voglion dire amore.

Nell’ultima parte invece hai usato lo schema ABBA e leggendo si ha la sensazione di una filastrocca.

 

il contenuto ė carino, sulla realizzazione puoi lavorare ancora un po’.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie del passaggio, @Luca Reano, e benvenuto su questo sito! Vedrai che ti troverai bene! (io ne ho visitati parecchi e questo è l'unico che non mi fa venire il nervoso...)

Giustamente dici che 

3 ore fa, Luca Reano ha scritto:

l'amore non è soltanto passione e speranza, non è fatto di soli sentimenti positivi

perché chi conosce l'amore (e chi non lo conosce?) sa che qualche volta è anche 

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

viola d’inquietudine,
e indaco di malinconia

Gli accostamenti vengono da una pagina di un mio vecchio racconto, in cui cercavo di capire a quali emozioni associare i colori dell'arcobaleno. Sono associazioni mie, e una parte dell'azzardo (una poesia è sempre un azzardo) consisteva nel vedere se poi queste associazioni fossero valide anche per altre persone. Fra rosso e passione mi sembra che non ci siano dubbi; ma sul resto si può discutere: ad esempio c'è il giallo della gelosia. E il verde speranza è banale, certo, però mettiamola così: io volevo che uno dei colori rappresentasse la speranza, che per me è forse la cosa più importante nella vita. E perciò non poteva essere che verde, no? :D

3 ore fa, Luca Reano ha scritto:

perché in tal modo il messaggio può arrivare davvero a chiunque

certo, io volevo davvero questo.

Ciao e grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @@Monica

1 ora fa, @Monica ha scritto:

A livello di musicalità c’è qualcosa con gira bene. Non so se dipenda dalla punteggiatura o dalla stesura

la prima parte sembrano pensieri in libertà. 

Immagino che volessi dire "che non gira bene". Se mi dici dove senti che s'inciampa, o s'impunta, o s'intoppa, mi fai un favore a dirmelo perché io sono un perfezionista e mi piace molto continuare a limare e ad aggiustare. Non farti riguardo: siamo in Officina! ;)

 A meno che tu non intenda che mancano le rime, e che uno degli endecasillabi è sdrucciolo. Ti accenno allora a come l'ho composta. Mi sono venuti di getto i primi due versi; poi avevo uno schema già fatto, a cui sono anche molto affezionato, perché quelle associazioni colori / sentimenti le avevo usate in una mia vecchia pagina. Non ho fatto altro che sistemarlo nel ritmo a endecasillabi. Sarebbe stato molto difficile mettere delle rime, e ancora di più secondo uno schema, perché troppe parole (anzi tutte...) erano già stabilite; e io cerco sempre di non piegare i concetti che voglio esprimere alle esigenze delle rime; caso mai rinuncio alle rime. Negli ultimi quattro versi ero più libero, e le ho messe. Sdrucciolo è ammesso, ma dipende dal contesto...

Vorrei non essere legato a nessuno schema: mi piace utilizzarli quanto "romperli". E quindi mi diverto anche a fare schemi "accennati" o "incompleti". Fra il verso completamente libero e quello a schema, ci sono infinite sfumature in mezzo.

1 ora fa, @Monica ha scritto:

una di quelle girandole colorate che mi piacevano tanto quando ero piccola

se sulla girandola ci sono i colori dell'arcobaleno, sai che cosa viene fuori? ;). In questa poesia ci sono parole "non dette". Sto facendo esperimenti per vedere se funziona come tecnica espressiva.

PS E la mia "Dilettante", non ti è piaciuta :S o semplicemente te ne sei dimenticata? :(

Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Gianfranco P Io adoro i versi liberi, per cui con me sfondi una porta aperta!  Quando ti ho detto che non “girava bene” non ho pensato a una possibile alternativa. Ho solo letto ad alta voce. In genere cerco sempre di farlo con tutti i testi e a maggior ragione con la poesia.

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

mi si affollano

Non metterei mi si

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

o di passione
rosse,

perché sei andato a capo?

 

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

, e poi quelle

Non lo metterei 

 

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

ma tutti insieme, se cerco il colore
che mi piace di più, velocemente
li faccio roteare nella mente:
ché tutti insieme voglion dire amore.

Nonostante la rima la ripetizione non è bellissima e anche l’inciso “gracchia” un po’. Prova a recitarla.

 

Dove la trovo la tua “Dilettante?”

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, @Monica ha scritto:

Non metterei mi si

e cosa metteresti?

6 minuti fa, @Monica ha scritto:

perché sei andato a capo?

perché l'endecasillabo era finito... :D

Sarebbe meglio così?

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

le rosse di passione, o di ricordi

azzurre; e quelle verdi di speranza

 

8 minuti fa, @Monica ha scritto:

ma tutti insieme, se cerco il colore
che mi piace di più, velocemente
li faccio roteare nella mente:
ché tutti insieme voglion dire amore.

Hai l'orecchio fine! Oppure abituato a qualcosa di meglio :D

La primissima versione aveva un settenario:

10 minuti fa, @Monica ha scritto:

ma se cerco il colore
che mi piace di più, velocemente
io li faccio girare nella mente:
ché tutti insieme voglion dire amore.

Onestamente non sono sicuro che questa fosse la prima versione; e non ricordo nemmeno perché l'ho cambiata... Però così non ha la ripetizione (a me però sembrava che la ripetizione fosse opportuna). Forse tu senti troppo forte l'allitterazione c...c di colore / che; e il ritmo ternario con gli accenti sulla 3a e sulla 6a in 

che mi piace di più, velocemente
io li faccio girare nella mente:

ma lo schema 3 - 6 - 10 è considerato regolare dalla tradizione, benché musicalmente 2 - 6 - 10 sia molto meglio. In effetti avevo cambiato anche per ottenere un verso 2-6-10 in più:

Il 13/9/2020 alle 19:31, Gianfranco P ha scritto:

li faccio roteare nella mente

che è più elegante.

E' un piacere per me parlare così di queste cose. Grazie. E complimenti anche per il racconto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora @@Monica

1) clicchi sulla mia immagine, e così vai alla pagina profilo; clicchi "vedi le mie attività" e la cerchi; sono in ordine di data, ed è del 20 luglio;

2) vai su Officina / Poesia e la cerchi; dovrebbe essere nella pagina 2;

3) clicchi questo link 

 

Grazie tantissime, sai :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Gianfranco P ha scritto:

Grazie del passaggio, @Luca Reano, e benvenuto su questo sito! Vedrai che ti troverai bene! (io ne ho visitati parecchi e questo è l'unico che non mi fa venire il nervoso...)


Grazie, @Gianfranco P! Non sono uno che gira troppo sui forum, ma questo posto mi piace! (devo solo capire bene come usare tag e citazioni) :)

 

12 ore fa, Gianfranco P ha scritto:

Gli accostamenti vengono da una pagina di un mio vecchio racconto, in cui cercavo di capire a quali emozioni associare i colori dell'arcobaleno. Sono associazioni mie, e una parte dell'azzardo (una poesia è sempre un azzardo) consisteva nel vedere se poi queste associazioni fossero valide anche per altre persone. Fra rosso e passione mi sembra che non ci siano dubbi; ma sul resto si può discutere: ad esempio c'è il giallo della gelosia. E il verde speranza è banale, certo, però mettiamola così: io volevo che uno dei colori rappresentasse la speranza, che per me è forse la cosa più importante nella vita. E perciò non poteva essere che verde, no? :D


E il racconto dove lo potrei trovare?
La concretezza di colore arancio in effetti è un accostamento alquanto particolare, anche perché la concretezza non è proprio un sentimento... ma mi piace che tu l'abbia inserita, perché l'amore è fatto anche di cose concrete, di fisicità (inevitabilmente, che la cosa piaccia o meno). Anche l'indaco è un colore che difficilmente si associa, anzi spesso viene dimenticato. Il verde va benissimo per la speranza, su questo sono d'accordo con te. Dopotutto, è il colore che si associa alla natura e agli alberi e direi che proprio questi sono da considerarsi la nostra speranza.

Mi ero dimenticato di parlare del titolo della tua poesia nel mio messaggio precedente. Optical, anche se di difficile intuizione, penso sia il perfetto termine per descrivere questa scelta del colore della tavolozza, di una forte sfumatura che combina più colori (che è l'amore), che si spande tra nero e bianco. Ti faccio i complimenti per avere pensato ad una cosa del genere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Luca Reano

il titolo originale era "Effetto ottico": quello che succede su quelle girandole con i colori dell'arcobaleno (che a me fecero vedere a scuola, tanti anni fa). Girando velocemente, i colori si fondono e si vede una luce bianca. 

"Optical" è un tipo di arte visiva, usato da artisti come Vasarely, Ridley ecc. 

Sul termine "concretezza", in effetti, che è più un atteggiamento che un'emozione, ho sempre avuto qualche dubbio se si potesse trovare di meglio.

Il "racconto" in verità era un brano del mio primo romanzo; che mi ero autopubblicato, e pensavo di proporlo a qualche editore; nel frattempo, l'ho piazzato su vari siti letterari; è stata una tale delusione, che ancora non ho voglia di ritornare a pensarci. Purtroppo, tutta la faccenda mi ha dato poi molta più sofferenza del divertimento con cui l'avevo scritto. (Spero che non succeda così a te col tuo!). Comunque, ti ho mandato il brano con un messaggio. :)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Gianfranco P ha scritto:

Ciao @Luca Reano

il titolo originale era "Effetto ottico": quello che succede su quelle girandole con i colori dell'arcobaleno (che a me fecero vedere a scuola, tanti anni fa). Girando velocemente, i colori si fondono e si vede una luce bianca. 

"Optical" è un tipo di arte visiva, usato da artisti come Vasarely, Ridley ecc. 

Sul termine "concretezza", in effetti, che è più un atteggiamento che un'emozione, ho sempre avuto qualche dubbio se si potesse trovare di meglio.

Il "racconto" in verità era un brano del mio primo romanzo; che mi ero autopubblicato, e pensavo di proporlo a qualche editore; nel frattempo, l'ho piazzato su vari siti letterari; è stata una tale delusione, che ancora non ho voglia di ritornare a pensarci. Purtroppo, tutta la faccenda mi ha dato poi molta più sofferenza del divertimento con cui l'avevo scritto. (Spero che non succeda così a te col tuo!). Comunque, ti ho mandato il brano con un messaggio. :)

Ciao


@Gianfranco P, non sapevo esattamente cosa fosse l'Optical di cui parlavi. Dalla definizione trovata sul web pensavo di aver compreso, invece ho capito solo ora. E forse adesso preferisco "Effetto ottico", perché come dicevamo l'amore può essere visto come la somma di quei sentimenti (per la teoria dei colori  l'appunto) e meglio si adatterebbe al modo in cui lo presenti nella tua poesia.
Sinonimi di "concretezza" che potrebbero indicare anche un'emozione è difficile trovarne. Corporeità, tangibilità, materialità sono da escludere. Attrazione forse, ma dipende poi dalla maniera in cui intendi che l'amore è concreto, reale (come fosse qualcosa che è possibile toccare, avvertire coi sensi).
Capisco, mi dispiace sia andata così. Ho letto il passo che mi hai inviato ed è molto bello secondo me il modo in cui descrivi il gallo colorarsi una volta terminata la notte!
Comunque il libro che ho scritto non potrà mai portarmi a una delusione tale, perché ho già raggiunto il primo e più importante traguardo; e ciò che verrà dopo non potrà mai in ogni caso avere lo stesso peso :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×